Museo donizettiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo donizzettiano
724BergamoMuseoDonizettiano.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàBergamo
IndirizzoVia Arena 9
Caratteristiche
TipoStoria, Musica
Apertura1906
Sito web

Il Museo donizettiano è situato a Bergamo (Città Alta) nel palazzo della Misericordia Maggiore di via Arena, antica sede dell'Istituto musicale Gaetano Donizetti, ed allestito nella sala che era la sala Consiliare della Congregazione della Misericordia Maggiore.

Aperto al pubblico nel 1906 per onorare la memoria di Gaetano Donizetti (Bergamo, 1797 - ivi, 1848), contiene ed espone diversi cimeli donizettiani tra i quali spiccano, oltre a una nutrita serie di autografi, gli arredi della stanza in cui l'artista morì.

I cimeli provengono inizialmente dalla collezione della baronessa Giovanna Ginevra Rota Basoni Scotti; a questi ne sono stati aggiunti molti altri provenienti dalla Biblioteca civica Angelo Mai, notevole fu il lavoro di raccolta di oggetti e spartiti ad opera di Guido Zavadini, che ne stilò il primo catalogo nel 1936.

Il percorso espositivo si divide in diverse sezioni, dalle origini e nascita fino alla sua morte, con una ricca serie di ritratti, partiture e strumenti musicali che ne completano la rassegna espositiva.

Luigi Deleidi detto il Nebbia, Donizetti e amici (1840)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuliano Donati Petténi, L'Istituto Musicale Gaetano Donizetti - La Cappella Musicale di S. Maria Maggiore - Il Museo Donizettiano di Bergamo, Bergamo, Istituto Italiano d'Arti Grafiche, 1928
  • Valeriano Sacchiero (a cura di), Il Museo Donizettiano di Bergamo - Catalogo, Bergamo, Centro di Studi Donizettiani, 1970
  • Fabrizio Capitanio, Il Museo Donizettiano in Bergamo - Guida per i visitatori, Comune di Bergamo, Assessorato alla Cultura e allo Spettacolo, 2002

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]