Amilcare Bietti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amilcare Bietti

Amilcare Bietti (Caravaggio, 14 maggio 1869Bologna, 2 gennaio 1930) è stato un medico italiano. Oculista di fama internazionale, autore di un trattato di oftalmoiatria ritenuto a lungo un testo di fondamentale importanza. Morto nel 1930, ebbe un figlio, Giovanni Battista che ne seguì, con non minori meriti e risultati, le orme. Discepolo di Golgi e Fuchs, dal 1899 al 1904 presso l'università di Padova è libero docente in Medicina e Chirurgia, professore nelle università di Cagliari (1908), insegna a Siena (1909) dove diverrà direttore della clinica oculistica, è di nuovo a Pavia dal 1923 al 1926 come Professore ordinario e quindi a Bologna dal 1926 come direttore della clinica oculistica[1].

Socio fondatore della Società Italiana di Oftalmologia Membro della Società Italiana di Biologia sperimentale Membro della Società Italiana per il progresso delle Scienze Membro della Société Francaise del Ophtalmologie Membro della Deutsche ophtalmologhische Gesellschaft en Heidelberg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi l'obituario di Cesare Mariotti alla sua morte

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN90332522 · SBN: IT\ICCU\SBLV\159752