Linea di successione presidenziale negli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lo stemma del presidente degli Stati Uniti d'America

La linea di successione presidenziale negli Stati Uniti definisce chi può divenire o agire come presidente degli Stati Uniti in seguito a incapacità, morte, dimissioni o rimozione dall'incarico (per impeachment e successiva condanna) di un presidente o di un presidente eletto.

Per garantire la continuità della linea di comando, nelle occasioni in cui sono riuniti nello stesso luogo tutti gli appartenenti alla linea di successione è previsto che un sopravvissuto designato si trovi in un altro posto.

Linea di successione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Questa è la lista dell'attuale linea di successione alla carica di presidente degli Stati Uniti,[1] come specificato dal Presidential Succession Act del 1947 e successive modifiche e integrazioni.

Posizione Ruolo[2] Attualmente
ricoperto da
Partito
1 Vicepresidente (Presidente del Senato) Kamala Harris Democratico
2 Speaker della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi Democratico
3 Presidente pro tempore del Senato Patrick Leahy Democratico
4 Segretario di Stato Antony Blinken Democratico
5 Segretario al tesoro Janet Yellen Democratico
6 Segretario della Difesa Lloyd Austin Indipendente
7 Procuratore generale Merrick Garland Indipendente
8 Segretario degli Interni Deb Haaland Democratico
9 Segretario dell'Agricoltura Tom Vilsack Democratico
10 Segretario al Commercio Gina Raimondo Democratico
11 Segretario del Lavoro Marty Walsh Democratico
12 Segretario della Salute e dei Servizi Umani Xavier Becerra Democratico
13 Segretario della Casa e dello Sviluppo Urbano Marcia Fudge Democratico
14 Segretario dei Trasporti Pete Buttigieg Democratico
[3] Segretario dell'Energia Jennifer Granholm Democratico
15 Segretario dell'Istruzione Miguel Cardona Democratico
16 Segretario degli Affari dei Veterani Denis McDonough Democratico
[3] Segretario della Sicurezza Interna Alejandro Mayorkas Indipendente

Ragioni per il mancato inserimento nella linea di successione[modifica | modifica wikitesto]

  • Mancanza dei requisiti previsti dalla Costituzione degli Stati Uniti, Articolo II:
    • Le persone che non sono cittadini statunitensi per nascita sono costituzionalmente ineleggibili al ruolo di presidente.
    • Le persone di età inferiore a trentacinque anni sono costituzionalmente ineleggibili al ruolo di presidente.
    • Le persone che non hanno risieduto negli Stati Uniti per quattordici anni sono costituzionalmente ineleggibili al ruolo di presidente.
  • I funzionari ad interim sono ineleggibili: per entrare nella linea di successione un funzionario deve essere stato confermato dal Senato degli Stati Uniti d'America, prima della morte, dimissioni, rimozione dall'incarico, inabilità o qualsiasi altro motivo per qualificarsi del Presidente pro tempore. Quindi i funzionari ad interim che non sono ancora stati confermati nel loro ruolo non possono rientrare nella linea di successione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Senato degli Stati Uniti, Presidential and Vice Presidential Succession: Overview and Current Legislation (PDF), su lieberman.senate.gov, 27 settembre 2004. URL consultato il 30 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2009).
  2. ^ (EN) Debbie Lord, A president resigns, dies or is impeached: What is the line of succession?, su WFTV.com, Cox Media Group, 18 giugno 2018. URL consultato il 18 giugno 2018.
  3. ^ a b Ineleggibile come Presidente non essendo nato negli Stati Uniti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]