Legislatura 2016-2020 della Romania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Legislatura 2016-2020
Romania Romania
ElezioniParlamentari 2016
Inizio21 dicembre 2016
Capo di StatoKlaus Iohannis
GoverniGrindeanu (2017)
Tudose (2017-2018)
Dăncilă (2018-2019)
Orban (2019-)
Camera dei deputati
PresidenteLiviu Dragnea (PSD) (2016-2019)
Marcel Ciolacu (PSD) (2019-)
Chamber of Deputies of Romania, 2016-2020.svg
Eletti: elenco
PSD
154 / 329
PNL
69 / 329
USR
30 / 329
UDMR
21 / 329
ALDE
20 / 329
PMP
18 / 329
Minoranze
17 / 329
Senato
PresidenteCălin Popescu Tăriceanu (ALDE) (2016-2019)
Teodor Meleșcanu (Ind.) (2019-)
Senate of Romania, 2016-2020.svg
Eletti: elenco
PSD
67 / 136
PNL
30 / 136
USR
13 / 136
UDMR
9 / 136
ALDE
9 / 136
PMP
8 / 136
Left arrow.svg VII legislatura IX legislatura Right arrow.svg

La Legislatura 2016-2020 è l'VIII Legislatura della Repubblica di Romania dopo la rivoluzione romena del 1989. È in carica dal 21 dicembre 2016.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Chiusa l'esperienza del governo tecnico di Dacian Cioloș, le elezioni parlamentari in Romania del 2016 premiarono il Partito Social Democratico (PSD) di Liviu Dragnea. Questi, tuttavia, non poté presentare la propria candidatura alla posizione di primo ministro per via di una condanna penale ricevuta, che stabiliva l'interdizione a tale carica[1]. Insieme agli alleati dell'Alleanza dei Liberali e dei Democratici (ALDE) di Călin Popescu Tăriceanu fu tra i promotori, quindi, della figura di Sorin Grindeanu, che divenne premier il 4 gennaio 2017.

Nei primi mesi del 2017 un'ondata di proteste investì il paese in relazione all'elaborazione di un'ordinanza in tema di grazia e di modifica del codice penale, argomento che fu molto risentito dall'opinione pubblica. Tra gennaio e febbraio 2017 migliaia di manifestanti si riunirono in diverse città della Romania chiedendo il ritiro dell'ordinanza, in quanto questa avrebbe favorito la corruzione e aiutato il presidente del PSD Liviu Dragnea ad evitare l'incriminazione in ulteriori inchieste in cui figurava come indagato. Il governo fu, alla fine, costretto a fare un passo indietro e procedere con l'abrogazione.

Con il passare dei mesi, per via di crescenti contrasti con il presidente del partito Liviu Dragnea, che lo accusava di non aver rispettato il programma di governo, nel giugno 2017 Grindeanu perse l'appoggio politico da parte del PSD, ma si rifiutò di dare le dimissioni[2]. Grindeanu, di contro, criticò Dragnea di voler accentrare il potere nelle sue mani[3]. In aperta rottura con i vertici del partito, il 21 giugno 2017 venne sfiduciato dal parlamento con 241 voti a favore e 10 contrari, a seguito di una mozione presentata dallo stesso PSD[4]. Su iniziativa di Dragnea nacque, quindi, il governo Tudose.

Il premier Mihai Tudose, tuttavia, entrò presto in polemica con diversi ministri, elemento che portò a nuove tensioni interne al PSD. Dopo soli sei mesi, quindi, il primo ministro fu costretto alle dimissioni dal comitato esecutivo del partito[5]. Il 29 gennaio l'europarlamentare PSD Viorica Dăncilă fu incaricata di formare un nuovo governo, rispettando la continuità con quelli precedenti. Il 1º gennaio 2019 la Romania assunse la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione Europea[6].

Nel corso del 2017 Victor Ponta, espulso dal partito dopo aver apertamente contestato Dragnea, fondò PRO Romania, che si proponeva di diventare un'alternativa socialdemocratica al PSD[7], che riuscì a formare un proprio gruppo parlamentare alla camera nel maggio 2019[8][9].

Il 26 maggio 2019 si tennero un referendum in tema di giustizia, promosso dal presidente Iohannis, e le elezioni per il parlamento europeo. Entrambi i voti segnarono un successo per l'opposizione e una sconfitta per la coalizione di governo. Il 27 maggio, inoltre, Liviu Dragnea subì una condanna a tre anni e sei mesi di detenzione per corruzione, che portò al suo arresto e alla decadenza dai suoi incarichi. La posizione vacante di presidente della camera dei deputati il 29 maggio fu colmata da Marcel Ciolacu (PSD), che sconfisse il candidato dell'opposizione Raluca Turcan[10][11].

Nel mese di settembre l'ALDE di Tăriceanu si ritirò dalla coalizione di governo, lasciando il PSD con una debole maggioranza. Il leader del partito, inoltre, abbandonò il ruolo di capo del senato, che il 10 settembre 2019 passò a Teodor Meleșcanu, sostenuto dal PSD. Il 10 ottobre 2019 il governo Dăncilă fu sfiduciato dal parlamento su una mozione presentata dall'opposizione.

Il 4 novembre 2019 prestò giuramento il governo monocolore PNL con a capo Ludovic Orban.

Governi[modifica | modifica wikitesto]

  1. Governo Grindeanu
    Dal 4 gennaio 2017 al 29 giugno 2017
    Primo ministro: Sorin Grindeanu (PSD)
    Composizione del governo: PSD, ALDE
  2. Governo Tudose
    Dal 29 giugno 2017 al 29 gennaio 2018
    Primo ministro: Mihai Tudose (PSD), fino al 16 gennaio 2018; Mihai Fifor (PSD), ad interim dal 16 gennaio 2018
    Composizione del governo: PSD, ALDE
  3. Governo Dăncilă
    Dal 29 gennaio 2018 al 4 novembre 2019
    Primo ministro: Viorica Dăncilă (PSD)
    Composizione del governo: PSD, ALDE (fino ad agosto 2019); PSD (da agosto 2019)
  4. Governo Orban
    Dal 4 novembre 2019
    Primo ministro: Ludovic Orban (PNL)
    Composizione del governo: PNL

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

  1. Gabriel Vlase (PSD), da dicembre 2016 a luglio 2018
  2. Cătălin Predoiu (PNL), da dicembre 2016 a settembre 2017
  3. Rovana Plumb (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2017
  4. Florin Iordache (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2017 e da aprile 2017
  5. Carmen Mihălcescu (PSD), da febbraio 2017
  6. Ben-Oni Ardelean (PNL), da settembre 2017 a settembre 2018
  7. Marilen Pirtea (PNL), da settembre 2018
  8. Eugen Nicolicea (PSD), da settembre 2018 a settembre 2019
  9. Vlad-Emanuel Duruș (USR), da settembre 2019
  • Segretari:
  1. Ioana Bran (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2018
  2. Corneliu-Mugurel Cozmanciuc (PNL), da dicembre 2016 a settembre 2017
  3. Cristian Ghinea (USR), da dicembre 2016 a settembre 2017
  4. Ion-Marcel Ciolacu (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2017
  5. Georgian Pop (PSD), da febbraio 2017 a febbraio 2019
  6. Cristian Buican (PNL), da settembre 2017
  7. Liviu-Ionuț Moșteanu (USR), da settembre 2017 a febbraio 2018
  8. Mircea Gheorghe Drăghici (PSD), da febbraio 2018 a marzo 2019
  9. Cristian-Gabriel Seidler (USR), da febbraio 2018 a settembre 2018
  10. Iulian Bulai (USR), da settembre 2018 a febbraio 2019
  11. Dragoș Gabriel Zisopol (Minoranze), da febbraio 2019
  12. Silviu Dehelean (USR), da febbraio 2019 a settembre 2019
  13. Lia Olguța Vasilescu (PSD), da marzo 2019
  14. Daniel Constantin (PRO), da settembre 2019
  • Questori:
  1. Mircea Gheorghe Drăghici (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2018
  2. Dénes Seres (UDMR), da dicembre 2016
  3. Andrei Gerea (ALDE), da dicembre 2016
  4. Valeriu-Andrei Steriu (PMP), da dicembre 2016 a settembre 2017
  5. Dragoș Gabriel Zisopol (Minoranze), da settembre 2017 a febbraio 2019
  6. Ion-Marcel Ciolacu (PSD), da febbraio 2018 a maggio 2019
  7. Cătălin Rădulescu (PSD), da febbraio 2019
  8. Laurențiu-Dan Leoreanu (PNL), da settembre 2019

Gruppi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Capogruppo Eugen Nicolicea (fino a febbraio 2017), Ion-Marcel Ciolacu (da febbraio 2017 a giugno 2017), Ioan Munteanu (da giugno 2017 a gennaio 2018), Vasile-Daniel Suciu (da gennaio 2018 a febbraio 2019), Alfred-Robert Simonis (da febbraio 2019)
Capogruppo Raluca Turcan
Capogruppo Nicușor Dan (fino a giugno 2017), Cristian-Gabriel Seidler (da giugno 2017 a febbraio 2018), Claudiu-Iulius-Gavril Năsui (da febbraio 2018 a settembre 2018), Dan Barna (da settembre 2018 a febbraio 2019), Cristina-Mădălina Prună (da febbraio 2019 a settembre 2019), Stelian Ion (da settembre 2019)
Capogruppo: Attila Korodi
Capogruppo Eugen Tomac (fino a giugno 2019), Emil Pașcan (da giugno 2019)
  • Gruppo PRO Europa (PRO Romania), attivo dal 29 maggio 2019
Capogruppo Victor Ponta
Capogruppo: Varujan Pambuccian
Capogruppo Constantin Avram (fino a settembre 2017), Varujan Vosganian (da settembre 2017)
  • Non iscritti

Commissioni parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Commissioni permanenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione Politica economica, riforma e privatizzazione
Presidente: Mihai Tudose (PSD, fino a febbraio 2017), Laurențiu Nistor (PSD, da febbraio 2017 a febbraio 2018), Gheorghe Șimon (PSD, da febbraio 2018)
  • Commissione Bilancio, finanze e banche
Presidente: Leonardo Badea (PSD, fino a giugno 2017), Viorel Ștefan (PSD, da giugno 2017 a gennaio 2018), Marius-Constantin Budăi (PSD, da febbraio 2018 a dicembre 2018), Sorin Lazăr (PSD, da febbraio 2019)
  • Commissione Industria e servizi
Presidente: Iulian Iancu (PSD)
  • Commissione Trasporti e infrastrutture
Presidente: Lucian Bode (PNL)
  • Commissione Agricoltura, silvicoltura, industria alimentare e servizi per l'agricoltura
Presidente: Ioan Munteanu (PSD, fino a settembre 2017), Alexandru Stănescu (PSD, da settembre 2017)
  • Commissione Diritti dell'uomo, culti e problemi delle minoranze nazionali
Presidente: Iusein Ibram (Minoranze)
  • Commissione Amministrazione pubblica e gestione del territorio
Presidente: Cristian Buican (PNL, fino a settembre 2017), Florin-Claudiu Roman (PNL, da settembre 2017)
  • Commissione Ambiente ed equilibrio ecologico
Presidente: Toma Petcu (ALDE, fino a febbraio 2017), Remus Borza (ALDE, da febbraio 2017 a giugno 2017), Ion Cupă (ALDE, da giugno 2017 a settembre 2019, Ind., da settembre 2019)
  • Commissione Lavoro e protezione sociale
Presidente: Adrian Solomon (PSD)
  • Commissione Sanità e famiglia
Presidente: Corneliu-Florin Buicu (PSD)
  • Commissione Istruzione, scienza, gioventù, sport
Presidente: Camelia Gavrilă (PSD, fino a settembre 2019), Sorin Câmpeanu (PRO, da settembre 2019)
  • Commissione Cultura, arte, mezzi di informazione di massa
Presidente: Gigel Știrbu (PNL)
  • Commissione Giuridica, di disciplina e immunità
Presidente: Florin Iordache (PSD, fino a gennaio 2017), Eugen Nicolicea (PSD, da gennaio 2017 ad ottobre 2018), Nicușor Halici (PSD, da ottobre 2018)
  • Commissione Difesa, ordine pubblico e sicurezza nazionale
Presidente: Dorel-Gheorghe Căprar (PSD, fino a settembre 2019), Ion Mocioalcă (PRO, da settembre 2019)
  • Commissione Politica estera
Presidente: Rozália Biró (UDMR)
  • Commissione Indagini sugli abusi, la corruzione e per le petizioni
Presidente: Ioan Balan (PNL)
  • Commissione per il Regolamento
Presidente: Eugen Nicolicea (PSD)
  • Commissione per la tecnologia informatica e delle comunicazioni
Presidente: Cătălin Drulă (USR)
  • Commissione Pari opportunità per donne e uomini
Presidente: Oana Bîzgan (USR, fino a novembre 2017), Cosette-Paula Chichirău (USR, da novembre 2017 a febbraio 2018), Cristina-Ionela Iurișniți (USR, da febbraio 2018)
  • Commissione per le comunità di romeni all'estero
Presidente: Constantin Codreanu (PMP)
  • Commissione per gli affari europei
Presidente: Victor Ponta (PSD, fino a settembre 2017), Rovana Plumb (PSD, da ottobre 2017 a gennaio 2018), Angel Tîlvăr (PSD, da febbraio 2018)

Commissioni d'inchiesta[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione d'inchiesta sulle attività della TAROM nel periodo 2007-2018, attiva dal 20 marzo 2019
Presidente: Alexandru Rotaru (PSD)
  • Commissione d'inchiesta sulle modalità di assegnazione dei contratti di collaborazione con terzi, di assunzione del personale e di realizzazione delle spese pubbliche nell'esecuzione di contratti di collaborazione con la Televiziunea Română, attiva dal 20 febbraio 2019
Presidente: Ștefan-Alexandru Băișanu (ALDE, fino a settembre 2019, Ind., da settembre 2019)

Altre commissioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione per la Convalida
Presidente: Florin Iordache (PSD, , fino a gennaio 2017), Ion-Marcel Ciolacu (PSD, da gennaio 2017 ad aprile 2017), Ion Mocioalcă (PSD, da aprile 2017 a febbraio 2018), Laurențiu Nistor (PSD, da febbraio 2018)

Riepilogo composizione[modifica | modifica wikitesto]

Partito Seggi
Partito Social Democratico PSD 154
Partito Nazionale Liberale PNL 69
Unione Salva Romania USR 30
Unione Democratica Magiara di Romania UDMR 21
Alleanza dei Liberali e dei Democratici ALDE 20
Partito del Movimento Popolare PMP 18
Minoranze etniche 17

Senato[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

  1. Niculae Bădălău (PSD), da dicembre 2016 a febbraio 2018
  2. Iulian Claudiu Manda (PSD), da dicembre 2016 a settembre 2019
  3. Mihai Goțiu (USR), da dicembre 2016 a febbraio 2018
  4. Laura-Iuliana Scântei (PNL), da dicembre 2016 a settembre 2017
  5. Cornel Popa (PNL), da settembre 2017 a settembre 2018
  6. Nicu Fălcoi (USR), da febbraio 2018 a settembre 2018
  7. Adrian Țuțuianu (PSD), da febbraio 2018 a novembre 2018
  8. Doina Elena Federovici (PSD), da settembre 2018 a settembre 2019
  9. Alina Gorghiu (PNL), da settembre 2018
  10. Șerban Valeca (PSD), da novembre 2018
  11. Robert Cazanciuc (PSD), da settembre 2019
  12. Titus Corlățean (PSD), da settembre 2019
  • Segretari:
  1. Marian Pavel (PSD), da dicembre 2016
  2. Ion Marcel Vela (PNL), da dicembre 2016 a febbraio 2018 e da settembre 2018
  3. Ioan-Iustin Talpoș (PMP), da dicembre 2016 a settembre 2017
  4. Adrian Țuțuianu (PSD), da dicembre 2016 a settembre 2017
  5. Ștefan-Radu Oprea (PSD), da settembre 2017 a febbraio 2018
  6. Ion Ganea (PMP, fino a maggio 2018, PSD, da maggio 2018), da settembre 2017 a febbraio 2018 e da giugno 2018
  7. Mario-Ovidiu Oprea (PNL), da febbraio 2018 a settembre 2018
  8. Emilia Arcan (PSD), da febbraio 2018 a settembre 2018
  9. Gheorghe Baciu (PMP), da febbraio 2018 a giugno 2018
  10. Nicu Fălcoi (USR), da settembre 2018 a febbraio 2019
  11. Silvia Dinică (USR), da febbraio 2019
  • Questori:
  1. Doina Elena Federovici (PSD), da dicembre 2016 a settembre 2018
  2. Barna Tánczos (UDMR), da dicembre 2016
  3. Alexandru Pereș (PNL), da dicembre 2016 a settembre 2017
  4. Paul Stănescu (PSD), da dicembre 2016 a settembre 2017 e da settembre 2019
  5. Adrian Țuțuianu (PSD), da settembre 2017 a febbraio 2018
  6. Ion Popa (PNL), da settembre 2017 a febbraio 2018
  7. Nicolae Marin (PSD), da febbraio 2018 a settembre 2019
  8. Nazare Eugen Țapu (PNL), da febbraio 2018 a settembre 2018
  9. Emilia Arcan (PSD), da settembre 2018 a settembre 2019
  10. Cornel Popa (PNL), da settembre 2018
  11. Marius Dunca (PSD), da settembre 2019

Gruppi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Capogruppo Șerban Nicolae (da dicembre 2016 a maggio 2017 e da settembre 2017 a settembre 2019), Mihai Fifor (da maggio 2017 a settembre 2017), Radu Cosmin Preda (da settembre 2019)
Capogruppo Mario-Ovidiu Oprea (fino a settembre 2017), Iulian Dumitrescu (da settembre 2017 a novembre 2018), Florin Cîțu (da novembre 2018)
Capogruppo Cristian Ghica (fino a febbraio 2019), Adrian Wiener (da febbraio 2019)
Capogruppo: Attila-Zoltán Cseke
Capogruppo Viorel Ilie (fino ad aprile 2017), Ionuț Sibinescu (da aprile 2017 a giugno 2018), Daniel Zamfir (da giugno 2018 a settembre 2019), Călin Popescu Tăriceanu (da settembre 2019)
Capogruppo Dorin Valeriu Bădulescu
  • Non iscritti

Commissioni parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Commissioni permanenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione Giuridica, di nomina, disciplina, immunità e convalida
Presidente Carmen Dan (PSD, fino a gennaio 2017), Șerban Nicolae (PSD, da gennaio 2017 a maggio 2017), Robert Cazanciuc (PSD, da maggio 2017 a settembre 2019), Șerban Nicolae (PSD, da settembre 2019)
Presidente Teodor Meleșcanu (ALDE, fino a gennaio 2017), Ionuț Sibinescu (ALDE, da gennaio 2017 a settembre 2018), George Edward Dircă (USR, da settembre 2018)
  • Commissione Economica, industria e servizi
Presidente Daniel Zamfir (PNL, fino a gennaio 2018, ALDE, da settembre 2018 a settembre 2019, Ind., da settembre 2019), Florin Cîțu (PNL, da febbraio 2018 a settembre 2018)
  • Commissione bilancio, finanze, attività bancaria e mercato dei capitali
Presidente Viorel Arcaș (PSD, da dicembre 2016 a marzo 2017 e da febbraio 2018), Eugen Teodorovici (PSD, da marzo 2017 a gennaio 2018)
  • Commissione Agricoltura, silvicoltura e sviluppo rurale
Presidente Doina Silistru (PSD)
  • Commissione Politica estera
Presidente Cristian Dumitrescu (PSD)
  • Commissione Amministrazione pubblica e organizzazione del territorio
Presidente Florin Cârciumaru (PSD)
  • Commissione Difesa, ordine pubblico e sicurezza nazionale
Presidente Iulian Dumitrescu (PNL, fino a gennaio 2018), Ion Marcel Vela (PNL, da febbraio 2018 a settembre 2018), Tit Liviu Brăiloiu (PSD, da settembre 2018)
  • Commissione Lavoro, famiglia e protezione sociale
Presidente Ion Rotaru (PSD)
  • Commissione Istruzione, scienza, gioventù e sport
Presidente Ecaterina Andronescu (PSD, fino a gennaio 2018), Liviu Pop (PSD, da febbraio 2018)
  • Commissione Sanità pubblica
Presidente Attila László (UDMR)
  • Commissione Cultura, arte e mezzi di informazione di massa
Presidente Ioan Vulpescu (PSD, fino a gennaio 2017), Lucian Romașcanu (PSD, da gennaio 2017 ad agosto 2017), Radu-Cosmin Preda (PSD, da settembre 2017 a settembre 2019), Lucian Romașcanu (PSD, da settembre 2019)
  • Commissione Diritti dell'uomo, culti e minoranze
Presidente Marius Nicoară (PNL, fino a giugno 2018), Mircea Vasile Cazan (PNL, da giugno 2018 a settembre 2018), Dorin Valeriu Bădulescu (ALDE, da settembre 2018),
  • Commissione Pari opportunità, attiva fino al 10 settembre 2018
Presidente Adrian Wiener (USR)
  • Commissione Sviluppo regionale, amministrazione attività dello stato e privatizzazione, attiva fino al 10 settembre 2018
Presidente Ilie Niță (ALDE)
  • Commissione Indagine sugli abusi, lotta alla corruzione e per le petizioni
Presidente Iancu Caracota (PNL, da dicembre 2016 a gennaio 2018 e da settembre 2018), Costel Șoptică (PNL, da febbraio 2018 a settembre 2018)
  • Commissione Regolamento
Presidente Mihai Fifor (PSD, fino ad agosto 2017 e da giugno 2019), Ioan Deneș (PSD, da settembre 2017 a gennaio 2018), Nicolae Moga (PSD, da febbraio 2018 a gennaio 2019)
  • Commissione Affari europei
Presidente Gabriela Crețu (PSD)
  • Commissione Romeni all'estero
Presidente Viorel Riceard Badea (PNL, fino a settembre 2018), Radu Mihai Mihail (USR, da settembre 2018)
  • Commissione Ambiente
Presidente Allen Coliban (USR, fino a settembre 2018), George Cătălin Stângă (PNL, da settembre 2018)
  • Commissione Trasporti ed energia
Presidente Ionel Daniel Butunoi (PSD)
  • Commissione Energia, infrastruttura energetica e risorse minerali, attiva dal 17 settembre 2018
Presidente Gheorghe Marin (PSD)
  • Commissione Sviluppo e strategia economica, attiva fino al 10 settembre 2018
Presidente Traian Băsescu (PMP)
  • Commissione Comunicazioni e tecnologia informatica
Presidente Mircea Vasile Cazan (PNL)
  • Commissione Acque, foreste, pesca e caccia
Presidente Costel Șoptică (PNL)

Commissioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione speciale per l'elaborazione di proposte legislative relative alla modifica e al completamento della legge 321/2009 riguardante la commercializzazione dei prodotti alimentari, attiva dal 13 marzo 2017
Presidente Gabriela Crețu (PSD)

Riepilogo composizione[modifica | modifica wikitesto]

Partito Seggi
Partito Social Democratico PSD 67
Partito Nazionale Liberale PNL 30
Unione Salva Romania USR 13
Unione Democratica Magiara di Romania UDMR 9
Alleanza dei Liberali e dei Democratici ALDE 9
Partito del Movimento Popolare PMP 8

Strutture parlamentari comuni[modifica | modifica wikitesto]

Commissioni parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Commissioni permanenti[modifica | modifica wikitesto]

Presidente Adrian Țuțuianu (PSD, fino a settembre 2017), Iulian Claudiu Manda (PSD, da settembre 2017 a giugno 2019)
Presidente Mihai Weber (PSD)
Presidente Cristian-George Sefer (PMP, da dicembre 2016 a novembre 2018, PSD, da novembre 2018)
Presidente Bogdan-Ionel Rodeanu (USR)
  • Commissione parlamentare per lo statuto dei deputati e dei senatori, l'organizzazione e il funzionamento delle sedute comuni della Camera dei deputati e del Senato
Presidente Gheorghe Șimon (PSD, fino a settembre 2017), Ion Mocioalcă (PSD, da settembre 2017 a febbraio 2019), Valeriu Steriu (PSD, da febbraio 2019)
  • Commissione per le relazioni con l'UNESCO
Presidente Eugen Nicolăescu (PNL, fino a settembre 2017), Ionel Palăr (PNL, da settembre 2017)

Commissioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione speciale comune per l'elaborazione di proposte legislative per la modifica e il completamento della legge 321/2009 sulla commercializzazione dei prodotti alimentari, attiva dal 13 marzo 2017
Presidente Gabriela Crețu (PSD)
Presidente Lucian Romașcanu (PSD, fino a settembre 2017), Ecaterina Andronescu (PSD, da settembre 2017)
  • Commissione speciale comune per la sistematizzazione, l'uniformità e la garanzia della stabilità legislativa nel campo della giustizia, attiva dal 27 settembre 2017 al 24 settembre 2019
Presidente Florin Iordache (PSD)
Presidente Ana Birchall (PSD, fino a febbraio 2018), Titus Corlățean (PSD, da febbraio 2018 a dicembre 2018), Gabriela Crețu (PSD, da dicembre 2018)
  • Commissione speciale comune per l'elaborazione del codice amministrativo, attiva dal 18 aprile 2018 al 3 aprile 2019
Presidente Ion-Marcel Ciolacu (PSD)
  • Commissione speciale comune per l'analisi e l'aggiornamento del quadro normativo nel campo della sicurezza nazionale, attiva dal 18 aprile 2018 al 18 marzo 2019
Presidente Iulian Claudiu Manda (PSD)
  • Commissione speciale comune per il controllo sull'esercizio di bilancio annuale della Corte dei conti, attiva dal 4 luglio 2018
Presidente Sorin Lazăr (PSD, fino ad aprile 2019), Vasile Cocoș (PSD, da aprile 2019)
  • Commissione speciale comune per l'elaborazione, la modifica e il completamento delle proposte di legge in materia elettorale, attiva dal 18 giugno 2019
Presidente Dorin Valeriu Bădulescu (ALDE, fino a settembre 2019, Ind., da settembre 2019)

Commissioni d'inchiesta[modifica | modifica wikitesto]

  • Commissione parlamentare d'inchiesta per la verifica delle condizioni in cui è stata realizzata la revisione di bilancio da parte del governo della Romania nei mesi di agosto e novembre 2016, attiva dal 16 gennaio 2017
  • Commissione speciale d'inchiesta per la verifica degli aspetti riguardanti l'organizzazione delle elezioni presidenziali in Romania del 2009 e il risultato dello scrutinio, attiva dall'11 maggio 2017 al 12 febbraio 2018
Presidente Mihai Fifor (PSD, fino a luglio 2017), Oana-Consuela Florea (PSD, da luglio 2017)
  • Commissione parlamentare d'inchiesta per il chiarimento sugli aspetti riguardanti la dismissione della Direzione Generale di Protezione e Anticorruzione (DGPA), attiva dal 27 settembre 2017 al 13 giugno 2018
Presidente Șerban Nicolae (PSD, fino a febbraio 2018), Viorel Salan (PSD, da febbraio 2018)
  • Commissione parlamentare d'inchiesta sull'attività dell'attività dell'Autorità Nazionale di Regolamentazione nel Campo dell'Energia (ANRE), attiva dal 27 settembre 2017 al 30 maggio 2018
Presidente Iulian Iancu (PSD)
  • Commissione parlamentare d'inchiesta per la verifica delle attività del direttore del Servizio di Protezione e Sorveglianza (Serviciul de Protecție și Pază), il sig. Pahonțu Lucian-Silvan, e delle modalità tramite le quali sia stato possibile che abbia coinvolto l'istituzione in attività che eccedono il suo quadro legale di funzionamento, attiva dal 20 febbraio 2018
Presidente Ionel Daniel Butunoi (PSD)
  • Commissione parlamentare d'inchiesta per la verifica di eventuali irregolarità e frodi segnalate dall'opinione pubblica in occasione dello svolgimento delle elezioni europee del 2019, attiva dal 26 giugno 2019
Presidente Lia Olguța Vasilescu (PSD)

Delegazioni parlamentari presso le organizzazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Gruppo misto di controllo parlamentare specializzato all'Europol
Capo delegazione Oana Consuela Florea (PSD)
  • Delegazione del Parlamento della Romania presso l'assemblea interparlamentare dell'ortodossia (AIO)
Presidente Matei-Adrian Dobrovie (USR, fino a novembre 2018), Claudiu-Iulius-Gavril Năsui (USR, da novembre 2018)
  • Delegazione del Parlamento della Romania presso l'assemblea del Processo di Cooperazione dell'Europa sud-orientale (AP SEECP)
Presidente Mariana-Venera Popescu (Minoranze)
Presidente Viorel Ilie (ALDE, da giugno 2017 a settembre 2019, Ind., da settembre 2019)
Presidente Titus Corlăețan (PSD, fino a dicembre 2018), Răzvan Cuc (PSD, da dicembre 2018 ad aprile 2019), Liviu Pop (PSD, da aprile 2019)
Capo delegazione Roberta Anastase (PNL)
  • Delegazione del Parlamento della Romania presso l'assemblea parlamentare della francofonia (APF)
Presidente Nicolae Bănicioiu (PSD, fino a febbraio 2018), Simona Bucura-Oprescu (PSD, da febbraio 2018)
Presidente Florin Iordache (PSD)
  • Delegazione del Parlamento della Romania presso l'assemblea parlamentare della NATO (APNATO)
Capo delegazione Vergil Chițac (PNL, fino a settembre 2017, Indipendente, da febbraio 2017)
  • Delegazione del Parlamento della Romania presso l'assemblea parlamentare dell'OSCE (APOSCE)
Presidente Victor Ponta (PSD, fino a settembre 2017), Ana Birchall (PSD, da settembre 2017 a gennaio 2018), Lucian Romașcanu (PSD, da luglio 2018)
Presidente Rozália Biró (UDMR)
  • Comitato di direzione del Gruppo romeno di unione interparlamentare (UIP)
Presidente Ioan Stan (PSD)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RO) Eusebi Manolache, ÎCCJ: Liviu Dragnea, condamnat definitiv la doi ani de închisoare cu suspendare în dosarul 'Referendumul', Agerpres, 22 aprile 2016. URL consultato il 6 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2016).
  2. ^ Andrea Tarquini, Romania, è crisi di governo: si dimettono tutti i ministri, La Repubblica, 15 giugno 2017. URL consultato il 24 giugno 2017.
  3. ^ (RO) Sorin Grindeanu: Dupa ce Dragnea demisioneaza, demisionez si eu, ii dau termen pana luni. Daca voi constata ca nu pot asigura un guvern functional voi demisiona. Voi incepe sa ma intalnesc cu parlamentari PSD, HotNews, 15 giugno 2017. URL consultato il 24 giugno 2017.
  4. ^ Romania: cade governo Grindeanu sfiduciato da socialisti, in La Stampa, 21 giugno 2017. URL consultato il 21 giugno 2017.
  5. ^ (RO) Mihai Tudose a rămas fără sprijinul PSD şi a demisionat, Digi24, 15 gennaio 2018. URL consultato il 19 maggio 2018.
  6. ^ (EN) Craig Turp, Romania the unready, Emerging Europe, 31 dicembre 2018. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  7. ^ (RO) C. D., Victor Ponta a relansat Pro România cu atacuri la PSD. „Suntem un Start Up Party. O societate nu poate progresa scoțând în față analfabeți politic, care se califică doar pentru că sunt obedienți”, HotNews, 28 maggio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  8. ^ (RO) L. P., Ponta a forțat mâna PSD. Grupul parlamentar al Pro România, recunoscut oficial la Camera Deputaților, HotNews, 29 maggio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  9. ^ (RO) Grupul parlamentar PRO Europa, Camera dei deputati della Romania. URL consultato il 30 maggio 2019.
  10. ^ (RO) Deputatul PSD Marcel Ciolacu a fost ales președinte al Camerei Deputaților cu 172 de voturi / Turcan a obținut abia 100 de voturi, G4 Media, 29 maggio 2019. URL consultato il 31 maggio 2019.
  11. ^ (RO) Sebastian Rotaru, Marcel Ciolacu, președinte ales al Camerei: Am un singur rol - de a intra în normalitate, Euractiv, 29 maggio 2019. URL consultato il 31 maggio 2019.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]