Zone metropolitane in Romania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le zone metropolitane in Romania sono agenzie private di utilità pubblica che sono state istituite con la legge 351 del 6 luglio 2001[1] con l'obiettivo di favorire lo sviluppo delle città e dei comuni limitrofi entro un raggio di 30 km.

La prima istituita è stata la zona metropolitana di Iași, l'8 aprile 2004[2], mentre l'ultima è quella di Satu Mare[3] il 2 aprile 2013.

Zone metropolitane costituite[modifica | modifica wikitesto]

Zone metropolitana in progetto[modifica | modifica wikitesto]

Alcune città hanno in progetto la costituzione della propria area metropolitana: Bucarest, Timișoara, Cantemir, Bacău e Ploiești

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Costituzione zone metropolitane (PDF), su mie.ro. URL consultato il 15-07-2010.
  2. ^ Zona metropolitana di Iași, su zmi.ro. URL consultato il 16-07-2010.
  3. ^ zona metropolitana di Baia Mare, su zmbm.ro. URL consultato il 26 aprile 2013.
  4. ^ Zona metropolitana di Târgu Mureș, su tgmures-metropolitan.ro. URL consultato il 26 aprile 2013.
  5. ^ zona metropolitana di Oradea, su zmo.ro. URL consultato il 16-07-2010.
  6. ^ zona metropolitana di Costanţa, su zmc.ro. URL consultato il 16-07-2010.
  7. ^ zona metropolitana di Brașov, su metropolabrasov.ro. URL consultato il 16-07-2010 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2010).
  8. ^ zona metropolitana di Cluj Napoca, su cjcluj.ro. URL consultato il 16-07-2010.
  9. ^ zona metropolitana di Craiova, su gds.ro. URL consultato il 16-07-2010 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania