Legend (film 2015)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Legend
Legend film 2015.jpg
Tom Hardy nel doppio ruolo dei gemelli Kray
Titolo originale Legend
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2015
Durata 131 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere biografico, drammatico, thriller
Regia Brian Helgeland
Soggetto John Pearson
Sceneggiatura Brian Helgeland
Produttore Tim Bevan, Chris Clark, Quentin Curtis, Eric Fellner, Brian Oliver
Produttore esecutivo Liza Chasin, Olivier Courson, Tyler Thompson, Amelia Granger, Ron Halpern, Tom Hardy, Kate Solomon, Timmy Thompson
Casa di produzione Cross Creek Pictures, Working Title Films
Distribuzione (Italia) 01 Distribution
Fotografia Dick Pope
Montaggio Peter McNulty
Effetti speciali Bernard Newton
Musiche Carter Burwell
Scenografia Tom Conroy
Costumi Caroline Harris
Trucco Christine Blundell, Kirsty Mcqueen
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Legend è un film del 2015 scritto e diretto da Brian Helgeland, con protagonista Tom Hardy nel doppio ruolo dei gemelli Kray, capi di un'organizzazione criminale britannica nell'East End di Londra negli Anni Cinquanta e Sessanta.

La pellicola è l'adattamento cinematografico del libro The Profession of Violence: The Rise and Fall of the Kray Twins, scritto nel 1972 da John Pearson[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Londra, Anni Sessanta: Ronald Kray, un uomo piuttosto paranoico, omosessuale ed estremamente violento, è rinchiuso all'interno di un ospedale psichiatrico a causa della sua instabilità mentale e della grave forma di schizofrenia di cui è affetto. Il fratello gemello Reggie, charmant e calcolatore, in seguito a diverse rapine, riesce a pagargli la cauzione, introducendolo in un giro d'affari illegale legato alla malavita criminale. È proprio nella Londra del Dopoguerra, una città aperta dove droga, gioco d'azzardo ed estorsioni sono ancora su piccola scala fino a che la famiglia Kray, in perfetto stile mafioso, industrializza la criminalità.

Reggie inizia una relazione con Frances, sorella del suo autista e voce narrante del film, venendo tuttavia arrestato nuovamente dalla polizia di Scotland Yard per un reato compiuto precedentemente. Uscito dal carcere, l'uomo promette a Frances di abbandonare la vita criminale, i piaceri e i privilegi del gangster di successo. Nel frattempo i disturbi mentali di Ronnie si fanno sempre più evidenti: spalleggiato dai fedeli amici Edward Smith e Leslie Holt (complici di malefatte, e in certi casi amanti), sperpera tutto il ricavato dell'attività criminale in imprese senza possibilità di riuscita, festini e orge a cui partecipano anche politici e aristocratici, ritrovandosi a causare conflitti interni alla banda. La sua irascibilità e il suo carattere psicolabile e diffidente, unito alla smania di potere e denaro di Reggie, porta Scotland Yard sempre più sulle tracce dei gemelli.

Angelo Bruno, membro appartenente alla famiglia di Filadelfia, nonché uno dei più potenti esponenti della cosa nostra statunitense, per conto di Meyer Lansky, responsabile della divisione dei soldi per i gemelli Kray ricavati dalle case da gioco di Londra in cambio di protezione, suggerisce a Reggie di sistemare Ronald, il gemello psicopatico e violento, distruttore di ogni impresa razionale. Il destino sembra però già segnato: la moglie Frances, dopo essere stata picchiata e violentata da Reggie, muore in seguito ad un'overdose di farmaci, probabilmente suicida, in quanto da tempo dipendente da numerosi farmaci, antidepressivi e pastiglie. Reggie consiglia quindi al fratello di abbandonare per un po' l'attività, e di volare ad Ibiza per costruire una nuova attività criminale.

Alla fine i due gemelli vengono catturati da Scotland Yard, arrestati, processati e condannati a trent'anni di carcere. Come precisato dai titoli di coda, Ronald morirà a causa di un attacco cardiaco nel 1995, mentre Reggie perderà la vita dopo aver contratto un cancro al cervello nel 2000.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 aprile 2014 Brian Helgeland viene confermato per la regia e la sceneggiatura del film, con Tom Hardy protagonista[2].

Nel maggio 2014, il regista Brian Helgeland incontra al Festival di Cannes i produttori Tim Bevan e Chris Clark, si accordano sul progetto e vedono le prime fotografie di prova di Tom Hardy nella parte dei gemelli Kray[3].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese vengono effettuate a Londra, tra cui la zona Limehouse[17] e la stazione di London Waterloo[18].

Durante le riprese di una scena di lotta, l'attore Tom Hardy si è infortunato gravemente alla caviglia[19].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 30 aprile 2015[20].

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche britanniche a partire dal 9 settembre 2015[20]. Il film è stato presentato nella decima edizione della Festa del Cinema di Roma, mentre nelle sale italiane è arrivato a partire dal 3 marzo 2016.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stuart Kemp, First Look: Tom Hardy as Infamous London Gangster Twins, The Hollywood Reporter, 12 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  2. ^ (EN) Tom Hardy to play both Kray twins, The Guardian, 18 aprile 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  3. ^ (EN) Nancy Tartaglione, Cannes: Tom Hardy As Kray Twins Pic ‘Legend’ Firms Key Sales For Studiocanal, deadline.com, 18 maggio 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  4. ^ (EN) Tom Hardy image as Kray twins released, BBC, 13 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  5. ^ (EN) The Krays: A history of violence, BBC, 4 aprile 2000. URL consultato il 30 aprile 2015.
  6. ^ (EN) Borys Kit, Emily Browning in Talks to Join Tom Hardy in Crime Thriller 'Legend', The Hollywood Reporter, 23 aprile 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  7. ^ (EN) Ella Alexander, Reggie Kray’s wife Frances Shea’s diaries: Drunken abuse, weapons and constant isolation, The Independent, 14 maggio 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  8. ^ (EN) LEGEND begins shooting, first image released, Working Title Films, 12 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  9. ^ (EN) David Bamber, Kray made deathbed murder confession, The Daily Telegraph, 25 marzo 2001. URL consultato il 30 aprile 2015.
  10. ^ a b c (EN) Ben Child, Tom Hardy plays Kray twins in Legend – first image, The Guardian, 13 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  11. ^ (EN) City detective who helped crack case, Nottingham Post, 6 agosto 2013. URL consultato il 30 aprile 2015.
  12. ^ (EN) Andrew Weir, Empire built on bayonets and billiard cues, The Daily Telegraph, 27 agosto 2000. URL consultato il 30 aprile 2015.
  13. ^ (EN) Neil Darbyshire, Don't forget the Krays were killers, The Daily Telegraph, 30 agosto 2000. URL consultato il 30 aprile 2015.
  14. ^ (EN) Colin Morgan Seen on ‘Legend’ Set by JustJared, fangirlish.com. URL consultato il 30 aprile 2015.
  15. ^ (EN) Alan Travis, The disputed resting place of a mobster's unhappy bride, The Guardian, 10 luglio 2004. URL consultato il 30 aprile 2015.
  16. ^ (EN) Alfonso Espina, Aneurin Barnard To Reprise Role as David Bailey in Gangster Thriller ‘Legend’, upandcomers.net, 17 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  17. ^ (EN) Tom Hardy and Emily Browning film Krays movie Legend in London, radiotimes.com, 17 giugno 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  18. ^ (EN) Scene set for Kray twins movie in Waterloo’s Roupell Street, ondon-se1.co.uk, 6 luglio 2014. URL consultato il 30 aprile 2015.
  19. ^ (EN) Putting his best foot forward! Tom Hardy is back on the set of new Krays biopic after injuring his foot filming while dramatic gangster scene, Daily Mail, 19 giugno 2014. URL consultato il 1 giugno 2015.
  20. ^ a b (EN) Max Evry, Tom Hardy Plays Both Kray Twins in the UK Trailer for Legend, comingsoon.net, 30 aprile 2015. URL consultato il 30 aprile 2015.
  21. ^ (EN) 2015, Satellite Awards, 1º dicembre 2015. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  22. ^ (EN) Boston Society of Film Critics [collegamento interrotto], thefilmexperience.net, 6 dicembre 2015. URL consultato il 6 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema