Khalid ibn Sa'id

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Khālid ibn Saʿīd ibn al-ʿĀṣ al-Umawī (in arabo: خالد بن سعيد‎; La Mecca, ... – al-Shām, 635) è stato un Sahaba di Maometto.

Fu uno dei primi a convertirsi all'Islam, malgrado appartenesse a uno dei clan più ricchi e potenti di Mecca, in linea di massima ostile a qualsiasi cambiamento sociale e culturale che potesse mettere a rischio i suoi privilegi.

Fu tra i Muhajirun [1] e partecipò alle lotte contro i Banu Thaqif di Ta'if ed ebbe l'onorifico compito di agire in veste di procuratore matrimoniale (walī) di Umm Habiba, figlia di Abu Sufyan, quando ella (che si trovava in Abissinia), andò sposa al Profeta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88345761 · WorldCat Identities (EN88345761
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie