Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Umm Salama Hind bint Abi Umayya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Umm Salama Hind bint Abi Umayya

Hind bint Abi Umayya (in arabo: هند بنت أبي أمية‎; 580 circa – 680) è stata la sesta moglie di Maometto.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Hind bint Abī Umayya, Hind al-Makhzūmiyya, Hind bint Suhayl, più nota come Umm Salama, ossia "Madre di Salama" (in arabo: أم سلمة هند بنت أبي أمية‎) ebbe come primo marito ʿAbd Allāh b. ʿAbd al-Asad, uno dei primi a convertirsi assieme a lei all'Islam.

Suo marito cadde per le ferite ricevute a Uhud (23 marzo 625). Da lui ebbe quattro figli: Salama (che le procurò la sua kunya e che più tardi sposò Umāma, figlia di Hamza ibn Abd al-Muttalib), ʿUmar, Zaynab (una delle donne più colte della sua generazione) e Durra.

Quando ebbe finito la sua ʿidda,[1] sia Abū Bakr, sia ʿUmar b. al-Khaṭṭāb la chiesero in moglie, ricevendo però un rifiuto. Quando però Maometto le chiese la mano, Umma Salama - che aveva 29 anni - accettò volentieri.

Umm Salama morì all'età venerabile di 100 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il periodo intermestruale di 4 mesi e 10 giorni, imposto dall'opportunità che non sorgessero dubbi circa la paternità di un eventuale figlio generato con un nuovo marito.
Controllo di autoritàVIAF (EN22038383 · GND (DE135956412