Abu Umama al-Bahili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ṣudayy ibn ʿAjlān ibn Wahb al-Bāhilī (in arabo: صُدَيّ بن عجلان بن وهب البَاهليّ‎ o Abū Umāma al-Bāhilī (in arabo: أبو أمامة البَاهليّ‎ m. a Homs nel 700) fu un Compagno di Maometto.

Appartenente alla tribù dei Banū Bāhila, dei Qays ʿAjlān, combatté a fianco di ʿAlī ibn Abī Ṭālib a Ṣiffīn, per poi trasferirsi in Siria.

Quasi 250 ʾaḥādīth fanno riferimento a lui secondo il Ṣaḥīḥ di al-Bukhārī e il Ṣaḥīḥ di Muslim.

Fu l'ultimo dei Ṣaḥāba a morire in Siria.