Isola King (Alaska)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
King
King Island AK Jul 2006.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneMare di Bering
Coordinate64°58′30″N 168°03′35″W / 64.975°N 168.059722°W64.975; -168.059722Coordinate: 64°58′30″N 168°03′35″W / 64.975°N 168.059722°W64.975; -168.059722
Dimensioni1,6 km
Altitudine massima200 m s.l.m.
Geografia politica
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoAlaska Alaska
Demografia
Abitantidisabitata
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
King
King

[senza fonte]

voci di isole degli Stati Uniti d'America presenti su Wikipedia

King (in lingua inupiatun[1] Ugiuvak) è un'isola del mare di Bering ad ovest dell'Alaska. Si trova 64 km ad ovest di Cape Douglas e a sud di Wales, la cittadina più occidentale del continente nord-americano. L'isola appartiene all'Alaska (USA) e fa parte dell'Alaska Maritime National Wildlife Refuge.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

James Cook fu il primo europeo ad avvistare l'isola nel 1778 e le diede il nome del tenente James King, membro della spedizione[2].

Un tempo era la residenza invernale di un gruppo di circa 200 Inupiat, o Aseuluk, come essi stessi si definivano. Gli Aseuluk passavano la stagione invernale cacciando sull'isola King, mentre d'estate erano impegnati in attività simili sulla terraferma in prossimità di una località che attualmente si chiama Nome. Nel 1970, tutti gli isolani si erano ormai trasferiti a Nome per tutto l'anno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio abbandonato di Ukivok sull'isola King

.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]