Isola di St. George (Alaska)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saint George
Red-legged Kittiwake colony, St. George Island, Alaska.jpg
L'isola di St. George e la colonia di Rissa brevirostris
Geografia fisica
Localizzazione Mare di Bering
Coordinate 56°34′39″N 169°38′23.6″W / 56.5775°N 169.639889°W56.5775; -169.639889Coordinate: 56°34′39″N 169°38′23.6″W / 56.5775°N 169.639889°W56.5775; -169.639889
Arcipelago Isole Pribilof
Superficie 90 km²
Dimensioni 18 × 8 km
Altitudine massima 110 m s.l.m.
Classificazione geologica vulcanica
Geografia politica
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Alaska Alaska
Demografia
Abitanti 102 (2010)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
Saint George
Saint George

fonte commerce.state.ak.us[1]

voci di isole degli Stati Uniti d'America presenti su Wikipedia

L'isola di Saint George (isola di San Giorgio) è una delle due maggiori isole del gruppo delle Pribilof assieme alla St. Paul. Si trova a nord dell'arcipelago delle Aleutine, tra l'Alaska e la Russia e 72 km a sud-est di St. Paul. L'isola appartiene all'Alaska (USA). La cittadina di St. George è l'unico centro abitato dell'isola con circa un centinaio di abitanti.

L'isola è stata scoperta da Gavriil Pribylov nel giugno del 1786 e ha preso il nome della sua nave la Svjatoj Georgij[2].

Sull'isola si trovano grandi colonie di uccelli marini che nidificano sulle alte scogliere, tra cui il Rissa brevirostris. Oltre a circa 210 specie di uccelli si riuniscono lì ogni estate oltre un milione di foche. Sono inoltre presenti renne e volpi artiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]