ISO 37001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La norma ISO 37001 "Anti-bribery management systems"[1] in italiano "Sistemi di gestione anti-corruzione", identifica uno standard di gestione per aiutare le organizzazioni nella lotta contro la corruzione, istituendo una cultura di integrità, trasparenza e conformità. La norma può fornire un importante aiuto nell’implementazione di misure efficaci per prevenire ed affrontare fenomeni di corruzione.

L’anti-bribery management system può essere un sistema a sè stante oppure integrato in un sistema di gestione già implementato come ad esempio il Sistema di gestione qualità ISO 9001.

L’Organizzazione può infatti scegliere di attuare il sistema di gestione sull’anticorruzione insieme a, o come parte di altri sistemi, come quelli riguardanti la qualità, l’ambiente e la sicurezza.

In particolare, con riguardo alle organizzazioni soggette alla legge italiana, può essere parte del «Modello di Organizzazione e Gestione» adottato ai sensi del Decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.

La ISO 37001 è stata pubblicata per la prima volta il 15 Ottobre 2016.

Principali requisiti della norma[modifica | modifica wikitesto]

La ISO 37001:2016 adotta lo schema "ISO High Structure Level (HSL)" in 10 capitoli nella seguente suddivisione:

  • 1 Scopo
  • 2 Norme di riferimento
  • 3 Termini e definizioni
  • 4 Contesto dell'organizzazione
  • 5 Leadership
  • 6 Pianificazione
  • 7 Supporto
  • 8 Attività operative
  • 9 Valutazione delle prestazioni
  • 10 Miglioramento

Certificazione[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard ISO 37001 (non ancora tradotto in italiano) è certificabile, ovvero è possibile ottenere, da un organismo di certificazione accreditato che operi entro determinate regole, attestazioni di conformità ai requisiti in esso contenuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]