ISO 31000

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La norma ISO 31000 "Risk management -- Principles and guidelines"[1] in italiano Gestione del rischio - Principi e linee guida. È una guida che fornisce principi e linee guida generali per la gestione del rischio. Può essere utilizzata da qualsiasi organizzazione pubblica, privata o sociale, associazione, gruppo o individuo, e non è specifica per nessuna industria o settore. La ISO 31000 può essere applicata nel corso dell'intero ciclo di vita di un'organizzazione, ed essere adottata per molte attività come la definizione di strategie e decisioni, operazioni, processi, funzioni, progetti, prodotti, servizi e beni. Può inoltre essere applicata a qualsiasi tipo di rischio, sia per conseguenze di tipo positivo che negativo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2005 l'ISO TMB (Technical Management Board) ha avviato il Project committee ISO/PC262 al quale ha chiesto di sviluppare il progetto ISO 31000. Al termine di circa quattro anni di lavoro, l'ISO 31000 è stata pubblicata per la prima volta il 3 novembre 2009.

Nell'Agosto 2012 l'ISO ha trasformato il PC 262 in Technical committee ISO/TC 262[2] Risk management, diventando così un comitato tecnico permanente sul tema del Risk management.

L'edizione italiana UNI ISO 31000 è stata pubblicata per la prima volta il 25 novembre 2010.[3]

Principali requisiti della norma[modifica | modifica wikitesto]

La struttura della ISO 31000 è suddivisa nei seguenti capitoli:

  • 1 Scopo
  • 2 Termini e definizioni
  • 3 Principi
  • 4 Quadro di riferimento
  • 5 Processo

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]