G7 del 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Foto di gruppo dei leader partecipanti
Il logo del G7

Il 43º vertice del G7 si è svolto al Palacongressi[1] di Taormina (ME), in Sicilia, Italia, il 26 e 27 maggio 2017. La riunione è stata guidata dal Presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni. Per la quarta volta consecutiva dopo la sospensione della Russia dal G8 nel marzo 2014 il vertice si è tenuto nel formato G7. In occasione dell'evento è stato emesso un francobollo celebrativo da 0,95 €[2].

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Veduta di Taormina

La scelta di Taormina come sede del G7 fu annunciata dall'allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi il 4 luglio 2016[3]. Il vertice era inizialmente programmato per svolgersi a Firenze. Tra i motivi del cambio di scelta, Renzi citò le parole di un leader internazionale in occasione di un precedente vertice che con una battuta aveva evidenziato il suo pregiudizio nei confronti della Sicilia additandola come terra di mafia e affermò che quelle parole lo avevano convinto a fissare il G7 proprio in Sicilia[4].

La scelta della Sicilia è stata inoltre motivata dal Governo con la volontà di tener viva l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale e dei leader sulla vicenda delle migrazioni e dei profughi[5]. Il logo e il programma dell'evento sono stati presentati a Taormina il 22 ottobre 2016[6].

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Ben quattro dei sette leader (Gentiloni, May, Trump e Macron) hanno partecipato al vertice per la prima volta.

Segue l'elenco completo dei partecipanti.

I membri del G7

In grassetto lo Stato ospitante

Rappresentato da Titolo Vertici precedenti
Italia Italia Paolo Gentiloni Presidente del Consiglio Prima partecipazione
Canada Canada Justin Trudeau Primo Ministro 2016
Francia Francia Emmanuel Macron Presidente Prima partecipazione
Germania Germania Angela Merkel Cancelliere federale 2016, 2015, 2014, 2013, 2012, 2011, 2010, 2009, 2008, 2007, 2006
Giappone Giappone Shinzō Abe Primo Ministro 2016, 2015, 2014, 2013, 2007
Regno Unito Regno Unito Theresa May Primo Ministro Prima partecipazione
Stati Uniti Stati Uniti d'America Donald Trump Presidente Prima partecipazione
Unione europea Unione europea Jean-Claude Juncker Presidente della Commissione europea 2016, 2015
Donald Tusk Presidente del Consiglio europeo 2016, 2015

Leader invitati[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Altri summit nell'ambito del G7[modifica | modifica wikitesto]

Data Città ospitante Summit Foto
30-31 marzo 2017 Firenze G7 Ministri della Cultura G7 Culture Florence.png
9-10 aprile 2017 Roma G7 Ministri dell'Energia G7 Energy Rome.png
10-11 aprile 2017 Lucca G7 Ministri degli Esteri Secretary Tillerson Poses for a Family Photo With G7+1 Counterparts in Lucca (33585222840).jpg
11-13 maggio 2017 Bari G7 Ministri delle Finanze[9] G7BARIECONOMIA.jpg
10-11 giugno 2017 Bologna G7 Ministri dell'Ambiente G7 Environment Bologna.png
21-22 giugno 2017 Cagliari G7 Ministri dei Trasporti G7 Transport Cagliari.png
25-26 settembre 2017 Torino G7 Ministri dell'Industria G7 Industry Turin.png
27-28 settembre 2017 Torino G7 Ministri di Scienza e Tecnologia G7 Science Turin.jpg
29-30 settembre 2017 Torino G7 Ministri del Lavoro G7 Labour Turin.jpg
14-15 ottobre 2017 Bergamo G7 Ministri dell'Agricoltura G7 Agriculture Bergamo.png
19-20 ottobre 2017 Ischia G7 Ministri dell'Interno G7Interno.jpg
5-6 novembre 2017 Milano G7 Ministri della Salute G7Health.jpg
15-16 novembre 2017 Taormina G7 Pari Opportunità G7 Gender Equality Turin.jpg

Fonte:[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Achtung G7. Parte il piano per blindare il vertice di Taormina, in ilSicilia.it, 10 gennaio 2017. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  2. ^ 26 maggio, il vertice dei G7 anche in francobollo, in Fidelity News, 23 maggio 2017. URL consultato il 26 maggio 2017.
  3. ^ Renzi, G7 a Taormina: è ufficiale Il sindaco: bella notizia per la Sicilia, in Corriere del Mezzogiorno, 4 luglio 2016. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  4. ^ Renzi, deciso G7 in Sicilia dopo parole stupide di un leader, in ANSA, 21 ottobre 2016. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  5. ^ Migranti, Ue: "Serve sostegno del G7". Renzi: "Il prossimo a Taormina, è scelta politica", in la Repubblica, 26 maggio 2016. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  6. ^ Renzi a Taormina: "Ecco cosa faremo per il G7", in la Repubblica, 22 ottobre 2016. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  7. ^ Dal 7 maggio al 19 agosto 2017 esercita le funzioni di Presidente al posto di Muhammadu Buhari, impossibilitato a svolgerle per problemi di salute
  8. ^ Invitato in quanto Presidente di turno dell'Unione africana
  9. ^ Michele Pennetti, Da Draghi al pupillo di Donald Trump ecco la parata dei big per il G7 di Bari, in Corriere della Sera. URL consultato il 9 maggio 2017.
  10. ^ PRESIDENZA ITALIANA DEL G7 2017 - Calendario, in G7 2017 Italia. URL consultato il 17 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]