Ferdinand (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferdinand
Ferdinand (film).png
Una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata108 min
Rapporto2,35:1
Genereanimazione, commedia, azione, drammatico
RegiaCarlos Saldanha
SoggettoMunro Leaf, Robert Lawson
SceneggiaturaRon Burch, David Kidd, Don Rhymer, Robert L. Baird, Brad Copeland, Tim Federle
ProduttoreJohn Davis, Lisa Marie Stetler, Lori Forte, Bruce Anderson
Produttore esecutivoChris Wedge
Casa di produzioneBlue Sky Studios, 20th Century Fox Animation
Distribuzione (Italia)20th Century Fox
FotografiaRenato Falcão
MontaggioHarry Hitner
Effetti specialiAditi Kapoor
MusicheJohn Powell
Art directorThomas Cardone
Character designSylvain Deboissy, José Manuel
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Ferdinand (noto anche come Il toro Ferdinando[1][2]) è un film d'animazione del 2017 diretto da Carlos Saldanha, prodotto da Blue Sky Studios e 20th Century Fox Animation. È basato sul libro La storia del toro Ferdinando di Munro Leaf del 1936.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ferdinand è un vitello spagnolo nato in un allevamento che produce tori per le corride, ed è ridicolizzato dagli altri vitelli poiché adora i fiori e non ama combattere. Dopo che il toro Raf, suo padre, partecipa ad una corrida da cui non torna più, Ferdinand scappa dalla stalla e viene adottato da un floricoltore e da sua figlia, Nina. Divenuto un enorme toro, Ferdinand mantiene la sua indole pacifica, ma a causa di un incidente, viene erroneamente considerato pericoloso, quindi ritorna dove è nato, dove incontra i vitelli (cresciuti) che lo prendevano in giro, una capra e dei porcospini lo stesso giorno.

In un vano tentativo di fuggire per tornare a casa,Ferdinand si imbatte in una rete elettrica per poi incontrare tre cavalli dall'accento tedesco che gli spiegano che lui non può andare dalla loro parte, perché altrimenti loro allerteranno gli umani. Sconfortato, Ferdinand torna alle stalle. Il giorno dopo,l'arrivo di El Primero -il più grande matador di tutta la spagna- fa si che i tori vengano preparati per lui, così che il torero-vedendoli combattere-possa sceglierne uno per la sua ultima corrida a Madrid. Durante la selezione, Guapo sviene. Nel tentativo di aiutarlo,Ferdinand scatena un disastro tale che El Primero minaccia il padrone di casa, Moreno,di far sì che nessun torero frequenti il suo allevamento. Dopo alcuni insulti generali i tori si accorgono che guapo viene portato via verso il mattatoio,non venendo più considerato idoneo. Bones incolpa Valiente,ma quest'ultimo si difende dicendo che Guapo non sarebbe mai arrivato all'arena,per poi dire a Ferdinand che oramai "o combatti,o sei ciccia" Dopo aver consolato Bones quella notte,distrutto per la perdita del suo migliore amico,il giorno dopo si svolgono gli allenamenti. Ferdinand però finisce per quasi uccidere un coniglio e aiutare Angus con i suoi capelli davanti agli occhi. Segue poi una gara di ballo contro i cavalli,che i tori vincono. La loro gioia viene interrotta da Valiente,che ricorda loro che hanno solo un'altra opportunità con El primero. Dopo aver convinto Lupe ad andare con lui,i due riescono a convincere i porcospini ad aiutarli nella fuga,poco articolata e faticosa. Durante essa,Ferdinand scorge le corna di tutti i tori che avevano lasciato l'allevamento in precedenza,comprese quelle del padre. Sono proprio queste ultime che danno la forza a Ferdinand di tornare indietro e convincere gli altri tori a scappare con loro. valiente,furioso,ritiene che Ferdinand sia un codardo e gli spiega rudemente che i tori o combattono o muoiono,e poi attacca Ferdinand. Nella furia della lotta,una Delle corna di Valiente si spezza,ed El Primero sceglie Ferdinand. Valiente viene mandato al mattatoio,ma per fortuna,Ferdinand riesce a salvare lui e Guapo. Da lì comincia una fuga nelle strade di Madrid, e alla fine di essa Ferdinand si sacrificherà per vedere salvi gli altri. Nina viene a sapere che la corrida che avrà luogo è quella dove sarà Ferdinand, così lei e suo padre si precipitano a Madrid. Il toro viene portato all'Arena de Las ventas,dove Lupe lo incoraggia a combattere,pur sapendo che Ferdinand non lo farà mai. Quando il toro viene liberato nell'arena,El Primero e i banderilleros compiono alcuni vani tentativi di far sì che il toro combatta, pungendolo con le loro lance per farlo caricare verso il matador. La muleta si incastra nelle corna di Ferdinand e per un attimo la corrida pare sembrare un rodeo quando, dopo un tentativo andato a vuoto di recuperare la muleta,El Primero finisce sulla groppa del toro,il quale lo disarciona e lo fa precipitare nel posto di partenza del toro. allora El Primero cerca ripetutamente di colpirlo con le banderillas,fino a quando non ferisce Ferdinand sulla spalla. In preda al dolore e alla rabbia,Ferdinand si impenna e inchioda il matador sollevandolo dalle spalline e guardandolo ferocemente sotto gli sguardi allibiti e spaventati della gente. Ma Ferdinand vede un fiore sotto il suo zoccolo e,ricordandosi chi è e rendendosi conto allo stesso tempo che aveva quasi perso sé stesso nella rabbia,si siede di fronte al matador,quando quest'ultimo gli brandiscea spada contro. Dopo un momento di esitazione El Primero è determinato a finire il toro,ma la folla -colpita dall'atto di coraggio compiuto da Ferdinand- grida al matador di risparmiare il toro e di lasciarlo vivere. El Primero pare accettare la sconfitta,ripone la spada, rivolge un ultimo cenno di rispetto a Ferdinand e poi si ritira a testa alta. Nina si precipita nell'arena per abbracciare il suo Ferdinand. Così,Nina e Juan accolgono gli altri tori nella fattoria,dove ora sono molto felici.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferdinand, il toro protagonista del film. È di indole pacifica ed odia combattere, quindi viene preso in giro dagli altri.

È doppiato in originale da John cena, e da Fabrizio de Flaviis nella versione italiana.

  • Moreno, proprietario della Casa del Toro, l'allevamento in cui è nato Ferdinand.
  • Juan, un floricoltore che adotta Ferdinand.
  • Nina, la figlia di Juan e padroncina di Ferdinand. Lo tratta come un cane e lo protegge da tutto.
  • Paco, il cane di Juan e Nina. È geloso di Ferdinand, perché quest'ultimo viene trattato meglio di lui.
  • Lupe, una capra "allenatrice di tori" che diviene amica di Ferdinand.
  • Valiente, uno dei tori dell'allevamento, che assieme ai suoi compagni Guapo e Bones, è inizialmente ostile a Ferdinand, ma poi viene salvato da quest'ultimo.
  • Una, Dos, Cuatro, tre porcospini fratelli molto furbi, che aiutano Ferdinand a fuggire. Loro fratello Tres è morto.
  • El Primero, un torero ed antagonista del film.
  • Greta, Hans, Klaus, un trio di cavalli snob che parlano con un accento tedesco.
  • Maquina, un toro pezzato proveniente da un laboratorio senza favella.
  • Angus, un toro scozzese che, come Maquina, viene aggiunto agli altri bovini della Casa del Toro. Ha un ciuffo davanti agli occhi e quindi non vede bene, ma viene aiutato da Ferdinand.
  • Bones, un toro non molto imponente ma notevolmente veloce. Insieme a Valiente e Guapo è inizialmente ostile a Ferdinand, ma poi lo aiuta nella fuga.
  • Guapo, un toro all'apparenza sicuro di sé, in realtà è molto ansioso. Insieme a Valiente e Bones è inizialmente ostile a Ferdinand, ma poi viene salvato da quest'ultimo dal mattatoio e diventa suo amico.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente pubblicizzato col titolo Il toro Ferdinando,[1][4] il film è stato anticipato da due trailer ufficiali, il primo uscito a marzo 2017[1] e il secondo a giugno.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale statunitensi il 15 dicembre 2017, mentre in quelle italiane il 21 dicembre,[3] disponibile sia in 2D che in 3D.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Filmato audio Primo trailer del film, su YouTube.
  2. ^ Il nuovo trailer de Il toro Ferdinando, film d'animazione Blue Sky per il prossimo Natale, Coming Soon Television, 8 novembre 2017. URL consultato il 24 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  3. ^ a b Ferdinand, su comingsoon.it.
  4. ^ Versione originale della scheda del film su Comingsoon.it, Coming Soon Television. URL consultato il 24 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2017).
  5. ^ Filmato audio Secondo trailer del film, su YouTube.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]