Femtosecondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Femtosecondo
Informazioni generali
Grandezza tempo
Simbolo fs
Conversioni
1 fs in... ...equivale a...
Unità SI 10 × 10−15  s
Unità di Planck 1,8551 × 1028  tP
Unità SA 1,15741 × 10−20  d

Il femtosecondo (simbolo: fs) è un'unità di misura del tempo, sottomultiplo del secondo, pari ad un milionesimo di miliardesimo di secondo, ovvero 10−15 s in notazione esponenziale (il prefisso "femto-" significa appunto 10−15). Assieme allo yocto, allo pico ed all'attosecondo, il femtosecondo è uno degli ordini di grandezza del tempo più piccoli riportati nella nomenclatura del sistema internazionale di unità di misura[1]. Per via del valore infinitesimale, il femtosecondo non trova di fatto impieghi nella pratica, tuttavia viene utilizzato, più come "concetto" che col significato di unità di misura, per indicare processi fisici o chimici le cui tempistiche rientrano in tale ordine di grandezza. È noto, ad esempio, che il tempo stimato necessario ad un elettrone per compiere un trasferimento da un atomo ad un altro è di circa 1 fs[2]. Esiste una branca della chimica, la femtochimica, termine coniato negli anni 80, che si prefigge di studiare i fenomeni chimici che avvengo a velocità elevatissime, nell'ordine appunto dei femtosecondi[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b femto-, su treccani.it − Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 22 marzo 2016.
  2. ^ femtosecondo, su garzantilinguistica.it, De Agostini. URL consultato il 22 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

metrologia Portale Metrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metrologia