Episodi di Supernatural (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della seconda stagione

La seconda stagione della serie televisiva Supernatural è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da The CW dal 28 settembre 2006 al 17 maggio 2007.

In Italia la stagione è andata in onda su Rai 2 dal 24 giugno al 9 settembre 2008.

L'antagonista principale della stagione è Azazel.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 In My Time of Dying Nel momento della morte 28 settembre 2006 24 giugno 2008
2 Everybody Loves a Clown Tutti amano i clown 5 ottobre 2006 24 giugno 2008
3 Bloodlust Vampiri 12 ottobre 2006 1º luglio 2008
4 Children shouldn't play with dead things Il mistero della tomba 19 ottobre 2006 1º luglio 2008
5 Simon Said Strane premonizioni 26 ottobre 2006 8 luglio 2008
6 No Exit Senza uscita 2 novembre 2006 8 luglio 2008
7 The Usual Suspects I soliti sospetti 9 novembre 2006 22 luglio 2008
8 Crossroad Blues Patto col Diavolo 16 novembre 2006 22 luglio 2008
9 Croatoan Croatoan 7 dicembre 2006 29 luglio 2008
10 Hunted Destino crudele 11 gennaio 2007 29 luglio 2008
11 Playthings La casa delle bambole 18 gennaio 2007 5 agosto 2008
12 Nightshifter Un'insolita rapina 25 gennaio 2007 5 agosto 2008
13 Houses of the Holy L'angelo vendicatore 1º febbraio 2007 12 agosto 2008
14 Born Under a Bad Sign Le due facce di Sam 8 febbraio 2007 12 agosto 2008
15 Tall Tales Storie incredibili 15 febbraio 2007 19 agosto 2008
16 Roadkill Un conto in sospeso 15 marzo 2007 19 agosto 2008
17 Heart Cuore 22 marzo 2007 26 agosto 2008
18 Hollywood Babylon Mistero a Hollywood 19 aprile 2007 26 agosto 2008
19 Folsom Prison Blues Detenzione forzata 26 aprile 2007 2 settembre 2008
20 What is and what should never be Desideri nascosti 3 maggio 2007 2 settembre 2008
21 All hell breaks loose: part one Scontro tra prescelti (prima parte) 10 maggio 2007 9 settembre 2008
22 All hell breaks loose: part two Scontro tra prescelti (seconda parte) 17 maggio 2007 9 settembre 2008

Nel momento della morte[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scontro con il camion, Sam si sveglia e vede ancora lì il demone che prima di andare via gli rivolge fugaci parole. Subito dopo arrivano i soccorsi che portano i Winchester in ospedale. Arrivati, Dean si sveglia e chiede informazioni sul fratello e sul padre, ma nessuno lo sente, e, tornato nella sua stanza, scopre che il suo spirito ha abbandonato il corpo e non c'è modo di comunicare con gli altri. Sam, disperato per le condizioni del fratello, va dal padre il quale gli chiede di procurargli degli ingredienti per un incantesimo di protezione. Procurato il necessario, Sam capisce però che quegli ingredienti servono per evocare i demoni, così, infuriato, chiede al padre di fermarsi almeno ora che Dean è sul punto di morire. Nel frattempo, Dean vaga per i corridoi dell'ospedale in cerca di uno spirito mietitore che uccide i pazienti e che tenta di prendere anche la sua stessa anima. Mentre è in cerca di una soluzione, Dean incontra uno spirito come lui, Tessa, con la quale tenta di sconfiggere il mietitore. Tornato nella sua stanza, Dean trova Sam con una tavola spiritica che tenta di parlare con lui. Nonostante la propria diffidenza, il piano di Sam funziona e i due riescono a comunicare; Dean riesce a dire al fratello della presenza di un mietitore nell'ospedale. Poco dopo che Dean ricomincia la sua caccia al mietitore, capisce che quest'ultimo in realtà è Tessa la quale però gli dice che non può costringerlo a seguirla, ma anche che non c'è modo di tornare nel suo corpo. Intanto Sam corre da John per chiedergli aiuto ma, non trovandolo nella sua stanza, si affida al suo diario. John, con gli ingredienti presi da Sam, evoca il demone dagli occhi gialli con il quale fa un accordo: la Colt in cambio della vita di Dean. In ospedale, Dean si sveglia miracolosamente dal coma e tutte le sue ferite sono sparite. Felici per questo i fratelli vanno dal padre il quale dice a Sam di non voler più litigare con lui e di volere un caffè. Sam sorpreso dal comportamento del padre, gli va a prendere il caffè lasciandolo solo con Dean: John si confida con il figlio dicendogli di essere orgoglioso di lui e di continuare a proteggere Sam. Successivamente gli sussurra qualcosa nell'orecchio, che sconvolge il ragazzo. Quando Sam risale nella stanza trova il padre steso a terra con i dottori che provano a rianimarlo: alle 10.41 viene annunciata la morte di John Winchester.

Tutti amano i clown[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam e Dean bruciano il corpo del padre per dargli l'ultimo saluto. Sam chiede al fratello se il padre gli avesse detto qualcosa prima di morire, ma Dean nega. Mentre stanno ripartendo, Sam fa ascoltare un messaggio a Dean nel quale una donna, Ellen, dice di voler aiutare John. I due fratelli si mettono in viaggio per raggiungere la "Roadhouse", locale dove avrebbero trovato la donna. Giunti sul luogo, Sam e Dean vengono minacciati con pistole e fucili dalla stessa Ellen e da sua figlia Jo, la quale non sembra prendere in simpatia i due fratelli. Non appena si presentano però, vengono lasciati andare e i due riescono a comunicare alla donna della morte del padre. Ellen decide allora di aiutare Sam e Dean e presenta loro Ash, una sorta di genio ribelle che promette di aiutarli a rintracciare il demone dagli occhi gialli. Nell'attesa, Ellen mostra a Sam e Dean un articolo di giornale nel quale si parla di un "clown-killer" a Medford, nel Wisconsin. Giunti sul luogo, Sam e Dean scoprono che il clown è in realtà un Rakshasa, che attira i bambini per poi uccidere i loro genitori. Dopo varie ricerche, riescono ad individuare il Rakshasa e ad ucciderlo. Tornati alla Roadhouse, Ash comunica ai ragazzi di non aver ancora rintracciato il demone ma di aver inventato un metodo per localizzare il Demone al minimo presagio e che subito li avrebbe avvertiti. Dopo aver salutato tutti, Jo si avvicina ai fratelli e confessa a Dean il motivo del suo astio nei loro confronti. Lasciata la Roadhouse, Sam e Dean tornano da Bobby dove continuano le loro ricerche e Sam riesce ad affrontare Dean dicendogli che non sta affrontando bene la morte di John. Ad una prima indifferenza, Dean risponde poi con uno sfogo di rabbia.

Vampiri[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I fratelli Winchester si recano a Red Lodge nel Montana, per un caso di strane mutilazioni di mucche. Arrivati sul posto cominciano con le solite indagini che li portano all'obitorio del luogo dove analizzano il corpo di una ragazza decapitata. Indagando scoprono che in realtà la ragazza è una vampira; un po' confusi, continuano le ricerche e chiedono in giro per vedere se qualcuno sa qualcosa, tanto da attirare l'attenzione di Gordon, un altro cacciatore amico di John. Gordon però, dice ai fratelli Winchester di lasciar perdere questo caso in quanto lui da solo è già da tempo che ci sta lavorando. La sera stessa, Gordon si reca al covo dei vampiri e se non fosse stato per il repentino intervento di Sam e Dean, sarebbe rimasto ucciso nello scontro. Tornati al pub, Dean e Gordon parlando trovano molti punti in comune tra loro e decidono di allearsi contro i vampiri, trovando però Sam in disappunto. Sam, tornato al motel, chiama Ellen la quale dice a Sam di non collaborare con Gordon. Nella stanza, Sam viene attaccato e rapito da due vampiri e al suo risveglio Sam si ritrova improvvisamente a parlare con, una vampira, la quale gli dice che loro uccidono mucche in quanto si nutrono con il loro sangue ma non uccidono uomini. Sam, convinto dalla donna, torna da Dean, che intanto si era mobilitato per cercare il fratello, e gli dice di fermare la caccia in quanto i vampiri sono buoni. Dean però non è d'accordo con il fratello e, appoggiato da Gordon, va al covo dei vampiri per ucciderli tutti. Qui, Gordon lega Lenore e, vedendo che Dean stava ricredendosi, taglia Sam per farlo attaccare da Lenore per mostrare loro che la natura della donna non poteva cambiare. Lenore però resiste convincendo definitivamente Dean, che riunitosi a Sam si trova a combattere contro Gordon. La lotta tra Dean e Gordon vede il primo uscirne vincitore mentre Sam riesce a mettere in salvo i vampiri buoni.

Il mistero della tomba[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam decide di andare a trovare la tomba della defunta madre, trascinando con sé anche il fratello riluttante. Arrivati al cimitero a Greenville, nell'Illinois, Dean nota uno strano cerchio di terra morta attorno ad una tomba. Incuriositi dalla cosa, Sam e Dean pensano che ci sia la possibile esistenza di una presenza maligna sulla tomba. Il duo compie delle ricerche e scopre essere di una ragazza, Angela, morta in un "semplice" incidente d'auto. Continuando le ricerche scoprono che l'incidente era stato causato da una litigata che la ragazza aveva avuto con il fidanzato Matt, il quale la chiamò e la ragazza, guidando, si distrasse ed ebbe l'incidente. Dean intanto va a dare un'occhiata all'appartamento di Angela dove viene accolto dalla coinquilina Lindsey la quale racconta al ragazzo della morte di Matt. Sam e Dean, sospettosi per questo fatto, decidono di interrogare Neil, amico dei ragazzi morti, il quale confessa di amare Angela e che Matt tradiva la ragazza proprio con Lindsey. Pensando che lo spirito di Angela fosse uno spirito vendicatore, Sam e Dean vanno al cimitero per bruciare le ossa della ragazza ma, aperta la bara, il corpo non c'è. Sam e Dean capiscono allora che lo spirito della ragazza è stato invocato da qualcuno per farlo tornare in vita e così si dirigono prima dal padre della ragazza e poi da Neil. Sentitosi scoperto, Neil confessa tutto ai fratelli, i quali subito si dirigono da Lindsey per proteggerla facendo scappare la defunta Angela. Escogitando un piano con l'aiuto di Neil, che nel frattempo viene ucciso da Angela, mentre i due fratelli vanno al cimitero, riescono a catturare e ad uccidere definitivamente Angela impalandola all'interno della sua bara. Durante il viaggio di ritorno Dean ferma la macchina per parlare con Sam, scusandosi con il fratello per il comportamento tenuto dalla morte del padre e confessa al fratello il suo dolore e il suo senso di colpa per la morte del padre in quanto ha sacrificato la sua vita per non farlo morire.

Strane premonizioni[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam ha una visione su un uomo che entra in un negozio di ferramenta, prende un fucile, spara al proprietario e poi si suicida. Preoccupato dalla premonizione, Sam, insieme a Dean, si reca da Ash alla Roadhouse per riuscire, tramite i particolari ricordati da Sam, a rintracciarlo e a intervenire in tempo. Dopo alcune ricerche, riescono a risalire al logo del bus Blue Ridge a Guthrie (Oklahoma). Continuando le ricerche, i ragazzi scoprono che nella stessa città ci fu un incendio come quello che distrusse la loro casa e uccise Mary. Sam e Dean si recano immediatamente sul posto dove trovano il ragazzo che condivide il fato di Sam, Andy Gallagher. Dean decide di seguire Andy, ma quest'ultimo lo scopre e convince il ragazzo a consegnagli la macchina. Intanto, Sam riesce a fermare l'omicidio dell'uomo in ferramenta il quale però, subito dopo viene investito da un autobus. Riunitisi, Sam e Dean capiscono che Andy ha il potere di controllare le menti. Rintracciato il ragazzo, Dean cade nuovamente sotto il potere di Andy mentre Sam ne è immune e proprio grazie a questo Andy comincia a fidarsi dei fratelli. Mentre stanno parlando, Sam ha un'altra premonizione ma anche questa volta non riescono ad impedire che si compia. Ormai convinto dell'innocenza di Andy, Sam continua ad indagare e scopre che in qualche modo le uccisioni sono legate al ragazzo: la donna della visione era infatti la madre naturale di Andy la quale si scopre aver avuto due gemelli, Andy e Webber. I tre si mettono alla ricerca di Webber ma proprio in quel momento Sam ha una nuova visione: Webber si trova su un ponte assieme a Tracy, un'amica di Andy, e la sta costringendo a buttarsi. Giunti sul luogo, Dean viene lasciato in disparte in quanto può essere manipolato mentre Sam e Andy si avvicinano a Webber il quale dice al fratello che stava agendo così per conto del demone dagli occhi gialli il quale ha dei grandi progetti per lui. Mentre Andy cerca di persuadere il fratello, Webber percepisce la presenza di Dean e lo obbliga ad uccidersi ma proprio in quel momento Andy, per salvare sia Tracy sia Dean, prende la pistola e uccide il gemello. Prima di andare via i fratelli salutano Andy e mentre sono in viaggio Sam, preoccupato, chiede al fratello se tutti quelli come lui sono destinati a diventare assassini ma Dean lo rassicura. I due tornano alla Roadhouse dove decidono di raccontare tutto ad Ellen, compresi i poteri di Sam; è in questo momento che Sam capisce che potrebbero esserci molti altri ragazzi come lui.

Senza uscita[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il duo dei Winchester capita alla Roadhouse proprio durante un litigio tra Ellen e sua figlia Jo, dovuto al fatto che la ragazza vorrebbe seguire le orme del padre e diventare una cacciatrice. Ellen glielo vieta e consegna il "caso" della figlia ai ragazzi, che si recano a Philadelphia per investigare sulle sparizioni di alcune donne bionde. Mentre sono sul posto e compiono le loro indagini, Sam nota tra le crepe dell'appartamento una strana sostanza nera. I fratelli stanno per uscire dal palazzo quando vedono Jo, che quindi si unisce a loro. Ellen, preoccupata, chiama Dean per sapere se la figlia è con loro; ma Dean nasconde la presenza della ragazza alla madre. I tre continuano le ricerche, che li portano a scoprire che nei pressi di quel palazzo nel passato vi era una prigione e tramite ciò, riescono a risalire al nome dello spirito: H. H. Holmes, il primo vero serial killer americano, che prediligeva come sue vittime ragazze bionde. Mentre Sam, Dean e Jo sono alla ricerca di questo essere, la ragazza viene catturata, costringendo Dean a confessare tutto ad Ellen. Mentre la donna si dirige subito a Philadelphia, Dean e Sam riescono a trovare Jo e Teresa (l'ultima ragazza rapita da Holmes). Per sconfiggere lo spirito, Jo propone di essere usata come esca e, grazie a questo, riescono ad intrappolare l'assassino in un cerchio di sale e a bloccarlo nelle fogne per sempre. Intanto, Ellen è arrivata sul luogo ed infuriata torna a casa insieme ai tre ragazzi. Arrivati alla Roadhouse, Sam e Dean vengono lasciati in disparte mentre tra Ellen e Jo scoppia un'altra lite durante la quale la donna dice alla figlia che suo padre è morto mentre era a caccia con John Winchester. Sconvolta, la ragazza esce dalla Roadhouse e, raggiunta da Dean, confessa al ragazzo la verità sulla morte del padre, lasciando i fratelli Winchester sconvolti.

I soliti sospetti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Baltimora, Maryland: stazione di polizia. Il detective Peter Sheridan sta interrogando un sospettato in una stanza mentre il detective Diana Ballard, nella stanza accanto, interroga un altro sospettato. Successivamente vengono rivelati i volti dei due interrogati: sono Sam e Dean. I fratelli Winchester, dopo aver letto sul giornale della particolare morte di un certo Antony Giles, avvocato di Baltimora (trovato con la gola tagliata, in una stanza che non ha rivelato tracce e senza che le telecamere avessero registrato il passaggio dell'omicida), si recano sul posto per indagare. Giunti sul luogo, si recano da Karen, la moglie di Tony, la quale confessa loro che suo marito poco prima di morire aveva visto una donna ai piedi del letto. Sam e Dean, insospettiti da ciò, vanno nell'ufficio di Tony dove trovano sulla scrivania un foglio dove vi era ripetuto un nome: Dana Shulps. Mentre Sam cerca di capire di più riguardo al nome, Dean torna a casa da Karen, la quale però nel mentre ha visto la stessa donna del marito fuori dalla finestra. Infatti, quando Dean arriva alla casa, trova la donna morta sul pavimento e mentre cerca di aiutarla irrompe in casa la polizia che, vedendolo chino sul cadavere, lo arresta credendolo l'assassino. E così ci ritroviamo nella stazione di polizia. Né Dean, né tantomeno Sam parlano in quanto entrambi sanno di essere innocenti e, anzi, cercano ancora di capire a cosa quel nome riconduca. Mentre cercano di svelare il mistero, arriva l'avvocato Krause. Grazie a quest'ultimo Dean scopre qualcosa che lo aiuta a capire meglio e mentre l'avvocato si dirige da Sam, il detective Ballard lo rimanda da Dean che, nonostante lei glielo avesse sconsigliato, ha deciso di confessare. Dean dice all'avvocato che la causa di tutte queste morti è uno spirito vendicativo. Nel mentre, Sam è riuscito a fuggire. Il detective Ballard si reca in bagno e qui sullo specchio trova la scritta "Dana Shulps" e vede lo spirito della ragazza avvicinarsi a lei per ucciderla, ma fortunatamente riesce a fuggire. Spaventata, va da Dean, il quale notando le abrasioni della donna, la manda da Sam, il quale forse può aiutarla. Sospettosa, arriva da Sam, il quale le mostra delle foto nelle quali Diana riconosce Claire Becker, una ragazza scomparsa qualche mese prima, dopo essere stata arrestata. Sam capisce allora che devono trovare il corpo della ragazza per bruciarne le ossa. Arrivati sul luogo, proprio grazie all'aiuto della stessa Claire, trovano le ossa e mentre stanno per bruciarle, appare la ragazza e Diana rimane scioccata vedendo al collo di quest'ultima la stessa collana che Peter Sheridan, suo collega e compagno, le ha regalato. Il detective capisce così che la ragazza era stata uccisa da Sheridan. Intanto il detective Sheridan sta portando Dean in un altro posto e durante il viaggio ferma l'auto in un luogo isolato per ucciderlo, ma fortunatamente arrivano sul luogo il detective Ballard e Sam. Prima che Sheridan riesca a uccidere Dean, appare nuovamente lo spirito di Claire, e mentre Sheridan è distratto a guardarla, Ballard spara al compagno. Dean e Sam sono salvi. Finito tutto, il detective Ballard lascia fuggire i due fratelli ringraziandoli per il loro lavoro.

Patto col Diavolo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Greenwood (Mississippi), 1938: un uomo, Robert Johnson, sta suonando in un bar quando si ferma improvvisamente, in quanto sente dei cani abbaiare. Uscito dal bar, continua a sentire abbaiare e comincia a fuggire. Il giorno dopo sarà ritrovato morto. Presente: Sam e Dean si recano a Greenwood dopo la morte di un architetto, Sean Boyd, che prima di morire aveva chiamato la protezione animali in seguito all'avvistamento di un cane nero. Giunti sul luogo cominciano ad indagare e il socio di Sean confida ai ragazzi che Sean improvvisamente era diventato un genio nel campo dell'architettura. Intanto scompare un'altra persona: Silvia Growman, diventata chirurgo primario 10 anni prima. Mentre sono a casa sua, Dean nota una foto della dottoressa, la quale intanto si è rifugiata in un albergo per fuggire al cane nero, tentativo che si rivela vano. Continuando nelle ricerche, Sam e Dean scoprono che un musicista, Robert Johnson, morto parecchi anni prima, prima di morire disse di aver visto un cane nero. Continuano le ricerche per i Winchester, che arrivano da George Darrow. George dopo aver fatto entrare i ragazzi in casa spiega del patto fatto con il diavolo e di avere la protezione di una polvere voodoo e di non aver bisogno del loro aiuto, in quanto merita di morire. George fa loro tre altri nomi, di altrettante persone che avevano fatto lo stesso patto: l'architetto, la dottoressa e un certo Evan Hudson. Sam e Dean dopo aver ricevuto da George la polvere sepolcrale e avendo capito che dietro le misteriose uccisioni c'è un segugio infernale, mandato per riscuotere l'anima di chi ha fatto un patto con un demone, si recano da Evan. Qui scoprono che Evan ha già avuto le prime visioni del cane nero e cercano di proteggerlo e Dean, dopo aver ascoltato tutte le storie sui patti col diavolo, capisce che suo padre ha venduto la sua anima per salvarlo dalla morte. Esaurita la polvere sepolcrale e non sapendo effettivamente in che maniera sconfiggere il segugio, Dean lascia Evan con Sam e si reca all'incrocio per evocare il demone. Qui, con l'inganno, riesce ad intrappolare il demone che nonostante tutto fa delle proposte al ragazzo. Dean però riesce a barattare la vita di Evan per la libertà del demone.

Croatoan[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di una delle tipiche visioni Sam ricostruisce una storia. Ricorda un ragazzo legato ad una sedia e Dean che gli spara. Il luogo sembra essere Rivergrove, Oregon. Ipotizzando un legame con il demone dagli occhi gialli, i due ragazzi si recano sul posto. La descrizione del ragazzo riconduce ad un tale di nome Duane Tanner. Durante la perlustrazione della zona Sam nota una parola vicino ad un palo che gli ricorda vagamente qualcosa... Si tratta del termine Croatoan ed è legato a Roanoke, una delle prime colonie inglesi, dove scomparvero misteriosamente moltissime persone. I fratelli arrivano a casa di Duane e ad aprire la porta è il fratello, che dice che suo fratello non è in casa. Sam e Dean stanno per andarsene quando pensano che sia meglio dare un'occhiata e, da fuori, vedono la signora Tanner legata ad una sedia e il padre che vuole infettarla con il sangue del figlio. Subito Sam e Dean entrano in casa salvando la signora Tanner, ma il figlio riesce a fuggire. Mentre la signora Tanner è portata al sicuro dai fratelli Winchester, comincia a raccontare come suo figlio Jake e suo marito fossero cambiati improvvisamente. Intanto dagli esami fatti dalla dottoressa Amanda Lee risulta che nel sangue della donna vi è presenza di zolfo. Così Sam e Dean si trovano costretti a legare e rinchiudere la donna per evitare che contagi qualcun altro. Mentre Dean va in perlustrazione per vedere se vi è rimasto qualcuno ancora non infetto, nota che ogni entrata al paese è stata bloccata e mentre sta per rientrare in ospedale da Sam, incontra il militare visto appena arrivati, ancora sano, e decide di portarlo con sé. Tornati all'ospedale, Dean si trova costretto ad uccidere la signora Tanner. Mentre Sam e Dean riescono a convincere l'infermiera Pamela a rimanere lì perché fuori è troppo pericoloso, si presenta Duane Tanner, che inizialmente viene legato ad una sedia e minacciato da Dean, facendo crescere in Sam la paura che la sua premonizione potesse avverarsi. Ma subito dopo Duane viene liberato, in quanto dagli esami risultava pulito. Mentre stanno escogitando un piano su come lasciare il paese, Sam viene infettato da Pamela. Come per gli altri, anche Sam dovrebbe essere ucciso, ma Dean impedisce che gli altri si avvicinino al fratello e lascia che il resto delle persone lì presenti se ne vada, ad eccezione della dottoressa che decide di rimanere. Dopo cinque ore che Sam è stato infettato, gli esiti degli esami mostrano ancora che il suo sangue è pulito, quindi non è infetto, la dottoressa nota inoltre che anche gli altri, oramai uccisi, hanno il sangue ripulito misteriosamente dalle tracce di zolfo. Rimasti in tre, decidono di uscire allo scoperto, dove trovano la desolazione più assoluta: il paese è completamente vuoto. Nel mentre, l'ex militare e Duane sono in viaggio e Duane chiede all'uomo di fermarsi per fare una chiamata. L'ex militare si ferma e Duane lo attacca tagliandogli la gola e facendo sgocciolare il sangue in una coppa per poi invocare un demone e confermargli i loro sospetti. Sam e Dean si sono rimessi in viaggio, quando Sam chiede spiegazioni a Dean sul fatto che sia rimasto con lui rischiando la morte. Ma Dean, schivo, gli dice soltanto che ha fatto una promessa al padre, e che quest'ultimo, prima di morire, ha riferito al figlio una cosa su Sam.

Destino crudele[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo, che si presume avere dei poteri psichici simili a Sam, è dallo psicologo. Afferma a quest'ultimo che è in grado di fulminare tutto ciò che tocca, dice anche che il demone dagli occhi gialli ha dei piani per lui. Una volta uscito dallo psicologo, una volta raggiunta la macchina, viene accoltellato da uno strano individuo. Intanto, Dean e Sam riescono ad avere la conversazione che Sam tanto aspettava: Dean confessa al fratello che il padre, in punto di morte, gli ha detto di proteggerlo e, se non fosse riuscito a salvarlo, di ucciderlo. Dopo la conversazione Sam decide di andare, da solo, alla Roadhouse. Qui, Ellen dice al ragazzo che Jo è andata a caccia e gli confida che lei non ha mai dato la colpa a nessun membro della famiglia Winchester per quanto accaduto al padre di Jo. Intanto, Sam chiede aiuto ad Ash per scoprire gli altri ragazzi con strani poteri. Dopo varie ricerche Ash trova quattro nomi, tra cui Scott Crey, un ragazzo morto qualche mese prima a Lafayette, Indiana, dopo aver confessato al suo psichiatra di avere uno strano potere: fulminare tutto ciò che tocca, e di averlo sviluppato maggiormente dopo aver incontrato un uomo dagli occhi gialli. Sam decide allora di andare là per indagare meglio sul caso e chiede ad Ellen di non avvisare Dean. Sam si dirige sul posto e, nell'appartamento di Scott, trova delle pillole prescritte dal dottor Wexler. Tornato al motel, Sam si rende conto di essere seguito da una ragazza, Ava Wilson. Sam ed Ava cominciano a parlare e quest'ultima dice al ragazzo di avere dei sogni premonitori nei quali ha visto morire sia Scott che Sam stesso. La ragazza decide allora di aiutare Sam ad indagare sul caso e, mentre lei tiene occupato il dottore, Sam ruba la cassetta con la registrazione della conversazione avuta poco prima di morire da Scott con il suo psichiatra. Al ritorno nel motel, Sam ed Ava vengono attaccati: è Gordon che gli sta sparando e solo grazie all'intervento di Dean, che si era fatto dire da Ellen dove fosse il fratello, Sam e Ava riescono a mettersi in salvo. Dean viene catturato e fatto prigioniero da Gordon il quale lo informa che è suo dovere uccidere Sam, in quanto ha scoperto cosa diventeranno tutti quelli che, come lui, hanno avuto la visita dal demone dagli occhi gialli. Gordon obbliga Dean a chiamare Sam, il quale però capisce che il fratello è in pericolo e, lasciando Ava a casa, si reca a salvarlo. Ava, preoccupata per la vita di Sam, si fa promettere di chiamarla non appena fossero in salvo. Arrivato sul luogo dell'incontro, Sam riesce a salvare Dean ma non uccide Gordon, facendolo però arrestare dalla polizia mentre lui e il fratello sono in disparte a guardare la scena. Usciti, Sam, come promesso, chiama Ava, che però non risponde. Preoccupati Sam e Dean si recano a casa di Ava, dove trovano il marito morto, dello zolfo sulla finestra e l'anello di Ava a terra.

La casa delle bambole[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La signora Thompson possiede un hotel che però è costretta a vendere a causa di dissesti finanziari. Mentre accompagna un uomo a ritirare degli oggetti per beneficenza viene distratta da sua figlia Tyler che le chiede, insieme a Maggie, di non vendere l'hotel. Tyler poi entra nella stanza dove sono raccolte bambole da collezione e mentre gioca con loro in una riproduzione fedele dell'albergo nota che, stranamente, la testa di una bambola ha una posizione diversa dalle altre: è girata di 180º. Un urlo attira l'attenzione della signora Thompson. L'uomo è caduto dalle scale e la sua testa è girata di 180º; accanto al suo corpo giace una bambola antica. Sam intanto si trova a Peoria, Illinois, e si sta attivando per trovare Ava chiedendo l'aiuto di Ellen, la quale però non sa cosa fare e indica ai fratelli Winchester delle morti decisamente misteriose avvenute in un hotel. I due si recano a Cornwall, Connecticut, e, appena arrivati, Sam nota un segno vudù sopra un'urna proprio all'entrata. Quando Sam e Dean chiedono una stanza la signora Thompson chiede se sono antiquari ma in realtà li scambia per gay. Nel tragitto verso la stanza i fratelli notano un'altra urna con lo stesso simbolo vudù e decidono così di perlustrare il luogo. Mentre stanno girando, la signora Tyler esce dalla sua stanza e Sam e Dean notano all'interno numerose bambole e, con la scusa che Sam è un collezionista e un appassionato di bambole, riescono ad entrare nella stanza, dove notano una bambola con la testa girata e un plastico dell'albergo. Mentre i tre sono nella stanza entra Tyler la quale nomina la nonna Rose incuriosendo i ragazzi che vorrebbero incontrarla, ma Susan nega l'incontro in quanto la donna è molto malata. Susan torna alla reception, quando arriva un uomo dell'agenzia immobiliare che ha comprato l'hotel e le comunica che devono andarsene. Mentre l'uomo è nella sua stanza e Tyler gioca con le bambole, accade qualcosa di strano: l'uomo si impicca, così come una delle bambole della bambina. Dean torna nella stanza dove trova Sam ubriaco, quest'ultimo si sente in colpa per non aver salvato l'uomo e si fa promettere che se fosse passato dalla parte oscura, Dean avrebbe dovuto ucciderlo. Il fratello, con la speranza che Sam il giorno dopo si dimentichi della conversazione, promette. Dean esce dalla stanza ed incontra il maggiordomo, il quale gli racconta la storia dell'hotel e gli mostra una foto degli inizi dell'attività. Dean nota che la tata di Rose ha un amuleto vudù. L'indomani, Dean racconta tutto a Sam e i due capiscono che devono parlare con Rose ma, vedendo la donna, comprendono che è troppo malata per essere lei ad evocare il vudù. Intanto, Susan è pronta per andarsene, ma Tyler le dice che Maggie non vuole e la donna, arrabbiata, le dice che la ragazza è solo frutto della sua immaginazione. Mentre Susan esce con i bagagli sta per essere investita dalla sua auto ma viene salvata da Sam. I Winchester spiegano così alla donna che si tratta di vudù e la donna racconta ai due fratelli dell'amica immaginaria della figlia. Sam e Dean capiscono allora che Maggie non è altro che Margaret, la sorella di Rose morta affogata in piscina anni prima. Tyler è in pericolo e infatti i fratelli la trovano nella piscina dell'hotel che sta per annegare ma, fortunatamente, Sam riesce a salvarla, grazie anche all'aiuto di Rose. L'anziana signora riesce a fermare lo spirito della sorella, dando la sua stessa vita per salvare quella della nipotina. Nel finale, Sam fa sapere a Dean che nonostante la sbronza, si ricorda tutto quello che si sono detti la sera prima, e della promessa di Dean di ucciderlo nel caso diventasse malvagio.

Un'insolita rapina[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Milwaukee: all'interno di una banca alcuni ladri tengono delle persone in ostaggio. Quando esce il primo di loro, Dean gli punta contro una pistola. 24 ore prima: Sam e Dean si trovano in una gioielleria per indagare sulla morte di una donna che prima ha ucciso una guardia e poi si è suicidata. Oltre questa uccisione strana, ci sono altre morti e rapine sempre in banche o gioiellerie nei dintorni. I due fratelli allora si recano da Reznik, un uomo che lavorava in banca, preso per pazzo in quanto parlava di alieni, il quale racconta ai due che il suo collega Juan durante la rapina non era realmente lui e mostra loro un video. Subito Sam e Dean notano che gli occhi dell'uomo luccicano e pensano ad un mutaforma, come quello combattuto a Saint Louis. Dalle varie ricerche, Sam e Dean riescono ad individuare la prossima banca e vi si recano. Riescono ad entrare e a recarsi nella sala video, dove notano un uomo con gli occhi che luccicano. Stanno per andare a prenderlo quando nella banca entra Reznik con un fucile e prende tutti in ostaggio. Sam e Dean riescono a convincerlo a collaborare e, mentre Sam rimane con gli altri ostaggi, Dean e Reznik perlustrano l'area della banca e trovano della pelle per terra, capendo così che il mutaforma ha nuovamente cambiato identità. Sam e Dean si ritrovano e, parlando della situazione, capiscono che la cosa è più complicata del previsto. Mentre Dean è con Reznik, quest'ultimo viene ucciso dalla polizia che ha attaccato la banca. Intanto Sam e Dean ricevono la chiamata di Henricksen, un agente dell'FBI, che chiede ai fratelli di collaborare e di rilasciare gli ostaggi. Mentre Sam e Dean, non sapendo cosa fare, sono soli in una stanza, incontrano uno degli ostaggi, una ragazza, la quale li attacca facendo capire ai due che è il mutaforma. Subito dopo, il mutaforma viene mostrato alla ragazza, la quale sviene lasciando confusi i ragazzi sul da farsi. Avendo capito quale dei due fosse la vera ragazza, quest'ultima viene lasciata andare e nel mentre irrompono nella banca gli agenti di Henricksen. Sconvolti, trovano il corpo della ragazza appena uscita, morta. Sam e Dean, inizialmente in trappola, riescono a trovare un escamotage e a fuggire dalla banca.

L'angelo vendicatore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Providence: dopo aver spento la tv, che trasmetteva le parole di un evangelista, Gloria si allontana dalla stanza ma, subito dopo, la tv si riaccende da sola e questa volta sembra che l'uomo si stia rivolgendo proprio a lei. In un attimo Gloria viene travolta da una luce accecante dalla quale appare un uomo. A seguire, la scena si sposta presso un ospedale psichiatrico. Qui la stessa donna siede su un letto e Sam, che è andato a trovarla, la interroga per saperne di più. Gloria racconta a Sam che l'uomo apparso dalla luce era un angelo che le ha ordinato di uccidere un uomo di nome Carl pugnalandolo al cuore, in quanto si trattava di un uomo malvagio. Sam torna da Dean informandolo che non è la prima morte strana a Providence e, nonostante Dean sia scettico, Sam gli dice che potrebbe esserci veramente un angelo vendicatore che spinge le persone ad uccidere. I due si recano all'appartamento dell'uomo assassinato per scoprire qualcosa in più e, perlustrandolo, trovano sotterrato nella cantina uno scheletro. Intanto, in un altro appartamento Zach sta bevendo una birra, quando gli appare la luce. Subito dopo esce di casa e si reca da uno sconosciuto, il quale non appena apre la porta viene accoltellato dallo stesso Zach. Sam e Dean, a conoscenza del nuovo omicidio, decidono di visitare la chiesa dove sia Carl che Zach andavano. Qui parlano con padre Reynolds, il quale gli racconta che poco tempo prima su quelle stesse scale venne assassinato padre Gregory. Dean pensa allora che la causa di tutto sia lo spirito di padre Gregory, ma Sam crede ancora nell'angelo vendicatore. I fratelli Winchester si recano alla cripta dove è sepolto padre Gregory e qui Sam vede una luce e sviene. Rinvenuto, descrive al fratello la prossima vittima e gli dice che mentre era svenuto ha visto un uomo. Mentre Dean cerca la prossima vittima, Sam rimane nella cripta per evocare lo spirito di padre Gregory, ma viene fermato da padre Reynolds. Lo spirito però appare e dice di essere stato invocato dallo stesso padre Reynolds. Intanto Dean insegue il ragazzo visto da Sam, il quale però, per evitare un incidente, rimane ucciso. Nel frattempo, Sam e padre Reynolds riescono ad esorcizzare lo spirito di padre Gregory. Tornati al motel, Sam dice a Dean che aveva ragione riguardo allo spirito, ma anche Dean confessa al fratello che l'incidente del ragazzo gli ha cambiato la vita e che forse aveva ragione riguardo alla visione, e che forse aveva visto la volontà stessa di Dio.

Le due facce di Sam[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dean è preoccupato per la scomparsa di Sam. Dopo aver cercato in lungo e in largo, riceve una sua telefonata durante la quale il fratello gli chiede di raggiungerlo. Sam è in un motel di Twin Lakes, Colorado. Quando arriva, Dean trova il fratello ricoperto di sangue e sotto shock, in quanto non ricorda cosa gli sia accaduto. Insieme perlustrano il luogo in cerca di qualcosa che possa far tornare la memoria a Sam. Durante il giro, Sam si trova una chiave in tasca. Questa li porterà ad aprire un garage dentro il quale si trova una macchina. Un coltello sporco di sangue, un pacchetto di sigarette ed una ricevuta di un benzinaio, all'interno della vettura, saranno i soli indizi su cui indagare. Dean decide allora di ricostruire il tragitto del fratello nel giorno precedente. Arrivano ad un'area di servizio dove l'uomo che vi lavora riconosce Sam e lo caccia da lì in quanto la sera prima, ubriaco, lo aveva aggredito. Dean, sorpreso, risarcisce l'uomo per i danni provocati dal fratello e gli domanda dove si fosse diretto dopo aver lasciato l'area di servizio, ricevendo come indizio solo una direzione da seguire. Durante il viaggio Sam ha dei flash e inizia a ricordare alcuni particolari. In qualche maniera riescono ad arrivare ad una casa protetta da un sistema di sicurezza i cui fili sono stati sabotati. Entrando, trovano sul pavimento un uomo morto, che scoprono poi essere un cacciatore di demoni. Mentre perlustrano il luogo, Dean trova una videocassetta nella quale si vede Sam combattere con l'uomo, per poi ucciderlo. Dean distrugge il video per cancellare tutte le tracce e Sam, che si sente in colpa per quello che è successo, pensa che dietro a tutto ci sia il demone dagli occhi gialli. Ribadisce quindi al fratello che, se qualcosa andasse storto, dovrebbe ucciderlo. Tornati al motel, Dean viene colpito da Sam, che scappa. Quando Dean rinviene, non trovando il fratello, comincia a cercarlo e grazie al computer del motel lo rintraccia. Sam è a Duluth, Minnesota, per Jo. Sam, infatti, va al bar dove Jo sta lavorando e comincia a scusarsi con lei per tutto quello che è accaduto ma, quando Jo nota uno strano segno sul braccio del ragazzo, Sam la attacca e la lega, svelandole, tra le tante cose, che la trappola è per Dean. Quando Dean arriva, non riesce ad uccidere il fratello, tuttavia dopo avergli gettato addosso dell'acqua santa, capendo che Sam è posseduto da un demone, quest'ultimo dopo aver sparato al fratello fugge. Dean, ancora vivo, dopo essere stato curato da Jo, dicendo a quest'ultima di non seguirlo, parte alla ricerca di Sam. Sam intanto è andato da Bobby, per uccidere un altro cacciatore. Ma Bobby ha capito tutto e, nella birra offerta al ragazzo, mette dell'acqua santa. Arriva Dean e, insieme a Bobby, compiono l'esorcismo su Sam rompendogli il sigillo al braccio, riuscendo a salvarlo e scoprendo che il demone che aveva posseduto Sam era lo stesso che aveva posseduto Meg. Prima di andarsene, Sam e Dean vengono avvertiti da Bobby di fare molta attenzione, in quanto gli amici del cacciatore ucciso da Sam stanno cercando il responsabile dell'omicidio.

Storie incredibili[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Springfield, Ohio: una ragazza vestita di bianco si presenta al professor Arthur Cox dicendo di essere una sua studentessa. L'uomo non la riconosce, ma le concede comunque un po' del suo tempo invitandola a salire da lui. Solo a quel punto la donna confesserà di non essere affatto una studentessa. I due si baciano ma, subito dopo, il viso della ragazza diventa mostruoso e il professore muore. Il caso arriva a Sam e Dean, che chiederanno a loro volta aiuto a Bobby, il quale spiegherà loro come, trenta anni prima, una ragazza, coinvolta sentimentalmente con un professore, si fosse uccisa gettandosi dalla finestra. Nel frattempo Sam e Dean cominciano a litigare tra loro tanto da confondere Bobby. Intanto, altri due casi strani colpiscono l'attenzione di Sam, Dean e Bobby: un ragazzo, Curtis, sta camminando nello stesso punto dove camminava il professor Cox, quando improvvisamente una luce lo avvolge e lo trascina verso l'alto. Quando Dean e Sam interrogano Curtis, quest'ultimo dice che gli alieni l'hanno rapito e hanno usato una sonda su di lui. Poi, un uomo sta andando verso la macchina quando vede un orologio per terra, tra le sbarre di una fogna. Si piega per prenderlo quando qualcosa lo tira verso il basso e lo uccide. Sam e Dean, ancora litigiosi, non riescono a fare luce sul caso e a questo punto interviene Bobby, il quale informa i fratelli che dietro tutto ciò vi è la mano di un trickster (burlone), che può cambiare il proprio aspetto, e il cui obiettivo è metterli l'uno contro l'altro. Ripresa la loro lucidità, Sam e Dean ricostruiscono tutte le scene incriminate e riescono ad individuare un punto in comune: il signor Crawford, che era presente in tutti i casi. Capiscono così che il trickster è proprio lui e, dopo una lotta estenuante, riescono ad ucciderlo. Quando se ne vanno, la scena si sposta nuovamente sul corpo morto del trickster... Che in realtà si rivela essere un'altra illusione.

Un conto in sospeso[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nevada, Highway 41: una coppia di sposi sta discutendo nella propria auto quando, improvvisamente, appare sulla strada un uomo. Per evitare di investirlo, la donna alla guida sbanda e l'auto finisce fuori strada, andando a sbattere contro un albero. Quando la donna, Molly, rinviene, si guarda intorno per cercare il marito, David, ma quest'ultimo è sparito. Girando per il bosco lì intorno, la donna giunge ad una casa, ma al suo interno trova l'uomo che ha provocato l'incidente. Molly comincia a scappare cercando aiuto, fino ad arrivare di nuovo sulla strada, e si imbatte nell'auto di Sam e Dean. In stato di shock, la donna chiede ai due di portarla alla polizia, ma durante il tragitto la radio dell'Impala si accende da sola trasmettendo una canzone che la donna riconosce come l'ultima canzone sentita prima dell'apparizione dell'uomo e poi una voce che dice: "lei è mia". Subito dopo la scena dell'investimento si ripete con Dean al volante, ma il ragazzo, conoscendo la natura dell'uomo, lo investe senza alcun impatto. Molly, spaventata, chiede spiegazioni ai Winchester, i quali, visto che la loro auto non riparte, si mettono alla ricerca dell'uomo. Sam e Dean si trovano costretti a raccontare tutta la verità: l'uomo apparso sulla strada è in realtà lo spirito di Jonah Greely, deceduto 15 anni prima su quella stessa strada, che riappare ad ogni anniversario della sua morte per vendicarsi uccidendo chiunque passi da lì. Sam e Dean spiegano a Molly che l'unico modo per liberarsi di Jonah è trovare le sue ossa e bruciarle. I fratelli Winchester, con l'aiuto di Molly, riescono ad arrivare alla casa di Jonah dove trovano delle foto dell'uomo con la moglie. Continuando le ricerche, scoprono un passaggio segreto che li conduce ad una stanza dove trovano i resti della moglie di Jonah, ai quali daranno una degna sepoltura. Mentre continuano a perlustrare la casa, improvvisamente il jukebox si accende facendo ripartire la stessa canzone, e sul vetro appare la scritta "lei è mia". Mentre Sam è con Molly, quest'ultima viene rapita da Jonah. Sam e Dean si trovano ad un punto cieco, dal momento che non riescono a trovare il corpo. Molly si trova con Jonah che la sta torturando, quando improvvisamente irrompe nella stanza Dean, che cerca di fermarlo. Quando la situazione si complica, Sam riesce a capire dove si trovano le ossa e le brucia, salvando così il fratello e Molly. Tornati alla macchina, la donna chiede ai fratelli Winchester che fine abbia fatto David. Sam la rincuora dicendole che il marito è ancora vivo, ma Molly insiste per vederlo. Così Sam e Dean si dirigono a casa di David, dove Molly lo vede con un'altra moglie. Confusa, vorrebbe entrare in casa e parlare con il marito, ma Sam e Dean le spiegano che, quindici anni prima, proprio su quella strada, lei e suo marito ebbero un incidente stradale nel quale lei perse la vita. Triste, Molly accetta la cosa e scompare avvolta da una luce.

Cuore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

San Francisco, California: in un bar l'avvocato Nate Mulligan chiede alla sua segretaria, Madison, di tornare in ufficio con lui per finire il lavoro. Ma lei gli chiama un taxi e lo manda da solo. Quando si gira per guardare fuori dalla finestra, vede un uomo che la sta fissando. Quando si gira nuovamente, l'uomo non c'è più. L'indomani Madison, in ufficio, trova il corpo di Nate morto. Fatto che attira l'attenzione di Sam e Dean. I due giungono sul posto e si recano all'obitorio dove, esaminando il corpo, vedono che il cuore è stato estratto e ipotizzano l'attacco da parte di un animale. Durante le indagini, i Winchester conoscono Madison, la quale confessa loro che l'assassino potrebbe essere il suo ex ragazzo, Kurt, che aveva visto il giorno dell'omicidio fuori dal bar. Sam e Dean si recano così all'appartamento di Kurt, che però è vuoto. Mentre Sam rimane con Madison, temendo che lei possa essere la prossima vittima, Dean va alla ricerca di Kurt. Mentre Sam tiene sotto controllo la situazione, Dean trova il corpo di Kurt morto con accanto una Madison trasformata. Preoccupato per l'incolumità del fratello, Dean chiama subito Sam, il quale però sostiene che Madison non si sia mossa mai di lì ma, proprio mentre lo dice, nota sul braccio della ragazza una ferita. Sam si trova allora costretto a legare Madison ad una sedia, cosa che farà a malincuore, avendo instaurato un buon rapporto con lei. Mentre Sam trascorre il suo tempo a controllare Madison, Dean continua la ricerca per capire chi è in realtà l'assassino. Dean scopre che il lupo mannaro che ha morso Madison è Glen, suo vicino di casa. Riesce così ad ucciderlo e torna al motel. Sam è ancora con Madison, la quale non si è trasformata. Sam e Madison passano una giornata di passione insieme ma, la sera dopo, durante la luna piena, Madison si trasforma di nuovo, costringendo i ragazzi ad ucciderla. Dean si prepara a sparare quando Sam lo ferma: deve essere lui ad ucciderla, come promesso alla stessa Madison.

Mistero a Hollywood[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hollywood: set cinematografico. Riprese di un film horror che ha come protagonista Tara Benchley. Mentre Tara sta provando una scena, vede il corpo di Frank, un uomo che lavora sul set, morto. Sam e Dean, venuti a conoscenza del fatto, riescono a farsi assumere sul set per poter indagare meglio ma, mentre Sam fa le sue ricerche, Dean si fa coinvolgere molto sia dalla vita hollywoodiana che da Tara, la quale gli mostra le foto dell'uomo morto. Dean lo riconosce e pensa che sia ancora vivo. Intanto, mentre il produttore esecutivo Brad Redding sta telefonando, gli appare il fantasma di una donna vestita di bianco e, poco dopo, viene trovato impiccato. Sam e Dean a questo punto cercano i video delle registrazioni, dove Sam riconosce una star degli anni '30 che morì nello stesso modo di Brad. Sam e Dean, scoperto che si tratta di un fantasma, si recano al cimitero per bruciare le ossa, ma proprio mentre portano a termine il loro rito, Jay, un altro produttore, viene ucciso da un altro fantasma. Sam e Dean capiscono allora che c'è qualcuno che invoca gli spiriti e, visionando il copione, notano che il rito fittizio pronunciato da Tara è in realtà un vero e proprio rito in latino. Si rivolgono così a Mark, lo scrittore, per saperne di più, ma quest'ultimo nomina Walter Dixon come colui che aveva mandato il copione originale, poi adattato. Mark allora decide di andare da Walter, il quale lo incolpa per aver cambiato il suo copione. Walter ha un talismano mediante il quale invoca i fantasmi, grazie ai quali pensa di poter ottenere la sua vendetta. Sul set intanto appaiono altri fantasmi, che Sam riesce ad individuare grazie al suo cellulare. Walter, sentendosi in trappola, per non dare loro il talismano, lo distrugge. Mossa azzardata, come gli dice Sam, in quanto così ha liberato tutti gli spiriti, che lo attaccano per ucciderlo.

Detenzione forzata[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Penitenziario di Green River: una guardia viene trovata morta in una cella. Qualche mese dopo Sam e Dean si fanno arrestare per poter indagare da vicino sugli strani omicidi, ma l'agente Henrickson lo scopre e comincia ad indagare sui fratelli, trovandosi però a dover fronteggiare il loro avvocato, la quale li reputa innocenti. Sam pensa che stiano rischiando molto restando in carcere, ma Dean dice al fratello che lo stanno facendo per Deacon, un amico del padre che aveva salvato la vita a quest'ultimo durante il servizio militare. Le loro ricerche li conducono ad un serial killer, Mark Moody, morto anni prima per un colpo di cuore, proprio come le vittime. Durante una pausa, Sam urta Lucas, un altro prigioniero, e interviene Dean a proteggerlo, ottenendo sia per sé che per Lucas una cella di isolamento. Mentre Dean è nella sua cella sente un improvviso cambio di temperatura: Moody sta arrivando. Dean cerca di avvertire Lucas, ma è troppo tardi. Dean viene riportato tra gli altri ma anche questa volta rimane coinvolto in una rissa che lo manda in infermeria, dando modo a Sam di cercare, e trovare, la cella di Moody per bruciare i suoi ultimi resti. Mentre Dean è in infermeria viene attaccato dallo spirito di un'infermiera che, solo grazie al sale, riesce a fermare. Sorte differente, invece, tocca all'altro detenuto, che purtroppo muore. Sam e Dean cominciano così ad indagare sull'infermiera e, grazie ad un altro detenuto, Randall, riescono a scoprire che l'infermiera si chiamava Glockner, e che è morta anche lei per un attacco cardiaco. Mentre si avvicina l'ora dell'evasione, Dean contatta il loro avvocato per ottenere informazioni riguardo l'infermiera, ma la donna in principio si rifiuta di aiutarlo. Più tardi, Sam e Dean inscenano una nuova rissa per poi essere presi da parte. La guardia che li allontana si rivela essere Deacon, che ringrazia i fratelli e li fa fuggire, inscenando un'evasione. Mentre i ragazzi stanno fuggendo, si presenta a Deacon lo spirito dell'infermiera, che sta quasi per ucciderlo. Ma, proprio in quel momento, Sam e Dean arrivano al cimitero e bruciano le ossa della donna, salvando così la vita a Deacon. Intanto Henrickson, avendo scoperto la fuga dei ragazzi, sotto consiglio del loro avvocato, si dirige al cimitero, dove però non trova nessuno: l'avvocato ha fornito di proposito un indirizzo sbagliato.

Desideri nascosti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dean sta indagando su un caso, quando viene preso alle spalle da una strana creatura, un jinn, che gli mette la mano sulla fronte. Subito dopo, Dean si risveglia in un letto e in una casa che non riconosce. Telefona subito a Sam per raccontargli quanto accaduto, ma Sam pensa che sia ubriaco e attacca. Dean vede uscire dalla porta del bagno una bellissima ragazza, Carmen, che gli dice di essere la sua ragazza, ma lui non ricorda nulla. Subito dopo essersi reso conto di trovarsi a Lawrence, sua città natale, decide di andare a casa sua, dove ad aprirgli la porta va Mary, sua madre. Tutto è diverso, tanto che lei non sa nulla dell'incendio e John è morto per un attacco di cuore. Il giorno dopo arriva a casa Sam insieme a Jessica: Sam si sta per sposare e laureare in legge. Tutti insieme la sera vanno al ristorante per festeggiare il compleanno della madre. Dean si è così reso conto di essersi svegliato in un mondo diverso, come se tutto il suo passato non fosse mai esistito... Sta vivendo la vita che avrebbe sempre desiderato. Tutto sta andando per il meglio quando, durante la cena, Dean vede una donna che in qualche modo conosce, la segue, ma ella svanisce. Tornati a casa, Dean prova a parlare a Sam del jinn, ma quest'ultimo non gli crede, pur decidendo di aiutarlo credendolo nei guai. I due si dirigono verso il luogo dove Dean pensa di essere stato attaccato dal jinn e qui trova la ragazza del ristorante in fin di vita e vede anche il proprio corpo. All'improvviso arrivano Mary, Carmen e Jessica che, assieme a Sam, cercano di convincere Dean a rimanere lì, dove tutto è perfetto come lui ha sempre immaginato. Ma Dean, dopo qualche esitazione, capisce che quella non è la realtà e che se accettasse di vivere lì tutte le persone da lui salvate sarebbero morte, così si pugnala e si risveglia nello stesso luogo, con Sam che sta cercando di salvarlo. Insieme salvano la ragazza e uccidono il jinn. Tornati al motel, Dean racconta a Sam della realtà parallela in cui si era svegliato, di quanto tutto fosse perfetto e di quanto lui avrebbe voluto rimanervi.

Scontro tra prescelti (prima parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam e Dean si fermano ad un autogrill, dove Sam entra lasciando Dean in macchina. Ad un tratto, la radio non trasmette più e Dean si piega per darle un colpo. Quando alza la testa, nell'autogrill non c'è più nessuno. Dean decide allora di entrare e trova tutte le persone presenti morte, con la gola tagliata. Presa la pistola comincia a girare per l'autogrill in cerca di Sam, del quale però non c'è traccia. Sam intanto si risveglia, stordito, in una città deserta. Comincia a vagare per il luogo quando incontra Ava, Andy, Jake e Lilly, tutti accomunati da strani poteri. Intanto, Dean ha raggiunto Bobby per cercare di capire che fine abbia fatto Sam, ma i due non riescono a venirne a capo. Nel mentre anche Ash sta cercando di aiutare Dean, infatti lo chiama e gli dice di raggiungerlo alla Roadhouse perché ha qualche novità. Bobby e Dean si recano sul posto ma quando arrivano tutto è bruciato e Ash è morto. Presi dallo sconforto, Bobby e Dean non sanno cosa fare, fino a che Dean ha una strana visione: una campana e Sam... È lui che lo sta contattando. Bobby riesce ad identificare il posto e subito i due vi si recano. Intanto Sam, bloccato ancora in quella città, riceve la visita del demone dagli occhi gialli, il quale confessa al ragazzo di avere grandi piani per lui e gli altri, ma che solo uno di loro rimarrà vivo. Dopo estenuanti lotte, gli unici due superstiti sono Sam e Jake, il quale non vuole affatto collaborare con Sam e tantomeno perdere la vita. Dopo una lunga lotta tra i due, Sam ha la meglio, sta per finire Jake, quando in lontananza sente la voce di Dean. Sam si volta per raggiungerlo ma, improvvisamente, Jake si alza, afferra il pugnale e colpisce Sam alle spalle, per poi fuggire inseguito da Bobby. Dean corre dal fratello che gli cade tra le braccia. Dean cerca di far rimanere sveglio Sam, il quale però perde i sensi e muore tra le braccia del fratello. La scena si chiude con le urla di Dean che chiama il fratello.

Scontro tra prescelti (seconda parte)[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo di Sam è disteso su un vecchio materasso con Dean sedutogli accanto, distrutto dal dolore. Entra nella stanza Bobby, che chiede a Dean se non sia giunto il momento di seppellire o cremare Sam. Dean è contrario, caccia Bobby e comincia a parlare con Sam. Improvvisamente, esce dalla stanza e, con la sua auto, si dirige ad un incrocio, dove evoca il demone dagli occhi rossi che, dopo diverse proposte, accetta il patto di Dean: la sua anima, che verrà a prenderla dopo un anno, per la vita di Sam. Non appena concluso il patto, Sam si sveglia e si reca allo specchio, dove vede una grossa cicatrice sulla propria schiena, senza però ricordare niente di preciso. Quando entra Dean in stanza e vede il fratello vivo e vegeto, lo abbraccia e insieme si recano da Bobby. Intanto Jake si è rifugiato nel bosco, dove riceve la visita del demone dagli occhi gialli, il quale gli dice di essere fiero di lui e di avere grandi progetti per lui, progetti ai quali Jake si vede obbligato a prendere parte altrimenti la sua famiglia verrebbe uccisa. Intanto, Sam e Dean si dirigono da Bobby, il quale si sorprende nel vedere Sam vivo, ma non gli dice niente. I tre riescono a rintracciare ciò che Ash aveva scoperto: un luogo nel sud del Wyoming dove stanno avvenendo strani eventi. Mentre Sam continua le sue ricerche, Bobby si allontana con Dean, sgridandolo e chiedendogli quanto tempo avesse da vivere. Dean gli dice che è riuscito a barattare solo un anno. Mentre i due stanno ancora discutendo, in lontananza arriva Ellen, che dopo aver provato di essere veramente lei, spiega che si è salvata per un puro caso e mostra loro una cartina che le diede Ash. Sulla cartina era evidenziata la stessa regione trovata da Bobby, con cinque croci rosse in cinque aree diverse. Nel mezzo delle cinque croci vi è una chiesa costruita da Samuel Colt e i quattro, unendo le cinque croci, vedono che si viene a formare una trappola per il diavolo. Capiscono così che i demoni stanno cercando di aprire la porta dell'inferno, e che per farlo è necessario Jake, l'unico non demone in grado di oltrepassare le linee immaginarie costituite da binari ferroviari. La squadra composta da Sam, Dean, Bobby ed Ellen giunge sul posto, dove Jake ha già aperto la porta e si spaventa quando vede Sam, che lui stesso aveva ucciso. Ormai è troppo tardi: centinaia di demoni escono dalla porta dell'inferno. I quattro cercano di richiuderla, ma proprio in quel momento appare il demone dagli occhi gialli, contro il quale Sam e Dean si battono: il demone ha la meglio su entrambi fino a quando in soccorso dei fratelli non arriva John. Dean riesce a prendere la Colt e ad uccidere il demone proprio nel momento in cui Bobby ed Ellen riescono a chiudere la porta. Sam, Dean e John si abbracciano per poi dividersi per l'ultima volta, lasciando che John si diriga verso la luce. Dean decide di raccontare tutto a Sam, compreso il patto fatto con il demone dell'incrocio. Sam si arrabbia moltissimo con il fratello ma, capendo poi le sue ragioni, ammette che anche lui avrebbe fatto lo stesso e gli dice che faranno di tutto per trovare una soluzione. Intanto, Bobby ed Ellen dicono ai fratelli che devono rimandare all'inferno tutti i demoni usciti dalla porta. Così Sam e Dean mettono la Colt, ora in loro possesso, nel portabagagli e partono per un nuovo lavoro, con Dean che dice al fratello: "C'è ancora molto da fare!"