Episodi di Supernatural (undicesima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo dell'undicesima stagione

L'undicesima stagione della serie televisiva Supernatural, composta da 23 episodi, è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America dal canale The CW dal 7 ottobre 2015 al 25 maggio 2016. In Italia la stagione è trasmessa da Rai 4 dal 1º giugno 2017.[1]

Ritornano come special guest star Jim Beaver, Steven Williams e Rob Benedict nei loro rispettivi ruoli di Bobby Singer, Rufus Turner e Chuck il profeta. Gli antagonisti principali della stagione sono Amara e Lucifero.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Out of the Darkness, Into the Fire Dall'oscurità al fuoco 7 ottobre 2015 1º giugno 2017
2 Form and Void Involucri e vuoti 14 ottobre 2015
3 The Bad Seed Il seme cattivo 21 ottobre 2015
4 Baby Baby 28 ottobre 2015 8 giugno 2017
5 Thin Lizzie L'esile Lizzie 4 novembre 2015
6 Our Little World Il nostro piccolo mondo 11 novembre 2015 15 giugno 2017
7 Plush Maschere assassine 18 novembre 2015
8 Just My Imagination L'amico immaginario 2 dicembre 2015 22 giugno 2017
9 O Brother Where Are Thou? O fratello, dove sei? 9 dicembre 2015
10 The Devil in the Details Il Diavolo nei dettagli 20 gennaio 2016 29 giugno 2017
11 Into the Mystic Demoni lontani 27 gennaio 2016
12 Don't You Forget About Me Non ti dimenticar di me 3 febbraio 2016 6 luglio 2017
13 Love Hurts L'amore fa soffrire 10 febbraio 2016
14 The Vessel La mano di Dio 17 febbraio 2016 13 luglio 2017
15 Beyond the Mat Al tappeto 24 febbraio 2016
16 Safe House Casa sicura 23 marzo 2016 20 luglio 2017
17 Red Meat Carne rossa 30 marzo 2016
18 Hell's Angel 6 aprile 2016 27 luglio 2017
19 The Chitters 27 aprile 2016
20 Don't Call Me Shurley 4 maggio 2016 3 agosto 2017
21 All in the Family 11 maggio 2016
22 We Happy Few 18 maggio 2016 10 agosto 2017
23 Alpha and Omega 25 maggio 2016

Dall'oscurità al fuoco[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dean, circondato dall'Oscurità, incontra una donna. Sam, intanto, è in auto, da solo. Dopo il passaggio dell'Oscurità, Dean è scomparso e si appresta a ritrovarlo. Dopo aver camminato per più di un chilometro, Sam ritrova il fratello svenuto in una distesa d'erba. Quando Dean si risveglia, racconta al fratello di non ricordare di essere sparito dall'auto ma di rammentare nitidamente un incontro: quello con l'Oscurità. Questa, nelle sembianze di una bella donna, infatti, ha ringraziato Dean per averla liberata finalmente dopo millenni e che lei e Dean erano in qualche modo legati. Intanto, Castiel è in una fattoria, nascosto in un capannone, dove rivive gli attimi in cui ha pugnalato Crowley, auto-convincendosi che il Re degli Inferi in realtà non è morto. Sam e Dean sono lungo una strada che conduce in una città vicina quando vedono decine di uomini morti con, sul collo, delle strane venature in nero. Subito capiscono che si tratta di un effetto portato dall'Oscurità. Incontrano Jenna, una poliziotta che, ferita, è riuscita a sopravvivere senza contagiare nulla dagli altri uomini che, intanto, lei ha dovuto uccidere. I fratelli Winchester, per curare Jenna, decidono di portarla in un ospedale che, scoprono, è completamente desolato e pieno di cadaveri di dottori ed infermieri. Mentre Dean cura la ferita di Jenna, Sam perlustra l'edificio, scoprendo, nascosto, un uomo, Mike, con la sua bambina. Dopo che questo gli racconta ciò che è accaduto, Sam nota le stesse venature nere che avevano gli uomini che erano diventati rabbiosi quando Jenna era in strada con alcuni uomini della manutenzione. Capisce, quindi, che non c'è molto tempo per lui e, mentre Dean vuole ucciderlo prima che possa diventare una minaccia, Sam vuole che sopravviva perché, comunque, l'Oscurità lo ucciderà a breve. Castiel, nascosto dopo essere fuggito dalla fattoria perché visto dal proprietario e dai suoi figli, chiama i fratelli Winchester, dicendo loro che non si sarebbero visti per un po'; infatti, l'angelo ha chiamato i suoi simili per essere aiutato a sconfiggere l'incantesimo che gli aveva fatto Rowena. Crowley, nel frattempo, è riuscito a scampare alla morte, uscendo dal suo corpo poco prima che Castiel lo pugnalasse, entrando in quello di una donna, uccidendo il marito e gli amici del suo nuovo tramite. Dopo aver chiamato dei demoni, si fa riportare al suo corpo, scoprendo, inoltre, che l'Oscurità è stata liberata. Inizialmente non ci crede poi tanto, essendo certo che l'Oscurità fosse solo una leggenda. Poi, però, dopo aver appreso che uno dei due prigionieri della gabbia (Lucifero e Michele) si sono messi a urlare dalla paura, si lascia trasportare dalla convinzione degli altri demoni, senza però esserne preoccupato perché, secondo il suo punto di vista, Re degli Inferi e Oscurità erano fatti per fare squadra e non per distruggersi a vicenda. Dopo che Mike decide di andare a nascondersi in modo da non far del male a nessuno quando l'Oscurità l'avrà sopraffatto, dà la bambina a Jenna, sapendo che di lei poteva fidarsi. Sam e Dean, intanto, pensano a come uscire dall'ospedale, facendo però anche i conti con nuovi infetti dall'Oscurità che stanno entrando nell'edificio. Sam propone di restare per distrarre gli uomini mentre suo fratello sarebbe fuggito con Jenna e la bambina, specialmente perché suo fratello maggiore aveva tutta l'intenzione di uccidere gli infetti, non trovandolo eticamente giusto visto che per lo meno dovrebbero provare a guarirli invece che ucciderli per salvare loro stessi, ammettendo che pur avendo sbagliato a liberare l'Oscurità dal suo sigillo per salvare Dean, lo rifarebbe, e questo dimostra che il loro modo di affrontare le avversità è sbalgiato e che deve cambiare qualcosa nel loro modo di fare. Dean è, inizialmente, fermo sulla decisione di restare insieme ma poi si lascia convincere. Così, il piano viene messo in atto. Sam distrae gli uomini mentre Dean riesce ad uscire non prima di aver incontrato Mike che, poco prima di morire, annuncia il nome della bambina, Amara, per poi morire. Sam, mentre riesce a nascondersi in uno stanzino, incontra, sorpreso, una donna infetta. Dopo un breve combattimento, Sam riesce a tagliarle la gola ma, il sangue, raggiunge in volto Sam che quindi è infetto a sua volta. Gli uomini all'esterno dello stanzino riescono ad entrare e, poco prima che uccidano il minore dei Winchester, lo lasciano perché a loro interessano solo le persone che, diversamente da loro, non siano state infettate Oscurità. Castiel, intanto, raggiunto da altri angeli viene condotto in un luogo, pronto per essere torturato, e non salvato come sperava. Dean porta Jenna lontano dall'ospedale. Quando chiama Sam, il quale gli annuncia che ormai è infetto, il maggiore dei fratelli non è sorpreso, ma adesso è convinto a trovare una cura. Dean ripensa a quando ha parlato con l'Oscurità nelle sembianze di una donna, lei le aveva fatto vedere il Marchio di Caino inciso sulla sua clavicola, infine Jenna, mentre fa il cambio di pannolino ad Amara, scopre che la piccola ha sulla clavicola una voglia, la stessa che ha anche l'Oscurità sullo stesso punto: è il Marchio di Caino.

Involucri e vuoti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam, a Superior, in Nebraska, cattura un uomo colpito dagli effetti del ritorno dell'Oscurità e lo interroga per sapere quanto tempo dura il contagio prima di giungere alla morte. Sam riesce a capire che ad ogni individuo, il contagio colpisce in maniera diversa, allungando o meno i tempi prima di morire e prova a dare un po' di speranza all'uomo dicendogli che l'avrebbe curato. A Cendar Rapids, in Iowa, Dean arriva, con Jenna e la piccola Amara, nella casa della nonna della ragazza, per cercare rifugio. Lì, Dean chiama Castiel ma l'angelo non risponde; infatti, Castiel è stato catturato da due angeli che, con la tortura, provano a fargli dire dove si nasconda Metatron, essendo certi che l'angelo stia aiutando lo scriba di Dio. Jenna, dopo aver preso sonno, viene svegliata da diversi rumori provenienti dalla stanza di Amara e, arrivata lì assieme a sua nonna, vede dei cubi volare e formare la parola "nutritemi". La nonna, spaventata, chiede aiuto al suo prete mentre Jenna chiama Dean che, saputo delle intenzioni della nonna della ragazza, decide di fermarla. Il ragazzo chiama Sam, aggiornandolo degli ultimi avvenimenti, ma il minore dei due fratelli non rivela all'altro di essere contagiato, dato che è convinto che una cura, prima o poi, uscirà. Mentre è al computer alla ricerca di qualche informazione utile, si accorge che l'uomo con cui prima aveva parlato era morto, consumato dall'Oscurità. Inoltre comincia a sentire una donna cantare. Sam la raggiunge e scopre che ha a che fare con un mietitore, Billie, la quale gli dice che, dopo la scomparsa di Morte e la liberazione dell'Oscurità, lei e i suoi colleghi avevano molto da fare dati i numerosi decessi che stavano avvenendo. Billie, inoltre, dice al ragazzo che sia lui che il fratello, quando moriranno, non andranno né in Paradiso, né all' Inferno, ma nel Vuoto, cosicché non sarebbero potuti più tornare in vita. Detto ciò, Billie si congeda da lui con la promessa che si sarebbero rivisti presto, dato il fatto che lui (“impuro” in senso biblico) non ci avrebbe messo molto tempo a morire. Intanto, Castiel continua ad essere torturato dai due angeli, ma viene salvato da Hannah. Sam, dopo essere stato lasciato dal mietitore, si reca nella cappella dell'ospedale e prega Dio per ottenere un aiuto: distruggere l'Oscurità e salvare Dean, essendo consapevole che per lui non ci sarebbe rimasto poi tanto tempo per morire. Quindi, gli chiede un segno e, mentre esce dalla cappella credendo che Dio non l'abbia ascoltato, ha una visione dove si vede se stesso torturato. Intanto, Dean raggiunge Jenna, la quale gli dice che il prete di sua nonna ha chiamato un esorcista che si scopre essere Crowley. Una volta rimasti soli, il demone spiega al maggiore dei Wichester che si trova lì per la straordinaria natura della bambina. Castiel spiega ad Hannah che gli allarmi suonati in Paradiso erano dovuti alla liberazione dell'Oscurità, cosa che spaventa Hannah, che per molto tempo ha creduto che l'Oscurità fosse solo una leggenda; Hannah cerca di curare Castiel, ma non ci riesce dato che la magia che lo ha maledetto è molto potente. Castiel, a quel punto, capisce che Hannah lo ha tradito, fingendo il suo rapimento e la sua missione di salvataggio. Hannah spiega all'angelo che fa tutto questo per trovare i Winchester dato che, secondo lei, sono gli unici che possono trovare ed uccidere Metatron. Ma Castiel non ha intenzione di tradire i suoi amici, così non le rivela nulla. I due angeli che prima lo avevano torturato cominciano una lotta contro Hannah, nel quale, Castiel trova anche un modo per liberarsi, uccidendo uno dei due. Hannah, nello scontro, muore uccisa dall'altro angelo che a sua volta viene ucciso da Castiel. Dean e Crowley continuano a discutere, mentre Jenna controlla Amara, la quale si nutre dell'anima della ragazza. Poco dopo, ella torna dalla nonna, in cucina, e la uccide. All'ospedale, Sam ripensa alle parole di Billie riguardo all'essere “impuro” per la Bibbia. Dopo aver fatto delle ricerche, scopre qualcosa riguardo ad una purificazione biblica che prevedeva la combustione dell'olio santo. Sam lo usa su di sé e scopre di essere guarito, tra l'altro viene raggiunto da un gruppo di infetti ma li guarisce accerchiandoli con le fiamme alimentate dall'olio santo. Intanto, Dean e Crowley cercano Jenna in casa ma, avendo sentito la bambina piangere, vanno nella sua camera. Arrivati lì, Dean si sente attratto dalla bambina, come quest'ultima dal ragazzo. Inoltre, Dean scopre che sulla clavicola della piccola c'è il Marchio di Caino, cosa che gli fa capire che Amara è l'Oscurità. Dean e Crowley trovano Jenna e il demone conferma che la ragazza è senza anima. Dean cerca di aiutarla ma, dopo essere stato attaccato, Crowley la uccide, giustificandosi che voleva occuparsi della bambina. Dean vuole impedirgli di catturarla, ma il demone non si lascia intimidire e lo attacca, ma il ragazzo non viene colto alla sprovvista e gli trafigge la mano con una lama angelica, minacciando il demone di ucciderlo dopo avergli mostrato il coltello di Ruby. Raggiunta la camera della bambina, la trova vuota dato che, pochi momenti prima, Amara era già cresciuta, assumendo l'aspetto di una bambina e, quindi, non più di una neonata. Crowley fugge e i Winchester si riuniscono al bunker. Qui, colti di sorpresa, vi ritrovano Castiel che chiede il loro aiuto. Intanto, Amara, mentre cammina per la città di Superior, viene avvicinata da Crowley che le offre le anime di una famiglia, per guadagnarsi il suo interesse.

Il seme cattivo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rowena, in un garage, convoca alcune streghe per chiamarle a riunirsi per formare una nuova congrega, la Mega Congrega, specialmente ora che Olivette è scomparsa. Le streghe, che non trovano, nell'idea di Rowena, qualcosa per cui vale la pena entrarne a farne parte, rifiutano, Rowena cerca di convincerle che lei è perfetta per guidare la nuova congrega dato che ha fatto uccidere suo figlio Crowley, il re dell'Inferno, ma una delle streghe la informa che il demone è ancora vivo, quindi Rowena, fuori di sé dalla rabbia, uccide le streghe polverizzandole. Nel bunker, Dean rivive, nella mente, l'incontro con l'Oscurità, mentre Sam continua a fare ricerche per aiutare e, soprattutto, per trovare Rowena, l'unica in grado di sciogliere l'incantesimo fatto a Castiel. All'Inferno, Crowley scopre che la madre è stata rintracciata ed ordina ad alcuni demoni di ucciderla. Dopodiché, si occupa di Amara che, con una demone che le funge da tata, fa ricerche su tutto ciò che riguarda il Male presente sulla Terra. A Denver, Rowena, in un ristorante, incontra altre due streghe e cerca di convincerle a unirsi a lei nella sua nuova congrega, dicendo loro di essere in possesso del Libro dei Dannati. Le due ragazze sono sul punto di accettare l'offerta, ma un demone attacca le donne, uccidendone una. Rowena si salva fuggendo, mentre l'altra strega riesce a restare viva. Al bunker, i Winchester credono che anche Metatron potrebbe essere in grado di curare Castiel, ma il problema resta che lo scriba di Dio è introvabile. Poco dopo, Castiel ha una crisi, faticando a riprendersi. La sua mente è continuamente in ascolto della radio angelica, riuscendo a capire che tutti gli angeli sono alla ricerca sua e di Metatron. Sam, girovagando tra le notizie, ne trova una sull'incidente nel ristorante a Denver, così decide, con Dean, di dare un'occhiata, pensando che Rowena centri qualcosa. I due fratelli interrogano la strega sopravvissuta che è in stato di custidia alla stazione di polizia, lei usando la cristallomanzia riesce a trovare Rowena. Intanto, in un bar, un angelo e un demone discutono riguardo alla situazione grave che si presentava al momento: il ritorno dell'Oscurità. Inoltre, affermano che i loro rispettivi capi non stanno facendo nulla, mentre loro cominciano a preoccuparsi. All'Inferno, il demone che fungeva da tata per Amara viene mangiata da quest'ultima mentre il demone aveva offerto alla piccola dei dolcetti. La bambina, però, aveva un appetito ben diverso, quindi risucchia l'anima del demone. Crowley inizia a preoccuparsi della minaccia ma continua a sembrare tranquillo e asseconda la bambina offrendole altre anime. Amara si guarda allo specchio e vede la donna che Dean aveva incontrato quando l'Oscurità è stata liberata dal marchio, è la personificazione dell'Oscurità, colei che la piccola Amara è destinata a diventare, spiegandole che è destinata alla grandezza e che il suo potere supera quello di Dio. Intanto, i Winchester riescono a trovare e catturare Rowena, portandola al bunker per salvare Castiel. All'Inferno, Amara racconta a Crowley che è delusa da Dio e dal mondo che ha creato per gli uomini, Crowley è dell'opinione che lei sarebbe stata una creatrice migliore, affermando che può ancora creare un mondo diverso dove perverserebbe solo il male, però Amara gli fa notare che un mondo come quello che lui ha appena descritto sarebbe noioso anche per lui. Rowena è imprigionata al bunker e riesce ad affermare, dopo aver chiesto come si sentisse Dean dopo la separazione dal marchio, che possiede solamente il codice di Nadia, mentre il Libro dei Dannati è stato nascosto. La strega riesce ad arrivare ad un accordo: la sua libertà per la cura per Castiel. Dean, però, vuole anche il Libro dei Dannati, cosa che Rowena non vuole cedergli. Poi arriva Sam, rivelando che Castiel è scomparso. I due fratelli vanno a cercarlo, servendosi del GPS del cellulare dell'angelo, portando con loro anche Rowena. All'Inferno, Crowley costringe un demone, che non era riuscito a uccidere Rowena, a fare da tata ad Amara. Inoltre, il demone, dovrà dire alla bambina che il suo nutrimento a base di anime sarebbe stato sospeso. In auto, Rowena rivela a Dean che lei e Sam avevano stipulato un patto, prima dell'arrivo dell'Oscurità, per salvare il ragazzo dal Marchio: Sam avrebbe ucciso Crowley e Rowena avrebbe liberato Dean. Dopo questa rivelazione, il maggiore dei Winchester appare turbato, ma viene distratto da Castiel che attacca una ragazza. Quest'ultima è riuscita a fuggire, nascondendosi in un magazzino mentre l'angelo la cerca per finire l'opera. Dean riesce a trovarlo e lo invita a liberare la ragazza. Castiel appare apprensivo, per cui libera la ragazza per poi scagliarsi sul cacciatore. Sam e Rowena li raggiungono e la strega libera l'angelo dalla sua maledizione. Comunque, non fidandosi di Dean e dell'accordo che aveva stretto, la strega inganna tutti riuscendo ad imprigionare i due cacciatori e l'angelo nel magazzino mentre lei scappa tranquilla. Dopo essere usciti dal magazzino, al bunker, Castiel si sente in colpa ma Dean lo rassicura dicendogli che non era colpa sua, dato che era sotto l'effetto di una maledizione. Sam cerca di trovare Rowena, ma sembra quasi impossibile rintracciarla. All'Inferno, Amara ha appena ucciso l'altro demone che le faceva da tata e Crowley, dopo aver raggiunto la sua stanza, si ritrova dinanzi ad una ragazza adolescente, ovvero Amara, la quale sta diventando sempre più grande e potente, lei gli dice di essere ancora affamata.

Baby[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio è girato sotto le inquadrature dell'Impala. Sam e Dean si recano a Quaker Valley, in Oregon, per un sospettato caso di licantropia. Durante il viaggio in auto, Sam, mentre dorme, ha una visione di suo padre, da giovane, che gli parla della famiglia e dell'Oscurità che sta arrivando e che solo lui e suo fratello possono fermare. Quando si risveglia, Sam parla con Dean, confessandogli che la sera in cui si trovavano in ospedale subito dopo la liberazione dell'Oscurità, lui era stato infettato ma era comunque riuscito a trovare una cura, senza rinunciare ad una preghiera che aveva avuto una risposta con sole immagini in cui Sam si vedeva torturato. Sam afferma che sia per quelle visioni che per quelle del padre poteva esserci sotto Dio. Dean non è della stessa idea; crede che le visioni che ha avuto all'ospedale siano solo state illusioni dovute all'infezione e che la visione che aveva fatto del padre era semplicemente un sogno, dato che anche lui lo sognava spesso. Il mattino seguente, i due fratelli raggiungono la loro destinazione e, quando vedono che le vittime sono senza cuore e completamente dissanguate, Dean, ironicamente, ipotizza ad un "Mannarpiro", un ibrido tra licantropo e vampiro. Dopo questa scoperta, Sam e Dean si dividono. Dean, tornato sul luogo del ritrovamento del cadavere, nel quale non trovava tutto chiaro, viene attaccato dal vicesceriffo della città, mentre parlava a telefono con Castiel riguardo al caso, che si scopre essere lui l'essere che i Winchester stavano cercando. Dopo avergli sparato, Dean lo decapita, ma neanche questo riesce a fermare la creatura che il maggiore dei Winchester è costretto a rinchiudere la testa in un frigo portatile. Sam, intanto, si rincontra con il fratello, assieme a Lily Markham, una donna attaccata dai suoi figli, anch'essi mannarpiri. I Winchester si rimettono in contatto con Castiel che informa loro che le creature che stanno dando loro la caccia sono Nachzehrer, esseri che sono morti ma che non sanno di esserlo e che per essere uccisi devono ingurgitare penny di rame. Durante una pausa di guida, in cui Sam esce dall'auto, Dean viene attaccato da Lily, la quale ha la meglio e riesce a fuggire con Dean, quasi privo di sensi, sul sedile posteriore. Lily, dopo aver ricongiunto il corpo con la testa del vicesceriffo Donelly, assieme si dirigono, con l'Impala e Dean, nel luogo in cui avevano preparato una trappola per Sam, il quale doveva essere trasformato dall'alfa dei Nachzehrer (lo stesso vicesceriffo), pronto per creare un esercito contro l'Oscurità. Dean sarebbe stata la prima vittima del Sam-Nachzehrer. Nonostante fosse stato ammanettato, Dean riesce a liberarsi ed a uccidere Donelly, liberando Lily dalla trasformazione, dato che se l'alfa veniva ucciso, tutte le persone che aveva trasformato ritornavano normali. Dean e Lily raggiungono Sam che, intanto, era con i figli di Lily. I due fratelli, sull'Impala, si dicono pronti per combattere contro l'Oscurità, dato che ormai anche i mostri a cui davano la caccia ne erano spaventati.

L'esile Lizzie[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Fall River, nel Massachusetts, una coppia viene aggredita da un'entità misteriosa che uccide entrambi a colpi d'ascia. Sam e Dean, alla ricerca di un possibile indizio che li porti a trovare l'Oscurità, decidono di indagare al curioso caso che era avvenuto nella dimora originale di Thin Lizzie, un personaggio molto noto nella cittadina, che rende molto superstiziosi gli abitanti, i quali credono che la donna sia un fantasma che vaga per la casa. Arrivati sul luogo, dopo aver prenotato per la camera originale in cui Lizzie viveva, i due fratelli notano subito come la camera sia ricca di elettromagnetismo, comune quando un posto è infestato da spettri. Però, entrambi non sono tanto convinti che un fantasma abiti la dimora; infatti, perlustrando il luogo, Sam trova una macchina che genera corrente elettromagnetica, mentre Dean scopre meccanismi nascosti tra le pareti che creavano suoni particolari. Quella notte, però, la madre del proprietario della casa viene uccisa con un colpo d'ascia. I fratelli Winchester dubitano ancora che si tratti di un fantasma, ma di qualcos'altro. Un altro caso suscita la curiosità dei due fratelli: un uomo trovato ucciso dinanzi alla propria abitazione. Sam decide di andare a controllare, fingendosi un federale, mentre Dean decide di raggiungere un uomo che aveva notato, mentre perlustrava la casa di Lizzie, intento a scattare fotografie, per poi correre via non appena Dean si era accorto di lui. Sam, sul luogo del delitto, ha una breve chiacchierata con la babysitter del figlio della vittima ma viene cacciato in malo modo dalla padrona di casa, mentre Sam comincia a credere che la donna ha un comportamento simile a quello in cui lui perse l'anima. Dean, nella casa dell'uomo, Len, scopre che questo ha raffigurato in un foglio il Marchio di Caino. Len, spiega, che diversi giorni prima aveva incontrato una ragazzina dodicenne, la quale, dopo una breve chiacchierata, prelevò da lui qualcosa: la sua anima. E da allora, Len non sa spiegarsi come le cose che lui amava fare adesso non gli interessassero più, e neanche che ogni cosa, per lui, non suscitava alcun sentimento. Dopodiché, Len dice a Dean che la ragazzina aveva sulla clavicola quel segno e che ella si chiamava Amara. Dean capisce, quindi, che Amara è in città, o perlomeno c'è stata, e che si sta nutrendo di anime. Dopo la scomparsa della moglie della vittima di cui Sam era andato ad indagare, quest'ultimo, con il fratello e con Len, che viene ammanettato in auto, visita la casa in cui la donna è stata vista l'ultima volta. Sin da subito, i due Winchester capiscono che c'è qualcosa che non va, dato che la casa è a soqquadro. Dean, sceso nella parte sotterranea dell'abitazione, scopre il corpo della donna, per essere, poi, colpito in testa con un fucile. Sam trora, legato ed imbavagliato, il figlio della famiglia che abitava in casa, ma anche lui viene colto in flagrante dall'assassina dei genitori del bambino: la sua babysitter, Sydney. Dopo essersi ripreso dal colpo che l'aveva portato allo svenimento, Dean si ritrova legato ad un palo con Sam al suo fianco, legato ad una sedia. I due fratelli, con Sydney, hanno un discorso sul perché la donna facesse del male alle persone, dato che era stata sempre lei ad uccidere la coppia e la madre del proprietario alla casa di Thin Lizzie. Sydney spiega loro che Amara le aveva fatto visita, portandola alla gioia improvvisa mentre lei stava attraversando un periodo piuttosto triste. Anche a lei Amara ha preso l'anima, ma Sydney non prova rancore nei confronti nella ragazzina che lei crede sua salvatrice e che vuole ritrovare. Sam, riuscitosi a liberare, prova ad attaccare la donna, che ha la meglio e, proprio quando lei sta per sparare un colpo dal suo fucile, viene colpita alla schiena con un'ascia da Len che, confuso, nei minuti successivi non sa come spiegarsi che non prova alcun sentimento per aver ucciso una persona. Sydney, poco prima di esalare il suo ultimo respiro, dice che l'Oscurità sta arrivando e che nessuno può fare niente per impedirlo e per fermarla. Dean, durante una chiacchierata con Len, ascolta quest'ultimo mentre dice di non essere più se stesso. Len chiede al maggiore dei Winchester se egli può ucciderlo, ma Dean annuncia che non se la sente di ucciderlo. A quel punto, Len decide di andarsi a costituire dicendo che era stato lui a compiere tutti quegli omicidi, in modo che non avrebbe potuto più far del male a nessuno. Sam e Dean, poco prima di partire e di lasciare Fall River, hanno una discussione su come siano sorpresi che Len abbia fatto una scelta tanto ragionevole, alquanto strana per un uomo che ha perso l'anima. Inoltre parlano di cosa dover fare contro Amara che, a quanto pare, sta crescendo molto più in fretta del normale. I fratelli Winchester salgono sull'Impala e guidano per allontanarsi dalla città. Amara, nascosta tra le piante che circondavano la strada che avevano preso i due fratelli, osserva l'auto allontanarsi e, rivolgendosi a Dean, dice che presto si sarebbero rivisti.

Il nostro piccolo mondo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Amara, uscita di nascosto, si ciba dell'anima di una ragazza e poi ritorna a casa, crescendo ancora, diventando un'adolescente, e ha una lite con Crowley, il quale non approva il fatto che lei esca senza il suo permesso, obbligandola a rimanere rinchiusa nella sua stanza. Amara cerca di opporsi, ma Crowley ha facilmente la meglio su di lei essendo i poteri di Crowley superiori rispetto a quelli dell'incarnazione dell'Oscurità, però Amara gli fa tenere presente che non ci vorrà molto prima che il suo potere superi quello di Crowley. Intanto a Fall River, Massachusetts, Dean e Sam cercano tracce su Amara, senza però trovare nulla, Sam è dell'opinione che dovrebbero servirsi di più dell'aiuto dell'unico angelo dalla loro parte, Castiel, che ora è nel bunker a guardare la tv, quindi Dean lo chiama per chiedergli aiuto, ma lui ormai non ha più le forze per fare nulla, ancora traumatizzato dagli ultimi avvenimenti. I fratelli Winchester ricevono una chiamata dove gli viene riferito che Len, l'uomo la cui anima era stata usata da Amara come nutrimento, è morto. I due fratelli vanno a indagare e capiscono subito che Len è stato ucciso da un demone, infatti Crowley vuole uccidere tutte le persone a cui è stata privata l'anima come nutrimento per Amara per non lasciare tracce, inoltre la ragazza a cui Amara aveva sottratto l'anima per cibarsene è stata arrestata per aver quasi ucciso la madre, infatti è diventata come Len. Un demone entra nella sua cella per ucciderla, ma viene intrappolato in una Trappola del Diavolo dai fratelli Winchester. I due lo torturano per avere delle informazione, ma senza ottenere nulla, Sam pensa di esorcizzare l'anima del demone per salvare il tramite umano, ma poi vedono che è già ferito gravemente, quindi se l'anima demoniaca lo abbandonasse lui morirebbe ugualmente, quindi Dean lo uccide con il coltello di Ruby. Intanto Castiel guarda il telegiornale, dove ci sono le riprese di una sparatoria, e usando il fermo-immagine, vede che il cameraman è Metatron. Crowley cerca di ragionare con Amara dicendole che anche se la ragazza è molto più potente di lui, il fatto che cresca così velocemente potrebbe essere contro produttivo, perché senza la giusta pazienza non potrà mai apprendere ciò di cui ha bisogno, facendole notare che da semplice demone lui è riuscito a spodestare Lucifero diventato il nuovo sovrano dell'Inferno, e che dunque può insegnarle molto, mettendo a disposizione tutta la sua saggezza, senza costringerla a restare. Sam e Dean fanno delle ricerche sulle zone in cui Amara è comparsa e scoprono dove si nasconde, Dean senza esitazione è pronto ad affrontarla, anche se Sam ha dei dubbi dato che non hanno idea di come sconfiggerla, ma Dean è dell'opinione che non ci sia tempo da perdere, quindi i due fratelli vanno a stanarla. I Winchester trovano l'edificio dove si nasconde la ragazza, e vi entrano, prima Dean uccide il demone che è stato messo di guardia alla stanza di Amara, e poi Dean entra nella camera da letto, e impugnando il coltello di Ruby decide di ucciderla, ma poi arriva Crowley che lo sconfigge facilmente, infine il demone dice a Dean che per tutti questi anni ha avuto la possibilità di ucciderlo quando voleva, ma che non lo fece solo perché sentiva una sorta di legame quasi fraterno nei suoi riguardi, ma aggiunge pure che ora trova Dean inutile e fastidioso quindi decide di ucciderlo una volta per tutte, ma proprio quando stava per farlo Amara interviene e salva Dean, sconfiggendo facilmente Crowley, avendo superato anche il potere del suo mentore, poi lo risparmia e lo convince a tornare negli Inferi intimandogli di non fare del male a Dean, aggiungendo che ora non ha più bisogno dell'aiuto del re dell'Inferno. Intanto Metatron riprende con la videocamera un uomo che è gravemente ferito che sta per morire, ora che è un mortale si guadagna da vivere filmando scene violente da rivendere alle emittenti televisive, poi però arriva Castiel, che guarisce l'uomo. Castiel, che è entrato in possesso della tavola dei demoni che Metatron teneva nascosta nel suo appartamento, gli chiede se nel periodo in cui scriveva il verbo di Dio Lui non gli abbia rivelato qualche segreto sull'Oscurità, Metatron nota che Castiel non è nella sua forma migliore, affermando che ora Castiel conosce la vera paura, ma lui poi si arrabbia e inizia a picchiare Metatron, il quale continua a provocarlo, poi Metatron capisce che Castiel è semplicemente stufo delle persone che continuano a manipolarlo, ma alla fine Castiel decide di non uccidere Metatron perché era ciò che voleva, dato che è stanco di questa esistenza mortale che sta vivendo, poi Metatron gli dice che Dio in passato gli rivelò un terribile segreto, l'Oscurità è la sorella di Dio, Lui voleva dare inizio alla creazione, ma l'Oscurità non l'avrebbe permesso, quindi Dio la vincolò nel Marchio di Caino, e dunque per realizzare la creazione, tradì quella che in principio era la sua unica famiglia. Intanto Dean chiede ad Amara per quale motivo è così interessata a lui, la ragazza gli spiega che sente un legame con Dean perché è la prima cosa con cui è venuta in contatto dopo la distruzione del Marchio di Caino e la sua liberazione. Adesso Amara vuole conoscere il mondo, e quando sarà abbastanza forte avrà il suo "riscatto", Dean non trova nemmeno il coraggio di pugnalarla con il coltello di Ruby. Sam intanto affronta tre demoni, uno lo uccide con la lama angelica, mentre gli altri due li cattura con le manette anti-demone, così potrà esorcizzarli salvando i loro tramiti, poi entra nella stanza di Amara, la quale mette facilmente al tappeto i Winchester, per poi andarsene. Nel bunker Castiel aggiorna i Winchester su quello che Metatron gli ha rivelato sull'Oscurità, Dean non approva il fatto che il suo amico abbia risparmiato Metatron, ma Castiel gli dice che ora lui è solo un patetico umano, ma che comunque gli angeli lo terranno d'occhio; Sam intanto ha una visione su quella che sembra essere una gabbia. Amara, ora libera, cammina tra la gente.

Maschere assassine[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Cottage Grove (Minnesota) un uomo sta guardando una partita in televisione, ignorando le richieste della moglie per un aiuto a portare fuori la spazzatura. Dopo che la donna esce, l'uomo, Stan, viene aggredito da un uomo con il volto coperto da una maschera di coniglio, ed ucciso. Al bunker, Sam prega Dio per capire cosa significhino tutte quelle immagini, per lui senza senso, da Lui mandate. Dean, che lo scopre pregare nella sua camera, lo rimprovera dicendogli che Dio non può preoccuparsi di certo per loro, dato che non se ne era preoccupato quando era in atto l'Apocalisse. Sam, però, afferma che ora si trattava dell'Oscurità, la sorella di Dio. Inoltre, il minore dei fratelli, informa l'altro che tutti i documenti che Castiel aveva procurato da Gaza per delle ricerche sull'Oscurità erano praticamente inutili dato che metà dei reperti erano scritti in lingua antichissima e l'altra metà non riportava nulla di importante. Intanto, Dean viene chiamato dallo sceriffo Donna Hanscum, che informa il ragazzo dell'omicidio avvenuto a Cottage Grove. Giunti alla cittadina, i Winchester scoprono che l'assassino è stato descritto con una forza immane e, inoltre, la maschera che indossa non si riesce a togliere dal capo. Sam e Dean vengono condotti da Donna davanti alla cella dell'assassino, scoprendo che non si tratta di un demone, eliminando questa ipotesi. Per cominciare ad indagare meglio sulla situazione, scoprono, grazie ad un tatuaggio sul braccio dell'assassino, che ha una ragazza, Kylie, dalla quale vanno. La ragazza spiega che quello è il suo ragazzo, Mike, una persona dolcissima, ma per scherzo, dopo aver indossato la maschera del coniglio, era cambiato, diventando un'altra persona. Intanto, mentre Donna e un suo collega, Doug, con il quale lo sceriffo tiene le distanze per via del suo nome, lo stesso del suo ex marito, stanno trasferendo il prigioniero in ospedale per fare qualcosa per toglere la maschera, vengono aggrediti da quest'ultimo e, per difesa, Doug è costretto a sparare, mortalmente, all'assassino. Solo quando il ragazzo cade a terra, la maschera si toglie dal capo del giovane. I Winchester bruciano la maschera del coniglio, capendo che è posseduta da qualcosa di malvagio. Intanto, in una palestra scolastica, un allenatore, Phil Evans, allena il quaterback dell'istituto, Brock. Dopodiché se ne va in ufficio, lasciando il ragazzo a proseguire l'allenamento da solo. Mentre continua ad allenarsi, Brock sente improvvisamente la temperatura calare, non accorgendosi che dietro di lui una mascotte, dopo aver preso un peso, si dirige nell'ufficio del coach, colpendolo più volte. L'intervento di Brock salva appena in tempo il coach che, però, va in coma. Quando la polizia e i Winchester arrivano sul luogo, interrogano Brock che rivela loro che la temperatura era diminuita molto nella palestra e che, inoltre, la mascotte che aveva aggredito il coach era molto forte. I due fratelli cominciano ad essere sicuri che, ormai, hanno a che fare con un fantasma. Dean, Sam e Donna osservano la mascotte dietro le sbarre. Dopodiché Dean pensa di colpirla con un proiettile di sale, cosa che fa uscire via il fantasma dal corpo della giovane malcapitata. La ragazza, dopo essersi ripresa, dice ai fratelli e a Donna che il costume era stato donato alla scuola da una certa Rita Johnson. Arrivati alla casa della signora Johnson, i Winchester si fanno raccontare dove abbia preso tutti quei costumi. Rita spiega che erano di suo fratello, Chester, che era morto per suicidio. Inoltre, il corpo di Chester era stato cremato, per cui i due fratelli capiscono che l'oggetto che fa restare lo spettro sulla Terra sono le maschere. Così Donna va a recuperarle tutte per bruciarle, mentre Sam si dirige dal coach Phil in ospedale. Proprio lì, intanto, un pagliaccio entra in camera di Phil, uccidendolo, per poi andare verso l'ascensore. Lì incontra Sam, il quale, dopo dei momenti di paura per via della sua fobia, attacca il pagliaccio, avendo visto che reggeva in mano un bisturi insanguinato. Con un pezzo di ferro, Sam riesce a mandare via lo spettro, liberando l'anziano che era stato impossessato. Donna, arrivata in ospedale, si incontra con Sam. Doug, il collega di Donna, viene bruscamente allontanato ed offeso da Donna, e Sam riesce a capirne il motivo: Donna, data la sua vecchia relazione, temeva che Doug potesse fare lo stesso, non dando all'uomo neanche una possibilità. Donna, però, annuncia che Sam non dovrebbe impicciarsi dei fatti altrui. Dean si reca da Fran Hinkle, la vedova della prima vittima, e scopre che il marito della donna, Phil e Chester si conoscevano, ma che i rapporti dei primi due non erano buoni con l'ultimo per via di un fatto: i figli di Phil e Stan avevano dichiarato che Chester aveva dedicato loro attenzioni indesiderate. A quel punto, i Winchester vanno da Rita e la costringono a dire tutta la verità. La donna racconta che, quando Stan e Phil vennero da lei per dirle ciò che il fratello aveva fatto ai figli dei due uomini, lei non ci voleva credere, prendendo le difese di Chester. Poi, però, le sono venuti dei dubbi che voleva marginare spaventando Chester, il quale poi avrebbe detto la verità; se aveva fatto qualcosa o meno ai figli di Phil e Stan. Questi ultimi, si recarono da Chester, ma presero troppo alla noncuranza l'azione dello spaventare Chester, il quale, involontariamente, fu gettato giù da un ponte. Per non finire tutti in prigione, Stan e Phil obbligarono Rita a raccontare a tutti che Chester si era suicidato e Rita, per amore di suo figlio, aveva accettato. Intanto, Donna e Doug bruciano tutti i costumi e le maschere di Chester, ma resta ancora la testa del cervo, l'ultima maschera che Chester aveva indossato prima di morire, che è con Max. Il ragazzino l'ha appena indossata e, sotto l'influenza dello spettro di suo zio, aggredisce i fratelli Winchester e tenta di strangolare la madre. Dean riesce a colpirlo con una sbarra di ferro e la maschera si stacca dal corpo di Max. Sam la porta fuori, pronto per bruciarla, ma viene attaccato dallo spettro di Chester, che gli fa perdere i sensi. Dean, in casa, rinchiude Rita e Max in un cerchio di sale, ma viene attaccato da Chester, il quale sta per strangolare il ragazzo. Sam, ripresosi, riesce a bruciare la maschera e Chester sparisce. Donna ringrazia i Winchester, sperando di rivederli, magari in circostanze migliori, presto. Inoltre, si scusa con Doug per il comportamento che ha avuto nei suoi confronti, cosa che Doug le perdona, capendola. In auto, Sam dice a Dean che lui prega perché le visioni che ha avuto riguardano la gabbia in cui sono rinchiusi Lucifero e Michele. Inoltre, crede che Dio gli mandi queste immagini perché vuole che lui vada lì nuovamente per sconfiggere l'Oscurità. La cosa non va assolutamente bene a Dean, il quale gli dice che troveranno un'altra soluzione per abbattere questa minaccia.

L'amico immaginario[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Menomonie, Wisconsin: una bambina di nome Maddie gioca nella sua camera da letto con quello che sembra essere il suo amico immaginario, Sparkle, un essere metà uomo e metà unicorno. Maddie esce via di casa con i suoi genitori, poi Sparkle, rimasto da solo nella camera da letto, sente qualcuno entrare dalla porta credendo che Maddie sia tornata, ma qualcuno armato di pugnale lo uccide. Nel bunker degli uomini di lettere Sam trova il tavolo pieno di torte e dolciumi vari, è opera di Sully, il suo amico immaginario dell'infanzia, all'inizio Sam lo colpisce con un pugno, ma poi dopo averlo riconosciuto si calma, i due vengono raggiunti da Dean che però non riesce a vedere Sully, il quale poi si mostra anche a lui. I due cacciatori non sanno a cosa pensare, sembra infatti che Sully abbia bisogno del loro aiuto per scoprire chi abbia ucciso il suo amico Sparkle, spiegando ai Winchester che quelli che vengono chiamati amici immaginari in realtà sono "Zână". Sam fa delle ricerche tra i volumi degli uomini di lettere scoprendo infatti che gli Zână, conosciuti anche come "amici immaginari", sono spiriti che nella cultura rumena vegliano sui bambini aiutandoli con la loro autostima. Dean è dell'opinione che dovrebbero stare fuori da questa faccenda che non rientra nella loro sfera di competenza, ma Sam decide di aiutare Sully essendo in debito con lui perché, nel periodo della sua infanzia, quando Dean e John lo tagliavano fuori dalla caccia lasciandolo solo visto che non lo ritenevano all'altezza, Sully gli teneva compagnia. Dean, Sam e Sully raggiungono la casa di Maddie, tra l'altro Sully spiega ai due cacciatori che ha smesso da tempo di occuparsi dei bambini. Dean e Sam si presentano alla madre di Maddie come due psicologi dell'infanzia che vorrebbero aiutare la piccola, infatti lei non vuole più dormire nella sua camera da letto visto che può vedere il cadavere di Sparkle, tra l'altro Sully con i suoi poteri fa sì che anche Dean e Sam possano vedere il suo corpo privo di vita. Nicky, un'altra Zână con le sembianze di una sirena, viene uccisa nella piscina gonfiabile del giardino della casa della bambina a cui fa da custode, Sully e i Winchester la trovano e la seppelliscono per evitare che la piccola vedendola ne rimanga traumatizzata. Sully rivela ai fratelli Winchester che Nicky aveva un fidanzato di nome Weems, un altro Zână, quindi vanno da lui dopo che lo stesso Weems aveva mandato un messaggio telepatico a Sully, quest'ultimo lo trova sanguinante, è stato infatti aggredito dall'assassino di Nicky e Sparkle. Weems viene medicato e spiega a Sully e ai Winchester che a pugnalarlo è stata una ragazza che guidava un Maggiolone, quindi Dean va a stanarla, mentre Sam rimane con Weems il quale gli spiega che lui ferì profondamente Sully quando lo tagliò fuori dalla sua vita; infatti Sully all'inizio riuscì a convincerlo a scappare via di casa dato che la prospettiva di fare il cacciatore non lo allettava molto spiegandogli che non era costretto a seguire le orme di Dean e John, ma quest'ultimo telefonò a Sam dicendogli che aveva cambiato idea e che voleva coinvolgerlo nella caccia, quindi ansioso di lavorare con il padre e il fratello, si rivolse a Sully in maniera sgradevole dicendogli che non aveva più bisogno di lui e quindi lo escluse dalla sua vita. Sam si scusa con Sully per come lo trattò, comunque Sully gli confessa che è a conoscenza delle grandi imprese che ha compiuto dato che non ha mai smesso di vegliare su di lui, perciò è pure consapevole del risveglio dell'Oscurità, Sam gli confessa che Dio gli ha mandato delle visioni che dovrebbero in qualche modo aiutarlo. Dean rintraccia il Maggiolone, ma la sua proprietaria lo tramortisce e lo lega a una sedia, poi arrivano Sam e Sully, quest'ultimo riconosce l'assassina: si tratta di Reese. Quando era piccola lei aveva una gemella di nome Audrey, le due sorelle avevano Sully come amico immaginario, infatti Sully si occupò di loro dopo essersi separato da Sam, purtroppo Sully causò indirettamente la morte di Audrey mentre giocavano per strada, infatti un'auto investì la piccola la quale morì, Sully non riuscendo a convivere con il senso di colpa abbandonò Reese. Quest'ultima non avendo mai superato la sua rabbia andò in Romania dove scoprì che gli amici immaginari in realtà sono Zână, e dopo aver conosciuto una strega lei le fece un incantesimo che le permise di vedere le creature e le fece dono di un pugnale capace di ucciderli. Reese ha ucciso Sparkle e Nicky per attirare l'attenzione di Sully per poi ucciderlo, portando a termine la sua vendetta, in realtà avrebbe potuto uccidere direttamente Sully ma prima ha preferito uccidere i suoi amici per farlo soffrire. Ciò che veramente ferì Reese è stato l'abbandono di Sully dopo la morte della sorella; Sully infatti dopo il fallimento con Sam e la morte di Audrey decise di non occuparsi più dei bambini, comunque, nonostante Sam non sia d'accordo, decide di permettere a Reese di ucciderlo con la mera speranza che ciò la faccia sentire meglio. Dean riesce a slegarsi, e non potendo permettere a Reese di uccidere Sully dato che è stato un buon amico per Sam, convince Reese a rinunciare alla vendetta spiegandole che non la farà sentire meglio e che Sully, nonostante abbia sbagliato, non è una creature cattiva. In lacrime Sully e Reese si abbracciano, la ragazza fa cadere il pugnale che viene raccolto da Dean. Sully e Sam si salutano, lo Zână veglierà su Reese, poi lui e Sam discutono su ciò che veramente significa essere degli eroi, perché essi commettono degli sbagli, come chiunque, tra l'altro Sully fa capire a Sam che se un eroe ha paura è perché combatte per qualcosa di importante. Mentre Sam è in auto con Dean ammette che sta pensando di tornare nella gabbia; Dean gli fa tenere presente che anche se le visioni sono vere deve mettere in conto che dovrà vedersela con Lucifero, ma Sam gli fa notare che non sembra ci siano altre soluzioni.

O fratello, dove sei?[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Amara, divenuta ormai la donna che era destinata a essere, la stessa che Dean aveva visto quando l'Oscurità si è liberata, si presenta dinanzi a un predicatore, e per dimostrargli di avere lo stesso potere di Dio replica una delle Piaghe d'Egitto trasformando l'acqua della fontana in sangue; il predicatore crede erroneamente che lei sia Dio, ma Amara uccide lui e le persone che si erano radunate ad ascoltarlo scagliando dal cielo dei fulmini. Sam ha un'altra visione di lui insieme a Lucifero nella gabbia, inoltre vede anche un roveto ardente, un segno divino, e ciò rafforza la sua convinzione che Dio voglia che lui raggiunga Lucifero nella gabbia. Dean è del tutto contrario, ma Sam gli fa notare che la cosa ha una sua logica perché Lucifero era lì presente quando Dio sconfisse l'Oscurità, aiutandolo, quindi è l'unico a sapere come batterla. Dean e Sam convocano Crowley spiegandogli che l'Oscurità è la sorella di Dio, e che se non la fermeranno sarà una minaccia per tutti, anche per il re dell'Inferno. Loro infatti hanno bisogno che Crowley permetta a Sam di conversare con Lucifero ma senza aprire la gabbia; Crowley purtroppo non sa come fare dato che non ha molta famigliarità con il potere della gabbia visto che è stata creata da Dio, ma avanza l'ipotesi che nel Libro dei Dannati possa esserci qualcosa, quindi serve Rowena. Amara va in una chiesa e chiede al prete come comunicare con Dio, lui rispende che il mezzo è la preghiera, ma Amara lo prende troppo alla lettere e dopo essersi messa in ginocchio pregando suo fratello non risponde alla chiamata. Il prete le spiega che Dio ascolta le sue preghiere ma non è possibile comunicare direttamente con Lui perché è questo il senso della fede, poi Amara si arrabbia quando il prete si riferisce a Dio come la luce che sconfigge l'Oscurità, quindi uccide lui e tutte le persone dentro la chiesa, lei fa tutto ciò solo per attirare l'attenzione di Dio. Gli angeli discutono su come affrontare la minaccia di Amara, alcuni credono che lei sia inoffensiva dato che è solo con Dio che è arrabbiata visto che è stato Lui a sigillarla nel Marchio di Caino, ma altri sono convinti che proprio in virtù della rabbia che prova nei Suoi confronti che distruggerà tutto ciò che Lui ha creato. I demoni catturano Rowena e la portano al cospetto di Crowley e dei Winchester, i quali, dopo averle detto che l'Oscurità è la sorella di Dio, le offrono i codici e il decifratore di Charlie così userà il Libro dei Dannati per trovare un incantesimo che permetta a Sam di comunicare con Lucifero senza dover aprire la gabbia, Crowley, in cambio, le promette che i suoi demoni non le daranno più la caccia. Sam rimane solo con Rowena la quale si mette al lavoro decifrando il Libro dei Dannati mentre Dean inizia a indagare sui vari genocidi commessi da Amara. Rowena trova l'incantesimo giusto, quindi Sam telefona a Dean ma quest'ultimo rifiuta la chiamata dopo aver incontrato Amara. Sam decide quindi di scendere all'Inferno senza suo fratello, con Crowley e Rowena, infatti è lì che si trova la gabbia, nei recessi più remoti dell'Inferno, dove persino Crowley, pur essendo il re, ha paura di addentrarsi. Dean intanto spiega ad Amara che il suo comportamento è sbagliato non trovando giusto che lei uccida degli innocenti visto che il suo astio dovrebbe essere rivolto solo contro Dio. Amara è dell'opinione che lei sarebbe stata una creatrice migliore di Dio, creando una Terra senza sofferenza dove ci sarebbe stata solo gioia, e che la ragione per cui venne sigillata nel Marchio di Caino è perché Dio aveva il timore che Sua sorella avrebbe fatto un lavoro migliore del Suo, affermando che Lui è così egocentrico da aver creato una mondo dove Lui è venerato manipolando la gente a credere che invece l'Oscurità fosse il male. Raggiunta la gabbia nell'Inferno, Rowena fa l'incantesimo e Sam ha modo di parlare con Lucifero spiegandogli che l'Oscurità è libera e che Dio, anche se non ha fatto la Sua comparsa diretta, ha comunicato con Sam tramite visioni affinché raggiungesse Lucifero nella gabbia. Rowena e Crowley vedono il tutto da lontano, quest'ultimo ha fiducia nel fatto che Sam sia abbastanza saggio da non scendere a patti con Lucifero, il quale propone a Sam di farlo uscire dalla gabbia facendogli nuovamente da tramite. Sam gli chiede quanto sia potente l'Oscurità, Lucifero gli spiega che in termini di potenza pura il suo potere eguaglia quello di Dio, ma è meno esperta di Lui. Dean intanto prova ad accoltellare Amara ma la lama del coltello si infrange, poi lei e Dean si baciano; Amara gli spiega che loro due sono legati perché Dean era il custode del Marchio di Caino e lei è la personificazione del marchio stesso, quindi è destino che lei e Dean tornino a stare insieme. La conversazione viene interrotta da tre angeli che attaccano Amara, ma lei li uccide facilmente, poi le nubi si addensano e dal cielo appare una luce: sono gli angeli del Paradiso che intendono attaccarla in massa, lei è entusiasta convinta del fatto che combattere contro gli angeli attirerà l'attenzione di Dio, quindi teletrasporta via Dean per metterlo al sicuro, infine viene travolta dalla luce angelica. Sam non è convinto che liberare Lucifero dalla gabbia sia la scelta giusta, ma l'arcangelo è dell'opinione che Dio abbia mandato a Sam quelle visioni propio affinché lo liberi dalla gabbia e che questo è il Suo volere. Sam è incerto ma ad un tratto Crowley nota che l'incantesimo di protezione è stato annullato, quindi Lucifero teletrasporta Sam all'interno della gabbia. Il cacciatore non ha paura perché era proprio questo che aveva visto nella visione che gli mostrò Dio dando per scontato che faccia tutto parte del Suo piano, ma Lucifero gli fa una terribile rivelazione: non era stato Dio a mostrargli quelle visioni ma lui, infatti quando l'Oscurità è stata liberata aveva scatenato un'emissione di energia con la quale aveva indebolito la gabbia permettendo a Lucifero di insinuarsi nella mente di Sam, che ora è in balia del suo aguzzino.

Il Diavolo nei dettagli[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rowena confessa a suo figlio che è stata lei a manomettere l'incantesimo della gabbia, infatti lavora per Lucifero il quale le era venuto in sogno, lei è dell'opinione che una volta che l'arcangelo sconfiggerà Amara dominerà il mondo e lei regnerà al suo fianco. Dean, mentre è in auto, inizia a sentirsi male, poi scende dall'Impala e si mette a vomitare. Castiel lo raggiunge spiegandogli che si è avvicinato alla zona dove gli angeli hanno rilasciato la "bomba angelica" con la quale forse hanno ucciso Amara, le radiazioni rilasciate dall'esplosione sono mortali per un essere umano come lui, gli angeli invece ne sono immuni, quindi Castiel farà un sopralluogo per accertarsi dell'effettiva morte di Amara. Lucifero, nella gabbia, fa vedere a Sam alcuni momenti del suo passato, come quando da adolesciente affascinò una ragazza con i racconti dei suoi viaggi con il padre e il fratello, o quando lo sconfisse intrappolandolo nel sigillo, affermando che a quel tempo Sam era un vero eroe e un uomo dissoluto, mentre ora è cambiato in peggio avendo preferito non sacrificare la sua vita anche se ciò avrebbe permesso alle porte dell'Inferno di chiudersi, oltre al fatto che per salvare Dean dal Marchio di Caino ha liberato l'Oscurità. Castiel intanto perlustra il bosco dove la bomba angelica è esplosa, dove incontra un altro angelo di nome Ambriel mandanta dal Paradiso per la stessa ragione per cui Castiel si trova lì. Ambriel afferma che Castiel è sacrificabile e nonostante sia d'aiuto ai Winchester, sono loro i veri eroi; comunque Castiel le fa notare che è buio nonostante sia ancora pomeriggio, infatti l'Oscurità è stata rilasciata nella zona. Crowley telefona a Dean per informarlo della situazioni, quindi Billie, la mietitrice, porta Dean all'Inferno dove il cacciatore consegna a Crowley un "acchiappa-streghe" da parte di Billie, una specie di collare che farà sì che Rowena esegua i loro comandi. Ambriel intanto trova il corpo di Amara, ma lei si risveglia e assorbe l'anima dell'angelo riacquistando le forze e attirando a sé l'Oscurità circostante, infatti torna a splendere il sole. Castiel prova ad affrontarla ma lei lo sconfigge facilmente, comunque non ritenendolo altro che una nullità, gli risparmia la vita e lo manda da Billie la quale lo porta all'Inferno. Castiel raggiunge Dean e Crowley che costringono Rowena a ripristinare l'incantesimo della gabbia, anche se la strega fa tenere presente che se Lucifero trova un tramite umano uscirà da solo. Castiel fa vedere a Dean il messaggio di Amara che lei ha marchiato sul suo corpo: "Sto arrivando". Lucifero fa rivedere a Sam il periodo passato con Amelia quando Dean rimase intrappolato nel Purgatorio, sottolineando il fatto che loro due, pur di aiutarsi a vicenda a causa del loro legame fraterno, mettono in pericolo gli innocenti, spingendolo a dargli il consenso così potrà fargli da tramite, e sconfiggeranno Amara. Sam gli fa tenere presente che l'altra volta sconfisse l'Oscurità avvalendosi dell'aiuto di Michele, Raffaele, Gabriele e Dio, ma questa volta dovrà affrontarla da solo dato che Gabriele e Raffaele sono morti, di Dio invece si sono perse le tracce, mentre Michele, a detta di Lucifero, è diventato completamente pazzo a causa della sua permanenza all'Inferno nella gabbia. Sam è disposto anche a sacrificarsi pur di sconfiggere l'Oscurità, anche a costo di vedere le persone che ama morire, ma si rifiuta nella maniera più assoluta di fare da tramite a Lucifero avendo capito che se sconfiggesse Amara comuque scatenerà l'Apocalisse, dunque a dispetto di chi vinca tra Amara e Lucifero, saranno gli innocenti a rimetterci. Lucifero, fuori di sé dalla rabbia, picchia Sam per via del suo rifiuto, Castiel e Dean si avvicinano alla gabbia per aiutarlo, quindi Lucifero mette in trappola pure loro. Sam, Dean e Castiel affrontano Lucifero che però ha la meglio sui suoi nemici, poi picchia Castiel, comunque Rowena con il suo incantesimo restituisce alla gabbia il suo potere liberando Dean, Sam e Castiel. Crowley li invita ad andarsene dall'Inferno, mentre lui parla con sua madre chiedendole perché lo odia: lei gli dice che vederlo le ricorda di quando, prima che praticasse la magia, era una persona debole, e che è costretta a odiarlo perché altrimenti lo amerebbe e questo la renderebbe vulnerabile. I due vengono raggiunti da Castiel che poi si rivela essere Lucifero, infatti Castiel gli aveva dato il permesso per fargli da tramite dato che affermava di conoscere il modo per sconfiggere Amara. Ora Lucifero è fuori dalla gabbia, poi uccide Rowena spezzandole l'osso del collo, dato che era l'unica che conosceva l'incantesimo per riconfinarlo nel sigillo, poi guarda Crowley dicendolgi "Facciamo due chiacchiere".

Demoni lontani[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

County Cork (Irlanda), 1986: una coppia sposata, insieme alla loro bambina, ricevono la visita di una mostruosa creatura con le fattezze di una donna, il marito inizia a sbattere la testa contro il muro, fino a morire, poi la creatura si avvicina alla piccola, ma la madre fa un incantesimo tagliandosi a un polso, riuscendo a cacciarla via, ma a causa dell'emorraggia lei muore.

Dean e Sam vanno in una casa di riposo spacciandosi per agenti federali, devono indagare sulla morte di un pensionato a cui è stata fracassata la testa, tra l'altro era nella sua camera che era chiusa a chiave quindi nessuno poteva né entrare o uscire. Viene rivelato che un altro pensionato di nome Jake lo odiava perché gli rubò gli assegni della pensione, dunque ipotizzando che a ucciderlo sia stato lo spirito di Jake bruciano il suo corpo riesumato al cimitero, ma questo non serve a nulla infatti il direttore della casa di riposo, sente un suono nella sua testa, poi inizia a sbattere la testa contro il vetro della finestra sfondandola fino a cadere e morire, tra l'altro un'altra pensionata, Mildred, vede la creatura con le fattezze di una donna sopra il corpo del direttore. Lucifero, intanto, dentro il corpo di Castiel, si gode la sua ritrovata libertà, passando una giornata al parco, poi viene raggiunto da un angelo che cerca di attaccarlo, ma lui lo uccide facilmente. Dean e Sam confessano a Mildred che in realtà sono cacciatori del soprannaturale, lei descrive la creatura, mentre l'attenzione di Sam viene catturata da una dipendente della casa di riposo di nome Marlene, la quale è sorda. Dean facendo delle ricerche capisce che la creatura è una Banshee, si ciba dei cervelli delle sue vittime dopo averle indotte al suicidio con il suo urlo, che solo la vittima designata può sentire, e caccia solo di notte, inoltre può essere uccisa con l'oro, tra l'altro prende di mira solo persone vulnerabili, sia a livello fisico che emotivo, infatti la prima vittima aveva avuto un'operazione all'anca mentre il direttore della casa di riposo stava attraversando un divorzio. Dean va al bunker degli uomini di lettere per prendere dei pugnali dorati e lì trova Castiel (ignorando che però in realtà è Lucifero) che cerca informazioni tra gli archivi per vedere se può trovare qualcosa da usare contro Amara, tra l'altro Dean gli confessa di sentirsi attratto da lei. Sam intanto viene sigillato da Marlene con un sigillo magico, lei crede che Sam sia una Banshee, ma dopo averlo ferito con il pugnale d'oro comprende che si sbagliava. Marlene confessa a Sam, dopo averlo liberato dal sigillo, che il suo nome è Eileen Leahy, la Banshee che sta infestando la casa di riposo è la stessa che causò la morte dei suoi genitori quando lei era piccola, sua madre discendeva dagli uomini di lettere, poi Sam parla con Dean al cellulare e lui guardando tra gli archivi degli ex membri conferma la veridicità delle sue parole. Dean torna alla casa di riposo e, calata la notte, aspettano che la Banshee attacchi Mildred essendo la più probabile tra le potenziali vittime visto che soffre di fibrillazione atriale. Eileen rivela a Sam che dà la caccia alla Banshee da sempre con l'intento di vendicare i suoi genitori, dopo la loro morte è stata cresciuta da una cacciatrice che poi è morta di cancro; Sam le spiega che uccidere la Banshee non la farà sentire meglio perché nulla le restituirà i suoi genitori. Dean sente l'urlo della Banshee, infatti non ha preso di mira Mildred ma lui, comunque Eileen uccide la creatura con il pugnale d'oro. Finita l'avventura Sam saluta Eileen la quale ammette che uccidere la Banshee non l'ha fatta sentire meglio, comunque deciderà con calma cosa fare del resto della sua vita. Sam e Dean tornano al bunker degli uomini di lettere, quest'ultimo confessa a Sam che ha notato qualcosa di insolito in Castiel; Sam trova strano che la Banshee volesse uccidere Dean, facendo pensare quindi che suo fratello in qualche modo si sente vulnerabile, ma Dean (mentendo) gli dice che si sbaglia e che è stata Mildred a sentire l'urlo della Banshee e che voleva uccidere lei ma che ha aggredito Dean perché si sentiva minacciata dato che impugnava l'arma dorata, ma in realtà è evidente che Dean si sente vulnerabile a causa dei sentimenti ambivalenti che prova per Amara.

Non ti dimenticar di me[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sioux Falls (Sud Dakota): un ragazzo, mentre era in compagnia della sua fidanzata, viene aggredito da Claire Novak che lo minaccia con la spada dell'angelo Tamiel, poi telefona ai Winchester chiedendo ai due fratelli di raggiungerla lì. Claire vive con Jody e Alex, i Winchester notano quanto per lo sceriffo sia difficile prendersi cura di due ragazze adolescenti, tra l'altro Claire e Alex passano la maggior parte del tempo a litigare. Claire informa i due cacciatori che alcune persone negli ultimi tempi sono scomparse nella zona, lei è sicura che ci sia dietro una creatura soprannaturale, anche se Jody è dell'opinione che lei sia solo paranoica, infatti Claire ha avuto diverse denuncie per aggressione prendendosela con persone innocenti credendole dei mostri. Jody spiega ai due fratelli che per Alex è stato difficile all'inizio integrarsi al liceo ma ora le cose sono migliorate inoltre sta con Henry, il ragazzo più popolare della scuola, mentre Claire al contrario non ha amici, va all'università ma non frequenta mai i corsi preferendo il lavoro di cacciatrice. Claire confessa a Sam di sentirsi a disagio con Alex e Jody perché crede di non soddisfare le loro aspettative, Dean però accusa la ragazza di essere un'ingrata non apprezzando i tentativi di Jody di darle un po' di stabilità. Stephen Phelps, il professore di Alex, viene ritrovato morto appeso a testa in giù nel palo davanti alla scuola, quindi Jody indaga sul caso con l'aiuto dei Winchester, i quali si spacciano per federali, inoltre li informa che l'assassino ha ucciso la vittima spezzandogli l'osso del collo, inoltre è stato trovato dell'amianto sul corpo. Prima interrogano l'inserviente, Wheeler, il quale ha un'aria sospetta, poi Sam e Claire fanno delle ricerche e scoprono che il suo numero di previdenza sociale non è suo, questo significa che mente sulla sua identità. Wheeler va a casa di Jody aggredendola, spezzandole la gamba, e rapisce lei e Claire. Dean telefona a Alex che però viene rapita da Henry, poi un collega di Jody telefona a Dean riferendogli che hanno scoperto la vera identità di Wheeler: il suo nome è Richard Beesom, uccise la moglie e il figlio nutrendosi del loro sangue, questo significa che è un vampiro, inoltre Sam dando un'occhiata alle planimetrie della scuola scopre che c'è un edificio abbandonato a est della struttura scolastica, venne chiuso a causa dell'amianto, capendo che è lì che i vampiri hanno portato Alex, Jody e Claire. Richard riaffiora nella mente di Alex alcuni ricordi, quando lei addescava uomini per poi lasciare che i vampiri si nutrissero di loro; Richard, vedendo che Alex aveva puntato gli occhi sulla prossima vittima (credendo erroneamente che l'uomo che lei voleva addescare la stesse importunando) prese le difese della ragazza e poi la riaccompagnò a casa, purtroppo Richard pagò a caro prezzo la sua gentilezza, infatti Alex fece di lui la nuova preda dei vampiri, che si nutrirono di lui trasformandolo in un vampiro. Dato che Richard non controllava molto bene la sua sete di sangue uccise la sua famiglia, per lui vendicarsi di Alex era diventato un chiodo fisso, quindi spinse Henry a diventare il ragazzo di Alex per farla innamorare di lui, e poi farla soffrire, anche se Alex era costretta a servire quei vampiri portando da loro le vittime. Henry ride di lei ammettendo di non averla mai amata, tra l'altro è propio in quell'edificio abbandonato che portano le loro prede per poi nutrirsi di loro, come il professor Phelps, che però Henry poi ha appeso al palo davanti alla scuola mettendolo in bella vista allo scopo di ferire Alex visto che era il suo professore preferito. Alex cerca di arrivare a un accordo con Richard quando lui minaccia di far del male a Claire: lei addescherà uomini per lui e Henry così potranno nutrirsi, e se le cose dovessero andare male si nutriranno propio di lei, infatti Alex è pronta anche a sacrificarsi. Richard però non è interessanto quindi morde Claire al collo, fortunatamente arrivano Dean e Sam che affrontando Henry e Richard. Alla fine Claire e Dean uccidono Richard, inoltre Claire decapita Henry. Jody è ancora in pessime condizioni per via della gamba, Claire e Alex le preparano la colazione, tra l'altro Claire e Jody non danno la colpa a Alex di quello che è successo. I Winchester si apprestando ad andarsene, Claire li informa che è ancora dell'idea di diventare una cacciatrice e Jody le darà una mano, inoltre ha capito che Alex le vuole bene dato che era disposta a mettere a repentaglio la sua vita per salvarla; Sam fa tenere presente a Alex che c'è l'effettiva possibilità che altri vampiri vengano da lei in cerca di vendetta, infatti Alex afferma che quando avrà rimesso in sesto la sua vita se ne andrà via perché non vuole mettere in pericolo nessuno, infatti diversamente da Claire e i Winchester lei non vuole passare la sua vita a combattere contro i mostri.

L'amore fa soffrire[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hudson (Ohio): la sera di San Valentino una coppia, Melissa e Dan, si preparano per passare la serata fuori, quando arriva la babysitter, Staci, la quale intrattiene una relazione segreta con Dan. La ragazza vorrebbe che Dan dicesse tutto a sua moglie, ma l'uomo vuole aspettare per non rovinare la serata a Melissa. Mentre la ragazza è a casa da sola e guarda la tv, un uomo entra in casa e le strappa il cuore dal petto a mani nude. Sam e Dean decidono di occuparsi del caso, non avendo novità su Amara. I ragazzi interrogano la famiglia Harper, i quali non hanno idea di chi possa aver fatto del male a Staci, dal momento che non aveva nemici; escludono che possa trattarsi di un furto finito male, in quanto dalla casa non manca nulla, se non un baby-monitor dal salotto. Tuttavia Dan sembra nascondere qualcosa, così mentre Sam va all'obitorio per vedere il corpo della ragazza, Dean si reca nell'ufficio di Dan, per parlargli in assenza della moglie. Qui Dan confessa di aver avuto una storia con Staci e di aver preso lui il baby-monitor in quanto sono stati ripresi mentre si baciavano. Mostra così il video a Dean, dal momento che la videocamera ha registrato anche l'omicidio di Staci, che è stato commesso, come mostrano le riprese da Dan. L'uomo giura però che non può trattarsi di se stesso, visto che è stato a cena tutta la sera con la moglie, cosa che molti testimoni possono confermare. Dean mostra il video a Sam, il quale subito si rende conto che si tratta di un mutaforma. La sera, Dan riceve nel suo ufficio la visita di Staci, che strappa il cuore all'uomo e se ne va. L'indomani i Winchester si recano a casa di Melissa, sospettando che sia lei il mutaforma, ma la donna supera la prova con l'argento e conferma di aver sempre saputo della relazione extraconiugale del marito. Appena i ragazzi se ne vanno però, Melissa distrugge gli ingredienti necessari per un qualche incantesimo e fa una telefonata, per dire che qualcosa è andato storto e ora Dan è morto. La sera stessa Melissa viene aggredita da Dan, ma riesce a scappare e a raggiungere i Winchester al motel. Qui racconta di come la sua parrucchiera, a cui aveva confidato il tradimento del marito, le avesse dato un incantesimo per riavere indietro Dan, definendosi una "strega bianca". Facendo delle ricerche Sam scopre che si tratta in realtà di una maledizione aramaica, definita "il bacio della morte", che a quanto sembra è trasmissibile mediante un bacio: Melissa l'ha passata a Dan, il quale l'ha passata a Staci. Poco dopo Dan irrompe nella stanza del motel per uccidere Melissa, ma Dean la bacia, facendosi quindi passare la maledizione e poi scappano. Decidono quindi di recarsi dalla strega, Sonja. Nel seminterrato del suo negozio trovano il suo libro di magia, in cui è riportato che la creatura in questione è un Qareen, ovvero una "creatura con forma corporea, schiava ai tuoi comandi". Il Qareen uccide assumendo le sembianze del più profondo e oscuro desiderio della vittima, e può essere ucciso pugnalandolo al cuore, che è custodito dalla persona che lo comanda. Sam, al piano di sopra riesce a trovare il cuore ma viene attaccato da Sonja che lo immobilizza ad una sedia. Intanto Dean nel seminterrato incontra Amara, ovvero il suo più profondo e oscuro desiderio e viene attaccato. Sam sta per essere ucciso da Sonja, ma Melissa entra nel negozio e minaccia la strega, la quale si distrae permettendo a Sam di spararle e ucciderla. Mentre Dean sta per essere ucciso dal Qareen, Sam pugnala il suo cuore salvando il fratello. Al motel Dean confessa a Sam che il Qareen si è manifestato con le sembianze di Amara, ma Sam non sembra esserne sorpreso. Dean non vuole ammettere di desiderare Amara, perché questo lo renderebbe debole, complice o malvagio, ma Sam rassicura il fratello dicendogli che non lo giudica e non lo incolpa di nulla, in quanto non ha avuto scelta, dal momento che si tratta della sorella di Dio, che per qualche motivo ha scelto lui. Dean spiega a Sam che vuole ucciderla con tutto se stesso, ma quando si trova vicina a lei succede qualcosa, di inspiegabile, che gli impedisce di farle del male.

La mano di Dio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francia, 1943: in una base della Gestapo un ufficiale nazista viene ucciso dalla sua amante, Delphine Seydoux, che si rivela essere membro degli uomini di lettere, che poi si appropia di un manofatto che appartevena all'ufficiale.

Sam cerca tra i registri degli uomini di lettere nella speranza di trovare un'arma che possa sconfiggere Amara scoprendo che i nazisti avevano una divisione per il ritrovamento dei manofatti archeologici, a quanto pare avevano trovato un'arma che poi hanno perso, era così potente che avrebbe potuto permettere ai nazisti di vincere la guerra: si tratta della Mano di Dio. Sam facendo delle ricerche scopre che Dio ha toccato vari oggetti che hanno assorbito un'impronta del Suo potere. Trovando delle comunicazioni scritte in francese, le traduce scoprendo che il membro degli uomini di lettere Delphine Seydoux si appropiò del manofatto e avrebbe dovuto portarlo nel bunker degli uomini di lettere arrivando in America a bordo del sottomarino USS Bluefin, che pio affondò a causa dei tedeschi, e con esso la Mano di Dio. Intanto Lucifero siede nuovamente nel trono dell'Inferno, poi ordina ai suoi servi di dargli tutte armi mistiche in loro possesso, inoltre si diverte a umiliare e seviziare Crowley davanti a tutti, però l'ex re dell'Inferno gli fa notare che è tutto inutile, lui non sconfiggerà Amara perché se potesse farlo le avrebbe già dato la caccia, infatti Lucifero deve dargli ragione. Lucifero riceve una telefonata dai Winchester, i quali ignorano che Castiel è posseduto da Lucifero, e gli chiedono di raggiungerlo al bunker rivelandogli dell'esistenza della Mano di Dio. Lucifero è sorpreso nell'apprendere che ne esistono ancora altre dato che credeva che fossero andate perse dopo il Diluvio universale, poi Dean gli chiede di usare i suoi poteri per viaggiare nel passato, poco prima che l'USS Bluefin affondasse, così prenderanno la Mano Di Dio, e questo non dovrebbe creare distorsioni nella linea temporale dato che, nonostante preleveranno l'oggetto via dalla sua epoca, esso era ugualmente destinato a disperdersi nell'oceano. Lucifero porta se stesso insime a Dean nel passato, Dean entra a bordo dell'USS Bluefin ma stranamente Lucifero finisce in acqua, poi ritorna nel presente, infatti nel sottomarino ci sono sigilli mistici che hanno interferito con il potere dell'arcangelo. Dean trova Delphine e le spiega che pure lui è un uomo di lettere e che viene dal futuro, rivelando ai soldati che moriranno a breve, ma che gli serve la Mano di Dio. Delphine mostra l'oggetto a Dean, si tratta di un pezzo dell'Arca dell'Alleanza. Delphine spiega a Dean che lei ha messo vari sigilli mistici nel USS Bluefin che probabilmente hanno interferito con il potere dell'angelo, quindi decide di rimuoverli. Sam tra gli archivi degli uomini di lettere trova gli appunti su un incantesimo angelico mai sperimentato, che permetterebbe a un arcangelo di assorbire la forza del Paradiso per eliminare i sigilli, ma dato che non ci sono arcangeli che possano aiutarli decide di provare con qualcos'altro, ma poi vede Castiel fare l'incantesimo, infatti Lucifero è un arcangelo e si rivela a Sam decidendo di ucciderlo, infatti lui non gli serve, poi però Castiel riprende un minimo di autocontrollo sul tramite umano parlando a Sam spiegandogli che ha dato a Lucifero il permesso di posserderlo perché gli serve il loro aiuto per battere Amara. Delphine ha tolto quansi tutti i sigilli mistici, tra uno, che è tatuato sul suo petto, alla base del cuore, dando a Dean il permesso di pugnalarla e ucciderla, infatti quel sigillo, che trae forza dalla sua energia vitale, può essere annullato solo con la sua morte. Dean si rifiuta di ucciderla, intanto una nave tedesca attacca con delle bombe l'USS Bluefin, che poi comunicano con loro via radio, a capo della nave c'è l'amante di Delphine, è stato resuscitato con la magia oscura, infatto è un membro della Thule, che offre agli ufficiali un accordo: affonderanno l'USS Bluefin a meno che loro non consegnino ai nazisti la Mano di Dio e Delphine, mentre i soldati verranno solo catturati come prigionieri di guerra. Dean non è più intenzionato a prendere la Mano di Dio, adesso vuole solo salvare Delphine e i soldati, ma la donna gli spiega che morire è il loro destino, poi assorbe il potere della Mano di Dio e cancella il sigillo dal suo corpo, permettendo a Lucifero di riportare Dean e la Mano di Dio nella loro epoca, mentre Delphine con il potere assorbito dall'oggetto distrugge la nave tedesca prima che l'USS Bluefin affondi. Lucifero si appresta a uccidere i fratelli Winchester, ma prima prova ad assorbire il potere della Mano di Dio, ma non ci riesce perché Delphine ha prosciugato l'oggetto di tutta la sua energia, infatti la Mano di Dio può essere usata una sola volta. Dean caccia via Lucifero con un sigillo, adesso lo scopo di Dean è quello di liberare Castiel dalla possessione di Lucifero e imprigionarlo nuovamente nella gabbia, ma il suo pensiero è rivolto anche a Delphine e ai soldati dell'USS Bluefin che sono morti quel giorno, infatti questa missione non è servita a nulla e Dean ha solo visto delle persone morire senza poterle aiutare.

Al tappeto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Brimson, Missouri. Durante un incontro di wrestling Larry Lee "Il Boia" batte Shawn Harley; al termine dell'incontro Larry, come da tradizione, mette un cappio al collo dello sconfitto Harley, ma essendo ubriaco rischia di fare seriamente del mare all'avversario, motivo per cui i due negli spogliatoi hanno un diverbio. Larry rimane solo nello spogliatoio, quando va via la luce e viene impiccato con la sua stessa corda. I Winchester leggono la notizia e decidono di partecipare al funerale, dal momento che il wrestler era il preferito di John, il padre dei due cacciatori, che li portava spesso a quegli incontri. All'inferno Lucifero mette i demoni alla ricerca di un'altra Mano di Dio e continua a trattare Crowley come il suo cagnolino. Al funerale di Larry Dean incontra Gunner Lawless, il suo idolo quando era bambino, mentre Sam incontra Rio, la sua prima cotta, un tempo manager mentre ora lavora come speaker agli incontri. I ragazzi partecipano ad un evento organizzato in memoria di Larry, in cui Hellrazor si scontra contro Gunner Lawless che vince l'incontro, con gioia di Sam e Dean che si divertono come quando erano bambini. Finito l'incontro, un uomo che era all'evento con il figlio, esce dal locale e viene ucciso. Sul corpo dell'uomo vengono ritrovati dei tagli, dei simboli, e i fratelli pensano che possa trattarsi di un caso per loro. Sam torna al motel per fare delle ricerche, mentre Dean rimane al locale per ricavare qualche informazione; non trovando nessuno Dean inizia a divertirsi sul ring, per poi venire interrotto da Rio. La donna racconta di come i suoi wrestler pensino di essere maledetti, per via delle morti che continuano ad accompagnare il tour, così Dean si reca al bar vicino per ricavare informazioni dalla troupe. Sam scopre che ad ogni tappa del tour c'è stata una vittima, che riporta gli stessi simboli dell'uomo trovato prima, compreso "Il Boia"; si tratta di un simbolo in sumero antico in grado di cogliere la scintilla della vita, secondo le leggende, così pensano ad un demone in cerca di anime. Dean allora mette dell'acqua santa negli alcolici dei wrestler per scoprire se tra loro ci sia un demone. Intanto all'inferno un demone libera Crowley, che uccide due altri demoni che tentano di fermarlo. Sam va al bar, dove trova Dean ubriaco a forza di offrire tequila ai wrestler, nessuno dei quali ha reagito però all'acqua santa. Solo Harley non è stato testato, in quanto si è allontanano dal locale dopo una discussione con Gunner. I Winchester vanno quindi nella camera di Harley ma la trovano soqquadro, senza traccia dell'uomo. Dal filmato della sorveglianza si vede che, dopo che Harley è rientrato nella sua stanza, un furgone bianco parcheggia lì davanti, su cui Gunner carica Harley svenuto. Harley si risveglia legato ad una sedia e chiede scusa a Gunner per averlo colpito al bar, pregandolo di non fargli del male. Gunner però dice che non sta a lui decidere, e nel frattempo compare l'uomo che Harley credeva essere il suo spacciatore, che però è in realtà un demone degli incroci. Il demone vuole stringere un patto con Harley, il quale potrà avere tutto quello che desidera in cambio della sua anima e di piccoli favori, ovvero uccidere qualcuno per conto del demone. Harley però rifiuta, perché non vuole finire all'inferno per avere un qualcosa che potrebbe ottenere anche da solo. Il demone però tortura il ragazzo, recidendogli il tendine d'Achille e mettendo quindi fine alla sua carriera e ordina a Gunner di ucciderlo. Crowley intanto, una volta libero si reca insieme a Simmons, il demone che lo ha liberato, in uno dei suoi magazzini, in cui custodisce i suoi oggetti di valore; tra questi c'è la Verga di Aronne, una possibile Mano di Dio. Simmons però tradisce Crowley ingannandolo, infatti arriva Lucifero. Crowley, che aveva intuito il tradimento di Simmons, aveva in realtà già preso la Verga e la usa per attaccare Lucifero, dopo di che si impossessa del suo potere. Prova ad uccidere Lucifero, ma Simmons si contrappone tra i due e si sacrifica al suo posto venendo disintegrata dal potere di Crowley. Esaurito il potere dato che la Mano di Dio può essere usata una sola volta, viene attaccato da Lucifero ma riesce a scappare. I ragazzi trovano Harley, che però è già stato ucciso da Gunner e vengono attaccati dal demone. Dean viene attaccato da Gunner e legato ad una sedia, e gli racconta di come abbia venduto l'anima dieci anni prima per vincere il titolo di campione, in quanto disperato e stupido. Dean però lo convince a fare la cosa giusta, così vanno a salvare Sam e Gunner uccide il demone, così i mastini infernali vengono a prenderlo. I Winchester tornano al bunker e si dimostrano più determinati che mai a sconfiggere l'Oscurità e Lucifero e a salvare Castiel.

Casa sicura[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Grand Rapids, Michigan. Una donna, Naoki, sta ristrutturando la casa che ha appena comprato, quando sente la figlia Kat urlare al piano di sopra. La bambina dice di aver sentito dei passi, ma la madre la rassicura dicendole che era solo un incubo. Nella stanza della bambina inoltre la temperatura è molto bassa, ma la donna dà la colpa alla caldaia rotta. Poco dopo la luce nella camera di Kat va via e la porta si chiude all'improvviso; la bambina si nasconde sotto al letto, ma qualcuno la afferra e la trascina via. I Winchester sono in una tavola calda e leggono della notizia sul giornale: la bambina è in coma e riporta come unica ferita l'impronta della mano dell'aggressore. Subito pensano ad uno spirito vendicativo o ad un poltergeist. Dopo aver parlato con la madre in ospedale si recano a casa della donna, dove la vicina di casa racconta che anni prima un'altra coppia di agenti dell'FBI aveva visitato quella casa: subito intuiscono che si tratta di Bobby e Rufus. Anni prima infatti, alla vigilia dell'Apocalisse, Rufus aveva chiesto aiuto a Bobby per un caso di fantasmi che infestavano quella casa: al figlio della famiglia che abitava all'epoca nella casa è successa la stessa cosa che è capitata a Kat. Sam e Dean ispezionano la casa e rilevano ovunque forti campi elettromagnetici, avvalorando la tesi del fantasma. Decidono di bruciare le ossa delle due persone morte nella casa in passato, ma scoprono che sono state già bruciate da Bobby e Rufus. Intanto Naoki è tornata a casa a prendere dei giochi per Kat, ma viene aggredita e finisce in coma anche lei. All'ospedale Sam e Dean parlano con la dottoressa che era presente quando sono avvenuti i primi attacchi, la quale riferisce che tutto si sta ripetendo come anni prima, ma in quel caso madre e figlio si sono risvegliati il giorno dopo perfettamente sani. Parlando con Mary Henderson, la madre della prima vittima, i ragazzi scoprono che quello che Bobby e Rufus hanno fatto in passato riguardava la carta da parati della casa: sotto di essa infatti hanno disegnato un sigillo, che è stato rotto mente Naoki ristrutturava casa. I ragazzi scoprono che quello con cui hanno a che fare è un divoratore di anime, una creatura che si nutre di anime e trasforma la casa in cui è entrato in un Nido, un posto fuori dal tempo e dallo spazio che prende le sembianze della casa delle vittime, il che coincide con il sogno fatto da Mary mentre era in coma. Nel Nido le anime vedono le cose che amano, rendendole vulnerabili: infatti Mary aveva visto suo marito e suo figlio morti. Nel mondo reale intanto il corpo della vittima deperisce e muore. Secondo le leggende però i Divoratori di anime non possono essere uccisi, ma intrappolati usando un sigillo celtico. In realtà gli Uomini di Lettere avevano trovato un modo per ucciderli: occorre disegnare un sigillo con il sangue, nella casa e nel Nido, quindi significa che uno di loro dovrà entrarci. Così mentre Dean cerca il mostro per farsi portare nel Nido, Sam rimane nella casa per dipingere il sigillo. Dean viene attaccato e si risveglia nel Nido, dove gli appare suo fratello morto; una volta ripresosi dalla visione inizia a disegnare il sigillo, e poco dopo incontra Kat, che dice a Dean di vedere altre persone oltre a loro, ma Dean ancora non ci riesce. Anche Bobby era stato attaccato dalla creatura e condotto nel Nido, dove aveva visto "i suoi ragazzi", Sam e Dean, morti. Trova poi il bambino e la sua mamma e anche lui inizia a vedere molte altre anime intrappolate nella casa. Viene poi attaccato dal divoratore di anime, che prende possesso del corpo del cacciatore nel mondo reale e attacca Rufus, per impedirgli di completare il sigillo. Nel frattempo Dean completa il disegno e inizia anche lui a vedere le altre anime, quando viene attaccato dal mostro che prende possesso di lui e attacca Sam nel mondo reale. Il divoratore dice a Sam di seguirlo nel Nido, dove saranno per sempre al sicuro dall'Oscurità, ma lui rifiuta e iniziano una colluttazione. Rufus nel passato aveva sparato a Bobby con dei proiettili al salgemma per allontanare il mostro senza ferire l'amico, e ha quindi potuto completare il sigillo, permettendo a Bobby, al bambino e alla madre di risvegliarsi. Nel presente Sam riesce a completare il sigillo e il divoratore di anime viene così ucciso e Dean, Naoki e Kat si risvegliano; prima di abbandonare il Nido però Dean vede l'anima di Bobby e ipotizza con Sam che essendo il Nido al di fuori del tempo e dello spazio, i due cacciatori potessero trovarsi in realtà nel Nido nello stesso momento. Bobby in passato aveva già affrontato una creatura simile, come scritto nel diario, ma non sapeva all'epoca come ucciderla; così i ragazzi ripartono e decidono di andare ad occuparsi una volta per tutte del vecchio caso di Bobby, ma Dean dice a Sam che questa volta sarà lui ad entrare nel Nido.

Carne rossa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam e Dean investigano su un caso di licantropi che porta Sam ad essere colpito da un proiettile mentre stanno salvando una giovane coppia: Corbin e Michelle. All'oscuro da tutti, Corbin è stato morso e lentamente si sta trasformando in un licantropo. Durante la fuga Dean si rifiuta di lasciare Sam da solo, così Corbin, convinto che Sam li stia rallentando, in un momento in cui Dean non è presente, soffoca Sam apparentemente uccidendolo per forzare Dean ad abbandonarlo. Dean riesce a portare la coppia all'ospedale dove, credendo Sam morto, assume un notevole quantitativo di medicinali nella speranza di convincere un Mietitore a riportare Sam in vita. Dean viene così raggiunto dal Mietitore Billie, la quale – come già gli aveva preannunciato in passato – gli dice che i giochi sono finiti, si rifiuta di stringere con lui qualsiasi patto, gli rivela che in realtà Sam non è morto e si appresta a portarlo nel Vuoto. Dean, però, viene riportato in vita dalla dottoressa chiamata da Michelle, la quale gli inietta una dose di adrenalina. Sam nel frattempo rinviene e scopre che i licantropi sopravvissuti la notte precedente l'hanno raggiunto. Li uccide entrambi, con fatica arriva dove avevano parcheggiato l'Impala e chiama Dean per metterlo in guardia su Corbin, ma la comunicazione è disturbata: è costretto a salire a bordo dell'impala e guidare fino all'ospedale. Corbin, che ha scoperto di essere diventato un licantropo, uccide la dottoressa e uno sceriffo. Dean cerca di fermarlo dal trasformare Michelle in un licantropo e viene aggredito da Corbin, ma Sam arriva in tempo per ucciderlo e salvare così suo fratello. I dottori sono in grado di curare Sam e capiscono che quando Corbin aveva cercato di uccidere Sam, il suo corpo era entrato sotto shock causando la morte apparente. L'episodio si conclude con un dialogo tra Dean e Michelle, devastata dalla morte di Corbin. Dean mente a Sam su quanto aveva fatto quando pensava che suo fratello fosse morto.

  • Supernatural legend: Licantropi, Mietitori.
  • Guest star: Lisa Berry (Billie).

Hell's Angel[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Crowley riesce a recuperare un'altra Mano di Dio, il Corno di Giosuè, in Arabia Saudita e si sta nascondendo dai demoni che Lucifero ha mandato alla sua ricerca; chiama quindi al telefono i Winchester per dire loro che è in possesso dell'oggetto e vuole incontrarli. Nel frattempo Lucifero è riuscito ad entrare in Paradiso e intimidisce gli angeli affinché lavorino assieme a lui per fermare Amara. Amara intanto sta guarendo dall'attacco degli angeli grazie all'aiuto di Rowena, la quale non è morta poiché, per sicurezza, anni prima aveva nascosto nel suo corpo un incantesimo che le ha permesso di tornare in vita quando Lucifero le ha spezzato il collo. La strega cerca di entrare nelle grazie di Amara, curandola e offrendosi come sua "amica", cosa che l'Oscurità non ha mai avuto, e in cambio chiede un posto a fianco a lei quando ricreerà il mondo a suo piacimento. Crowley intanto discute con i Winchester i termini di un accordo: lui consegnerà loro il Corno ma in cambio vuole che Lucifero sia rimandato nella gabbia. Sam e Dean dicono però che questo è impossibile, da un lato perché per aprire la gabbia servono Rowena (della cui morte ha appena informato i Winchester) e il Libro dei Dannati, e dall'altro perché Lucifero è l'unico che può battere Amara. Crowley sembra irremovibile: è infatti del tutto intenzionato ad eliminare Lucifero dopo il modo in cui l'ha trattato. Amara testa il suo grado di guarigione inviando un attacco al Paradiso, spaventando chiunque inclusa Rowena. La strega poi spia una conversazione tra Crowley e i Winchester, ma invece di riferire ad Amara che hanno trovato un piano per eliminarla mente dicendo che non sanno ancora cosa fare. Invia poi un messaggio ai tre e decide di aiutarli ad aprire nuovamente la Gabbia. Invocano così Lucifero, usando il Corno come esca, e quando questo si presenta lo intrappolano con l'olio santo. Usano poi un incantesimo per parlare con Castiel senza che Lucifero si intrometta (come volevano fare con Sam quando posseduto da Ezechiele), ma Lucifero riprende il controllo del tramite. Crowley così esce dal suo tramite e possiede quello di Castiel, per parlare con l'angelo e convincerlo ad espellere Lucifero, ma l'angelo non mostra interesse nel farlo, ancora convinto che Lucifero sia l'unica speranza per battere Amara. Crowley viene così attaccato da Lucifero nel corpo del tramite e manda un messaggio ai Winchester chiedendo aiuto. I due eseguono quindi un esorcismo per espellere Crowley prima che venga ucciso. Lucifero riprende possesso del tramite, e nel frattempo la protezione dell'olio santo viene meno. Crowley scappa, mentre Rowena continua a rimanere nascosta; Lucifero attacca i Winchester e sta per ucciderli, quando arriva Amara. Lucifero assorbe così il potere del Corno e sferra un attacco all'Oscurità, che però ne esce indenne; cattura così l'angelo, libera i Winchester dal blocco a cui Lucifero li aveva sottoposti e Rowena scappa. I Winchester decidono di mettere da parte le loro divergenze circa il da farsi con Cass, in quanto si erano ripromessi di accettare le decisioni degli altri anche quando non erano d'accordo, ma alla fine decidono di cercarlo e riportarlo a casa. Non sanno ancora come fare a sconfiggere Amara, ora che anche Lucifero si è dimostrato incapace di ucciderla; suppongono però che essendo Lucifero stato cacciato da Dio, non abbia potuto usare il potere della Mano di Dio appieno. Amara intanto decide di attirare l'attenzione di Dio torturando l'arcangelo: Lucifero è stato infatti il primo ad essere creato da Dio e secondo Amara è l'unica cosa a cui Dio tenga ancora.

The Chitters[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 due fratelli, Jessy e Matty, stanno andando a pescare e attraversano il bosco quando Matty viene rapito da un essere con gli occhi verdi. Nel presente Sam e Dean stanno indagando su dei casi di sparizione nella stessa città in cui vivevano i due: una testimone racconta di aver visto una creatura rapire la sua amica Libby e descrive la creatura come qualcosa di non umano, con occhi verdi scintillanti, calva, nuda e senza genitali. Quando ha ritrovato la sua amica nel bosco, questa tremava ed emetteva lo stesso suono che avevano sentito prima di essere attaccate; quando infine Libby ha alzato la testa, ha potuto notare gli stessi occhi verdi scintillanti della creatura. Nella città non è la prima volta che si verificano strane sparizioni: sembra infatti che ogni 27 anni della gente del posto scompaia senza lasciare tracce. I Winchester decidono così di parlare con una delle testimoni del caso del 1989: suo marito, prima della sparizione, aveva iniziato a comportarsi in modo strano, tradendola con due donne per poi scomparire. La donna racconta loro di una leggenda appresa dalla nonna, quella dei "Chitters", secondo la quale in prossimità dell'equinozio di primavera queste creature prendono possesso di alcuni abitanti della città, partecipano a orge nel bosco per riprodursi e successivamente sparivano. Dean viene contattato al telefono dall'amica di Libby che vuole andare nel bosco e vuole che Dean l'accompagni, mentre Sam va a fare ricerche. Dean viene attaccato nel bosco da Libby, ma viene salvato da due cacciatori: Cesar e Jessy, diventato ormai adulto. I due gli spiegano che questi mostri hanno comportamenti molto simili a quelli di una cicala e sono chiamati Bisaan: appaiono ogni 27 anni e usano i corpi umani per accoppiarsi per alcuni giorni e come incubatrici per le loro uova. Le persone rapite muoiono dopo la schiusura delle uova e la nuova generazione di Bisaan ripete il processo da capo. Mentre Cesar e Dean cercano la tana nel bosco, Sam e Jessy si recano a casa dello sceriffo che aveva seguito il caso 27 anni prima per fargli alcune domande. Lo sceriffo, dopo un po' di insistenza da parte di Sam e Jessy, ammette di essere riuscito ad entrare nella tana ma al suo interno aveva trovato anche sua figlia ed era stato costretto a ucciderla; desiderando nascondere quanto era successo, all'epoca aveva dato del pazzo a Jessy, dicendogli che si era inventato tutto. Dean e Cesar trovano la tana all'interno di una vecchia miniera e uccidono due Bisaan, ma scoprono che le persone rapite sono già tutte morte ma al loro interno contengono le uova. Vengono quindi raggiunti da Sam e Jessy: assieme decidono di bruciare le uova e di dare una sepoltura degna di un cacciatore a Matty, il fratello di Jessy, i cui resti erano ancora nella tana. Mentre il corpo di Matty brucia sulla pira, Dean parlando con Sam considera l'ipotesi di reclutare Jessy e Cesar nella loro lotta contro Amara, ma si tira indietro quando i due dicono loro di volersi ritirare dalla caccia e di voler vivere felicemente come coppia.

Don't Call Me Shurley[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un Metatron senzatetto rovista nella spazzatura in cerca di cibo e viene teletrasportato in un bar dove incontra l'autore Chuck Shurley. Inizialmente sprezzante, Metatron resta sconvolto quando Chuck si rivela essere Dio. Vuole che Metatron lo aiuti nell'editare la sua autobiografia e preferisce essere ricordato come Chuck. Nel frattempo i Winchester stanno investigando su un omicidio-suicidio e in breve tempo si rendono conto che si tratta di una versione più forte della nebbia infettiva che sta facendo diventare pazzi gli abitanti della città. Chuck racconta a Metatron di aver viaggiato il mondo in lungo e in largo e di voler parlare solamente delle cose che ha fatto come essere umano. Le critiche di Metatron sul suo scritto portano Chuck a rivelare a Metatron una sorta di simpatia nei confronti di Lucifero, il quale è diventato malvagio a causa del Marchio di Caino e per il fardello di portarsi appresso Amara. Chuck dice che i Winchester gli piacciono e che è questo il motivo perché ha costantemente riportato in vita Castiel per loro, ma il loro tentativo di distruggere il Marchio di Caino ha riportato in libertà Amara e quindi si è stufato di aiutarli. Chuck racconta a Metatron che siccome Dio è l'Essere mentre Amara il Nulla, all'inizio dei tempi aveva cominciato a soffrire di solitudine e aveva così dato il via alla creazione: sperava di poter convincere Amara a diventare migliore, ma Amara, sistematicamente, distruggeva ogni cosa. Dopo essere riuscito ad imprigionarla e vedendo i conflitti costanti che gli esseri umani e gli angeli creavano, Chuck se n'era semplicemente andato via, lasciandoli in una sorta di auto-gestione e pensando fosse inutile combattere nuovamente contro Amara. Metatron è disgustato da quanto ha appena sentito e accusa Chuck di essere diventato un codardo. Gli dice che gli esseri umani sicuramente hanno i loro difetti, ma sono stati anche in grado di creare bellezza, arte e amore; sono la più grande creazione di Dio perché non si arrendono mai. Chuck in un primo momento si infuria, ma poi riprende la scrittura della sua autobiografia. Sam e Dean sono sempre alle prese con la nebbia che infetta anche Sam, mentre risparmia Dean. Sam sta molto male e Dean, arrabbiato, urla affinché tutto finisca e la situazione torni alla normalità. Nel bar Chuck sale sul palco e, accompagnandosi con la chitarra, canta una canzone (Dink's Song); nel mentre, un commosso Metatron legge le ultime pagine dell'autobiografia. Nella città la nebbia e l'infezione improvvisamente spariscono. Tutti gli abitanti, inclusi quelli che erano stati uccisi o erano morti, ritornano a vivere. Dean trova il suo vecchio amuleto nella tasca del giubotto di Sam: sta brillando. Tenendolo in mano, escono in strada dove, tra le altre persone, vedono Chuck. Chuck saluta i due fratelli increduli e dice loro che probabilmente è necessario facciano una chiacchierata.

All in the Family[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I Winchester esprimono a Chuck i loro dubbi sulla sua persona. Successivamente lui li trasporta nuovamente al bunker, dove fa apparire lo spirito di Kevin Tran affinché garantisca per lui, dopodiché Chuck spedisce Kevin in Paradiso, dove finalmente potrà avere pace. Chuck spiega ai Winchester che un tempo era stato molto più vicino e partecipe delle sorti del mondo, ma che in ogni caso, vedendo che ciò non faceva nessuna differenza, se n'era andato per trovare la propria strada e che ora era ritornato sui suoi passi per affrontare Amara. Amara nel frattempo continua con la sua opera di tortura e contatta Dean affinché faccia sapere a Dio in che condizioni si trova Lucifero. Nel frattempo un'altra delle nebbie di Amara annienta un'intera città. Mentre i Winchester si recano sul posto, Metatron li contatta e chiede di poterli incontrare. Arrivati nella città fanno la conoscenza di un uomo che dice loro di chiamarsi Donatello; gli racconta di come la nebbia fosse densa e fitta e di come le persone abbiano cominciato a tossire e a mostrare segni neri sul corpo. Poi racconta di essere stato colpito da un fulmine, che all'improvviso ha fatto chiarezza nella sua mente e gli ha portato un grado di conoscenza tale per cui ora sa cose che non aveva mai saputo prima: simboli, voci e lingue che non aveva mai parlato, assieme a orribili visioni di distruzione e morte. Sam e Dean capiscono così di essere di fronte al nuovo profeta. Amara compare nuovamente a Dean chiedendogli di incontrarlo da solo.

Sam e Dean portano Donatello al bunker e lungo la strada gli spiegano cosa stia succedendo e gli raccontano di Amara. Arrivati al bunker trovano Chuck in mutande che sta usando il computer di Dean. Donatello chiede a Chuck se il suo essere ateo rappresenta un problema e Chuck gli risponde che il "libero arbitrio" era incluso nel "kit". I due Winchester si incontrano con Metatron in un bar il quale rivela loro che Chuck intende offrirsi ad Amara come sacrificio, affinché lei interrompa la sua distruzione del mondo. I due fratelli non gli credono e quindi Metatron gli sottopone l'autobiografia, dicendo loro che in realtà sembra più la lettera di un suicida. Dean cerca di far ragionare Chuck il quale è convinto che il problema sia solo tra lui e Amara e che lei, una volta regolati i suoi conti col fratello, smetterà di essere malvagia. Gli dice che farà un patto con Amara per il quale lui non morirà, ma verrà intrappolato in una gabbia e che la sua creazione dovrà continuare ad esistere. Dean gli dice che secondo lui Amara distruggerà tutto comunque. Chuck gli risponde che se il suo piano fallirà, il compito di proteggere la sua creazione passerà a uomini come lui e Sam e gli dice che questo è il motivo per cui li ha salvati per anni: sono il muro di separazione tra Luce e Buio.

I Winchester si alleano con Metatron e Donatello: Metatron gli può tornare utile perché è in possesso di tantissime informazioni che riguardano Dio e tutto ciò che ha creato. Il piano è salvare Lucifero da Amara, farsi teletraspotare da lui fuori dal rifugio di Amara e convincere Chuck a usare Lucifero per combattere contro Amara. Donatello dice di sapere dove si nasconde Amara. Per distrarla e farla uscire dal suo nascondiglio, Dean si incontra con lei in un bosco. Amara gli dice di aver sentito la sua mancanza e Dean replica che la loro è una storia senza futuro e che quindi dovrebbero allontanarsi l'uno dall'altra. Sam, Donatello e Metatron arrivano nel nascondiglio di Amara dove trovano Lucifero/Castiel legato e malconcio. Gli fanno promettere di aiutarli a uccidere Amara, altrimenti non lo libereranno. Amara suggerisce a Dean di abbandonare la propria umanità per diventare, invece, parte di lei e gli dice che questa volta il fratello non potrà fermarla. Sam chiede a Lucifero se è consapevole del fatto che dovrà lavorare a stretto contatto con Dio e Lucifero gli dice che i loro problemi rappresentano un problema minore rispetto ad Amara. Dean dice ad Amara che gli dispiace di non poter gestire l'attrazione che lo lega a lei. Amara è dell'idea che lui dovrebbe smetterla di combattere contro questo sentimento perché lei rappresenta la fine dei suoi tormenti ed è consapevole che qualcosa sta tenendo bloccato Dean dall'avere tutto ciò che lei gli propone. Lucifero viene liberato dalla trappola di Amara grazie a Metatron, ma non può teletrasportarli via dal nascondiglio. Amara capisce che Dean ha parlato con Dio e che l'ha tradita. Donatello, Sam e Lucifero scappano sull'Impala, mentre Metatron resta da solo ad affrontare Amara. L'attacco di Metatron fallisce e Amara lo distrugge annientandolo. Amara si piazza in mezzo alla strada, bloccando la fuga di Sam, Lucifero e Donatello. Sta per ucciderli quando interviene Chuck, che occasionalmente risponde a qualche preghiera e li teletrasporta nuovamente nel Bunker. Qu rivede Lucifero per la prima volta dopo millenni e lo guarisce dalle sue ferite.

I Winchester salutano Donatello il quale deve riorganizzare la sua vita dopo aver incontrato Dio, Lucifero e il Buio: di sicuro non pensa di poter tornare a dichiararsi ateo. Dean informa Sam su quali sono i piani di Amara che lo riguardano: vuole che lui faccia parte per sempre di lei. Non in senso metaforico, ma letterale.

We Happy Few[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lucifero e Chuck sono nel bunker e stanno avendo un battibecco quando arrivano Sam e Dean. Chuck dice di essere consapevole di essersene andato per tanto tempo e Lucifero è infastidito si sia fatto vivo solo per salvare le scimmie (gli uomini). Dean gli fa presente che le "scimmie" gli hanno salvato la vita e Lucifero fa schioccare le dita per farli sparire: scopre così che Chuck gli ha disattivato, in via preventiva, i poteri. Sam riporta tutti alla realtà chiedendo loro di focalizzarsi sui veri problemi: la fine del mondo e Amara. Lucifero risponde che i nemici dei suoi nemici sono suoi amici e quindi si dice disposto ad appoggiare Amara. Chuck e Lucifero parlano per sottintesi e Lucifero manda tutti al diavolo.

Lucifero è chiuso in una delle camere e sta ascoltando musica rock a tutto volume: Sam e Dean all'esterno bussano alla sua porta e gli dicono che prima o poi dovrà uscire per parlare con Dio. Lucifero abbassa la musica e risponde che se suo padre ha qualcosa da dirgli, lo ascolterà direttamente da lui. Detto ciò rialza il volume dello stereo. Crowley riunisce tutti i demoni e li invita a ricostruire assieme l'Inferno dopo che Lucifero aveva esurpato il trono e promette loro un posto di riguardo al suo fianco. I demoni lo deridono e gli rispondono picche visto che tutte le sue promesse sono sempre state vane, oltre a essere stato di recente in balia di Rowena, di Dean Winchester e il "cane" di Lucifero (prima che Amara lo rinchiudesse per torturarlo) arrivando persino a pulire il pavimento con la lingua. È vero: potrebbero riprendersi l'inferno. Ma a chi interessa, visto che la fine del mondo è vicina? Se ne vanno lasciandolo con una domanda: ha veramente un piano per sconfiggere il Buio, o è come sempre il teatrino squallido del Re Crowley? Chuck sta preparando i pancake in cucina e i Winchester cercano di convincerlo a parlare con Lucifero, ma lui si rifiuta perché non è in grado di scusarsi. Dean non capisce perché Chuck si rifiuti di farlo e lui gli spiega che non è pentito di ciò che ha fatto, ma l'ha fatto per l'umanità, per il mondo. Secondo lui è sufficiente aspettare che Lucifero si calmi un po' affinché decida di affrontare Amara. A Grand Isle, in Luisiana, una donna (Clea) sta leggendo i tarocchi quando percepisce la presenza di Rowena e la invita ad entrare in casa. Rowena chiede la sua collaborazione per realizzare un incantesimo che richiede una seconda strega, ma Clea è riluttante in quanto precedenti incantesimi hanno ucciso molte streghe. Rowena la convince dicendole che l'incantesimo su cui sta lavorando arriva direttamente dal Libro dei Dannati e che è in grado di riportarle indietro; le dice di aver visto con i suoi occhi la profondità del buio di Amara e di aver visto la fine della magia. Sam e Dean costringono Lucifero e Chuck a confrontarsi e fanno da moderatori durante l'incontro tra i due. Chuck non è in grado di scusarsi e Lucifero lo rimprovera di averlo allontanato nel momento in cui il Marchio di Caino lo stava inevitabilmente trasformando. Chuck gli risponde che il marchio stava solo enfatizzando ciò che Lucifero già era. La discussione prosegue senza che si arrivi a un punto, quindi Sam e Dean intervengono nuovamente, ma vengono allontanati da Chuck il quale, finalmente, ammette di aver avuto in Lucifero un preferito e di aver sofferto quando si è dovuto rendere conto che Lucifero non era stato in grado di non farsi influenzare dal marchio. Quello era il motivo per cui l'aveva allontanato: rappresentava il suo più grande fallimento. Si scusa con Lucifero, il quale ora è pronto a combattere al suo fianco contro Amara. Chuck spiega che Amara non può essere distrutta in quanto è necessario, per l'equilibrio delle cose, che ci siano sia il l'Oscurità sia la Luce: l'assenza di uno di questi elementi determinerebbe "la fine della realtà". Quindi Amara non va uccisa, ma va intrappolata. Chuck non ha sufficiente tempo a disposizione per riportare in vita gli Arcangeli Raphael e Gabriel, mentre Michael è troppo debole per combattere: è necessario fare il punto sulle «armi» a loro disposizione.

Viene così deciso di contattare Crowley: Dean si reca a parlare con lui, lo trova mezzo ubriaco, lo rimprovera e gli dice che hanno bisogno del suo aiuto. Lucifero, invece, si reca in Paradiso per parlare con gli angeli, ma, vedendo che loro gli sono ostili, decide di far riemergere Castiel affinché parli con loro. Sam propone di coinvolgere anche Rowena e viene teletrasportato in Louisiana dove si trovano Rowena e Clea. Rowena si rifiuta di aiutarli dicendo di essere asservita alla magia, non a Dio; Clea, invece, è disposta a farlo: perché non si può essere asserviti a entrambi? Gli angeli nel frattempo rimproverano Castiel di aver lasciato spazio a Lucifero. Castiel spiega loro che ogni secondo in cui si costringe a lasciar spazio a Lucifero è per lui un tormento, lo sta distruggendo, ma lo rifarebbe perché grazie a lui Dio e Lucifero sconfiggeranno il'Oscurità. Se loro sono disposti a unirsi a lui, potranno fare parte della battaglia. Clea cerca di convincere Rowena e dice di essere in grado di coinvolgere altre streghe. Crowley nel frattempo ascolta Dean che gli dice che ora hanno un piano: lui può farne parte, o rimanere in disparte a guardare il mondo finire. Il piano è quindi usare la forza dei demoni e delle streghe al posto della forza degli arcangeli e intrappolare Amara nel Marchio di Caino. Dean è perplesso e non capisce perché Amara non possa essere uccisa. Chuck gli dice che gliel'ha già spiegato, ma Dean teme che Amara in futuro possa nuovamente scappare e tutto ricominci da capo. Sam non capisce ciò che Dean sta dicendo e Lucifero prende in giro Dean dicndo che il problema è che lei è la sua "fidanzata", riferendosi ad Amara. Dean si difende dicendo che ha già provato a ucciderla, ma non ha funzionato e Chuck gli mette un dubbio: forse non ha funzionato perché lui non voleva funzionasse. Dean ammette che una parte di lui non vuole che lei muoia, ma che sarebbe contento se qualcuno la uccidesse. Sam fa notare a Dean che per la prima volta, dopo anni di scelte che hanno dovuto fare sempre da soli, questa volta hanno Dio al loro fianco e possono fare le cose a suo modo. Angeli, streghe e demoni decidono di far parte del piano di Dio per distruggere Amara, la quale si è recata a casa di Donatello e lo sta picchiando per farsi dare informazioni. Donatello non è disposto a dirle dove si trova Dio, ma Amara si nutre della sua anima, venendo così a conoscenza di ogni cosa. Dio è in Kansas.

Nel bunker alcuni simboli sulle pareti si illuminano, Amara compare al centro del tavolo e dà un calcio a un mug su cui c'è la scritta "Il papà migliore del mondo". Scesa dal tavolo, comincia a perlustrare il bunker. In un edificio industriale i Winchester, Lucifero/Castiel, Crowley e Rowena si radunano. Lucifero si scusa con quest'ultima per averla uccisa, ma lei gli risponde di non essere stato il primo uomo a farlo. Compare quindi Dio/Chuck che incontra Crowley e Rowena per la prima volta. Rowena si scusa per tutto ciò che ha fatto nella sua vita ed è certa che Chuck non sia uno dei suoi più grandi fan. Chuck ammette che, nonostante suoi antagonisti, sia lei che Crowley sono stati uno dei suoi "peccati piacevoli". Sam e Dean intimano a tutti di non flirtare, non litigare, non fare patti, non fare discorsi su chi e cosa se ne usciranno vivi: chi piace a chi non è rilevante. Chuck spiega di avere una protezione che lo scherma da Amara e nel momento in cui toglierà questa protezione Amara sarà in grado di trovarlo. Lei apparirà, si aspetterà una battaglia e gliela daranno. Chiede ai suoi "soldati" se hanno le truppe in posizione. Le prime a intervenire saranno le streghe, poi gli angeli e i demoni, poi Lucifero. Quando Amara sarà indebolita, Dio interverrà con il Marchio di Caino e lo userà per imprigionarla. Il marchio non potrà più essere portato da Dean perché è già stato tentato una volta, quindi lo farà Sam, che si è offerto volontario. Dean non è d'accordo, ma finisce per accettare. Amara nel bunker è entrata nella camera di Dean dove trova una foto di Dean bambino assieme a sua madre. Rowena "entra" nel bunker e dice ad Amara di trovarsi assieme a Dio e la esorta a raggiungerla. Amara arriva e rivela a Rowena di essere consapevole si tratti di una trappola, ma non le importa perché tutto ciò che voleva era un incontro con suo fratello. Rowena le lancia un incantesimo assieme al resto delle streghe, ma Rowena le sconfigge. Intervengono così angeli, demoni e Crowley. Amara indebolita, ma non ancora sconfitta, entra nell'edificio dove si ritrova davanti al fratello che accusa di averla tradita nuovamente. Lucifero, allora, la trafigge con una lama.

Dio/Chuck blocca Lucifero dall'uccidere Amara e si scusa per tutto ciò che è successo. Amara lo rimprovera di averla lasciata per milioni di anni da sola chiusa in una gabbia, sperando solo di morire, e gli chiede qual è stato il suo crimine. Chuck le dice che il mondo doveva essere creato e lei non glielo avrebbe permesso, quindi non gli ha lasciato altra scelta. Lei è incredula e lo accusa di averla rinchiusa perché non accettava l'idea ch lei potesse esistere e avere gli stessi suoi poteri: erano potenti perché vivevano l'uno in relazione all'altra. Secondo lei non è vero che ha creato gli Arcangeli per portare la luce, ma l'ha fatto perché voleva diventare più potente, per diventare il Signore, per questioni di Ego: lui voleva solo essere grande. Chuck ammette che ciò è vero, ma che si tratta solo di una parte della verità: tutto ciò che ha creato non l'ha creato per questioni di orgoglio, ma perché era tra le sue mani e aspettava solo di essere concretizzato. Era semplicemente lì. Amara dice di averlo amato e gli concede la vittoria chiedendogli di ucciderla. Chuck si scusa e dà il via alla procedura che lo porterà a imprigionare nuovamente Amara all'interno del Marchio di Caino, che comincia pian piano ad apparire sul braccio di Sam. Amara capisce che Chuck non la ucciderà e non è disposta a farsi imprigionare nuovamente: combatte contro il fratello, ferendolo mortalmente.

È ormai giorno, Rowena giace all'esterno dell'edificio. All'interno c'è Amara, assieme a Sam, Dean, Lucifero/Castiel e Chuck/Dio che sta morendo. Amara dice a Dean che Chuck non è ancora morto e non morirà prima di aver visto come lei ridurrà il mondo e tutto ciò che lui ha creato e amato verrà trasformato in cenere. Rowena si alza e scruta l'orizzonte: qualcosa sta succedendo. Amara dà il benvenuto alla fine.

  • Supernatural legend: Angeli, Demoni, Dio, Lucifero, Streghe, Oscurità
  • Guest star: Emily Swallow (Amara), Rob Benedict (Chuck Shurley)

Alpha and Omega[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sam e Dean si rialzano e aiutano Chuck e Lucifero/Castiel, scoprendo così che Lucifero se n'è andato perché Amara l'ha fatto uscire dal suo corpo. Chuck è seriamente ferito e sta molto male. Dean gli chiede come possono curarlo e Dio dice loro che non possono. Amara potrebbe ma non lo farà mai. Rowena e Crowley entrano nell'edificio e Rowena invita tutti a uscire per vedere ciò che sta succedendo. Il cielo sta diventando rosso e il sole si sta spegnendo.

Il sole è la sorgente di vita per tutte le cose sulla terra. Senza, ogni cosa muore. Chuck li teletrasporta nuovamente nel bunker, dove il primo pensiero di Dean è quello di cercare della birra. Sam lo rimprovera, ma Dean gli dice che ha bisogno di cose concrete da combattere a meno che loro tutti non abbiano idea di come riuscire a "curare" il sole. A Londra Lady Antonia "Toni" Bevell viene messa al corrente degli ultimi eventi ed entra in una stanza in cui si vedono degli appunti: da anni sta tenendo d'occhio i fratelli Winchester.

Nuovamente nel bunker Dean continua a bere birra perché trova stupido morire sobrio e la offre anche a Sam che rifiuta. Rowena si offre di preparare il tè per Chuk. Dean invita Castiel a seguirlo e se ne va via con lui sull'impala. Crowley, rimasto solo con Chuck/Dio lo mette in guardia sul fatto che Rowena lo sta usando perché fa sempre così con le persone che hanno potere. Chuck gli fa notare che in quelle condizioni è troppo debole e non può aiutare nessuno. Toni parte da Londra e saluta con un bacio il figlio che sta dormendo. Chuck e Rowena chiacchierano bevendo il tè, Crowley beve del liquore e Sam, arrabbiato con tutti, propone di fare qualcosa per salvare la situazione. Chuck gli dice che qualsiasi cosa facciano, non potranno salvare la situazione: lui sta morendo e quando sarà morto l'equilibrio tra la Luce e l'Oscurità cesserà di esistere. Sam propone allora di uccidere Amara. Dean, mentre è sull'impala con Castiel, gli chiede come si sente ora che Lucifero ha lasciato il suo corpo. Castiel si dà dello stupido per tutto ciò che ha fatto, ma Dean lo conforta e rassicura: ha fatto ciò che ha fatto perché era giusto così. Gli dice che lo considera come un fratello perché è sempre stato al fianco dei Winchester e non li ha mai abbandonati. Vengono interrotti da una telefonata di Sam, quindi fanno repentinamente ritorno al bunker. Dean, dopo aver sentito il piano di Sam, non è convinto possa funzionare e chiede a Chuck se sia davvero d'accordo sul fatto che Amara venga uccisa. Sam gli fa notare che Dio sta morendo, quindi non hanno altra scelta: ferire mortalmente Amara porterebbe le cose nuovamente in equilibrio. Chuck rivela loro che anche Amara ha un punto debole: la luce. È necessaria però una grande quantità di luce, come quella generata da una supernova. Siccome Dio sta morendo e il Libro dei Dannati non contiene incantesimi che possano funzionare contro Amara, Castiel propone di creare una fonte di luce utilizzando le anime degli uomini. Rowena è d'accordo: se le metteranno a disposizione un grosso numero di anime, potrà essere in grado di contrastare Amara. Pensano quindi alle anime chiuse in paradiso e ai fantasmi del Waverly Hills Sanatorium: le metteranno assieme all'interno di un cristallo per creare la bomba. Sam e Dean si recano al sanatorio e, grazie a un trucco insegnatogli da Rowena, catturano in breve tempo un numero considerevole di anime rinchiudendole nel cristallo. Quando stanno uscendo, non visto da loro, un incuriosito Mietitore Billie appare alla loro spalle.

Nel bunker il gruppo sta ancora discutendo su come poter reperire più anime possibile. Castiel li informa che gli angeli non sono disposti a collaborare perché sanno che Dio sta morendo e non pensano si possa vincere contro Amara, quindi intendono dare una fine dignitosa alle anime del Paradiso. Billie arriva nel bunker, dice di aver visto ciò che i Winchester hanno fatto a Waverly Hills e chiede cosa stia succedendo. Quando glielo spiegano, offre loro il suo aiuto. Amara si trova in un parco dove conversa con una donna anziana che le dice di aver dato da mangiare ai piccioni per 20 anni di fila considerandoli così la sua famiglia: suo marito è morto due anni prima e il figlio continua a sottoporle brochure di case di riposo. Amara le chiede se lo odia, l'anziana risponde che a volte in effetti lo odia, ma che si sa: quando si odiano i familiari, allo stesso tempo li si ama. Nel bunker Billie sta radunando 200mila anime all'interno del cristallo di Rowena. A questo punto Chuck dice di poter rintracciare Amara e Castiel suggerisce che a incontrarla sia qualcuno vicino a lei, qualcuno con una connessione speciale con lei: Dean. Dean non trasporterà la bomba, sarà la bomba: verrà messa nel suo corpo e quando si avvicinerà ad Amara dovrà semplicemente schiacciare pollice ed indice, affinché la bomba esploda.

Rowena procede con l'incantesimo e trasferisce le anime dal cristallo al corpo di Dean. il quale ha un'ora di tempo per portare a termine il suo compito. Nel frattempo Toni arriva negli Stati Uniti e si fa portare in Kansas. Sam e Dean si recano sulla tomba della madre accompagnati dagli altri del gruppo. Chuck rivela di non voler vedere sua sorella morta, ma che capisce il motivo per cui lo stanno facendo. Castiel abbraccia Dean e si offre di accompagnarlo, ma Dean si rifiuta e chiede a Castiel di rimanere a proteggere il fratello e i suoi cari. Dopodiché chiede gli venga fatto un bellissimo funerale con open bar, coro, cover band, ecc. Lascia le chiavi dell'impala a Sam e lo abbraccia commosso. Dean è pronto, quindi si fa teletrasportare da Chuck nel parco dove si trova Amara, mentre gli altri si recano tutti assieme in un locale chiuso, ma riaperto da Crowley per la particolare occasione. Dean si offre ad Amara in cambio della salvezza del mondo, ma Amara gli dice di sapere della bomba nascosta nel suo petto. Dean spiega che lei non gli ha lasciato altra scelta e Amara gli rivela che dopo la morte di Dio, il mondo andrà nel Nulla e l'universo cesserà di esistere compresa lei. Nel locale il gruppo sta ascoltando le notizie alla televisione e le condizioni di salute di Chuck sembrano peggiorare sempre più. Amara rinnova la sua rabbia nei confronti del fratello, colpevole di averla prima tradita e imprigionata per miliardi di anni e ora di avergli mandato Dean per ucciderla. Dean le dice che in effetti Dio è al corrente di tutto, ma che l'idea non è stata sua e la fa ragionare sul concetto di famiglia. Le spiega che la vendetta, una volta ottenuta, ti fa sentire bene per circa... 5 minuti. Lo sa perché lui e Sam ci sono passati e, nonostante abbiano avuto molti dissapori, hanno sempre superato tutto perché hanno bisogno l'uno dell'altro e sono una famiglia. Secondo Dean Amara non vuole rimanere sola e pensa che questo sia il motivo per cui le ha chiesto di far parte di lei. La esorta a mettere da parte la rabbia e a dirle cosa vuole esattamnte. Chuck sta cercando di sopravvivere, Sam si alza per andare a prendergli dell'acqua, ma Amara lo teletrasporta nel parco con lei e Dean. Gli dice di quanto l'ha amato quando erano solo loro due e che pensava di essere sicura che anche lui la amasse. Lui poi ha cominciato a creare tutte le altre cose e lei ha pensato di non bastargli e ha cominciato ad odiare tutto ciò che lui andava via via creando. Si è ora resa conto, dopo tantissimo tempo, che aveva torto e tutto ciò che lui ha creato è veramente molto bello. Gli rivela che tutto ciò che desidera per loro è poter essere di nuovo una famiglia. Prende Chuck per mano e una luce si sprigiona. Sam, Castiel, Crowley e Rowena escono dal locale e vedono che il sole sta splendendo: pensano così che Dean ce l'abbia fatta e sia morto per salvarli.

Amara sta curando Chuck che, una volta guarito, dice a Dean che lui e amara per un po' se ne andranno via per una sorta di "riunione di famiglia". Chuck prima di andarsene libera Dean delle anime che aveva nel petto e alla richiesta di Dean su come andranno le cose sulla Terrà ora, Chuck risponde che tutto andrà bene perché ci sono lui e Sam a proteggerla. Amara ringrazia Dean per averle dato ciò di cui lei più aveva bisogno e vuole ricambiare facendo altrettanto per lui. Sam e Castiel non sanno ancora che Dean è salvo e, tristi, rientrano nel bunker. Castiel dice a Sam di essere a sua disposizione se desidera parlare o ha bisogno di conforto. Toni è ruscita ad entrare nel bunker e ha disegnato sul muro il simbolo per allontanare gli angeli: rivela loro la sua presenza e bandisce così Castiel, rimanendo da sola con Sam. Gli punta contro una pistola e spiega di far parte della sezione londinese degli Uomini di Lettere: è stata mandata lì per catturare i fratelli Winchester e punirli per tutto ciò che è successo in precedenza con Arcageli, Leviatani e l'Oscurità. L'accusa è di essersi immischiati in cose che non capivano e di aver causato più danni che cose positive. Gli chiede quindi dov'è Dean e Sam la informa che Dean è morto. Sam cerca di avvicinarsi, convinto che lei non gli sparerà, ma lei esplode un colpo. Nel frattempo Dean sta cercando di far ritorno al bunker: è notte e sta vagando in un bosco dove il telefono non ha segnale; sente la voce di una donna che chiede aiuto; va in cerca di lei e si ritrova di fronte sua madre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Supernatural 11 sbarca su Rai4 ma negli Usa è caos tra una doppia morte e il crossover con Scooby Doo, optimaitalia.com, 19 maggio 2017.
  2. ^ (EN) Rick Porter, TV Ratings Wednesday: 'Arrow' premiere, 'Black-ish' rise; 'Empire,' 'Code Black' and everything else fall, in TV by the Numbers, 8 ottobre 2015. URL consultato l'8 ottobre 2015.
  3. ^ (EN) Rick Porter, TV Ratings Wednesday: 'Empire' and 'Arrow' dip, 'Criminal Minds' and 'SVU' steady, in TV by the Numbers, 15 ottobre 2015. URL consultato il 15 ottobre 2015.
  4. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: 'Rosewood' adjusted up, 'Empire' and everything else hold, in TV by the Numbers, 22 ottobre 2015. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  5. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: 'Supernatural' adjusts down, 'The Middle' and 'The Goldbergs' adjust up, in TV by the Numbers, 29 ottobre 2015. URL consultato il 30 ottobre 2015.
  6. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: ‘Arrow’ adjusts up, ‘Criminal Minds’ rises but still at series low, in TV by the Numbers, 5 novembre 2015. URL consultato il 6 novembre 2015.
  7. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: ‘Black-ish’ and ‘Code Black’ adjust down, in TV by the Numbers, 12 novembre 2015. URL consultato il 12 novembre 2015.
  8. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: ‘Arrow,’ ‘Rosewood,’ ‘Survivor’ and ‘The Middle’ adjust up, in TV by the Numbers, 19 novembre 2015. URL consultato il 21 novembre 2015.
  9. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: ‘Arrow,’ ‘Empire’ and ‘Criminal Minds’ adjust up, in TV by the Numbers, 3 dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  10. ^ (EN) Rick Porter, Wednesday final ratings: ‘Criminal Minds,’ ‘Modern Family’ and all other originals hold, in TV by the Numbers, 10 dicembre 2015. URL consultato il 17 dicembre 2015.