Distanze astronomiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per distanze astronomiche si intendono quelle distanze tipiche tra i sistemi stellari e le varie entità astronomiche (galassie, nebulose) del nostro universo. Tali distanze richiedono adeguate unità di misura, essendo estranee alle normali lunghezze che la quotidianità e l'esperienza ci propongono.

Unità di misura di distanze astronomiche[modifica | modifica wikitesto]

Le unità di misura delle distanze astronomiche sono:

  • Unità astronomica (ua[1]): distanza media Terra-Sole (149 600 000 km)
  • Anno luce (a.l.): distanza percorsa in un anno dalla luce nel vuoto, che viaggia a circa 300 000 km/s (9 463 miliardi di km)
  • Parallasse per secondo (Parsec, pc): distanza dalla Terra di un ipotetico astro con una parallasse annua di 1 secondo di grado.

Dal 1º ottobre 1981 sono state escluse dal Sistema internazionale di unità di misura (SI), anche se vengono ancora utilizzate.

Corrispondenze tra le diverse unità di misura di distanze astronomiche[modifica | modifica wikitesto]

Unità di misura Corrispondente a:
  km ua a.l. pc
Unità astronomica 149.6 x 106 1 15.8 x 10−6 4.8 x 10−6
Anno luce 9463 x 109 63255 1 0.31
Parsec 30900 x 109 206265 3.26 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simbolo ufficiale secondo lo standard ISO 80000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]