Dave Lombardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dave Lombardo
Fotografia di Dave Lombardo
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Speed metal
Thrash metal
Groove metal
Avant-garde metal
Periodo di attività 1981 – in attività
Gruppo attuale Fantômas
Grip Inc.
PHILM
Gruppi precedenti Slayer
John Zorn
Album pubblicati 26
Studio 23
Live 2
Raccolte 1

David Lombardo (L'Avana, 16 febbraio 1965) è un batterista statunitense, noto per essere stato il batterista degli Slayer dal 1981 al 1992 per poi rifarne parte dal 2002 al 2013. È inoltre un turnista che collabora con vari gruppi, tra cui Grip Inc. e Fantômas.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Nel 1967 la sua famiglia emigra negli Stati Uniti. Lombardo inizia la pratica musicale, da autodidatta, suonando le percussioni durante le manifestazioni scolastiche, e all'età di 12 anni comincia a suonare la batteria ispirato dalla musica dei Kiss e dei Led Zeppelin, coi relativi batteristi Peter Criss e John Bonham come punti di riferimento. Presto forma il suo primo gruppo, gli Escape, con cui suona brani di Led Zeppelin, AC/DC e Black Sabbath.

Slayer (1981-1992)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Slayer.

Nel 1981 entrò nei Sabotage, gruppo che lo portò ad incontrare il chitarrista Kerry King, il quale lo invitò ad entrare nel gruppo da lui fondato, gli Slayer. Lombardo uscì dal gruppo dopo la pubblicazione del terzo album in studio Reign in Blood (1986) a causa dei rapporti discordanti con gli altri membri del gruppo; tuttavia dopo qualche mese rientrò nel gruppo e insieme pubblicarono South of Heaven (1988) e Seasons in the Abyss (1990). Nel 1992, in seguito alla conclusione del Clash of the Titans tour con Megadeth, Testament e Suicidal Tendencies, Lombardo abbandonò nuovamente il gruppo per dedicarsi alla famiglia dopo la nascita del primo figlio.

Attività da turnista (1992-2001)[modifica | modifica sorgente]

Dal 1992 al 2001, periodo in cui viene sostituito nel gruppo da Paul Bostaph e da Jon Dette, Lombardo partecipò come turnista in diversi gruppi, come Testament, Apocalyptica, Voodoocult, e fondò i Grip Inc., gruppo groove metal di buon successo.

La sua popolarità crebbe anche negli ambienti estranei all'heavy metal, registrando due album con il polistrumentista jazz John Zorn e collaborando con il conduttore d'orchestra italiano Lorenzo Arruga nell'album Vivaldi: The Meeting (disco che propone un genere di musica barocca accompagnato da ritmi rock). Altra nota collaborazione è quella con il gruppo avantgarde metal Fantômas, progetto dell'ex Faith No More Mike Patton. Nel 1999 ottenne anche una piccola parte nel film Cremaster 2 di Matthew Barney.[1]

Nel 2004 fece qualche apparizione dal vivo con i Metallica in alcuni brani in sostituzione di Lars Ulrich, assente per problemi di salute, mentre nel 2007 comparve nell'album Worlds Collide degli Apocalyptica come ospite nel brano Last Hope.

Il ritorno negli Slayer (2001-2013)[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine del 2001 Paul Bostaph subì una lesione cronica al gomito che ostacolò la sua abilità nel suonare la batteria, portandolo alla decisione di lasciare gli Slayer.[2] Senza un batterista con il quale concludere il "God Hates Us All Tour", Kerry King decise di contattare Lombardo, chiedendogli se sarebbe stato disposto a suonare per gli ultimi concerti del tour. Lombardo accettò l'offerta e suonò per i 21 concerti rimasti; tuttavia dichiarò di non mantenere una posizione fissa nel gruppo.[3]

Dopo il tour gli Slayer continuarono nella ricerca di un nuovo batterista permanente e alcuni fan interessati al ruolo inviarono alcuni video in cui si cimentavano i canzoni quali Disciple, God Send Death, Stain of Mind, Angel of Death, Postmortem/Raining Blood, South of Heaven, War Ensemble e Seasons in the Abyss.[4] Il gruppo ascoltò centinaia di registrazioni, stilando una lista di quali fossero i più adatti a ricoprire il ruolo e quali invece andassero scartati, notando però che la lista degli scartati era molto maggiore. Per quelli che avevano la possibilità di diventare batterista, il gruppo offrì un provino a Dallas o a San Francisco ma la maggior parte di essi non poterono partecipare a causa dei costi di volo. Gli Slayer ascoltarono circa 2-3 batteristi al giorno e la miglior scelta ricadde su uno raccomandato da Lombardo.[5] Tuttavia il gruppo scelse di riprendere Lombardo dopo aver deciso che non avrebbero trovato un batterista adatto e quest'ultimo accolse la proposta, portando così gli Slayer alla formazione originale.

Il 21 febbraio 2013 Lombardo annunciò che non avrebbe partecipato ai tour che si terranno in Australia a causa di problemi finanziari legati al tour disputato con il gruppo nell'anno precedente.[6] Il suo posto è stato prima temporaneamente preso da Jon Dette, già membro temporaneo del gruppo nel 1996, quando l'allora batterista Paul Bostaph abbandonò il gruppo per dedicarsi al side-project The Truth about Seafood, e poi, dal 30 maggio, proprio da Paul Bostaph.[7]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Vive a Victorville, California, con la moglie Theresa e i suoi due figli.

Stile musicale[modifica | modifica sorgente]

Già dal primo album degli Slayer, Show No Mercy del 1983, Lombardo sfoggia uno stile potente, preciso e veloce, nonostante allora non facesse ancora uso della doppia cassa (adottata dall'EP Haunting the Chapel), mettendo in evidenza una rilevante abilità nell'uso del pedale singolo.

Con l'album Hell Awaits del 1985, il suo stile diviene ancora più aggressivo, sfoggiando maggiore velocità e pattern ancora più tecnici. Dall'album successivo, Reign in Blood del 1986, dimostra alta precisione cronometrica e una chiara pulizia sonora. Nell'album Seasons in the Abyss del 1990, Lombardo mette da parte la velocità per dare maggior spazio alla tecnica.

Durante gli anni novanta e duemila, accumula una serie di esperienze al di fuori dell'ambiente heavy metal, tali che lo portano a maturare il suo stile, rendendolo più creativo e variegato, dove le ritmiche velocissime con la doppia cassa vengono accorpate con groove più tecnici e coloriti. In tempi recenti ha riscoperto anche l'interesse per le percussioni, che abbandonò in giovane età.

Lombardo viene spesso citato tra le influenze di molti batteristi del genere, tra cui Richard Christy dei Death e Iced Earth[8], Paul Mazurkiewicz dei Cannibal Corpse[9], Pete Sandoval[10], George Kollias,[11] Joey Jordison[12], Peso del gruppo thrash metal italiano Necrodeath[13], Raymond Herrera dei Fear Factory[14], Adrian Erlandsson dei Cradle of Filth[15], Jason Bittner degli Shadows Fall[16] e The Rev degli Avenged Sevenfold[17].

Strumentazione[modifica | modifica sorgente]

Sin dai suoi esordi, Lombardo ha sempre usato batterie Tama, in particolare la serie Artstar. Il 25 gennaio 2010 è entrato nelle file della Ddrum. È anche endorser per i piatti Paiste e per le bacchette Pro-Mark, che produce una serie a suo nome. Approssimativamente, il suo nuovo set è così configurato:

Batteria Ludwig dal 2012
  • Grancassa 22"x18" (2)
  • Rullante 14"x5 "
  • Tom 10x8, 12"x9", 13"x10", 14"x11",
  • Timpano 16"x16", 18"x16"
Pelli
  • Evans
Bacchette
  • Pro-Mark "Dave Lombardo Signature"
Piatti Paiste
  • Signature Mega Cup Chime 13"
  • RUDE Novo China 18"
  • 2002 Sound Edge Hi-Hat 15"
  • RUDE Wild Crash 17"
  • RUDE Wild Crash 18"
  • RUDE Thin Crash 20"
  • 2002 Power Ride 22"
  • RUDE Novo China 20"
  • 2002 China 16"

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Con gli Slayer[modifica | modifica sorgente]

Con i Grip Inc.[modifica | modifica sorgente]

Con i Fantômas[modifica | modifica sorgente]

Con John Zorn[modifica | modifica sorgente]

Con i PHILM[modifica | modifica sorgente]

  • 2012 - Harmonic[18]

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cremaster 2 (1999) - IMDb
  2. ^ (EN) Slayer: Lombardo's back!, Kerrang.com, 3 gennaio 2002. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Joe D'Angelo, Original Slayer drummer Dave Lombardo back for tour, MTV.com, 21 dicembre 2001. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Joe Wiederhorn, Slayer seeking drummer who will show no mercy, MTV.com, 23 gennaio 2002. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  5. ^ (EN) Samuel Barker, A conversation with Kerry King, Rockzone.com, 9 febbraio 2002. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Stato di Dave Lombardo su Facebook, Facebook.com, 21 febbraio 2013. URL consultato il 22 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Slayer welcomes Paul Bostaph back to the fold, Slayer.net, 30 maggio 2013.
  8. ^ http://heavymetal.about.com/od/interviews/a/richardchristy_3.htm
  9. ^ http://www.metal-rules.com/interviews/cannibal.htm
  10. ^ http://www.voicesfromthedarkside.de/
  11. ^ www.ginnungagapmetal.de
  12. ^ http://www.livedaily.com/news/6191.html
  13. ^ http://www.necrodeath.net/2006/images/peso/perc05.jpg
  14. ^ http://media.www.tuftsdaily.com/media/storage/paper856/news/2006/11/16/Weekender/Weekender.Interview.Fear.Factory-2463687.shtml
  15. ^ http://www.earache.com/WickedWorld/interview/cradle_of_filth/cradle_of_filth.html
  16. ^ http://www.moderndrummer.com/updatefull/200001128
  17. ^ Intervista a The Rev su www.punktv.ca
  18. ^ SLAYER: debuttano i PHILM, la nuova band di Dave Lombardo, metalitalia.com, 21 febbraio 2012. URL consultato il 22 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46390631

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal