Gary Holt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gary Wayne Holt
Ursynalia 2012, Slayer, Gary Holt 01.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereThrash metal
Speed metal
StrumentoChitarra
Gruppo attualeSlayer
Exodus
Metal Allegiance
Sito ufficiale

Gary Wayne Holt (Richmond, 4 maggio 1964) è un chitarrista statunitense, noto per essere un membro storico, principale compositore e leader del gruppo thrash metal Exodus.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entrò negli Exodus nel 1981, sostituendo Tim Agnello, ed è l'unico membro del gruppo ad aver suonato in tutti i dischi pubblicati[1] e compositore della maggior parte dei testi e delle musiche.[2]

Holt assieme al secondo chitarrista Rick Hunolt furono ribattezzati gli "H-Team", nome ispirato alla popolare serie televisiva degli A-Team e chiamati così dato che il loro cognome inizia con la lettera "H". Hunolt lasciò il gruppo, sostituito da Lee Altus.[3]

Nell'ottobre del 2008 Gary ha realizzato il video didattico A Lesson in Guitar Violence.

Dal 2011 collabora con gli Slayer per sostituire Jeff Hanneman, fermo a causa di gravi problemi di salute, e vi rimane come sostituto in seguito alla morte di quest'ultimo avvenuta il 2 maggio 2013. Con loro pubblica nel 2015 l'album Repentless.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Tra le sue influenze chitarristiche cita Ritchie Blackmore, Michael Schenker, Angus Young, Tony Iommi, Uli Jon Roth, Matthias Jabs e Ted Nugent[4]. Tra i suoi gruppi menziona Venom, Motörhead, Black Sabbath, primi Iron Maiden e Judas Priest[4].

È endorser ufficiale della Schecter Guitar Research; prima di tale contrattualità ha suonato un modello di chitarra "signature" (firmato) della Bernie Rico Jr., in passato ha usato Ibanez e Jackson Guitars.[3]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Exodus[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Exodus (gruppo musicale) § Discografia.

Con gli Slayer[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN305857102 · LCCN: (ENno2013127638