Michael Schenker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Schenker
Michael schenker.jpg
Michael Schenker nel 1983
NazionalitàGermania Germania
GenereHeavy metal
Hard rock
Periodo di attività musicale1972 – in attività
StrumentoChitarra
Gruppo attualeMichael Schenker Group
Gruppi precedentiScorpions

UFO

Contraband
Album pubblicati7
Studio7
Live0
Raccolte0
Sito ufficiale

Michael Schenker (Sarstedt, 10 gennaio 1955) è un chitarrista tedesco.

È uno dei chitarristi più noti nell'ambito heavy metal ed è noto principalmente per essere stato membro di Scorpions, UFO, Michael Schenker Group. È definito da tanti un grande innovatore della chitarra rock e ha avuto una notevole influenza su numerosi chitarristi moderni e non.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Comincia a suonare la chitarra all'età di nove anni quando suo fratello maggiore Rudolf Schenker riceve una chitarra Hofner Galaxie dai genitori, iniziando a cimentarsi con qualche pezzo famoso dei Beatles. Man mano che migliora nella tecnica comincia anche a suonare alcuni brani di chitarristi famosi come Eric Clapton, Tony Iommi, Jimmy Page, Ritchie Blackmore e molti altri.

A undici anni fonda il suo primo gruppo musicale chiamato The Enervates con alcuni compagni di scuola. Tuttavia la sua vera carriera da chitarrista comincia all'età di 15 anni, quando suo fratello fonda la band Scorpions: insieme incideranno il primo album titolato Lonesome Crow nel 1972, firmando il contratto con la Metronome Records. In quel periodo Michael utilizza una Gibson Les Paul finché non la scambia con la Gibson Flying V Medallion del 1971 di Rudolf, in seguito ad un inconveniente durante un concerto ad Amburgo.

Dopo due anni Michael decide di andarsene dal gruppo di suo fratello per entrare a far parte della band inglese UFO in sostituzione del chitarrista Mick Bolton. Nello stesso periodo riceve anche una proposta di audizione da parte della mitica band Rolling Stones dopo la morte del chitarrista Brian Jones ma rifiuta dopo una discussione con Rudolf.

Successivamente, nel 1973, Michael si sposta a Londra per incidere l'album Phenomenon con gli UFO. In questo album Michael registra alcuni pezzi indimenticabili per la band in questione come Doctor Doctor o Rock Bottom ma a causa dello stress accumulato e di alcune incomprensioni all'interno della band, vive un orribile periodo di alcol e droga. Finito il tour americano, Michael e la band incidono Force It e insieme all'ex tastierista degli Heavy Metal Kids Danny Peyronel ripartono per un altro tour negli Stati Uniti dopo il successo travolgente al quindicesimo Reading Festival.

Negli anni ottanta, Schenker si afferma nella scena hard & heavy come bandleader di un gruppo a suo nome, i M.S.G. (Michael Schenker Group), circondandosi di noti musicisti (anche se il gruppo non ha mai avuto una formazione fissa) come il batterista Cozy Powell, il tastierista Don Airey e il cantante Graham Bonnet. La band si afferma con album come l'omonimo The Michael Schenker Group e Built to Destroy. Il talento di Michael attirò molti artisti famosi, come Aerosmith e Ozzy Osbourne (quest'ultimo lo voleva per rimpiazzare la perdita data dalla scomparsa di Randy Rhoads) ma, avendo cieca fiducia nel suo progetto, declina entrambe le offerte.

Negli anni novanta, i M.S.G. attraversarono un brutto periodo, rovinandosi a causa di continui scioglimenti e riunioni, e con il leader che va e viene dagli UFO.

Agli inizi del 2000, il chitarrista ricadde in depressione, a causa del divorzio dalla moglie e la perdita di alcuni diritti d'autore. Ripresosi dopo qualche anno, Schenker pubblica un disco solista, Arachnophobiac.

Nel 2005, per il 25º anniversario del Michael Schenker Group, la band riunita ha pubblicato Tales Of Rock'n'Roll .

È testimonial di una linea di chitarre "V" creata da Dean Guitars, che riporta la caratteristica colorazione in bianco e nero e la signature in paletta, visibile altresì sul proprio sito.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Scorpions[modifica | modifica wikitesto]

Con gli UFO[modifica | modifica wikitesto]

Con Michael Schenker Group[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN37104304 · ISNI: (EN0000 0000 7839 2543 · LCCN: (ENn87104568 · GND: (DE13450996X · BNF: (FRcb13926714m (data)
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal