Scorpions Best

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Best
ArtistaScorpions
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione21 settembre 1999
Durata78:45
Dischi1
Tracce17
GenereHeavy metal
EtichettaEMI
Certificazioni
Dischi d'oroFinlandia Finlandia[1]
(vendite: 31 070)[2]Grecia Grecia[3]
(vendite: 10 000+)
Francia Francia (2)[4]
(vendite: 200 000+)
Dischi di platinoSpagna Spagna[5]
(vendite: 100 000+)
Scorpions - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo
(2000)

Best è una raccolta della band Hard rock/Heavy metal tedesca Scorpions.

Questa raccolta, da non confondere con l'omonima Best pubblicata sempre dalla EMI nel 1985 al di fuori degli Stati Uniti, copre il periodo classico della band (da Lovedrive del 1979 a Crazy World del 1990, gli album di cui la EMI è titolare dei diritti) ma presenta anche alcune escursioni anni '70 come I'm Going Mad, In Trance e He's a Woman - She's a Man. Ad impreziosire questa compilation è anche la presenza del brano inedito Love Is Blind.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Loving You Sunday Morning - 5:39 (da Lovedrive, 1979)
  2. Rock You Like a Hurricane - 4:14 (da Love at First Sting, 1984)
  3. Wind of Change - 5:12 (da Crazy World, 1990)
  4. Is There Anybody There? - 4:19 (da Lovedrive, 1979)
  5. Holiday - 6:24 (da Lovedrive, 1979)
  6. Rhythm of Love - 3:50 (da Savage Amusement, 1988)
  7. Passion Rules the Game - 3:59 (da Savage Amusement, 1988)
  8. Still Loving You - 6:28 (da Love at First Sting, 1984)
  9. No One Like You - 3:56 (da Blackout, 1982)
  10. Another Piece of Meat (live) - 3:47 (da World Wide Live, 1985)
  11. In Trance (live) - 5:27 (da Tokyo Tapes, 1978)
  12. I'm Going Mad - 4:52 (da Lonesome Crow, 1972)
  13. He's a Woman - She's a Man - 3:15 (da Taken by Force, 1977)
  14. Love Is Blind - 3:53 (inedito)
  15. Always Somewhere - 4:57 (da Lovedrive, 1979)
  16. Make It Real - 3:53 (da Animal Magnetism, 1980)
  17. Send Me an Angel - 4:33 (da Crazy World, 1990)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kultalevyjen myöntämisrajat, Musiikkituottajat.
  2. ^ Scorpions, Musiikkituottajat.
  3. ^ (EL) Top 50 Ξένων Άλμπουμ: Εβδομάδα 24/01 - 30/01, IFPI Greece. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2003).
  4. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, SNEP. URL consultato il 22 ottobre 2014. Inserire Scorpions e premere il tasto OK.
  5. ^ Productores de Música de España, Solo Exitos 1959–2002 Ano A Ano: Certificados 2000–2003, prima edizione, ISBN 84-8048-639-2.
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal