Return to Forever (Scorpions)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Return to Forever
ArtistaScorpions
Tipo albumStudio
Pubblicazione20 febbraio 2015 Europa
11 settembre 2015 Stati Uniti
Durata47:48
Dischi1
Tracce12 + 7 (bonus track)
GenereHeavy metal
Hard rock
EtichettaSony Music Germany
ProduttoreMikael Nord Andersson, Martin Hansen
Registrazione2011–2014
FormatiCD, CD+2 DVD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[1]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platinoRussia Russia[2]
(vendite: 20 000+)
Scorpions - cronologia
Album precedente
(2011)
Singoli
  1. We Built This House
    Pubblicato: 27 dicembre 2014
  2. Eye of the Storm
    Pubblicato: 8 maggio 2015
  3. Going Out with a Bang
    Pubblicato: 21 agosto 2015
  4. Rock 'n' Roll Band
    Pubblicato: 11 marzo 2016
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[3] 3.5/5 stelle

Return to Forever è il diciottesimo album in studio del gruppo musicale tedesco Scorpions, pubblicato il 20 febbraio 2015 dalla Sony Music.[4]

Il disco è costituito in gran parte da vecchi brani composti dal gruppo a partire dagli anni '80, ma fino ad allora mai pubblicati. Gli Scorpions li hanno ripresi e registrati in studio per la prima volta durante le pause del Get Your Sting and Blackout World Tour tra il 2011 e il 2014.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato distribuito nei seguenti formati: CD, CD Deluxe, doppio vinile, box in edizione limitata e in digitale. Per questo disco la band ha inciso 19 brani: 12 sono inclusi nell'edizione Standard, 16 nella Deluxe e 19 nell'edizione Tour Edition. Con il pre-ordine su iTunes e Amazon mp3 è stato possibile ottenere digitalmente We Built This House, estratto come singolo di lancio il 27 dicembre 2014.

Gli Scorpions hanno presentato l'album in diretta streaming sul loro sito ufficiale dall'Hard Rock Cafe di Amburgo, il 19 febbraio 2015.[5]

Il 27 maggio 2015, gli Scorpions annunciano sulla loro pagina ufficiale Facebook che l'album è diventato disco di platino per le vendite in Russia.[2]

L'album è stato distribuito in Nord America a partire dall'11 settembre 2015.[6]

Dall'11 marzo 2016 è stata resa disponibile una speciale "Tour edition" dell'album, con in allegato due DVD registrati dal vivo a Brooklyn e in Francia.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Going Out with a Bang – 3:46
  2. We Built This House – 3:53
  3. Rock My Car – 3:20
  4. House of Cards – 5:05
  5. All for One – 2:58
  6. Rock 'n' Roll Band – 3:55
  7. Catch Your Luck and Play – 3:33
  8. Rollin' Home – 4:03
  9. Hard Rockin' the Place – 4:07
  10. Eye of the Storm – 4:28
  11. The Scratch – 3:41
  12. Gypsy Life – 4:51
Tracce bonus dell'edizione Deluxe
  1. The World We Used to Know – 3:51
  2. Dancing with the Moonlight – 3:42
  3. When the Truth Is a Lie – 4:27
  4. Who We Are – 2:33
Traccia bonus dell'edizione iTunes
  1. Delirious – 2:58
Tracce bonus dell'edizione giapponese
  1. Crazy Ride – 4:22
  2. One and One Is Three – 4:21

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Austria[8] 11
Belgio (Fiandre)[8] 36
Belgio (Vallonia)[8] 17
Canada[9] 16
Corea del Sud[10] 44
Finlandia[8] 7
Francia[8] 5
Germania[8] 2
Giappone[11] 26
Grecia[12] 5
Italia[8] 28
Paesi Bassi[8] 39
Polonia[13] 20
Portogallo[8] 17
Regno Unito[14] 31
Regno Unito (rock & metal)[15] 4
Repubblica Ceca[16] 13
Spagna[8] 11
Stati Uniti[17] 65
Stati Uniti (hard rock)[18] 7
Stati Uniti (rock)[19] 11
Stati Uniti (tastemaker)[20] 14
Svezia[8] 17
Svizzera[8] 2
Ungheria[21] 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 30 novembre 2015.
  2. ^ a b (EN) Scorpions - Platin Award, Facebook, 27 maggio 2015. URL consultato il 27 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Fred Thomas, Return to Forever, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 9 aprile 2015.
  4. ^ (EN) Scorpions To Release New Album, Planet Rock, 13 gennaio 2015.
  5. ^ (DE) Scorpions: "Return To Forever"-Prelistening mit Fragerunde im Live-Stream, RockHard, 19 febbraio 2015.
  6. ^ (EN) Scorpions Return To Forever Celebrating 50 Years, PR Newswire. URL consultato il 17 giugno 2015.
  7. ^ Max Carli, Scorpions: in via di lancio la Tour edition di “Return To Forever”, MelodicRock.it, 5 febbraio 2016. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l (NL) Scorpions - Return to Forever, Ultratop.be. URL consultato il 9 aprile 2015.
  9. ^ (EN) Scorpions - Chart history (Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  10. ^ South Korea Gaon Album Chart, su gaonchart.co.kr. Selezionare {{{date}}} per ottenere la classifica corrispondente.
  11. ^ (JA) Japan Charts – Scorpions – Return to Forever, Oricon Style. URL consultato il 9 aprile 2015.
  12. ^ (EN) Top 50 Ξένων Aλμπουμ - Εβδομάδα 9/2015, International Federation of the Phonographic Industry, marzo 2015. URL consultato il 9 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2015).
  13. ^ (PL) OLiS - Sales for the period 23.02.2015 - 01.03.2015, OLiS. URL consultato il 9 aprile 2015.
  14. ^ (EN) Archive Chart: 2014-03-07, Official Charts Company. URL consultato il 9 aprile 2015.
  15. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart, su officialcharts.com.
  16. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 10. 2015., su ifpicr.cz. URL consultato il 9 aprile 2015.
  17. ^ (EN) Scorpions - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  18. ^ (EN) Scorpions - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  19. ^ (EN) Scorpions - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  20. ^ (EN) Scorpions - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  21. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista, Hivatalos magyar slágerlisták, 1º marzo 2015. URL consultato il 9 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]