I Can't Explain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Can't Explain
ArtistaThe Who
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1964
Durata2:04
Dischi1
Tracce2
GenerePower pop
Proto-punk
Pop rock
EtichettaBrunswick (UK),
Decca (US)
ProduttoreShel Talmy
Noten. 93 Stati Uniti
n. 8 Gran Bretagna
The Who - cronologia
Singolo precedente
Zoot Suit / I'm the Face
(1964)
Singolo successivo
(1965)

I Can't Explain è il primo singolo degli The Who scritto da Pete Townshend e pubblicato nel 1964 negli Stati Uniti e nel 1965 in Gran Bretagna.

Il brano venne pubblicato su singolo nel dicembre 1964 negli Stati Uniti e il 15 gennaio 1965 nel Regno Unito.[1] Le prime copie per il mercato USA uscirono erroneamente intitolate Can't Explain e poi successivamente ristampato correttamente.[1]

Occupa posizione numero 372 nella classifica delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi della rivista Rolling Stone.[2]

Il pezzo, in chiave decisamente beat, viene eseguito tuttora all'inizio di ogni concerto del gruppo come se fosse un'introduzione. Semplice e incisivo presenta solo tre accordi e due assoli di chitarra ed è di breve durata.[senza fonte][sembra una RO]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

I Can't Explain fu il primo singolo pubblicato dalla band con il nuovo nome "The Who" dopo che avevano pubblicato il loro precedente singolo, I'm the Face / Zoot Suit, come "The High Numbers". L'intro di apertura della canzone rimanda a quella di Louie Louie, e si può notare qualche similitudine con il contemporaneo brano All Day and All of the Night dei The Kinks.[senza fonte][sembra una RO]

Nel maggio 1974 durante una intervista alla rivista Creem, Jimmy Page affermò di aver suonato la chitarra ritmica nel brano come session man,[3] e la cosa fu confermata in seguito dallo stesso Pete Townshend e dal produttore Shel Talmy.[4] Secondo alcuni però, il contributo di Page non finì nella registrazione finale del brano che uscì su singolo.[5]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Singolo USA[modifica | modifica wikitesto]

Decca 31725
  1. I Can't Explain (Pete Townshend) - 2:04
  2. Bald Headed Woman (Tradiz. arrang. Shel Talmy) -

Singolo UK[modifica | modifica wikitesto]

Brunswick 05926
  1. I Can't Explain (Pete Townshend) - 2:04
  2. Bald Headed Woman (Tradiz. arrang. Shel Talmy) -

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) The Who - Official Site of The Who, Pete Townshend and Roger Daltrey., su The Who. URL consultato il 26 febbraio 2018.
  2. ^ 500 Greatest Songs of All Time, su Rolling Stone. URL consultato il 26 febbraio 2018.
  3. ^ Nick Kent, CREEM—Maggio 1974, Creem Media, Inc, maggio 1974. URL consultato il 3 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2009).
  4. ^ Richie Unterberger, SHEL TALMY, Richie Unterberger. URL consultato il 3 febbraio 2010.
  5. ^ Rock History: Recording Sessions in Rock, Neil Albert, pg 223, "I can't explain". Highland Publishing, UK.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock