Kerry King

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kerry King
Kerry King, 2006.jpg
Kerry King in concerto con gli Slayer nel 2006
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Thrash metal[1]
Speed metal[2]
Periodo di attività musicale 1981 – in attività
Strumento Chitarra
Etichetta Nuclear Blast
Gruppo attuale Slayer
Gruppi precedenti Megadeth
Album pubblicati 14
Studio 11
Live 2
Raccolte 1

Kerry Ray King (Los Angeles, 3 giugno 1964) è un chitarrista statunitense, fondatore del gruppo thrash metal Slayer nel 1981.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce da padre collaudatore di aerei e madre impiegata di una compagnia telefonica[3]. Presto la famiglia si trasferisce a Burlington, in Ontario, dove King si diploma alla Nelson High School con il titolo di valedictorian.

Inizia a suonare la chitarra in adolescenza, e una volta adulto, si trasferisce a Phoenix, in Arizona, per cercare gruppi in cui suonare.

Slayer[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Slayer.

Dopo un'audizione, nel 1981, insieme al chitarrista Jeff Hanneman, fonda il gruppo Slayer[4]. Il primo album, Show No Mercy verrà finanziato dal padre di King, insieme al bassista del gruppo Tom Araya.

Nel 1984, completata la tournée di promozione dell'album, King accetta l'offerta da Dave Mustaine per suonare negli esordienti Megadeth, creando malcontento nel gruppo. Dopo pochi concerti, tuttavia, a causa di divergenze personali con Mustaine, King abbandona i Megadeth e torna negli Slayer.[5]

Kerry King al Tuska Festival (2008)

Occasionalmente è anche autore dei testi del gruppo, per lo più incentrati sul satanismo, interesse che egli attribuisce alla sua passione per i film horror. A seguito di continue accuse nei confronti suoi e del gruppo di essere filo-satanici nonché filo-nazisti, King ha dichiarato di non seguire alcuna religione, Satana compreso.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposato tre volte, ha una figlia, Shyanne Kymberlee, avuta dal primo matrimonio, e attualmente vive con la sua terza moglie. È appassionato di sport, in particolare di wrestling e hockey. Inoltre alleva serpenti, e possiede un'azienda di merchandising, la KFK Industries (KFK sta per Kerry Fuckin' King[6]).

Lo stile[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni il suo stile musicale è rimasto invariato. Dai primi album degli Slayer fino a South of Heaven incluso, il suo modo di suonare è sempre stato incentrato sulla velocità e sulle dissonanze piuttosto che sulla melodia.

Tra le sue maggiori influenze, cita Judas Priest[7], Venom[7], Iron Maiden[7], Black Sabbath[7], Deep Purple[7] e Van Halen[3].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In un'intervista con la rivista VG Nett, King definì la scena black metal norvegese una "merda" affermando:

« Il black metal norvegese è merda. Non capisco perché questi musicisti pensino che debbano uccidere qualcuno per migliorare la loro musica. Andate a casa e fate pratica con i vostri strumenti invece! Non lo capisco. Non ho la necessità di uccidere qualcuno affinché i giovani musicisti mi prendano come esempio.[8] »

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

King utilizza chitarre BC Rich "Kerry King Signature" e BC Rich Warlock, caratterizzate da forme molto aggressive e spigolose, e tutte equipaggiate con pickup attivi EMG e ponti tremolo Kahler 2315. Usa inoltre amplificatori Marshall "2203KK Kerry King Signature" e Marshall JCM800.

Chitarre
  • B.C. Rich KKV Signature V
  • B.C. Rich KKW Metal Master Warlock
  • B.C. Rich KKV Speed V G2
  • B.C. Rich KKV Beast V N.T.
  • B.C. Rich KKW Wartribe 7 corde
Amplificatori
  • Marshall JCM-800, 2203KK Kerry King Signature
  • Marshall Mode Four 4x12 Cabinets (x4)
Effetti
  • Fernandes Sustainer
  • Boss GE-7 Graphic EQ
  • Boss TU-2 Chromatic Tuner
  • Dunlop DCR-1SR Crybaby Rack Wah
  • Dunlop KFKQZ1 Kerry King Q-Zone Pedal
  • MXR Kerry King Signature 10 Band EQ Pedal
  • Shure UHF Wireless System
  • Voodoo Lab Ground Control Pro floorboard
  • Eventide H3000S Harmonizer
  • MXR Smart Gate Pro
  • Radial Tonebone Trimode Classic Tube Distortion

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Slayer[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli Slayer.

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riccardo Bertoncelli, p. 654.
  2. ^ (EN) Chad Broar, Slayer Profile, Heavymetal.about.com. URL consultato il 19 marzo 2010.
  3. ^ a b (EN) Aaron Beck, After 25 years, Slayer keeps casting metal, Dispatch.com, 10 febbraio 2007. URL consultato il 27 marzo 2010.
  4. ^ (EN) Brian Davis, Exclusive! Interview With Slayer Guitarist Jeff Hanneman, Knac.com, 26 giugno 2004. URL consultato il 19 marzo 2010.
  5. ^ (EN) Slayer's Kerry King: "Dave Mustaine Is A Dictator", Metalunderground.com, 9 giugno 2004. URL consultato il 19 marzo 2010.
  6. ^ Metal-Rules.com Zine - Kerry King of SLAYER
  7. ^ a b c d e (EN) 15 minutes with Slayer, geocities.com. (archiviato dall'url originale il ). (seconda copia archiviata il ).
  8. ^ Kerry King il black metal norvegese è merda

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Joel McIver, The Bloody Reign of "Slayer", Omnibus Press, 2008, p. 286, ISBN 1-84772-109-5.
  • Joel McIver, Metal estremo, Edizioni Lo Vecchio, 2001, p. 160, ISBN 88-7333-005-3.
  • Luca Signorelli, Metallus. Il libro dell'Heavy Metal, Giunti Editore, 2001, p. 192, ISBN 88-09-02230-0.
  • Luca Signorelli, Heavy Metal, i Moderni, Giunti Editore, 2000, p. 128, ISBN 88-09-01697-1.
  • Riccardo Bertoncelli, Enciclopedia rock anni '80, Arcana, 1989, p. 842, ISBN 88-85859-34-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN87448840 · ISNI: (EN0000 0000 7826 6993 · LCCN: (ENno2012089550