Chiesa di San Lorenzo (Soave)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Duomo di San Lorenzo
Chiesa parrocchiale a Soave.JPG
Scorcio Facciata
StatoItalia Italia
RegioneVeneto
LocalitàSoave
ReligioneCattolica
TitolareSan Lorenzo Martire
Diocesidi Verona
Consacrazione19 Novembre 1758
ArchitettoAngelo Gottardi
Stile architettonicorinascimentale
Inizio costruzione1744
Completamento1758
Sito webwww.parrocchiasoave.it/
Il campanile

La chiesa Pieve di San Lorenzo è un edificio religioso che si trova a Soave, in provincia e diocesi di Verona; fa parte del vicariato dell'Est Veronese.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa Pieve di Soave, che è sede parrocchiale, sorge in via Roma dal Trecento, secolo nel quale venne abbandonata la pieve in Borgo San Lorenzo risalente prima del 1029. Demolita la prima costruzione nel 1744 in quanto troppo angusta, fu riedificata nel 1758 e ingrandita nel 1884 su progetto dell'architetto Angelo Gottardi (a tale epoca risale la risistemazione della facciata, in stile rinascimentale tendente al barocco).

Il tempio, dedicato al patrono di Soave, san Lorenzo martire, è a navata unica con altari barocchi e pregevoli dipinti come la pala di san Rocco (1529), opera di Francesco Morone (trasportata dalla chiesa di San Rocco; ora è nel presbiterio, a sinistra), il dipinto dei santi Bovo, Francesco e Antonio abate, opera del Farinati (Cinquecento) e una tela del Cignaroli (santi Gaetano e Quirino con la Madonna del Buon Consiglio). Il soffitto della navata è il primo lavoro d'arte sacra del pittore soavese Adolfo Mattielli (XX secolo) che ha raffigurato san Lorenzo che dona ai poveri i beni della Chiesa. Opera pregevole è una statua lignea del Redentore, opera di Paolo Cahansa del 1553.

Non vanno dimenticati il grande organo nell'abside, risistemato a fine XX secolo, opera dell'inglese William George Trice (1889) e il campanile, in stile classico con trifore, eretto su disegno di Luigi Trezza ospita 9 campane accordate in Do crescente quasi 1/4 di tono fuse dalla fonderia Vescovile Cavadini di Verona nel 1904. La campana maggiore del peso di 1653 Kg è stata rifusa nel 1921 come anche la seconda piccola ma nel 1942.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]