Alessandro Pompei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Pompei (Verona, 17051772) è stato un architetto, pittore e scrittore italiano allievo di Antonio Balestra, per le sue opere e per la sua cultura, godette la stima generale del mondo artistico veronese.

Attratto soprattutto dall'architettura, studiò profondamente le opere classiche. Compì, inoltre, uno studio sugli ordini architettonici di Michele Sanmicheli pubblicando un libro[1]. Qui, Pompei, paragona lo stile di Sanmicheli ad altri grandi architetti come: Vitruvio, Leon Battista Alberti, Andrea Palladio, Vincenzo Scamozzi, Jacopo Barozzi da Vignola e molti altri.

Realizzò i disegni per il suo palazzo ad Illasi, per la Dogana di Verona (1774-1783) e per l'esterno del museo Lapidario Maffeiano. Progetto la costruzione dell'Ateneo di Bergamo posto sopra il Fontanone visconteo nel 1757[2].

Per alcuni anni diresse, inoltre, l'Accademia di pittura veronese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Pompei, Li cinque ordini d'architettura civile di Michel Sanmicheli non più veduti in luce, ora pubblicati ed esposti con quelli di Vitruvio e d'altri cinque, Verona, Jacopo Vallarsi Libraio a San Sebastiano, 1735.
  2. ^ Palazzo dell'Ateneo Bergamo, LombardiaBeniCulturali. URL consultato il 2 settembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Pompei, Li cinque ordini d'architettura civile di Michel Sanmicheli non più veduti in luce, ora pubblicati ed esposti con quelli di Vitruvio e d'altri cinque, Verona, Jacopo Vallarsi Libraio a San Sebastiano, 1735.
  • AA.VV., Dizionario delle origini, invenzioni e scoperte nelle arti, nelle scienze, Milano, Tipografia Angelo Bonfanti, 1828.
  • Diego Zannandreis, Le vite dei pittori scultori ed architetti veronesi, Bologna, 1971.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN310519353 · ULAN: (EN500324247