Centro per la formazione permanente e l'aggiornamento del personale del servizio sanitario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centro per la Formazione Permanente e l'Aggiornamento del personale del Servizio sanitario
CeFPAS
Planimetria CEFPAS sfondo rosso.jpg
Fondazione1996
Scopoformazione a distanza, educazione permanente, educazione continua in medicina
Sede centraleItalia Caltanissetta
PresidenteItalia Roberto Sanfilippo
Impiegati70[1]
Sito web

Il Centro per la formazione permanente e l'aggiornamento del personale del servizio sanitario meglio conosciuto come CeFPAS è un centro di formazione professionale, sito a Caltanissetta. Ha iniziato la sua attività nel 1996 grazie ad una precedente legge della Regione Sicilia del 1993 la Legge Regionale 30/93,[2] del 3 novembre 1993, recante Norme in tema di programmazione sanitaria e di riorganizzazione territoriale delle unità sanitarie locali. All' Art. 20 con questa legge si conferisce al Centro personalità giuridica di diritto pubblico le cui attività di formazione sanitaria sono rivolte non solo al territorio siciliano e nazionale ma anche ai paesi in via di sviluppo.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo promotore della struttura è stato l'assessore alla sanità regionale siciliana Bernardo Alaimo[3] in carica come assessore alla sanità dal 12-08-1991 al 16-07-1992.[4][5] Questa cosa è storicamente documentata in un articolo del 24 novembre 2013 sulla “La Sicilia” dell'edizione nissena, con un intervista dal titolo: È ancora possibile uscire dalle nebbie e dalle umiliazioni di questa città? Articolo in cui Mario Arnone noto politico nisseno affronta, tra le questioni più importanti per la vita della citta nissena, la questione della nascita e succcessivo sviluppo del CeFPAS; successivamente nel n. 18 della rivista Archivio Nisseno viene ripresa la complessa questione storica della nascita e del mancato sviluppo del CeFPAS.[6][7][8]

Il 9 maggio 1993 il papa Giovanni Paolo II, in visita pastorale a Caltanissetta, visita il centro.[9][10][11][8]

L'istituzione del Centro è del 1993 mentre la successiva attivazione è del 1996, il ritardo è stato dovuto ad una serie di pastoie burocratiche.[8] In seguito, con una successiva legge della Regione Sicilia del 15 maggio 2013, n. 9, all'art. 29, viene abbolito il Consiglio di amministrazione ed il Direttore generale del CeFPAS. Con questa modifica le funzioni del consiglio di amministrazione e del direttore generale sono svolte dal Direttore del centro cui sono attribuiti i compiti e le funzioni previsti dalla Legge Regionale 30/93 per gli organi soppressi.[12] Il primo incarico direnziale viene affidato nel gennaio del 1996, con concorso pubblico per titoli,[13] alla Dott.ssa Rosa Pina Frazzica che vanta un curriculm scientifico internazionale di alto profilo.[8][14]

Nel 2000 il CeFPAS consegue la certificazione ISO 9001/1994 e nel 2002 la certificazione ISO 9001/2000.[15]

Dal mese di ottobre 2004 è operativa una sede distaccata del CeFPAS a Palermo.[16]

Nel dicembre 2019 il CeFPAS ha indetto un concorso pubblico di selezione per la formazione di giovani medici da impiegare nei pronto soccorso con corsi training on the job. Sono previsti nel bando 240 posti per giovani medici non specializzati. I corsi sono divisi in dieci edizioni con 24 posti a disposizione.[17] Successivamente nel gennaio 2020 è iniziato al CeFPAS questo corso di medicina di emergenza urgenza per medici non specializzandi, primo delle dieci edizioni previste del Corso teorico-pratico triennale in Medicina di Emergenza Urgenza – CMEU 2020-2022.[18]

CeFPAS4K[modifica | modifica wikitesto]

Incocntro del 7 agosto 2020 per la presentazione del CeFPAS4K

Venerdi 7 agosto 2020, viene presentato il nuovo piano operativo e strategico del CeFPAS per i prossimi anni: CeFPAS4K, incontro cui sono presenti il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci e l'Assessore alla Salute della Regione Sicilia Ruggero Razza, insieme alla massime autorità della città e della Sanità Regionale. In questo piano presentato al Teatro Margherita di Caltanissetta vengono indicate 4 linee strategiche privileggiate:[19]

  1. Internazionalizzazione della formazione,
  2. innovazione delle strategie per l’apprendimento,
  3. rigenerazione energetica e una
  4. maggiore attività di promozione della salute.

Nonchè 4 linee operative, che vedono:

  1. la Scuola di Medicina Regionale destinata alla formazione dei medici in possesso di abilitazione all’esercizio professionale e non ancora specializzati;
  2. l'implementazione della scuola euroediterranea, con particolare riguardo alle politiche di immigrazione;
  3. la digitalizzazione didattica e la consultazione delle cartelle cliniche con la prenotazione delle visite specialistiche;
  4. il potenziamento del CEMEDIS, che sfrutterà la realtà aumentata virtuale nella medicina, come accade in altre poche realtà all’estero.

Secondo le linee strategiche, indicate nell'incontro, entro il 2020 avranno inizio i lavori di ammodernamento e adeguamento energetico che secondo il piano: (NZeb Nearly Zero Energy Building) abbatteranno a zero i consumi elettrici di tutto il CeFPAS;[19] ciò grazie ad un investimento di circa 20 milioni di €.[20]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La struttura che consta di 14 padiglioni diversi, più una palestra ed una struttura alberghiera[21] con 26.000 m2 di superfici coperte, ed è dotato di sale convegni e aule per la didattica, laboratori didattici, informatici e linguistici. Il centro è in condrata Sant'Elia, esso è stato realizzato con gli edifici del previsto e mai completato ospedale psichiatrico, dall'unità sanitaria locale n. 16 di Caltanissetta; è stato finanziato con il Fondo investimenti ed occupazione,[2] per un importo di circa 64 miliardi di lire.[8]

Il centro è dotato 14 padiglioni a due piani, insieme ad un hotel interno con 130 camere fornite di Wi-Fi, 185 postazioni PC e 100 stampanti, più vari altri servizi informatici.[22]

Compiti istituzionali[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la citata la Legge Regionale 30/93, in accordo con l'Assessorato regionale della sanità e limitatamente all'ambito socio-sanitario, il CEFPAS è rivolto:

  • alla formazione permanente dei dirigenti del servizio sanitario e all'aggiornamento professionale degli operatori socio-sanitari e della scuola;
  • alla creazione di una scuola superiore di sanità per i dirigenti del servizio sanitario;
  • alla formazione della educazione alla salute e della prevenzione;
  • alla promozione ed educazione alla salute e di medicina preventiva;
  • allo svolgimento di convegni scientifici, seminari ed incontri di studio;
  • in collaborazione con le università siciliane.

Sono organi dell'ente:

  • il direttore generale, che è anche presidente del Consiglio di amministrazione;
  • il consiglio di amministrazione,
  • il comitato scientifico;
  • collegio sindacale.

Il Centro al 23 04 2015 ha realizzato più di 11.000 giornate di formazione registrando più di 200.000 presenze.[23] Esso è parte integrante del Sistema sanitario regionale siciliano e opera in stretto raccordo con l'Assessorato regionale della Salute.[24]

CEMEDIS[modifica | modifica wikitesto]

Foto del padiglione del CEMEDIS del CeFPAS di CL

Il Centro Mediterraneo di Simulazione in Medicina CEMEDIS è stato voluto nel 2016[25] dall'ex direttore Angelo Lomaglio, rappresenta una eccellenza in Italia per la formazione avanzata degli operatori sanitari senza rischi per i pazienti grazie all'utilizzo di simulatori. Il Centro ha l'obiettivo di prevenire e ridurre gli errori medici. L'uso della simulazione per formare il personale è già parecchio diffuso in alcuni settori, come quello dell'aviazione dove i piloti vengono addestrati già da anni con un modello di questo tipo. Il centro di simulazione offre, infatti, la possibilità di mettere in atto procedure anche ad alto rischio in un ambiente senza rischi per il personale e senza coinvolgere i pazienti. Il centro è provvisto di simulatori, sale di regia e robot interattivi. I simulatori e i robot permettono la simulazione di prelievi o di cateterismi, oltre agli strumenti per intubare i malati, per fare elettrocardiogrammi, usare i defibrillatori, sino alla simulazione dei tumori mammari ed anche la simulazione di un parto.[26] Queste attrezzature sono state acquistate dalla Regione Sicilia nel 2016 con un finanziamento pari a 400.000€.[27]

Il CEMEDIS di Caltanissetta fa parte della Società italiana di simulazione in medicina (SIMMED), società della quale fanno parte altri centri simili in Italia.[28] Il SIMMED a sua volta fa parte di una società internazionale di simulazione in medicina la: Society for Simulation in Healthcare (SSH); questa è un'organizzazione no profit fondata nel 2004, con sede a Washington, DC.[29]

CeFPAS e-learning[modifica | modifica wikitesto]

Programmi di formazione a distanza e-Learning su piattaforma tecnologica;[22][30] tra i programmi proposti:[31]

  • Attività di Formazione per gli operatori delle "Unità Sanitarie di Continuità Assistenziale Turistica" USCAT.
  • Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro - Formazione generale.
  • Aggiornamento obbligatorio in tema di "Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro".
  • Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro per dirigenti.
  • Corso di Formazione per Preposti.
  • Trasparenza amministrativa e anticorruzione; adempimenti e responsabilità per le pubbliche amministrazioni.

CeFPAS-Fad[modifica | modifica wikitesto]

Programma di Formazione Regionale sul Risk Management disponibile in modalità (blended) mista con presenza in aula e partecipazione online.

Campus universitario[modifica | modifica wikitesto]

Con la disponibilità dell'allora presidente del CeFPAS Michele Ricotta nel 2013 ha inizio un percorso di adesione del CeFPAS al consorzio universitario di Caltanissetta operante con la Facoltà di Medicina.[32] Questo percorso si concretizzerà nel marzo 2015 con l'ininaugurazione del Campus Universitario di Caltanissetta[33] che si è realizzato con la collaborazione di:[34]

Nel Campus sono erogate lezioni come sede distaccata di medicina dell'Università di Palermo.[36][37]

Euro Mediterranean school of health security[modifica | modifica wikitesto]

Nel bovembre 2019 viene assegnata al CeFPAS, con un decreto di affidamento firmato dall’assessore regionale per la Salute, la Euro Mediterranean school of health security.[38]

Il Cefpas con questo deccreto è delegato ad una serie di attività formative riguardanti tra l’altro l’assistenza sanitaria di cittadini stranieri presenti nel territorio regionale e l’assistenza socio-sanitaria dei minori stranieri accompagnati e non. Nel provvedimento si specifica che il CeFPAS, si occuperà di sanità pubblica veterinaria, della gestione delle emergenze sanitarie e di temi legati alla salute dell'migrazione; inoltre, il CeFPAS è autorizzato ad organizzare per i neo laureati in medicina corsi di formazione in Medicina d'emergenza-urgenza.

In dettaglio con un provvedimento di legge della Regione Sicilia del 15 12 2017 n. 55 e successiva nota prot. 009675 del 02 11 2019, si stabilisce che il CeFPAS si occuperà in modo specifico e non esaustivo della formazione in ambito:[39]

  • Sanità pubblica veterinaria
  • Epidemiologia e salute pubblica mediterranea
  • Gestione sistematizzata delle maxi-emergenze in area mediterranea
  • Gestione delle emergenze sanitarie
  • Malattie comunicabili
  • Malattie non comunicabili: malattie metaboliche, diabete: malattie oncologiche; salute mentale; disabilità
  • Salute e imigrazione

Cronotassi dei direttori[modifica | modifica wikitesto]

Direttori del CeFPAS
Professione Direttore Periodo in carica
Medico ricercatore Maria Pina Frazzica[14] gennaio 1996 - giugno 2012
Medico chirurgo Michele Ricotta[40] agosto 2012 - 2013
Sindacalista e politico Angelo Lomaglio[41][42] giugno 2013 - 2018
Ingegnere gestionale Roberto Sanfilippo[43] novembre 2018 - in carica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Ai 70 dipendenti del Cefpas tocca il contratto regionale» - La Sicilia, La Sicilia.
  2. ^ a b c www.aspct.it (PDF), www.aspct.it. URL consultato il 27 luglio 2020.
  3. ^ Ordine del giorno approvato nella seduta n. 239 del 16 dicembre 1994, Assemblea Regionale Siciliana. URL consultato il 30 luglio 2020.
  4. ^ CEFPAS: Incontro Cuffaro-Pistorio-Alaimo su utilizzo strutture, Repubblica Italiana, Palermo, 7 dicembre 2004. URL consultato il 29 luglio 2020.
  5. ^ La lettera aperta di un lettore:"Pagano...ricordi?" - il Fatto Nisseno - Caltanissetta notizie, cronaca, attualità, il Fatto Nisseno, 09/11/2013. URL consultato il 29 luglio 2020.
  6. ^ Società Nissena di Storia Patria, Mario Arnone, La multiforme curiositá di un intellettuale (PDF), www.storiapatriacaltanissetta.it, Anno X - N. 18 Gennaio-Giugno 2016, p. 93-5. URL consultato il 29 luglio 2020.
    «ISSN 1974-3416».
  7. ^ Amarcord Bernardo Alaimo, | Milocca - Milena Libera, 28 agosto 2014. URL consultato il 30 luglio 2020.
  8. ^ a b c d e Ruggero Farkas, l'Unità (1996-03-08) - Strutture sanitarie: 126 mai finite (PDF), Free Download, Borrow, and Streaming - Internet Archive, 08 03 1996, p. 12. URL consultato il 30 luglio 2020.
  9. ^ Aurora - Periodico della Diocesi di Caltanissetta, www.diocesicaltanissetta.it, anno XII · n. 5 - Maggio 2018, https://www.diocesicaltanissetta.it/download/Aurora-Maggio-2018.pdf. URL consultato il 1º agosto 2020.
  10. ^ Canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II: il ricordo della visita di Wojtyla a Caltanissetta |, Seguo News, 27 aprile 2014. URL consultato il 1º agosto 2020.
  11. ^ XXV Anniversario della Visita apostolica di Giovanni Paolo II a Caltanissetta - La Gazzetta Nissena, La Gazzetta Nissena, 26 Aprile 2018. URL consultato il 1º agosto 2020.
  12. ^ Legge Istitutiva e S.M.I., CEFPAS. URL consultato il 27 luglio 2020.
  13. ^ Attilio Bolzoni, LA MEGASCUOLA DEGLI SCANDALI, la Repubblica.it, 12 marzo 1996. URL consultato il 1º agosto 2020.
  14. ^ a b R.P. Frazzica, C.V. Rosa Pina Frazzica (PDF), www.inmp.it, 10 06 2015. URL consultato il 30 luglio 2020.
  15. ^ Certificato Qualità - CEFPAS | Centro di Formazione Sanitaria, su cefpas.it. URL consultato il 27 luglio 2020.
  16. ^ Sede operativa di Palermo -, CEFPAS | Centro di Formazione Sanitaria. URL consultato il 30 luglio 2020.
  17. ^ Nei pronto soccorso 240 medici | Cefpas, ecco il bando per i corsi - Live Sicilia, Live Sicilia. URL consultato il 27 luglio 2020.
  18. ^ Cefpas, al via il corso di Medicina di Emergenza Urgenza per medici non specializzandi, Www.insanitas.it. URL consultato il 27 luglio 2020.
  19. ^ a b Rilancio Cefpas, al via cantieri di riqualificazione e nuova offerta formativa sanitaria. Venerdì a Caltanissetta la presentazione del Piano di investimento sostenibile, - il Fatto Nisseno, 06 08 2020. URL consultato il 7 agosto 2020.
  20. ^ Caltanissetta, il Cefpas digitale e sostenibile farà rete con l’Università e il territorio. Il Direttore Sanfilippo presenta le strategie: «Un polo all’avanguardia per la formazione in medicina» -, il Fatto Nisseno, 07 08 2020. URL consultato il 7 agosto 2020.
  21. ^ Pina Frazica, Pina Frazzica FORUM PA 2005 La formazione dei Direttori generali della Regione Siciliana e quella del territorio Il ruolo dei direttori generali tra il territorio - (PPT), CEFPAS 2005, diapo 5. URL consultato il 28 luglio 2020.
  22. ^ a b Jens Haueisen, 4th European Conference of the International Federation for Medical and Biological Engineering 23 - 27 November 2008, Antwerp, Belgium, Springer Science & Business Media, 4 February 2009, pp. 987–, ISBN 978-3-540-89208-3.
  23. ^ https://web.archive.org/web/20150423170546/http://cefpas.it/
  24. ^ https://web.archive.org/web/20140517035304/http://cefpas.it/
  25. ^ Pasquale Trobia, Inaugurato a Caltanissetta il "CEMEDIS" fiore all'occhiello della Sanità siciliana. - Radio CL1, Radio CL1, 19 Febbraio 2016. URL consultato il 28 luglio 2020.
  26. ^ Percorso Nascita Sicilia - Programma formativo per gli operatori delle sale parto dei Punti nascita di 1° livello - PFPN1 (PDF), www.gurs.regione.sicilia.it, p. 53. URL consultato il 28 luglio 2020.
  27. ^ Presentato al Cefpas il Cemedis, Centro mediterraneo di simulazione di Medicina. - il Fatto Nisseno, il Fatto Nisseno -, 16/02/2016.
  28. ^ Centri italiani | SIMMED, SIMMED. URL consultato il 29 luglio 2020.
  29. ^ (EN) Home page - Society for Simulation in Healthcare, www.ssih.org. URL consultato il 29 luglio 2020.
  30. ^ Gian Franco Gensini, E-learning in sanità: Progettare, produrre ed erogare corsi di formazione online per l’area sanitaria, Springer Science & Business Media, 11 May 2011, pp. 177–, ISBN 978-88-470-1824-2.
  31. ^ Corsi proposti, CefpasElearning.com.
  32. ^ Michele Spena, Unicl avvia percorso comune con il Cefpas che chiede di entrare nel consorzio, il Fatto Nisseno, 27/04/2013. URL consultato il 28 luglio 2020.
  33. ^ Alberto Sardo, Unicl avvia percorso comune con il Cefpas che chiede di entrare nel consorzio -, il Fatto Nisseno, 4 Febbraio 2015. URL consultato il 28 luglio 2020.
  34. ^ Presentazione-nuovi-Corsi-della-sede-di-Caltanissetta, Università degli Studi di Palermo. URL consultato il 28 luglio 2020.
  35. ^ Rassegna stampa – Consorzio Università Caltanissetta, Consorzio Università Caltanissetta. URL consultato il 28 luglio 2020.
  36. ^ Polo Territoriale Universitario della Provincia di Caltanissetta, Università degli Studi di Palermo. URL consultato il 28 luglio 2020.
  37. ^ Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Palermo. URL consultato il 28 luglio 2020.
  38. ^ Affidata al Cefpas la Euro Mediterranean School. Neo laureati, sì ai corsi formativi - L'Opinione della Sicilia, sicilia.opinione.it, 19 Novembre 2019. URL consultato il 28 luglio 2020.
  39. ^ Attivazione della scuola di formazione permanente euro‐mediterranea presso il CEFPAS. (PDF), Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana - Parte I n. 56, 13-12-2019 -, p. 34. URL consultato il 28 luglio 2020.
  40. ^ C’è Ricotta al Cefpas |, Milocca - Milena Libera, 16 agosto 2012. URL consultato il 28 luglio 2020.
  41. ^ Dirigenti cessati dal rapporto di lavoro --, CEFPAS Regione Siciliana - Portale Amministrazione Trasparente. URL consultato il 28 luglio 2020.
  42. ^ Angelo Lomaglio, C.V. Angelo Lomaglio (PDF), trasparenza.cefpas.it. URL consultato il 30 luglio 2020.
  43. ^ Nomina direttore (PDF), trasparenza.cefpas.it, 21-novembre-2018. URL consultato il 28 luglio 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]