Bungie Studios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bungie Studios
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSocietà privata
Fondazione1990[1]
Fondata daAlex Seropian
Jason Jones
Sede principaleBellevue
Persone chiavePete Parsons
SettoreVideogiochi
Dipendenti600~ (2019)[2]
Sito webwww.bungie.net

Bungie Studios, nota semplicemente come Bungie, è un'azienda statunitense dedita allo sviluppo di videogiochi con sede nella città di Bellevue (Washington), fondata nel 1990 da Alex Seropian e Jason Jones.

Dal giugno del 2000 all'ottobre del 2007 ha fatto parte del gruppo Microsoft, mentre dall'aprile del 2010 al gennaio del 2019 ha collaborato con Activision.

Bungie è nota al grande pubblico per aver sviluppato alcune popolari serie di videogiochi degli anni duemila, tra cui spiccano quelle di Halo e Destiny.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bungie Studios venne fondata nel maggio del 1990, con il nome di Bungie Software Products Corporation, da Alex Seropian e Jason Jones, all'epoca studenti di informatica presso l'Università di Chicago.

L'azienda venne acquisita da Microsoft nel giugno del 2000 e confluì nel gruppo Microsoft Game Studios.[3] Inizialmente la sua produzione era orientata al mercato dei videogiochi per la piattaforma Macintosh, ma nel 2002 cominciò a sviluppare anche su Xbox e Windows.

Poco dopo la presentazione di Halo 3 nell'ottobre del 2007, Bungie Studios annunciò la separazione da Microsoft; la società diventò quindi indipendente da essa, pur mantenendo un controllo dello studio tramite un investimento finanziario. Nell'aprile del 2010 Bungie annunciò di aver siglato un accordo con Activision per la pubblicazione dei suoi progetti futuri,[4] terminato nel gennaio del 2019.[5]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Bungie Studios inserisce frequentemente il numero 7 all'interno dei propri videogiochi come easter egg, in varie combinazione numeriche di nomi e date; a tal proposito, il fan club ufficiale dell'azienda si chiama 7th Column (in italiano 7ª colonna).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bungie.net : News Archiviato il 4 agosto 2011 in Internet Archive.
  2. ^ Mark Noseworthy, The Future of Bungie and Destiny 2, Geoff Keighley, 11 giugno 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  3. ^ Bungie in procinto di abbandonare Microsoft?, Hardware Upgrade, 2 ottobre 2007. URL consultato il 2 ottobre 2007.
  4. ^ Ufficiale: Bungie e Microsoft si separano, MaCityNet, 5 ottobre 2007. URL consultato l'8 ottobre 2007.
  5. ^ (EN) Bungie, Today, we're announcing plans for Bungie to assume full publishing rights for the Destiny franchise. Read the full story at http://Bungie.net . https://www.bungie.net/en/Explore/Detail/News/47569 …pic.twitter.com/giFKmkyc9y, su @Bungie, 10 gennaio 2019. URL consultato il 10 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN144513150 · BNF (FRcb142738938 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-144513150