Barbara Scoppa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Barbara Scoppa (Roma, 21 ottobre 1957) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si diploma presso la Bottega Teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman nel 1984. Alterna l’attività teatrale a quella cinematografica, debuttando in teatro come protagonista giovane accanto ad Alberto Lionello in “Ornifle” di J. Anouilh, regia di Luigi Squarzina.

Sempre in teatro alcuni tra i vari spettacoli:

”Oh Luciano!” di Luciano di Samosata con Gigi Proietti, regia di Alvaro Piccardi

“I Misteri di Pietroburgo“ di F. Dostoevskij, regia Vittorio Gassman

“Girotondo“ di A. Schnitzler, con Michele Placido, regia di Carlo Rivolta

”Il caso Papaleo” di Ennio Flaiano, regia di M. P. Sutto

“Lumie di Sicilia” di Luigi Pirandello, regia di G. Leacche

“Anima Nera” di Giuseppe Patroni Griffi, regia di Rossella Falk

“Nerone” di Giuseppe Manfridi, regia di Franco Ricordi

“Il Malato Immaginario” di Molière, regia di Rodolfo Laganà

“Eppur si Muove... Ovvero il Caso Galileo”, testo e regia di Riccardo Diana (2012/2013)

“Segretaluce: nel Laboratorio di Madame Curie” dove interpreta la grande scienziata, testo e regia di Riccardo Diana (2014/2015)

”Cechov fa Male”, testo e regia di Sergio Basile (2017)

Premi e riconoscimenti:

Platea Oro per “Ornifle” (1987)

Premio Cinematografie per “Turne’” (1990)

Premio Estate Romana (1995)

Premio Arte Sport per “Anima Nera” (1995)

Inizia a lavorare nel cinema fin dagli anni ottanta, debuttando nel 1986 con una parte in Ginger e Fred di Federico Fellini; nello stesso anno avrà il suo primo ruolo importante nel film comico Scuola di ladri (dove è la protagonista femminile a fianco di Lino Banfi, Paolo Villaggio e Massimo Boldi).

Successivamente recita in film di vario genere, come La famiglia di Ettore Scola, Malizia 2000 e anche in Ovosodo di Paolo Virzì; in seguito lavora in prevalenza in serie tv delle reti Rai e Mediaset.

Nel 2004 interpreta la moglie tradita di Massimo Boldi nel cinepanettone Christmas in Love.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]