Aviazione Ausiliaria per l'Esercito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'aviazione ausiliaria per l'Esercito era alle dipendenze dell'Alto Comando dell'Esercito.

OdB al momento dell'entrata in guerra nel 1940[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine di battaglia al 10 giugno del 1940 al comando del Gen. B.A. Giulio Del Lupo di Roma era:

Stato Maggiore Regio Esercito

1º Gruppo Armate Ovest

1ª Armata (Regio Esercito)

2º Corpo d' Armata

III Corpo d'armata (Regio Esercito)

15º Corpo d' Armata

6ª Armata (Regio Esercito)

1º Corpo d' Armata

IV Corpo d'armata (Regio Esercito)

Corpo d' Armata Alpino

2º Gruppo Armate Est

2ª Armata

4ª Armata

8ª Armata (Regio Esercito)

26º Corpo d' Armata

12º Corpo d' Armata

13º Corpo d' Armata

5ª Armata (Regio Esercito)

10º Corpo d' Armata

XXI Corpo d'Armata

  • 16ª Squadriglia/2º Gruppo Aviazione Presidio Coloniale (Tobruch-El Adem, 4 CA 309)

XXII Corpo d'Armata

  • 23ª Squadriglia/2º Gruppo Aviazione Presidio Coloniale (Tobruch-El Adem, 3 CA 309)

XX Corpo d'armata (Regio Esercito)

XXIII Corpo d'Armata

Scacchiere Sahariano

Comando Superiore Truppe Albania

OOB ai primi di settembre del 1943[modifica | modifica wikitesto]

A causa degli eventi bellici molti reparti della Regia Aeronautica vennero riassegnati. La situazione che viene di seguito presentata fa riferimento ai primi di settembre del 1943 quando era al comando del Colonnello Giuliano Cassiani Ingoni.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]