Andrea Pennacchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Pennacchi (Padova, 11 ottobre 1969) è un attore teatrale, attore cinematografico, drammaturgo e personaggio televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università degli Studi di Padova, Pennacchi inizia la sua formazione da attore con il Teatro Popolare di Ricerca - Centro Universitario Teatrale di Padova. Successivamente, grazie ad una collaborazione con il regista Gigi Dall'Aglio in qualità di assistente, apprende i fondamenti della regia e della scrittura teatrale[1].

Nel 2011 scrive e interpreta lo spettacolo Eroi, con la regia di Mirko Artuso, che si classifica tra i finalisti per il Premio off del Teatro Stabile del Veneto[2]. Nello stesso anno raggiunge la notorietà anche al cinema con il ruolo di Sandro all'interno del film Io sono Li di Andrea Segre.

Mentre prosegue la sua carriera di attore teatrale e drammaturgo con lo spettacolo Villan People[3], che debutta nel 2013 al Piccolo Teatro di Milano nell'ambito del Festival Tramedautore, Pennacchi inizia a lavorare anche in televisione prendendo parte alla miniserie Rai L'Oriana nel ruolo del Direttore de L'Europeo e a diverse altre fiction tra cui Non Uccidere, Don Matteo e 1994[4].

A novembre 2018 raggiunge maggiore popolarità portando il monologo This is racism - Ciao terroni a Propaganda Live e a seguito della prima apparizione diventerà un ospite fisso della trasmissione[5] con i monologhi del suo personaggio, il "Poiana"[6].

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Attore e drammaturgo[modifica | modifica wikitesto]

  • Eroi, regia di Mirko Artuso (2011)
  • Villain People, regia di Michele Modesto Casarin (2013)
  • Trincee: risveglio di primavera (2015)
  • Mio padre: appunti sulla guerra civile (2020)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Pennacchi, su Teatro Stabile del Veneto. URL consultato il 29 maggio 2020.
  2. ^ Redazione, "Omero Non Piange Mai", Andrea Pennacchi racconta in due episodi le grandi opere di Omero, su La Voce di Venezia, 22 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  3. ^ Tramedautore - Villan People, su www.piccoloteatro.org. URL consultato il 29 maggio 2020.
  4. ^ Andrea Pennacchi, su IMDb. URL consultato il 29 maggio 2020.
  5. ^ Da Zoro e Makkox c'è Andrea Pennacchi che porta "Teroni" a Propaganda Live, su PadovaOggi. URL consultato il 29 maggio 2020.
  6. ^ Roberta Polese, Propaganda Live, l’attore padovano Pennacchi e il video sul leghista Poiana, su Corriere del Veneto, 14 settembre 2019. URL consultato il 29 maggio 2020.