Agnese di Francia (1260-1325)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agnese
Anežka Francie.jpg
Sigillo di Agnese di Francia
Duchessa reggente di Borgogna
In carica 1306 –
1311
Predecessore Roberto II
Successore Ugo V]
Nome completo Agnese di Francia
Nascita 1260
Morte Castello di Lantenay, Côte-d'Or, 20 dicembre 1325
Sepoltura Abbazia di Cîteaux, Borgogna, Francia
Dinastia Capetingi
Padre Luigi IX di Francia
Madre Margherita di Provenza
Consorte Roberto II di Borgogna
Figli Margherita
Giovanni
Bianca
Margherita
Giovanna
Ugo
Oddone
Maria
Luigi e
Roberto
Religione cattolica

Agnese di Francia, in catalano Agnès de França i de Provença, in castigliano Inés de Borgoña ed in francese Agnès de France (1260Lantenay, 20 dicembre 1325), fu duchessa consorte di Borgogna e regina titolare consorte di Tessalonica dal 1279 al 1306 e poi reggente del ducato di Borgogna dal 1306 al 1310.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Come ci viene confermato dalla Chronique anonyme des rois de France, Agnese era la figlia minore (ultimogenita) del re di Francia, San Luigi IX (12151270) e di Margherita di Provenza [1] (12211295), che, come riportato dal Vincentii Bellovacensis Memoriale Omnium Temporum era la figlia primogenita del conte di Provenza e conte di Forcalquier, Raimondo Berengario IV (11981245) e della moglie (come risulta dalla cronaca del monaco benedettino inglese, cronista della storia inglese, Matteo da Parigi (12001259), quando descrive il matrimonio della figlia Eleonora con il re d'Inghilterra, Enrico III[2]), Beatrice di Savoia[3] (12061266).
Luigi IX di Francia, secondo il Chronicon Turonense era il maggiore (era il figlio maschio quartogenito, ma i suoi tre fratelli maggiori erano morti in fasce) dei figli maschi del re di Francia, Luigi VIII (11871226) e di Bianca di Castiglia[4](11881252), che secondo il monaco Cistercense e cronista medioevale, della prima metà del XIII secolo, che scrisse una cronaca, dalla Creazione al 1241, Alberic de Trois-Fontaines era figlia del re di Castiglia Alfonso VIII e di Eleonora Plantageneta (Blancham filiam Alphonsi regis Castelle neptem ex sorore regum Anglie Richardi et Iohannis)[5].
Agnese fu la sorella del re di Francia, Filippo III, del patriarca dei Borbone, Roberto di Clermont e di Isabella di Francia, regina consorte di Tebaldo II di Navarra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che, nel 1272, il matrimonio era stato concordato tra suo fratello, il re di Francia, Filippo III l'Ardito ed il membro de un ramo minore dei Capetingi, il duca di Borgogna e re titolare di Tessalonica, Roberto II di Borgogna[6] (1248-1306), Agnese, verso il 1274, contrasse matrimonio Roberto II di Borgogna[6] che, come ci viene confermato nel testamento del padre del 1272, era il figlio quintogenito ed anche ultimogenito del Duca di Borgogna ed in seguito re titolare di Tessalonica, Ugo IV di Borgogna[7] e della prima moglie, Iolanda di Dreux[8], che, come ci viene confermato dalla Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, era figlia del conte di Dreux e di Braine, Roberto III[9] e della moglie (come ci viene confermato dal documento n° LXXIX del Cartulaire du comté de Ponthieu[10]), Eleonora, signora di Saint-Valéry, come appendiamo dalla Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France[11].

Tra il 1279 ed il 1280, suo marito, Roberto II stipulò con il Conte di Borgogna, Ottone IV un contratto di matrimonio per il loro figlio primogenito ed erede, Giovanni, di pochi mesi, con la figlia primogenita ed erede di Ottone IV, Alice[12], con la prospettiva di riunire contea e ducato; però il piano non poté essere portato a termine, poiché Giovanni di Borgogna, dopo pochi anni morì e poco dopo morì anche Alice di Borgogna[13].

Suo marito, Roberto II, fu incaricato di importanti missioni dai re di Francia, Filippo l'Ardito e Filippo il Bello. Quest'ultimo lo scelse per una delicata missione a Roma, per cui Roberto II fece testamento, nominando suo successore il figlio, Ugo e affidando la reggenza alla moglie, Agnese, sinché Ugo non avesse raggiunto la maggior età[14].

Nel 1306 Agnese rimase vedova; infatti, dopo che, l'anno prima, si era ammalato[15], Roberto II morì il 21 marzo 1306 lasciando erede il figlio Ugo V, sotto la tutela della madre, Agnese di Francia[14]; secondo il Continuatio Chronici Guillelmi de Nangiaco, Roberto II morì nel 1305[16], mentre secondo l'epitaffio nell'Abbazia di Cîteaux, era morto nel 1309[15].
Agnese tenne la reggenza sino al 9 novembre 1311, come ci viene confermato dalla Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, vol. VII[17] e, dopo che il figlio, Ugo V, resse il governo in prima persona, Agnese gli rimase accanto, come consigliera, anche se era già ammalata[17].

Nel 1314 la figlia Margherita, moglie, secondo la Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, vol. VI, dell'erede al trono di Francia, Luigi, detto il Testardo o l'Attaccabrighe, futuro re di Francia con il nome di Luigi X[18], figlio del re di Francia e di Navarra, Filippo IV, detto il Bello, venne incarcerata per ordine del suocero con l'accusa di adulterio e dato che nel successivo processo fu ritenuta responsabile di adulterio[18] con il cavaliere normanno Philippe d'Aunay fin dal 1311, fu ripudiata, nel 1315[18].

Dopo la morte di Ugo V, nel 1315, fu consigliera dell'altro figlio, il nuovo duca di Borgogna, Oddone IV e, che a causa dell'adulterio di Margherita, anche la legittimità della figlia di Margherita, Giovanna, fu messa in discussione Agnese, affiancata dal figlio, il duca Oddone, si batté, specialmente dopo la morte della figlia Margherita (1315), perché i diritti della nipotina Giovanna di diventare regina sia di Francia che di Navarra, fossero garantiti[19].
Alla morte del padre di Giovanna, Luigi X, (5 giugno 1316), il fratello, e zio di Giovanna, Filippo il Lungo, conte di Poitiers, fu prima nominato reggente e poi eletto re, privando Giovanna dei suoi diritti[19].
Agnese, affiancata da Oddone IV, sollecitò inutilmente l'appoggio dei feudatari di Borgogna, Fiandre e Artois, per difendere i diritti della piccola Giovanna, in quanto fu sancito che una donna non può accedere al trono di Francia[19].

Nel 1322, alla morte di Filippo V il Lungo, privo eredi maschi, continuando a trascurare i diritti di Giovanna, gli succedette, sia sul trono di Francia che su quello di Navarra, il fratello Carlo IV il Bello[19].

Nel 1325, il 19 dicembre, Agnese morì, a Lantenay e fu sepolta accanto al marito nell'Abbazia di Cîteaux[20]; tre anni dopo, nel 1328, alla morte di Carlo IV il Bello, Giovanna riuscì ad ottenere il regno di Navarra[21], anche grazie all'appoggio che la nonna gli aveva dato negli ultimi dodici anni.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Agnese diede al marito Roberto dieci figli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 21, Chronique anonyme des rois de France, Pag 81
  2. ^ (LA) Matthæi Parisiensis, Monachi Sancti Albani, Chronica Majora, volume III, anno 1236, pagg 334 e 335
  3. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, Tomus XXIV, Ancentii Bellovacensis Memoriale Omnium Temporum, anno 1233, pag 161
  4. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 18, Auctore Anonymo, S. Martini Turonensis, Canonico, Pag 317
  5. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1199, Pag 877
  6. ^ a b (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 98
  7. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 75
  8. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 97
  9. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1229, Pag 924, con relativa nota 6
  10. ^ (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. LXXIX, pagg 116 -119
  11. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 72
  12. ^ a b (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 104
  13. ^ a b (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 105
  14. ^ a b c d (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 100 e 101
  15. ^ a b (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 103
  16. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20, Continuatio Chronici Guillelmi de Nangiaco, Pagg 592 e 593
  17. ^ a b (FR) #ES Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, tome VII, pag. 9
  18. ^ a b c d e f g h i j k (FR) #ES Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, tome VI, pag. 115
  19. ^ a b c d Hilda Johnstone, "Francia: gli ultimi Capetingi", cap. XV, vol. VI, pag. 603
  20. ^ (FR) #ES Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, tome VII, pag. 100
  21. ^ Hilda Johnstone, "Francia. La guerra dei cent'anni (fino al 1380)", cap. XVI, vol. VI, pag. 603
  22. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20, Continuatio Chronici Guillelmi de Nangiaco, Pag 597
  23. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 110 e 111
  24. ^ (FR) #ES Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, tome VI, pagg. 115 e 116
  25. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 111 e 112
  26. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 106 e 107
  27. ^ (FR) #ES Histoire des ducs de Bourgogne de la race capétienne, tome VI, pag. 116
  28. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 112 e 113
  29. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pagg. 107 e 108

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duchessa reggente di Borgogna Successore Blason Ducs Bourgogne (ancien).svg
Roberto II 1306–1311 Ugo V