L'uomo con i pugni di ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da The Man with the Iron Fists)
L'uomo con i pugni di ferro
Titolo originale The Man with the Iron Fists
Lingua originale inglese, cinese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2012
Durata 96 min
107 min (Versione Unrated)
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, drammatico
Regia RZA
Soggetto RZA
Sceneggiatura RZA, Eli Roth
Produttore Marc Abraham, Eric Newman, Eli Roth, Joe Carlone (produttore associato)
Produttore esecutivo Tom Karnowski, Thomas Bliss, Kristel Laiblin, Doris Tse
Casa di produzione Strike Entertainment, Arcade Pictures
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Chan Chi Ying
Montaggio Joe D'Augustine
Effetti speciali Centro Digital Pictures, Gradient Effects
Musiche RZA, Howard Drossin
Scenografia Drew Boughton
Costumi Thomas Chong
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo con i pugni di ferro (The Man with the Iron Fists) è un film del 2012 diretto da RZA, al suo debutto da regista, con Russell Crowe e Lucy Liu.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nella Cina feudale un fabbro afroamericano, Taddeus Blacksmith, liberatosi dalla schiavitù e dopo aver ucciso accidentalmente un uomo, durante il viaggio di fuga su una nave naufraga in Cina, dove viene salvato ed istruito da dei monaci buddhisti. Una volta pronto ad affrontare la vita fuori dal monastero, produce armi per il suo piccolo villaggio, Jungle Village, sognando una nuova vita con una concubina, Lady Silk. Gli eventi di quel villaggio però lo costringeranno a difendere se stesso e l'intero villaggio da un incombente pericolo. Tutto comincia quando il governatore chiede a Gold Lion, capo del clan dei Lions di proteggere un carico d'oro per i suoi guerrieri a Nord. Gold Lion accetta benvolentieri l'incarico, ma, durante una disputa con il clan rivale Hyena, Gold Lion viene tradito e ucciso dai suoi più fidati luogotenenti, Silver Lion e Bronze Lion, tramite un loro misterioso alleato: Poison Dagger, un esperto di veleni. Silver Lion diventa così il nuovo capo dei Lions e, per far capire a tutti la potenza del loro clan, decide di attaccare il clan dei Wolf. Taddeus deve pertanto forgiare delle armi su richieste sia dei Wolf che dei Lions; la battaglia però la vincono i Lions che sono più determinati dei Wolf e anche grazie alle loro nuove armi. Intanto a Jungle Village giunge un uomo inglese, Jack Knife, che entra in un bordello del villaggio, il Pink Blossom, proprietà della bella ma letale Madame Blossom (una conoscente di Jack) e delle sue concubine. Proprio in quel momento Jack salva una delle donne da un energumeno, Crazy Hyppo, sventrandolo con il suo coltello rotante, decide inoltre di passare del tempo in una delle camere. Intanto Zen Yi alias X-Blade e figlio di Gold Lion viene a sapere della morte del padre e grazie alla fiducia di Iron Lion e Copper Lion, due membri che non sono d'accordo con i metodi di Silver Lion, viene a sapere che questi è l'assassino di suo padre. A questo punto Zen Yi cavalca insieme al suo fidato amico Chan e ai due Lions, e dopo essere sopravvissuto a uno scontro contro un gruppo di assassini, mandati apposta da Silver Lion per ucciderlo, arriva a Jungle Village. Ma Silver Lion e il suo alleato, Poison Dagger, assoldano una loro vecchia conoscenza: il letale Brass Body, un mercenario dotato del misterioso potere magico di trasformare il suo corpo in metallo dorato indistruttibile rendendosi totalmente invulnerabile a qualsiasi arma e colpo. Brass riesce infatti ad uccidere Chan e i due Lions e riduce in fin di vita Zen Yi distruggendo tutte le sue lame, ma Iron Lion si sacrifica facendo crollate una struttura su di se e Brass Body. Brass ne esce illeso ma questo consente a Zen di venire nascosto e curato da Taddeus e Lady Silk nel bordello e lì resterà finché non si sarà ripreso. Taddeus, in segno di pentimento (dato che è stato lui a forgiare le armi che avevano ucciso Gold Lion), decide di forgiare nuovi coltelli per Zen, le ultime sue armi, poi se ne andrà da Jungle Village insieme a Lady Silk. Intanto nel villaggio arriva il carico d'oro del governatore, protetto dai Killer Gemini, due fratelli che quando combattono insieme sono più letali. Ma i Lions, decisi a prendersi l'oro attaccano la scorta. I Killer Gemini combattono strenuamente ma alla fine arriva anche Poison Dagger che con una cerbottana avvelena con il mercurio i Gemini. I Lions prendono così l'oro e quando il governatore lo viene a sapere si infuria e ordina ai suoi soldati, armati con le mitragliatrici, di recuperarlo con un ordine ben preciso: se fosse mancato anche un solo pezzo d'oro avrebbero dovuto radere al suolo Jungle Village. Anche Jack Knife e Zen Yi si mettono sulle tracce dei Lions per recuperare l'oro. A quel punto Taddeus viene catturato e poi torturato da Brass Body affinché, su richiesta di Silver Lion, riveli dov'è Zen Yi e giuri fedeltà a loro soltanto. Il fabbro si rifiuta di divenire lo schiavo personale di un clan caduto in disgrazia per colpa di Silver Lion e per questo Brass Body gli amputa le braccia lasciandolo poi morente a terra; ma Jack Knife, che aveva visto tutto, lo soccorre e lo porta in un posto sicuro dove gli cura le ferite. Taddeus, capendo che i Lions tormenteranno sempre Jungle Village, decide di forgiare con l'aiuto di Jack la migliore arma che abbia mai creato: due braccia d'acciaio più forte del metallo stesso che riesce ad animare grazie agli insegnamenti dei monaci che lo avevano salvato e a dotare di forza soprannaturale; nel mentre sopraggiunge anche Zen Yi ed insieme organizzano un piano d'attacco contro i Lions. Questi, intanto, si sono rifugiati con l'oro nei sotterranei del Pink Blossom di Madame Blossom che aveva offerto loro un nascondiglio per il bottino in cambio di un 3% del prezioso metallo. Per festeggiare l'affare offre una "notte omaggio" ai Lions, ma dopo che alcuni di loro hanno finito di fare l'amore con le prostitute, quest'ultime li uccidono rivelando di essere delle guerriere chiamate Vedove Nere; ma Lady Silk, che aveva condiviso la camera con Brass Body, fallisce nel suo tentativo di assassinio a causa della particolarità di Brass di trasformare la sua pelle in oro e quindi di non essere penetrabile da una lama. Brass infuriato reagisce e con violenza porta la donna in fin di vita; costei morirà poco dopo tra le braccia di Taddeus sopraggiunto nel mentre con Jack e Zen per attaccare i Lions. I tre, dopo un sanguinoso scontro con i sopravvissuti alle Vedove Nere, raggiungono le loro rispettive nemesi: nei sotterranei Zen e Jack incontrano rispettivamente Silver Lion e Poison Dagger che si rivela essere uno dei ministri del governatore che in passato aveva quasi ucciso lo stesso Jack; viene quindi scoperto che il furto dell'oro da parte dei Lions è stata opera sua perché mosso da avidità; Taddeus si scontra invece con Brass Body che rivela al fabbro di far parte dell'ormai estinto clan delle Tigri che egli stesso ha sterminato; infine, scopriamo che Silver Lion era figlio adottivo di Gold Lion e lui e Zen Yin sono cresciuti come fratelli. Ma la scoperta che il motivo del suo tradimento era la mera sete di denaro fa infuriare ancora di più X-Blade che lo uccide inchiodandolo al muro e scagliandogli addosso lo stesso oro che tanto bramava. Dopo i rispettivi violenti scontri anche Poison Dagger e Brass Body muoiono e all'ultimo momento Jack ferma i soldati del governatore, rivelandosi essere un colonnello della Gran Bretagna e ambasciatore dell'imperatore della Cina in persona. Il giorno dopo i tre guerrieri si salutano e Taddeus giura di non fabbricare più armi per nessuno, cosicché Jungle Village sarà un posto più sicuro.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo è iniziato nel 2003 quando RZA produsse la colonna sonora per Kill Bill di Quentin Tarantino. RZA volò a Pechino, dov'erano in corso le riprese del film e passò circa 30 giorni a prendere nota su come Tarantino dirigeva[1]. Nel 2005 RZA viaggiò con Eli Roth dall'Islanda a Los Angeles e, durante il viaggio, gli raccontò la sua idea di girare un film sul kung fu. L'idea fu apprezzata da Roth, ma non ci furono progressi[2].

In seguito RZA finì di scrivere la storia, ma Roth lo convinse che avrebbe avuto bisogno di una sceneggiatura completa.[3] Nel 2007, dopo che Roth diresse Hostel: Part II, i due iniziarono a lavorare seriamente sul progetto e lo portarono a diversi studi cinematografici. Alla fine, la Strike Entertainment decise che la sceneggiatura aveva bisogno di uno sviluppo e assegnò alcuni dei suoi scrittori a collaborare con RZA per riscriverla. Successivamente Roth tornò a collaborare al progetto, ma non piacendo la riscrittura, in un anno lui ed il regista finirono di riscrivere la sceneggiatura definitiva[4]. Il progetto passò dall'essere lungo 90 pagine fino a 130.

Nel frattempo RZA finanziò e diresse un cortometraggio di arti marziali chiamato Wu-Tang vs. Quando in seguito lui e Roth portarono il loro progetto dai produttori, usarono il cortometraggio per far vedere che RZA era in grado di dirigere un film sulle arti marziali. Il 7 maggio 2010 la Universal Pictures annunciò che avrebbe finanziato e distribuito il film, prodotto da Roth e dalla Strike Entertainment[5].

Il film è stato girato con un budget di 20 milioni di dollari[6]; le riprese sono iniziate nel gennaio 2011[7] e sono state effettuate interamente a Shanghai, in Cina[8].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo trailer ufficiale del film esce online il 28 giugno 2012, mentre quello italiano viene diffuso sul web il 12 dicembre.[9] Il film viene distribuito nelle sale statunitensi il 2 novembre 2012, mentre in quelle italiane dal 9 maggio 2013. Il 22 marzo 2013 viene diffuso dalla Universal Pictures il poster italiano.[10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) http://www.easternecho.com/article/2012/10/wu-tang-clans-rza-promotes-iron-fists. URL consultato il 29-10-2012.
  2. ^ (EN) http://bloody-disgusting.com/news/3200977/interview-eli-roth-talks-rza-building-the-world-of-the-man-with-the-iron-fists-and-what-to-expect-from-the-green-inferno/. URL consultato il 30-10-2012.
  3. ^ (EN) http://www.vanityfair.com/online/oscars/2012/07/rza-the-man-with-the-iron-fists-quentin-tarantino-russell-crowe-interview. URL consultato il 31-07-2012.
  4. ^ (EN) http://www.avclub.com/articles/rza-on-his-new-film-and-the-20th-anniversary-of-en,88195/. URL consultato il 12-11-2012.
  5. ^ (EN) http://www.deadline.com/2010/05/universal-forges-deal-for-rzas-kung-fu-extravaganza-the-man-with-iron-fists/. URL consultato il 30-10-2012.
  6. ^ (EN) Budget film, Imdb Official Site. URL consultato il 29-06-2012.
  7. ^ (EN) Riprese del film, Imdb Official Site. URL consultato il 29-06-2012.
  8. ^ (EN) Info sul film, Imdb Official Site. URL consultato il 29-06-2012.
  9. ^ L’Uomo con i Pugni di Ferro – Ecco il trailer italiano ufficiale del film di RZA, ScreenWeek Blog.
  10. ^ L'Uomo con i Pugni di Ferro: ecco il poster italiano, Voto10.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema