Syr Darya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Syr Darya
Syr Darya
Il fiume a Chujand
Stati Kirghizistan Kirghizistan
Kazakistan Kazakistan
Uzbekistan Uzbekistan
Tagikistan Tagikistan
Lunghezza 2,212 km
Portata media 1 234 m³/s
Bacino idrografico 150.100 km²
Nasce confluenza fiumi Kara Darya e Naryn.
Affluenti Kara Darya, Naryn, Chirchiq
Sfocia Lago d'Aral
Mappa della zona intorno al lago d'Aral, rappresentato nella sua estensione del 1960.

Il Syr Darya (in farsi سيردريا) è un fiume dell'Asia centrale, conosciuto dai greci come Iassarte (in greco antico Ἰαξάρτης, traslitterato in Iaxàrtes) e dagli Arabi come Sayḥūn.

Il fiume costituiva il confine più a nord dell'impero di Alessandro Magno. Lungo il suo corso, fu fondata la città di Alessandria Eschate (oggi Chujand) nel 329 a.C.

Il nome Syr Darya è antico, ma è stato accettato in Occidente solo all'inizio del Novecento, in sostituzione del nome greco.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce dalla confluenza del Kara Darya e Naryn presso Namangan, dove i due corsi d'acqua si uniscono dopo essere scesi dalle montagne del Tien Shan, dove si trovano le sorgenti. Il fiume attraversa il Kirghizistan, l'Uzbekistan, parte del Tagikistan e il sud del Kazakistan fino al Lago d'Aral per un totale di circa 2.212 km. Nel suo lungo corso, il Syr Darya fornisce l'acqua per irrigare le zone più fertili dell'Asia centrale, coltivate a cotone.

Un complesso sistema di canali artificiali, costruiti nel XVIII secolo dal Khanato di Kokand, circondano il letto del fiume in tutte le regioni che attraversa. La portata d'acqua e detriti del fiume era così abbondante che dal 1847 al 1900 si è osservato un aumento della superficie del suo delta di ben 33 km². Il prelievo idrico attuato dal governo sovietico nel corso del XX secolo per irrigare le piantagioni di cotone è stato talmente massiccio che il fiume, per molti anni, non ha portato acqua al lago d'Aral contribuendo significativamente al suo disastroso prosciugamento. Solo in tempi recenti le autorità Kazake hanno messo in opera alcuni lavori di ottimizzazione che ha riportato il fiume (seppur in misura ridotta) a sfociare nel Piccolo Aral.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]