Kara Darya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kara Darya
Kara Darya
La confluenza del Naryn e del Kara Darya vista dallo spazio. (40°54′05.68″N 71°45′24.69″W / 40.901577°N 71.756859°W40.901577; -71.756859)
Stati Kirghizistan Kirghizistan
Uzbekistan Uzbekistan
Lunghezza 177 km
Bacino idrografico 28.630 km²
Nasce confluenza fiumi Kara-Kulja e Tar
Sfocia Syr Darya

Il Kara Darya (anche Qaradaryo; in russo Карадарья) è un fiume dell'Asia centrale che attraversa il Kyrgyzstan e l'Uzbekistan orientale; è un affluente del Syr Darya.

Il fiume è formato dalla confluenza dei fiumi Kara-Kulja (Kara-Kul’dža) e Tar. Conta più di 200 affluenti, i maggiori sono: Jazy, Kara Unkur, Kegart, Kurshab, Abshir Sai e Aravan. La sua lunghezza totale è di 177 km e ha un bacino di 28.630 km²[1].

L'alto Kara Darya scorre nella parte nord-orientale della provincia di Oš verso sud-ovest e, a pochi chilometri da Uzgen, entra nella valle di Fergana, in territorio uzbeco. Il fiume è ampiamente sfruttato per l'irrigazione e ci sono varie dighe lungo il suo corso. Confluisce poi con il Naryn formando il Syr Darya, il secondo fiume più lungo dell'Asia centrale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ FEOW