Stylidium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stylidium
Stylidium graminifolium flower spike.jpg
Infiorescenza di Stylidium graminifolium
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Stylidiaceae
Sottofamiglia Stylidioideae
Genere Stylidium
Sw. ex Willd. 1805
Sinonimi

Stylidium (Sw. ex Willd. 1805) è un genere di piante appartenente alla famiglia Stylidiaceae. Il nome deriva dal greco στύλος (stylos, colonna) in riferimento alla particolare struttura riproduttiva posseduta dai fiori. L'impollinazione è ottenuta mediante l'uso di una sorta di "grilletto" sensibile al tatto, costituito da una colonna floreale in cui sono presenti sia gli stami sia i pistilli. Questa colonna viene "sparata" sugli insetti impollinatori, che vengono così ricoperti dal polline.

La maggior parte delle circa 300 specie esistenti si trovano solo in Australia.

Sono considerate piante protocarnivore o carnivore per la presenza di tricomi ghiandolari sugli steli floreali e sui fiori e che sono in grado di attirare, catturare e digerire piccoli insetti.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte delle specie di Stylidium sono piante erbaceee, alcune di queste sono geofite bulbose. Le specie restanti sono annuali effimere.

Possono essere facilmente identificate per mezzo della colonna floreale, nella quale stami e pistilli sono fusi insieme. La colonna, in questo genere comunemente chiamata grilletto, giace sotto il piano del fiore. Quando il grilletto viene sfiorato da un insetto impollinatore, esso scatta lanciando il polline sull'insetto che così impollina un altro fiore.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica