Darlingtonia californica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Darlingtonia californica
Darlingtonia californica ne9.JPG
Darlingtonia californica
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Nepenthales
Famiglia Sarraceniaceae
Genere Darlingtonia
Specie D. californica
Nomenclatura binomiale
Darlingtonia californica
Torr., 1853
Areale

Darlingtonia.svg

Darlingtonia californica Torr., 1853, unica specie del genere Darlingtonia, è una pianta carnivora endemica degli Stati Uniti d'America, in particolar modo delle zone montane dalla California settentrionale all'Oregon meridionale. La pianta fu scoperta nel 1841 dal botanico William D. Brackenridge sul monte Shasta. Nel 1853 fu descritta da John Torrey, che chiamò il genere Darlingtonia in onore del botanico americano William Darlington.

È chiamata anche pianta cobra per la tipica "lingua nettarifera" simile a quella di un cobra.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La Darlingtonia è una pianta insettivora, il rizoma è breve e striscicante; le foglie, alte da pochi cm fino a oltre 1 m, sono a forma di tubo espanso, verde smeraldo, avvolte su sé stesse con un caratteristico coperchietto all'apice che ricopre una piccola apertura. In tal modo l'acqua piovana non può entrare a diluire il liquido viscido, una sorta di "succo gastrico" prodotto dall'ascidio.

L'opercolo è fittamente ricoperto di macchie bianche e trasparenti. I fiori sono isolati, da giallo verdastro a bruno rossastro, posti su dei gambi lunghi svariate decine di cm. All'interno dell'opercolo sono localizzate delle ghiandole nettarifere che attirano gli insetti. Questi, quando stanno per riprendere il volo, si dirigono verso la luce e cozzano contro la cupola, fino a cadere in fondo all'ascidio dove verranno digeriti dalla pianta grazie agli enzimi secreti da cellule costituenti le pareti interne.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

La Darlingtonia va sistemata in serra fredda in ambiente umido e ombreggiato a temperatura possibilmente costante. In estate può essere collocata in posizione soleggiata e interrata in sfagno umido, provvedendo a mantenere il substrato ad una temperatura non elevata.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Procedere al rinvaso a fine inverno/inizi primavera, utilizzando un substrato costituito da torba acida di sfagno e perlite sul fondo e da sfagno vegetante in superficie.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]