Stefano Anceschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Anceschi
Meeting Castelnuovo.jpg
Stefano Anceschi
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 193 cm
Peso 86 kg
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Velocità
Record
60 m indoor 6"70 (2007)
100 m 10"37 (2006)
200 m 20"3 (2007), 20"86 (2006)
Società Atletica Riccardi
Fiamme Gialle Fiamme Gialle
Carriera
Nazionale
2003- Italia Italia 5
Palmarès
Universiade 1 0 0
Europei under 23 0 0 1
Coppa Europa 0 2 0
Campionati italiani assoluti 2 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 24 febbraio 2014

Stefano Anceschi (Scandiano, 18 giugno 1984) è un atleta italiano specializzato nella velocità, arruolato nel G.S. Fiamme Gialle dal 2003 e allenato dall'ex primatista italiano dei 110 hs Andrea Giaconi.

Oltre alla carriera sportiva ha ottenuto due lauree: in ingegneria gestionale ed in economia e sistemi complessi all'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia,[1] ed è stato selezionato come vincitore del premio Rubes Triva,[2] patrocinato dal gruppo Hera,[3] come miglior tesi in ambito ambientale dell'ateneo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Stefano Anceschi (a destra) con Andrea Giaconi.

Anceschi fino ai 15 anni si dedica al calcio, giocando come difensore nelle giovanili della Reggiana. Successivamente decide di lasciare il calcio e fa un provino nella squadra di basket della Reggiana; tuttavia decide di dedicarsi a tempo pieno all'atletica leggera, spinto anche dalla passione del papà Dino.

Campione italiano giovanile per 6 volte, dopo aver militato nella Reggio Event's viene reclutato dalle Fiamme Gialle a fine 2003. Nella fase iniziale di carriera è compagno d'allenamento di Andrea Giaconi e di Silvia Cucchi, reggiani come Anceschi; nel 2004, diventato compagno di società dell'ostacolista azzurro, si affida allo stesso Giaconi come suo tecnico personale.

All'inizio del 2005 rimane fermo a causa di un problema allo scafoide destro; dopo aver deciso di non operarsi, riesce a tenere sotto controllo il dolore raggiungendo notevoli miglioramenti, soprattutto sui 200 metri. Nel corso dello stesso anno vince la medaglia di bronzo agli Europei under 23 di Erfurt mentre all'Universiade di Smirne si classifica 5º sui 100 m e conquista la medaglia d'oro nella staffetta 4×100 m.[4][5]

Nel 2006 si laurea campione italiano dei 200 metri con il tempo di 20"86, nel corso degli assoluti disputatisi a Torino. Si fa largo anche nel gruppo degli aspiranti ad un posto nel quartetto azzurro della staffetta veloce, dimostrando buona propensione come secondo frazionista. Prende parte agli Europei di Göteborg, partecipando alle prove dei 200 m e della 4×100 m. Nei 200 metri piani il suo cammino non va oltre i quarti di finale (dove viene squalificato per invasione di corsia), mentre con la staffetta raggiunge la finale dove tuttavia il cambio Luca Verdecchia compromette le ambizioni del quartetto azzurro di una possibile medaglia e relega la staffetta italiana al 6º posto in 39"42.

Nel 2007 ottiene il tempo limite per la partecipazione ai Giochi olimpici del 2008 ma è costretto alla rinuncia a causa di un grave infortunio al tendine di Achille;
Negli anni seguenti subisce 4 interventi chirurgici (2008-2009-2010-2011) presso la clinica ortopedica del S. Matteo di Pavia [6] che lo tengono lontano dalle competizioni d'allora. Gli ultimi due infortuni sono avvenuti entrambi a pochi giorni di distanza, e con quasi le stesse diagnosi, con quelli del "collega" Andrew Howe i cui destini sembrano essersi incrociati in queste ultime stagioni.

In carriera può vantare 5 presenze in Nazionale assoluta e numerose presenze nelle nazionali giovanili.

Il 2014 rappresenta l'anno del suo rientro agonistico, dopo i numerosi interventi chirurgici. Il rientro internazionale è avvenuto al meeting di Ginevra del 14 giugno. Da aprile di questo anno Anceschi è tesserato per l' Atletica Riccardi società tra le più gloriose d'Italia e che vanta al suo attivo numerosi scudetti. [7]

Migliori prestazioni[modifica | modifica sorgente]

  • 60 metri indoor: 6"70
  • 100 metri: 10"37, 10"18 (W 2.1)
  • 200 metri: 20"3 [8], 20"86
  • Staffetta 4×100 metri: 38"56

Record nazionali[modifica | modifica sorgente]

Anceschi (il primo da destra) in occasione del primato italiano under 23 della 4×100 m.

Seniores[modifica | modifica sorgente]

Ha inoltre detenuto fino al 17 luglio 2011[9] il primato italiano under 23 con 39"06 (Italia Firenze) (Rosario La Mastra, Stefano Anceschi, Andrew Howe, Fabio Cerutti)

Progressione[modifica | modifica sorgente]

100 metri piani[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2013 N.T. -
2012 N.T. -
2011 10"84 Italia Mondovì 12-6-2011 -
2010 N.T. -
2009 10"56 Italia Pergine Valsugana 25-7-2009 -
2008 10"52 Svizzera Bellinzona 21-6-2008 -
2007 10"41 Nigeria Abuja 5-5-2007 -
2006 10"37 Svizzera Bellinzona 26-8-2006 -
2005 10"40 Italia Pergine Valsugana 22-7-2005 -
2004 10"42 - - -
2003 10"49 Italia Donnas 23-6-2003 -
2002 10"91 - - -
2001 10"92 Italia Gorizia 5-6-2001 -
2000 11"62 - - -

200 metri piani[modifica | modifica sorgente]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2013 N.T. -
2012 N.T. -
2011 N.T. -
2010 N.T. -
2009 N.T. -
2008 21"14 Svizzera Ginevra 31-5-2008 -
2007 20"3 Nigeria Abuja 5-5-2007 46º
2006 20"86 Italia Torino 6-6-2006 Italian Champion
2005 21"22 Italia Bressanone 26-6-2005 -
2004 21"33 - - -
2003 21"32 Italia Grosseto 23-6-2003 -
2002 22"01 Italia Milano 30-6-2002 -
2001 21"63 Italia Fano 23-9-2001 -

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2003 Europei juniores Finlandia Tampere 4×100 metri 39"25
2005 Europei under 23 Germania Erfurt 4×100 metri Bronzo Bronzo 39"41 Record nazionale
Universiade Turchia Smirne 4×100 metri Oro Oro 39"25
100 metri 10"57
2006 Europei Svezia Göteborg 4×100 metri 39"42
200 metri Quarter of Final D.Q.

Campionati nazionali[modifica | modifica sorgente]

Stefano Anceschi (al centro) campione italiano dei 200 m.

2001

2003

2004

2005

2006

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica sorgente]

Anceschi (il secondo da destra) in occasione del primato italiano di club della 4×100 m.

2005

2006

2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito Ateneo UNIMORE, unimore.it.
  2. ^ Giovanna Marchese, Premio Rubes Triva, unimore, 20 luglio 2011.
  3. ^ Premi di laurea, gruppo Hera, 18 luglio 2011.
  4. ^ (EN) World Student Games (Universiade - Men), gbrathletics.com. URL consultato il 24 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Anceschi e Donati Oro alle Universiadi.
  6. ^ Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, sanmatteo.org.
  7. ^ Atletica Riccardi Il ritorno di Anceschi, Atletica Riccardi.it.
  8. ^ Balassini e Anceschi protagonisti del fine settimana.
  9. ^ Alessio Giovannini, Europei Under 23, oro e record per la 4x100.
  10. ^ Fiamme Gialle Campioni d'Europa, fiammegialle.org, 29 maggio 2005.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]