Stazione Halley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Halley" rimanda qui. Se stai cercando la cometa, vedi Cometa di Halley.
Stazione Halley
Halley Research Station
Halley Research Station
Stato Antartide Antartide[1]
Territorio Territorio antartico britannico
Coordinate 75°35′S 26°34′W / 75.583333°S 26.566667°W-75.583333; -26.566667Coordinate: 75°35′S 26°34′W / 75.583333°S 26.566667°W-75.583333; -26.566667
Altitudine 37 m s.l.m.
Gestita da Regno Unito Regno Unito
Tipo Base permanente
Fondazione 1956
Popolazione 65 ca. (estate), 15 ca. (inverno)
Mappa di localizzazione: Antartide
Stazione Halley

La base permanente Halley, intitolata alla memoria dell’astronomo Edmond Halley, fu realizzata in Antartide dalla Royal Society in vista della partecipazione inglese all’Anno geofisico internazionale, e occupata il 6 gennaio 1956. Ubicata sulla costa del Mare di Weddell (Brunt Ice Shelf), originariamente a 75°31′ lat. S e 26°36′ long. O, a causa degli accumuli nevosi e della deriva della superficie glaciale, è stata riedificata cinque volte; dal 19 febbraio 1992 è operativa Halley V che, dopo il riposizionamento del 1998, sorge a 75°35′ lat. S, 26°34′ long. O, 37 m di quota, a circa 15 km dalla linea costiera.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Malgrado l’ubicazione della base abbia subito almeno nove variazioni, il catalogo delle temperature, per il periodo 1957-2006, è considerato omogeneo dalla British Antarctic Survey. La media annua è di −18,7 °C (deviazione standard: 1,1 °C). Com’è tipico d’un clima che risenta dell’influsso oceanico, gennaio è il mese più caldo (−4,6 °C), a differenza di quanto accade nelle basi interne, dove il culmine della stagione estiva si raggiunge a dicembre, con la massima elevazione del sole sopra all'orizzonte; il mese più freddo del semestre invernale, invece, è luglio (−28,8 °C). Per quanto riguarda gli estremi termici, la minima registrata è di −55,3 °C (luglio 1974), mentre la massima di 6,8 °C (dicembre 1995). La base si caratterizza per l’alta frequenza delle nebbie (record: 189 giorni nel 1968); le precipitazioni, infine, avvengono solo in forma nevosa (record: 223 giorni nel 1997).

La storia climatica mette in evidenza un forte raffreddamento intervenuto a cavallo del terzo millennio che, in un’analisi condotta sulla media mobile quinquennale, si mostra in perfetta sincronia con l’analoga fase di pessimum registrata ad Amundsen-Scott. Per quanto riguarda la media decennale delle temperature annue, questo è il quadro:

  • 1957-66 −18,98 °C
  • 1967-76 −18,32 °C
  • 1977-86 −18,13 °C
  • 1987-96 −18,57 °C
  • 1997-06 −19,53 °C

Logistica e identificativi[modifica | modifica wikitesto]

Halley, i cui cinque edifici sono dislocati su una superficie di 9,2 km², durante la stagione invernale ospita, in media, 15 persone, ma può arrivare a una capienza massima di 65 persone durante l'estate. Per la sua operatività, utilizza 307 m3 di combustibile e 750 m3 d'acqua. La base fa parte della rete dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale: il codice identificativo è 89022.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Antartide non appartiene ad alcuno stato, il suo utilizzo internazionale è regolato dal Trattato Antartico per soli scopi pacifici.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Scienza e tecnica Portale Scienza e tecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scienza e tecnica