Quella casa nel bosco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quella casa nel bosco
Casa nel bosco.png
Logo del film
Titolo originale The Cabin in the Woods
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2012
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere orrore, thriller, satira
Regia Drew Goddard
Sceneggiatura Joss Whedon, Drew Goddard
Produttore Joss Whedon
Produttore esecutivo Jason Clark
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer, AFX Studios, Mutant Enemy, United Artists
Distribuzione (Italia) M2 Pictures
Fotografia Peter Deming
Montaggio Lisa Lassek
Effetti speciali Joel Whist
Musiche David Julyan
Scenografia Martin Whist
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quella casa nel bosco (The Cabin in the Woods) è un film del 2012 diretto da Drew Goddard e con protagonisti Chris Hemsworth, Richard Jenkins, Bradley Whitford e Amy Acker. È il primo film diretto da Drew Goddard ed è stato scritto in collaborazione tra lo stesso Goddard e Joss Whedon che ne è anche il produttore.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Richard Sitterson e Steve Hadley, due tecnici di un sofisticato impianto segreto, si stanno preparando per un'operazione sconosciuta, che a quanto pare è una delle tante che si svolgono in tutto il mondo. Nel frattempo, cinque studenti universitari (Dana, Curt, Jules, Marty e Holden) partono in camper per un week-end in una remota casa nel bosco, alla quale arrivano dopo aver chiesto informazioni all'inquietante proprietario di una pompa di benzina, che successivamente si rivelerà essere d'accordo con i due tecnici. Infatti quest'ultimi, grazie al design della casa, al rilascio di farmaci che alterano il comportamento, a delle telecamere nascoste e all'uso di sofisticati meccanismi ambientali, controllano e manipolano l'ambiente in modo da ridurre le facoltà degli studenti, rafforzando nel contempo la loro libido sessuale e la mancanza di cautela.

Gli amici, nonostante qualche piccola sorpresa iniziale, si sistemano con entusiasmo nella casa, mentre i tecnici li osservano e scommettono insieme ai colleghi su quale scenario dell'orrore sceglieranno inconsapevolmente. Una volta che gli studenti entrano nella cantina (la cui entrata viene aperta apposta dai tecnici), scoprono un certo numero di artefatti, ognuno dei quali rappresenta un sotto-genere di orrore. È Dana a leggere un vecchio diario e a risvegliare una famiglia di zombie, prima che i suoi amici possano attivare uno degli altri orrori. Non essendone ancora consapevoli, Curt e Jules vanno nel bosco per stare da soli. Gli zombie però li attaccano mentre sono presi dalla passione e la ragazza viene uccisa. Nel frattempo, in casa, Marty diventa paranoico ed esce a prendere una boccata d'aria, quando all'improvviso arriva Curt a riportarlo dentro casa dopo aver colpito una zombie priva di un braccio che stava arrivando alle sue spalle. A questo punto, accortosi del pericolo che stavano correndo (uno degli zombie lancia addirittura la testa di Jules dentro la casa), Curt consiglia agli amici di restare uniti e di non dividersi; quindi, per ostacolare i ragazzi, i tecnici aumentano in tempo reale la dose della droga che veniva diffusa nella casa sotto forma di gas, facendo cambiare idea al ragazzo, il quale ora suggerisce al gruppo di dividersi e di andare ognuno nella propria stanza. Marty trova casualmente nella sua una piccola telecamera di sorveglianza, ma prima che possa fare qualsiasi cosa, viene attaccato attraverso la finestra da uno degli zombie, che lo trascina fuori. Dopo una breve lotta che vede prevalere il mostro, i due spariscono dietro una cunetta. Holden, Dana (che è riuscita a trovare una botola e a bloccare uno zombie) e Curt, usciti dalla casa, scappano con il camper e arrivano fino al tunnel dal quale sono arrivati, ma la loro fuga è ostacolata da un'esplosione provocata dai tecnici (in ritardo a causa di uno strano problema elettrico). Curt tenta allora di saltare un fossato con la sua moto, ma sbatte contro quello che sembra un campo di forza invisibile e cade nel vuoto. Questo rivela a Dana che c'è qualcosa di veramente insolito nell'ambiente in cui si trovano e Holden tenta di tranquillizzarla dopo che sono risaliti sul camper, ma uno zombie lo uccide alle spalle. Di conseguenza il mezzo cade nel lago e Dana riesce quasi miracolosamente a tornare in superficie, precisamente su un ponticello in legno, dove però viene raggiunta da un altro mostro.

Nel frattempo i tecnici festeggiano il completamento del "rituale", visto che era sufficiente la morte di quattro ragazzi, ma la loro gioia cessa quando vengono chiamati per essere informati che, oltre alla ragazza, uno è ancora vivo: Marty. Quest'ultimo (immune alle droghe dei tecnici perché ha fumato marijuana) trae in salvo Dana e la porta con sé in una stanza di controllo in cui si è imbattuto dopo aver fatto a pezzi lo zombie che lo ha aggredito (e nella quale ha inconsapevolmente toccato i fili elettrici che hanno annullato l'iniziale esplosione del tunnel). All'interno di essa c'è un ascensore con pareti in vetro e i due, dopo esservi entrati, lo attivano. Durante il percorso si fermano spesso di fronte ad altri ascensori contenenti un gran numero di mostri e capiscono di essersi condannati da soli con la loro visita nella cantina della casa. Arrivati all'impianto centrale, Dana e Marty rischiano di essere catturati dagli uomini della sicurezza e la ragazza, pur di salvarsi, non trova altra soluzione che liberare i mostri chiusi negli ascensori, che cominciano quindi a uccidere tutti i membri della struttura.

Alla fine i due sopravvissuti arrivano in una grande cripta, chiamata "Il Tempio", dove incontrano la Direttrice. Questa rivela loro che il motivo del rituale è quello di placare gli esseri chiamati "Antichi" o "antichi dei", che vivono sotto la struttura e sono conservati in un sonno perpetuo attraverso un sacrificio annuo di cinque giovani che compongono certi archetipi: la Puttana (Jules), l'Atleta (Curt), lo Studioso (Holden), il Buffone (Marty), e la Vergine (Dana). Tutti devono morire in un ordine preciso, fino a che rimane solo la Vergine, la cui sorte finale non influenza il rito. Se gli Antichi si risveglieranno, distruggeranno il mondo intero. Per questo motivo la Direttrice invita Dana ad uccidere Marty prima dell'alba per completare il rituale e salvare tutta l'umanità. La ragazza, armata di una pistola datale in precedenza dallo stesso ragazzo, esita e viene attaccata alle spalle da un lupo mannaro. Marty si impossessa dell'arma e spara al licantropo, per poi combattere a mani nude con la Direttrice. Nel frattempo arriva anche la zombie priva di un braccio, che assesta un colpo di accetta proprio alla Direttrice, in procinto di finire Marty. Quest'ultimo ne approfitta per spingere entrambe di sotto, verso il "letto" degli Antichi.

Marty si siede e conforta Dana, ferita mortalmente, facendole notare che potrebbe essere migliore un'altra umanità. La ragazza è d'accordo e, mentre i due fumano una canna, una gigantesca mano esce da terra, annunciando quindi il ritorno degli antichi dei.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film si sono svolte tra marzo e maggio del 2009 a Vancouver in Canada.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

L'accoglienza critica di tutto il mondo è stata una delle più entusiaste per una pellicola horror degli anni 2000, tanto per la capacità di mescolare insieme orrore e comicità[1] in un modo unico e senza precedenti, quanto perché riesce a reinterpretare vividamente un gore[2] che sembrava oramai perduto a relegato alla zona dei B-movies. Ma la vera peculiarità di Quella casa nel bosco è il riuscire ad essere la prima pellicola che dando per assodato l'intero filone degli horror postmoderni, che culminava con Scream 4 di Wes Craven, portandoli alle estreme conseguenze e mostrandone i meccanismi elementari rende possibile una nuova forma di orrore che ritorna al tessuto della storia narrata.[3]

Di particolare interesse anche alcune analisi sui significati del film, in particolare come metafora di Hollywood e del mondo cinematografico e più specificatamente del rapporto spettatore-sceneggiatore-regista-produttore in relazione ai film horror.[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer ufficiale del film è stato distribuito il 5 dicembre 2011,[5] seguito il 6 marzo 2012 dal secondo trailer in lingua inglese.[6] Il 24 marzo 2012 è stato invece distribuito il trailer in lingua italiana.[7]

A causa di vari problemi avuti durante la fase di post-produzione la data di uscita del film ha subito numerosi spostamenti. Inizialmente prevista per il 5 febbraio 2010,[8] la data di uscita venne posticipata al 14 gennaio 2011 in modo da poterlo convertire in 3D.[9] Il 17 giugno 2010 la Metro-Goldwyn-Mayer annunciò che a causa dei problemi finanziari che la società stava subendo, il film sarebbe stato rinviato a data da definirsi.[10] Successivamente i diritti del film vennero acquistati dalla Lions Gate Entertainment che inizialmente doveva distribuire il film il 28 ottobre 2011.[11]

Il 9 marzo 2012 il film è stato proiettato in anteprima mondiale al South by Southwest di Austin.[12][13]

Il film è uscito in contemporanea in Canada, Regno Unito e Stati Uniti d'America il 13 aprile 2012, distribuito dalla Lions Gate Entertainment.[14]

Anche in Italia la data d'uscita del film ha subito vari spostamenti. Inizialmente l'uscita era prevista a partire dal 13 aprile 2012[15] ma è stata dapprima spostata al 20 aprile[16] e successivamente al 1º maggio.[17] La data d'uscita italiana è stata infine fissata dalla M2 Pictures al 18 maggio 2012, per valorizzare al meglio la visibilità del film.[18]

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film presenta numerose citazioni a parecchi film dell'orrore e agli elementi che li caratterizzano: zombie, lupi mannari, vampiri, ragni giganti. Ci sono, inoltre, alcuni riferimenti precisi:

  • Shining, film diretto da Stanley Kubrick nel 1980: mentre l'ascensore con Marty e Dana si ferma, la telecamera si allontana e si vedono tutte le creature della struttura. Tra le creature sono riconoscibili le due gemelle del film. Un altro riferimento si ha nella hall in cui arrivano tutti gli ascensori, in quanto, da uno dagli ascensori esce un violento getto di sangue che ricopre tutto il pavimento.
  • It miniserie televisiva tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King: il pagliaccio che uccide una delle dipendenti della struttura, che è visibile anche quando la telecamera si allontana dall'ascensore con Marty e Dana (si trova in una cella poco a sinistra).
  • L'artefatto sferico ad incastri stile Cubo di Rubik che Curt trova nel seminterrato, e l'essere che in seguito Dana e Marty vedranno nella teca che lo terrà in mano, con abito in pelle e seghe circolari in faccia, sono un riferimento al film di Clive Barker Hellraiser - La stirpe maledetta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Cabin in The Woods - San Francisco Chronicle Review, 18 dicembre 2012. URL consultato il 16 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) The Cabin in the Woods - Movie Reviews, 12 aprile 2012. URL consultato il 16 febbraio 2013.
  3. ^ Quella casa nel bosco - Recensione. URL consultato il 16 febbraio 2013.
  4. ^ Quella casa nel bosco: l'horror non abita più qui. URL consultato il 14 luglio 2013.
  5. ^ The Cabin In The Woods, finalmente il primo trailer!, 5 dicembre 2011. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  6. ^ Il nuovo trailer di The Cabin in the Woods!, 6 febbraio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  7. ^ Trailer di Quella casa nel bosco in esclusiva su MSN.it, 23 marzo 2012. URL consultato il 26 marzo 2012.
  8. ^ (EN) Five More Go To Cabin In the Woods, 10 marzo 2009. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  9. ^ (EN) Whedon's Cabin in the Woods Going 3D in '11, 9 ottobre 2009. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) Joss Whedon's Cabin In The Woods May Be MGM's Next Casualty, 17 giugno 2010. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  11. ^ (EN) The Cabin in the Woods Coming October 28?, 29 aprile 2011. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  12. ^ Date di uscita per Quella casa nel bosco (2011). URL consultato il 28 maggio 2012.
  13. ^ (EN) SXSW: 'Cabin in the Woods' kills at premiere. Just don't talk about it!, 10 marzo 2012. URL consultato il 16 febbraio 2013.
  14. ^ (EN) Lionsgate Schedules THE CABIN IN THE WOODS for April 13, 2012, 20 luglio 2011. URL consultato il 7 dicembre 2011.
  15. ^ The Cabin in the Woods dal 13 aprile anche in Italia: nuova foto!, 23 febbraio 2012. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  16. ^ Quella casa nel bosco – poster italiano, 30 marzo 2012. URL consultato il 14 aprile 2012.
  17. ^ Quella Casa nel Bosco: rinviata l'uscita italiana, 16 aprile 2012. URL consultato il 17 aprile 2012.
  18. ^ Quella casa nel bosco uscirà il 18 maggio, 18 aprile 2012. URL consultato il 18 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema