Professor Green

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Professor Green
Stephen Paul Manderson nel 2011
Stephen Paul Manderson nel 2011
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Rap
Grime
Musica elettronica
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Virgin Records, The Beats (fino 2006-08)
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Stephen Paul Manderson, principalmente conosciuto come Professor Green (Londra, 27 novembre 1983), è un rapper britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Professor Green è nato e cresciuto a Upper Clapton, nel borgo londinese di Hackney. I suoi genitori erano spesso lontani e di conseguenza il rapper è cresciuto con la nonna Patricia sin dall'età di un anno nel complesso di case popolare "Northwold Estate".[1] Suo padre, Peter, si suicidò nel 2008 a Brentwood, in Essex, quando lui aveva 24 anni. Green aveva in precedenza detto di sentire che la morte del proprio padre l'aveva reso una persona migliore, dicendo: "Avevo avuto una turbolenta relazione con mio padre. Era sempre continuamente dentro e fuori la mia vita e così sono stato cresciuto da mia nonna Patricia. Mamma, che mi ha avuto sedicenne, era lì per la maggior parte del tempo, ma mia nonna è stata la più influente nella mia vita. Ho visto per l'ultima volta mio padre in vita il mio 18° compleanno. Era venuto a trovarmi, ma dopo quello abbiamo appena smesso di parlare. Senza alcun motivo reale. S'è impiccato e ho dovuto andare a identificare il corpo all'obitorio".
Il difficile rapporto con la famiglia è espresso nella canzone Read All About It, mentre la morte del padre è alla base della canzone Goodnight dell'album Alive Till I'm Dead.

Gli inizi della carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Professor Green ha detto di aver cominciato "in a rappare accidentalmente" trovandosi a una festa a casa di un amico, dove tutti facevano del freestyle; qui, era stato messo sul palco e ha detto che quello stile era giusto per lui. Successivamente, vedendo un volantino per un freestyle contest, chiamato "LyricPad", ha deciso di partecipare e, pur non avendo esperienze come freestyler, ha vinto. Partecipato nuovamente a "LyricPad" il mese successivo, uno scout di "JumpOff MySpace" l'ha notato. Da lì ha battagliato e ha vinto ogni settimana, fino a diventare campione: a giugno 2011, rimane l'unico MC ad aver vinto sette volte di fila. Durante "JumpOff", Mike Skinner dei The Streets ha notato Manderson e l'ha fatto sottoscrivere all'etichetta discografica "The Beats", di cui Skinner è comproprietario con Ted Mayhem.

Manderson ha guadagnato l'alias di Professor Green, derivando "green" (verde, in italiano) dal gergo della cannabis: egli, infatti, ha continuato a spacciare cannabis fino alla firma con "The Beats".

Il primo album: Alive Till I'm Dead[modifica | modifica wikitesto]

La performance di Professor Green, special guest del tour di Lily Allen in 2009

Professor Green ha debuttato nel marzo del 2006 pubblicando un mixtape intitolato Lecture#1. In seguito vince il torneo di rap JumpOff MySpace nel luglio 2008, e l'anno seguente, Professor Green partecipa al tour internazionale di Lily Allen.

Nel 2010 firma un nuovo contratto con la Virgin Records che gli permetterà di pubblicare il suo primo album, Alive Till I'm Dead. Il primo singolo di tale album a essere rilasciato, nell'aprile del 2010, è I Need You Tonight[2], essenzialmente basato su un campionamento di Need You Tonight degli INXS. I Need You Tonight ha raggiunto la terza posizione nell'UK Singles Chart e la quindicesima in Irlanda. Nel luglio dello stesso anno, esce Just Be Good to Green che vede il featuring della cantante britannica Lily Allen: questo singolo raggiunge la top 5 dei singoli del Regno Unito e la top 20 in Irlanda e nella Eurochart Hot 100 Singles. Raggiunge, inoltre, trentaduesima posizione nella classifica neozelandese e la quarantanovesima in quella australiana.

La pubblicazione del singolo Just Be Good To Green precede di una settimana quella dell'album di debutto del rapper londinese, Alive Till I'm Dead, pubblicato, appunto, il 19 luglio 2010. Nella classifica degli album inglese raggiunge la seconda posizione, mentre in quella irlandese raggiunge la diciottesima. Il brano Monster viene rilasciato come terzo singolo dell'album nell'ottobre del 2010 e raggiunge la top 30 della UK Single Chart. In questo singolo ha partecipato il rapper britannico Example (nome d'arte di Elliot Gleave).

2011–2012: At Your Inconvenience[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 collabora con Dolcenera in Read All About It (Tutto quello che devi sapere). Nell'ottobre dello stesso anno pubblica il suo secondo album, At Your Inconvenience, anticipato dal singolo omonimo pubblicato in luglio.

Il 16 febbraio 2012 Professor Green è stato ospite nella serata dei duetti internazionali al Festival di Sanremo, dove ha duettato con Dolcenera nel brano My life is mine, versione inglese di Vita spericolata di Vasco Rossi.

2013–presente: Growing Up In Public[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2014 pubblica il terzo disco in studio Growing Up in Public, a cui collaborano Rizzle Kicks, Tori Kelly, Example, Mr Probz e altri artisti.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Professor Green nel 2012

Il 23 maggio 2009, Professor Green è stato attaccato al collo con una bottiglia rotta all'interno di un locale di Shoreditch, il Cargo. Proprio nel punto dove è rimasto ferito da questa bottiglia, Manderson si era tatutato la scritta "lucky", ovvero "fortunato". L'aggressore è stato successivamente condannato per il crimine e recluso in prigione per otto anni.[3]

Il 16 ottobra 2012, Puma ha lanciato un'esclusiva collezione d'abbigliamento disegnata da Professor Green.[4]

Nel dicembre del 2011, Professor Green ha incominciato a frequentarsi con Millie Mackintosh di Made in Chelsea, dopo aver ricevuto il suo numero di telefono dall'editore di FHM. Il 25 marzo 2013, Mackintosh ha annunciato sul suo profilo Twitter che lei e Manderson si erano ufficialmente fidanzati. Si sono sposati, sei mesi più tardi, il 10 settembre 2013, presso la Babington House di Babington, nel Somerset.

Nel 2013, a Lewisham, Manderson è stato trovato alla guida in stato di ebrezza con 52mg/l, quando il limite è di 35 mg/l. Gli è stata, pertanto, ritirata la patente per 12 mesi, dopo essersi dichiarato colpevole di aver guidato da ubriaco.[5]
Il 24 maggio 2013, Professor Green è rimasto coinvolto in un incidente tra due Mercedes durante il viaggio per eseguire uno spettacolo dal vivo all'Hartpury College di Hartpury, nel Gloucestershire. Nonostante si sia rotto una gamba, dopo appena tre settimane dall'incidente, è tornato in scena presso l'Harper Adams University dello Shropshire, seguite da un long set a Glastonbury durante l'ultimo fine settimana di giugno, esibendosi anche in una corsa di fronte al pubblico.[6][7]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album

Mixtape

  • 2006 - Lecture 1

EP

  • 2008 The Green EP

Singoli

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Professor Green | Gratis muziek, tourneedata, foto's, video's
  2. ^ How Professor Green gatecrashed the charts | Music | guardian.co.uk
  3. ^ Broken bottle attacker of rap star Professor Green is jailed eight years for stabbing | Mail Online (London), Dailymail.co.uk, 13 gennaio 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  4. ^ PUMA x Professor Green Apparel Launch PREVIEW, puma.com, 16 agosto 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  5. ^ Professor Green banned for drink-driving
  6. ^ Professor Green Taken To Hospital With Suspected Broken Leg After Car Accident - Capital FM, Capital FM, 25 maggio 2013.
  7. ^ [1] Mail on line Retrieved 2013-06-30

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 157612631