Poliziotto superpiù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poliziotto superpiù
Poliziotto superpiù.jpg
Screenshot del film
Titolo originale Poliziotto Superpiù
Paese di produzione Italia, USA
Anno 1980
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere Azione, commedia, fantastico
Regia Sergio Corbucci
Soggetto Sergio Corbucci e Sabatino Ciuffini
Sceneggiatura Sergio Corbucci e Sabatino Ciuffini
Produttore Trans-Cinema Tv inc.
Fotografia Ermanno Serto
Montaggio Eugene Ballaby
Effetti speciali Cataldo Galiano
Musiche Carmelo e Michelangelo La Bionda
Costumi Franco Carretti
Trucco Maurizio Giustini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Poliziotto superpiù è un film commedia del 1980 con la regia di Sergio Corbucci e come attore principale Terence Hill, nel ruolo dell'agente di polizia Dave Speed.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia si svolge a Miami. Il film inizia con un telecronista che annuncia in tv il quarto tentativo di eseguire la pena capitale sull'ex poliziotto Dave Speed (tramite la sedia elettrica), per aver ucciso il sergente William Dunlop, suo collega. Intanto l'attrice Rosy Labouche arriva al sorvegliatissimo carcere in cui è detenuto Dave per portagli delle rose rosse, chiede alle guardie di far in modo che l'ex agente Speed le abbia davanti al momento in cui "scoccherà l'ora". Le guardie vanno così a prendere Dave per giustiziarlo e qui inizia il racconto dello stesso Speed, che spiega come tutto ha avuto inizio. Dave si sta recando in un villaggio di nativi americani per consegnare una multa, non sa che in quello stesso momento sono in corso dei test nucleari segreti proprio sopra quella zona. Invano cercano di avvisarlo dal Comando Centrale e Dave viene colto di sorpresa dall'esplosione della testata nucleare contenente "Red Plutonium". Viene dato per morto e la colpa ricade proprio sul suo diretto superiore, il sergente Dunlop, il quale viene degradato e messo a dirigere il traffico. Proprio in quel momento l'agente Speed arriva sulla sua moto e saluta il sergente da sopra un ponte. Dunlop, sorpreso e scioccato, sta quasi per cadere dentro un tombino situato proprio davanti a lui, ma Dave lo chiude usando la forza del pensiero e ne rimane grandemente sorpreso. I due si ricongiungono, ma il sergente dubita che il suo collega sia veramente rimasto coinvolto nell'esplosione. Mentre ne stanno parlando dentro la loro auto della polizia, Speed grida a Dunlop di stare attento e questi frena bruscamente; Dave si giustifica dicendo che non voleva che andassero a sbattere contro gli elefanti. Infatti, da dietro l'angolo, sopraggiungono degli elefanti e l'agente sostiene di aver avuto una percezione, ma quando si concentra per sapere chi passerà dopo gli elefanti non ci riesce più. Arrivano alla lavanderia dove lavora Evelyn, la nipote di William e ragazza di Dave, il sergente scende dall'auto e Dave vede un camionista fermarsi nel mezzo di strada per consegnare un pacco. L'agente riesce nuovamente ad usare i suoi poteri e sposta il camion con la forza del pensiero. Più tardi Dave ha un'altra percezione su una chiamata alla radio e subito dopo vengono chiamati ed informati su una rapina in un palazzo, arrivano sul posto e fanno a piedi tutti i ventidue piani, perché l'ascensore è fuori uso. Entrano in azione con il sistema "Sfonda e copri": Speed deve sfondare la porta e il sergente gli copre le spalle, ma proprio in quel momento i ladri aprono la porta; Dave non riesce a fermarsi in tempo, sfonda la finestra davanti a sé e fa un volo di ventidue piani senza farsi un graffio. Solo un vecchietto che passa di lì per caso lo nota ed afferma che una volta ne era capace pure lui. L'agente sale a corsa le scale e sventa la rapina, ma il suo collega crede che sia semplicemente caduto sulla bilancia di un lavavetri proprio al piano di sotto. La sera stessa riesce ad intercettare anche una bisca clandestina mentre era di pattuglia con Dunlop, che puntualmente non crede sia merito di una percezione. Il giorno seguente Dave è allo stadio a vedere una partita di football con Evelyn, si concentra e fa sparire tutti per rimanere solo con la ragazza, ma nota che un signore non è scomparso. Speed lo insegue e lo arresta, perché si tratta di uno scippatore ricercato ormai da due anni. La scena si sposta nell'autopattuglia con William e mentre stanno parlando dello stadio, Dave ha un'altra percezione. Sta avvenendo una rapina in un supermercato, uno dei rapinatori spara diversi colpi a Dave, ma lui non si farà niente. Vengono intervistati in tv e la scena viene vista da Tony Torpedo, spacciatore di dollari falsi e complice di Rosy Labouche. Speed e Dunlop fermano un camion di Torpedo per via dell'ennesima percezione, ma quando il retro del camion viene aperto i superpoteri svaniscono ed i dollari falsi non vengono scoperti. Dave cerca di parlare ad Evelyn dei suoi poteri, ma lei non sembra capirlo e dato che sono sulle rive di un fiume, la ragazza si va a mettere il costume per fare il bagno e Dave gioca con i suoi poteri, fa volare il pallone di alcuni bambini lontano dalla riva, ed inizia a camminare sull'acqua per raggiungere la palla. Proprio quando la raggiunge, arriva Evelyn ed i poteri se ne vanno, Speed rischia di affogare dato che non sa nuotare, ma viene salvato dalla sua ragazza. William chiama Dave a casa e questi alza la cornetta e lo saluta, sapendo già chi lo stava chiamando, il sergente lo convoca in centrale e Dave dopo pochi secondi è già arrivato. Nell'ufficio del capo della polizia, Speed si butta dalla finestra per dar prova dei suoi poteri, ma stavolta si sfracella al suolo e viene portato con urgenza all'ospedale. Qui riacquista i poteri, guarisce, e scappa dalla finestra per andare a cercare Silvius, l'anziano signore che aveva sostenuto di aver avuto anche lui dei superpoteri per via di un'esplosione atomica. Arriva alla roulotte in cui abita ma non lo trova, farà una scazzottata con i tre uomini di Tony Torpedo, che anche loro cercano Silvius ed infine li chiude in tre gabbie per cani. Speed e Dunlop sono di guardia all'idroscalo, il sergente è arrabbiato per il comportamento del suo collega all'ospedale; arriva l'attrice Rosy Labouche ed il sergente Dunlop la accompagna con la sua macchina al locale Mocambo, mentre Dave trattiene gli uomini che Torpedo aveva mandato a prendere Rosy. Il capo della polizia mette William al corrente del traffico di banconote da un dollaro false, ma William pensa solo a Rosy e la segue perfino alle corse dei cani, dove vince, grazie ai poteri di Dave, scommettendo sul cane più lento di tutti. Proprio qui gli uomini di Torpedo trovano Silvius e lo inseguono in auto, ma Dave usa i suoi poteri e li raggiunge; salva Silvius e si fa spiegare perché i suoi poteri vanno e vengono. Così si scopre che quando Speed vede lo stesso colore che ha visto nell'esplosione (il rosso) perde temporaneamente i poteri, intanto Silvius scappa in Messico per non farsi più trovare da Torpedo. Dave svela il segreto dei suoi poteri ad Evelyn e William, gli racconta anche di Silvius e (grazie alle sue percezioni) di come i dollari falsi vengono stampati e messi in circolo da Mr Torpedo, ma il sergente non sembra voler collaborare ed anche Evelyn non è entusiasta dei poteri del suo ragazzo. La sera l'agente Speed si reca in un locale degli uomini di Torpedo per fingersi un poliziotto corrotto che sa della faccenda dei dollari falsi. Dave e William si recano al Mocambo per parlare direttamente con Tony Torpedo; mentre Dave riesce a farsi dire da Tony dove vengono stampati i dollari, grazie ai suoi superpoteri, Dunlop si fa sedurre da Rosy e le rivela il punto debole dei poteri del suo collega. I due agenti si recano sul "Barracuda", il peschereccio dove gli uomini di Torpedo stampano il denaro, con un elicottero e Dunlop scende per dare un'occhiata, dato che la nave sembra abbandonata. Il sergente comunica a Dave che il denaro viene stampato all'interno della barca, ma mentre Speed va al comando per riferire quanto hanno scoperto, gli uomini di Mr Torpedo stordiscono William e lo chiudono in una cella frigorifera, per poi affondare il peschereccio. Rosy farà credere che Dave ha ucciso il suo sergente (e sarà vestita di rosso per inibire i poteri di Dave). Da qui si torna al momento in cui Dave viene portato nella stanza della sedia elettrica e si trova davanti le rose rosse di Rosy. Lo scaltro agente Speed fa prendere le rose al prete, che era presente per dargli la benedizione prima di morire (dicendogli che voleva le prendesse per la sua chiesa). Quando gli danno la scarica, Dave non si fa nulla e fugge sfondando una parete per raggiungere, nuotando, il relitto del Barracuda; trae in salvo il suo sergente ancora vivo, all'interno della cella frigorifera, perché l'acqua lì non era penetrata. Escono dall'acqua su un enorme pallone fatto con il chewingum, William si riprende e Dave gli racconta tutto l'accaduto. Intanto Rosy, Torpedo ed i suoi uomini tentano di scappare su un idrovolante con Evelyn come ostaggio. Ma Speed si butta dal pallone sull'aereo e riesce a farli atterrare e ad avvisare la polizia, grazie ai suoi poteri. Con Dunlop ancora vivo il capo della polizia gli crede, ma William si butta dal pallone, ancora in cielo, per farsi prendere al volo dal suo collega. Dave riesce a prenderlo, ma, per via del forte urto, si apre una voragine nel terreno ed i due scompaiono. Vengono dati per morti e mentre vengono commemorati, il capo della polizia riceve una telefonata dai due agenti che sono spuntati dall'altra parte del globo. Non si sono fatti nulla, Evelyn accetta di sposare Dave ed infatti nella scena finale si vede il matrimonio dei due giovani. Arrivato il momento di baciare la sposa, Dave toglie il velo di Evelyn e scopre che i capelli della ragazza sono rossi, perdendo nuovamente i suoi superpoteri.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La scena in cui Dave avverte Willy di fermarsi perché stanno per arrivare degli elefanti verrà poi ripresa da Alberto Sordi nel film Sono un fenomeno paranormale, anch'esso diretto da Sergio Corbucci.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema