Poliziotto superpiù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Poliziotto superpiù
Poliziotto superpiù.jpg
Screenshot del film
Titolo originale Poliziotto Superpiù
Paese di produzione Italia, USA
Anno 1980
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, commedia
Regia Sergio Corbucci
Soggetto Sergio Corbucci e Sabatino Ciuffini
Sceneggiatura Sergio Corbucci e Sabatino Ciuffini
Produttore Trans-Cinema Tv inc.
Fotografia Ermanno Serto
Montaggio Eugene Ballaby
Effetti speciali Cataldo Galiano
Musiche Carmelo e Michelangelo La Bionda
Costumi Franco Carretti
Trucco Maurizio Giustini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Poliziotto superpiù è un film commedia del 1980 con la regia di Sergio Corbucci e come attore principale Terence Hill, nel ruolo dell'agente di polizia Dave Speed.

La storia si svolge a Miami.

Trama[modifica | modifica sorgente]

A seguito di un'esplosione atomica di red plutonium, Dave Speed, agente di polizia di Miami, acquista dei superpoteri che, per una ragione apparentemente incomprensibile, ogni tanto svaniscono per un po'. Tutto sommato a lui fanno comunque comodo per il suo lavoro, infatti, lo aiutano a catturare criminali, a sventare rapine e quant'altro, mandando in collera il suo collega e superiore, il sergente William Dunlop, invidioso per i successi del giovane Dave. A causa dei superpoteri, invece, la storia d'amore tra Dave ed Eveline, la nipote del sergente Dunlop, naufraga, in quanto lei non vuole un uomo dotato di superpoteri.

Nelle ricerche di un vecchietto, Silvius, il quale aveva anche lui in passato avuto poteri simili e che avrebbe potuto finalmente spiegare a Dave per quale motivo i poteri svanivano per certi intervalli di tempo, il giovane poliziotto si imbatte in una banda di falsari capeggiata da Mister Torpedo, proprietario di una ditta di pesce congelato, e da Rosy Labouche, cantante ed attrice molto famosa ed ammirata dal sergente Dunlop. Proprio quando Dave stava mettendo alle strette i falsari, sempre con l'aiuto dei suoi superpoteri ed ormai certo sul problema dello svanimento dei poteri (Silvius gli dice che i superpoteri svaniscono vedendo il rosso, lo stesso colore dell'esplosione), il sergente Dunlop, sedotto da Rosy, le svela il segreto di Dave.

In seguito Dave e Dunlop si recano sul peschereccio di Torpedo, il "Barracuda", che nasconde la stamperia di dollari falsi. Ma qui Dunlop viene immobilizzato nella cella di congelamento da Paradise, uno scagnozzo di Torpedo. La nave viene fatta affondare e Dave viene incolpato (grazie a un'azione di Rosy Labouche) di aver ucciso il collega e di essere un poliziotto corrotto. Con i superpoteri, Dave riesce ad evitare ben quattro volte la pena di morte ed a salvare Dunlop, per poi incastrare la banda di Mister Torpedo proprio mentre stava fuggendo in aereo.

La scena finale vede il matrimonio tra Dave ed Eveline, la quale si è tinta i capelli di rosso per inibire i superpoteri del marito.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema