Pokémon 2 - La forza di uno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pokémon 2 - La Forza di Uno)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pokémon 2 - La forza di uno
Pokémon 2000.png
Articuno, Zapdos e Moltres
Titolo originale 劇場版ポケットモンスター 幻のポケモン ルギア爆誕
Gekijōban Poketto Monsutā Maboroshi no Pokemon Rugia Bakutan
Paese di produzione Giappone
Anno 1999
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Kunihiko Yuyama, Michael Haigney
Soggetto Satoshi Tajiri
Sceneggiatura Takeshi Shudo
Produttore Kubo Masakazu
Art director Katsuyoshi Kanemura
Animatori Yoichi Kotabe
Musiche Shinji Miyazaki
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Pokémon 2 - La forza di uno, noto anche con il nome Pokémon 2000 (in inglese Pokémon: The Movie 2000, in giapponese 劇場版ポケットモンスター 幻のポケモン ルギア爆誕 Gekijōban Poketto Monsutā Maboroshi no Pokemon Rugia Bakutan) è il secondo film ispirato alla serie animata Pokémon. Il film, diretto da Kunihiko Yuyama, è stato prodotto nel 1999 e distribuito in Giappone il 17 luglio dello stesso anno. Negli Stati Uniti d'America ed in Italia è uscito rispettivamente il 21 luglio ed il 22 dicembre 2000.

Il film è preceduto dal cortometraggio Pikachu: Il salvataggio (Pikachu’s Rescue Adventure) il cui protagonista è il Pokémon Pikachu.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un collezionista di Pokémon, Lawrence III, decide di catturare il Pokémon leggendario Lugia intrappolandolo nella sua nave da guerra volante. Per svolgere la sua missione deve prima catturare i tre uccelli leggendari: Articuno, Zapdos e Moltres. Inizia proprio da quest'ultimo, disturbando l'equilibrio meteorologico del pianeta.

A causa dell'imprigionamento del Pokémon di Fuoco, Ash, Misty e Tracey, in viaggio attraverso le Isole Orange, sono costretti a causa del maltempo a rifugiarsi sull'isola Shamuti, proprio nel giorno dedicato ad una tradizionale cerimonia del luogo. Nel corso del banchetto una ragazza di nome Melody, suonando l'ocarina racconta la seguente leggenda:

« Di fuoco, ghiaccio e fulmine l'armonia giammai va offesa,
o il mondo soltanto rovine dai tre titani dovrà difendere.
Il gran custode delle acque verrà allora a placar contesa,
ma il suo canto solitario fallirà e in campo sarà un forte a scendere.
O prescelta creatura, stringi nelle tue mani quei tre,
e come una sola pedina
i loro congiunti tesori domeranno la bestia marina. »

Ash prende troppo seriamente la poesia di Melody e, convinto di essere il prescelto che raccoglierà le tre sfere per placare i titani del Fuoco, del Ghiaccio e del Fulmine e parte alla ricerca della prima sfera con l'imbarcazione che lo ha spinto fino a Shamuti.

Mentre a Pallet Town il Professor Oak scopre che il cambiamento climatico è dovute alla presenza di un fiume subacqueo composto da forze di fuoco, ghiaccio e fulmine che alterano le direzioni delle correnti marine, Ash raggiunge l'Isola del Fuoco dove è scoppiata una nuova tempesta. Con l'aiuto di Pikachu tuttavia il ragazzo riesce a trovare la sfera. Misty e Tracey, con l'aiuto di Melody e della sorella di quest'ultima, corrono in aiuto di Ash.

Quando Ash ottiene l'oggetto arriva Zapdos che scaglia i suoi fulmini sull'isola, che difende da quando Moltres è scomparso. Tuttavia viene attirato dalla nave di Lawrence che indebolisce il Pokémon e lo cattura, insieme ad Ash, Misty, Tracey, Melody e il Team Rocket. Con l'aiuto dei Pokémon Ash riesce a liberare Moltres, che rompe a sua volta la gabbia di Zapdos, mentre Lawrence è impegnato a catturare Articuno.

I tre Pokémon però, nonostante la distruzione del vascello, iniziano a lottare l'uno contro l'altro. Ash e compagni precipitano con il veicolo sull'Isola del Fulmine dove il ragazzo raccoglie la sfera omonima. Grazie ad un ciclone acquatico, da cui subito dopo emergerà Lugia per combattere contro i tre uccelli, i ragazzi vengono trasportati sull'isola in cui si trova il santuario, abitato da uno Slowking.

Lugia tuttavia, essendo in minoranza, viene sconfitto e precipita nell'oceano. Melody a questo punto intona con l'ocarina la canzone della leggenda, permettendo al Pokémon leggendario di curarsi e di tornare a combattere. Ash decide quindi di andare a prendere la terza ed ultima sfera costruendo una specie di slitta usando i resti della nave e si fa trainare dal suo Charizard per raggiungere l'Isola del Ghiaccio. I tre Pokémon attaccano quindi la slitta ma Charizard schiva tutti gli attacchi fino a quando Articuno non erige un muro di ghiaccio. A questo punto Jessie, James e Meowth forniscono il loro gommone ad Ash per permettergli di salvare il mondo ottenendo la sfera di ghiaccio.

Lugia si offre di trasportare in groppa Ash per permettergli di tornare al santuario ma viene colpito da Lawrence e decide di contrattaccare con i suoi raggi. Ma sfinito per la lotta finisce sott'acqua, trascinando anche Ash. Misty riesce a salvare Ash e, dopo aver ripreso conoscenza dall'ipotermia, si dirige verso il santuario e colloca l'ultima sfera nell'apposito luogo. A questo punto un liquido verde sgorga dal santuario e riporta il clima alla normalità in tutto il mondo e i Pokémon leggendari possono tornare a riposare nelle rispettive dimore.

Incasso[modifica | modifica sorgente]

Negli Stati Uniti, il secondo film dei Pokémon ha incassato meno del primo: 43.758.684 dollari, mentre internazionalmente 133.949.270 dollari (circa 86.491.425 euro).[1]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 l'Atlantic Records ha messo in commercio l'album contenente le canzoni del film, cantate da vari artisti. La prima traccia del disco è la sigla finale del film, The Power of One, cantata da Donna Summer. Seguono i pezzi, tra gli altri, di Laura Pausini (The Extra Mile), di Weird Al Yankovic (Polkamon, una polka che elenca i nomi di alcuni dei Pokémon della prima generazione) e dei Westlife (Flying Without Wings).[2]

Una frase estratta dalla canzone "The Power of One" è stata utilizzata da Herman Cain nel corso della campagna elettorale per le elezioni presidenziali statunitensi del 2012.[3][4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) POKEMON: THE MOVIE 2000
  2. ^ Pokémon the Movie 2000 (soundtrack) da Bulbapedia
  3. ^ (EN) The Power of One (song) da Bulbapedia
  4. ^ (EN) Herman Cain Quotes Pokémon as he Suspends his Campaign

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Tracey West, Pokémon the Movie 2000, Scholastic, 2000, ISBN 0439199689.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]