Pig-Pen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pig-Pen
Pig-Pen con Piperita Patty
Pig-Pen con Piperita Patty
Nome orig. Pig-Pen
Lingua orig. Inglese
Autore Charles Monroe Schulz
1ª app. 1954
1ª app. in I Peanuts
Voce italiana Angiolina Gobbi
Specie umano
Sesso Maschio
Data di nascita 13 luglio
« Porto su di me la polvere dei secoli! »

Pig-Pen (in inglese, letteralmente: recinto per maiali) è un personaggio secondario della striscia dei Peanuts di Charles M. Schulz. È il bambino più sporco della compagnia, benché sia comunque molto orgoglioso della sua sporcizia (dice che "lo caratterizza"); alcuni ritengono anche che su di lui potrebbe esserci anche "la polvere delle antiche civiltà". Viene molto criticato dalle ragazze, soprattutto da Patty e Violet, che, non appena lo vedono, non fanno altro che correre da lui e importunarlo con le loro frasi sciocche. Un segno di quanto sia orgoglioso della sua sporcizia è una striscia nella quale Violet gli rimprovera con tono ironico "Ecco Pig-Pen, guardati allo specchio! Guarda come sei sporco!", ma egli ribatte "Caspita! Non pensavo di essere così bello!". Al contrario di Patty e Violet, Charlie Brown, pur raramente, parla volentieri con Pig-Pen, confidandogli abbastanza cose da poterlo considerare suo amico. Quando Pig-Pen cerca di pulirsi della sua polvere, tanto criticata da tutti, combina solo guai. Nessuno lo riconosce e nessuno lo invita alle feste. Chissà perché, l'unico a capire che è lui è Charlie Brown che lo consola e lo tranquillizza.

Pig-Pen ha anche avuto una storia con Piperita Patty; la bimba lo conosce ad una festa, per la quale ha incaricato Charlie Brown di trovarle un compagno, che si rivela poi essere Pig-Pen. Prima scettica sul suo conto - per via della sua sporcizia - Piperita Patty, osservando le sue inaspettate doti di ballerino, finisce per innamorarsene.