Péter Erdő

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Péter Erdő
cardinale di Santa Romana Chiesa
IMG 4094s2.JPG
Il cardinale Erdő durante la Messa del Crisma del 2011.
CardinalPallium PioM.svg
Initio non erat nisi gratia
Titolo Cardinale presbitero di Santa Balbina
Incarichi attuali Arcivescovo di Strigonio-Budapest
Primate d'Ungheria
Presidente della Conferenza episcopale Ungherese
Presidente del Consiglio delle conferenze episcopali d'Europa
Incarichi ricoperti Vescovo ausiliare di Alba Reale
Nato 25 giugno 1952 (62 anni) a Budapest
Ordinato presbitero 18 giugno 1975 dal vescovo László Lékai (poi arcivescovo e cardinale)
Nominato vescovo 5 novembre 1999 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 6 gennaio 2000 da papa Giovanni Paolo II
Elevato arcivescovo 7 dicembre 2002 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale 21 ottobre 2003 da papa Giovanni Paolo II

Péter Erdő (Budapest, 25 giugno 1952) è un cardinale e arcivescovo cattolico ungherese, attuale arcivescovo di Strigonio-Budapest e primate d'Ungheria.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ministero sacerdotale[modifica | modifica sorgente]

Studia teologia presso il seminario arcivescovile a Esztergom (in italiano Strigonio), e presso il seminario maggiore della capitale Budapest, ricevendo poi l'ordinazione sacerdotale dal vescovo, poi cardinale, László Lékai il 18 giugno 1975.

Ministero episcopale[modifica | modifica sorgente]

Il 5 novembre 1999 viene nominato vescovo ausiliare di Alba Reale e titolare di Puppi; riceve la consacrazione episcopale da papa Giovanni Paolo II (co-consacranti il cardinale Giovanni Battista Re e il vescovo Marcello Zago) il 6 gennaio 2000 nella basilica di San Pietro in Vaticano.

In seguito alle dimissioni per raggiunti limiti d'età del cardinale László Paskai, il 7 dicembre 2002 viene nominato arcivescovo di Strigonio-Budapest e, in pari tempo, primate d'Ungheria; prende possesso della cattedra diocesana l'11 gennaio successivo.

Nel concistoro del 21 ottobre 2003 è creato e pubblicato cardinale del titolo di Santa Balbina; prende possesso del suo titolo il 9 marzo 2004. Fino al 20 novembre 2010 è stato il più giovane cardinale vivente, in quella data ha ceduto il posto a Reinhard Marx, di quindici mesi più giovane.

Viene eletto presidente della Conferenza episcopale ungherese nel 2005.

Dal 2006 è anche presidente del Consiglio delle conferenze episcopali d'Europa.

Il 14 ottobre 2013 è nominato relatore generale della III Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi.

È inoltre membro della congregazione per l'educazione cattolica, della congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, del pontificio consiglio per i testi legislativi e del supremo tribunale della Segnatura apostolica.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Trattamenti di
Péter Erdő
Stemma
Trattamento di cortesia Sua Eminenza
Trattamento colloquiale Vostra Eminenza
Trattamento religioso Cardinale
I trattamenti d'onore

Successione apostolica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Successione apostolica.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Puppi Successore BishopCoA PioM.svg
André Nguyên Van Nam 5 novembre 1999 - 7 dicembre 2002 John Hsane Hgyi
Predecessore Arcivescovo di Strigonio-Budapest Successore ArchbishopPallium PioM.svg
László Paskai dal 7 dicembre 2002 in carica
Predecessore Primate di Ungheria Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
László Paskai dal 7 dicembre 2002 in carica
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Balbina Successore CardinalCoA PioM.svg
Léon-Etienne Duval dal 21 ottobre 2003 in carica
Predecessore Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee Successore Mitra heráldica.svg
Amédée Grab dal 2006 in carica

Controllo di autorità VIAF: 102413099 LCCN: n90613004