Olimpiadi degli scacchi del 1952

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Olimpiadi degli scacchi del 1952 furono la decima edizione organizzata dalla FIDE della competizione. Si tennero dal 9 al 31 agosto a Helsinki, poco dopo le Olimpiadi del 1952. L'unica competizione fu un torneo open.[1]

Torneo[modifica | modifica sorgente]

Parteciparono 140 giocatori divisi in 25 squadre, che si affrontarono su quattro scacchiere; ogni squadra poteva portare fino a due riserve. Le squadre vennero divise in tre gironi di otto e nove componenti; i primi tre classificati di ogni girone avrebbero poi effettuato la finale per le medaglie, mentre le successive tre avrebbero giocato una finale "B" e le rimanenti una finale "C". Fu la prima partecipazione dell'Unione Sovietica.

Prima fase[modifica | modifica sorgente]

Nei primi due gironi non vi fu molta competizione; l'Austria era molto più debole rispetto alle Olimpiadi precedenti la guerra, e anche la Germania Est, pur arrivando quarta, lo fece con cinque punti in meno della Iugoslavia (terza). Nel terzo gruppo, l'Unione Sovietica non perse una partita, mentre Finlandia, Stati Uniti e Olanda si contendevano gli ultimi due posti. Al penultimo turno, tuttavia, l'Olanda perse con Israele, che non riuscì poi a superare la Finlandia per qualificarsi a sua volta per la finale.

Nella tabella seguente, ogni colonna rappresenta un girone; in grassetto le squadre classificatesi per la finale, in corsivo quelle che disputarono la finale B.

Seconda fase[modifica | modifica sorgente]

La finale era composta di nove squadre; poiché ognuna aveva un turno di riposo, l'andamento nella classifica non fu molto chiaro. L'Unione Sovietica si ritrovò al sesto posto dopo quattro turni, a tre punti e mezzo dalla Iugoslavia che era in testa. Tre turni dopo, nonostante un doppio pareggio con Ungheria e Cecoslovacchia, erano terzi a due punti e mezzo dalla Iugoslavia, che superarono il turno seguente vincendo 3,5-0,5 contro la Germania Ovest, mentre la Iugoslavia, pur superando in classifica gli Stati Uniti all'ultimo turno, dovette accontentarsi del bronzo, essendo stati superati dall'Argentina.

Unione Sovietica e Argentina vinsero anche quattro delle sei medaglie d'oro individuali (due a testa); la Cecoslovacchia, pur con soli quattro giocatori, riuscì ad ottenere il quarto posto grazie alla prestazione in quarta scacchiera di Kottnauer (12,5/15).

Risultati assoluti[modifica | modifica sorgente]

Finale A[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Giocatori Punti[2]
Gold medal.svg URSS URSS GM[3] Paul Keres, GM Vasily Smyslov, GM David Bronstein, GM Efim Geller, GM Isaac Boleslavsky, GM Alexander Kotov 21
Silver medal.svg Argentina Argentina GM Miguel Najdorf, MI[4] Julio Bolbochán, GM Erich Eliskases, GM Herman Pilnik, MI Hector Rossetto 19,5
Bronze medal.svg Jugoslavia Jugoslavia GM Svetozar Gligorić, MI Barslav Rabar, MI Petar Trifunović, MI Vasia Pirc, MI Andrija Fuderer, MI Borislav Milić 19
4 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Miroslav Filip, MI Luděk Pachman, MI Jaroslav Šajtar, MI Čeněk Kottnauer, MI František Zíta, František Pithart 18
5 Stati Uniti Stati Uniti GM Samuel Reshevsky, MI Larry Evans, MI Robert Byrne, MI Arthur Bisguier, MI George Koltanowski, Hans Berliner 17
6 Ungheria Ungheria GM László Szabó, MI Gedeon Barcza, MI József Szily, MI Tibor Flórián, József Pogáts, István Molnár 16
7 Svezia Svezia GM Gideon Ståhlberg, MI Gösta Stoltz, MI Erik Lundin, Kristian Sköld, Inge Johansson, Gösta Danielsson 13
8 bandiera Germania Ovest Rudolf Teschner, MI Lothar Schmidt, Gerhard Pfeiffer, Herbert Heinicke, Wilfried Lange, MI Ludwig Rellstab 10,5
9 Finlandia Finlandia MI Eero Böök, MI Kaarle Ojanen, MI Osmo Kaila, Toivo Salo, Aatos Fred, Ilmari Niemelä 10

Finale B[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Giocatori Punti[2]
10 Paesi Bassi Paesi Bassi MI[4] Theodore Van Scheltinga, MI Lodewijk Prins, MI Jan Donner, MI Nicolaas Cortlever, Haije Kramer, Johan Barendregt 21
11 Israele Israele MI Moshe Czerniak, Menachem Ore, MI Yosef Porath, Izak Aloni, Albert Mandelbaum 19,5
12 Polonia Polonia Alfred Tarnowski, Andrzej Pytlakowski, MI Kazimierz Plater, Bogdan Śliwa, Władysław Litmanowicz, Izaak Grynfeld 16,5

Finale C[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Giocatori Punti[2]
19 Brasile Brasile MI Eugênio German, João Souza Mendes, José Mangini, Flávio de Carvalho jr, Oswaldo Cruz Filho, Fernando Vasconcellos 18,5
20 Grecia Grecia Georgios Gaitanaros, Kostantinos Tsiknopoulos, Fotis Mastihiadis, Ioannis Anagnostou, Theodoros Sakellaropoulos, Aristides Zografakis 13,5
21 Norvegia Norvegia Aage Vestøl, Erling Myhre, Otto Morcken, Ernst Rojahn, Wilhelm Ramm, E. Madsen 13

Risultati individuali[modifica | modifica sorgente]

Prima scacchiera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GM[3] Miguel Najdorf Argentina Argentina A 12,5 16 78,1
Silver medal.svg GM Gideon Ståhlberg Svezia Svezia A 10 13 76,9
Bronze medal.svg GM László Szabó Ungheria Ungheria A 10,5 14 75

Seconda scacchiera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GM Vasily Smyslov URSS URSS A 10,5 13 80,8
Silver medal.svg MI[4] Lothar Schmid bandiera Germania Ovest A 9 12 75
Bronze medal.svg MI Braslav Rabar Jugoslavia Jugoslavia A 8 12 66,7

Terza scacchiera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GM David Bronstein URSS URSS A 8 10 80
Silver medal.svg IM Jan Donner Paesi Bassi Paesi Bassi B 10 13 79,6
Bronze medal.svg IM Robert Byrne Stati Uniti Stati Uniti A 10,5 15 70

Quarta scacchiera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg IM Čeněk Kottnauer Cecoslovacchia Cecoslovacchia A 12,5 15 83,3
Silver medal.svg GM Efim Geller URSS URSS A 10,5 14 75
Bogdan Śliwa Polonia Polonia B 9 12

Quinta scacchiera (prima riserva)[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg MI Héctor Rossetto Argentina Argentina A 8 10 80
Silver medal.svg Dennis Horne Inghilterra Inghilterra B 5,5 9 61,1
Bronze medal.svg Wilfried Lange bandiera Germania Ovest A 5 10 50

Sesta scacchiera (seconda riserva)[modifica | modifica sorgente]

Solamente due giocatori di questa scacchiera giocarono più di metà delle partite e furono quindi inclusi in questa classifica.

Giocatore Squadra Finale Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg Ludwig Rellstab bandiera Germania Ovest A 6,5 9 72,2
Silver medal.svg Izaak Grynfeld Polonia Polonia B 7 10 70

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Generalmente denominato maschile, era in realtà aperto anche alle giocatrici.
  2. ^ a b c Solo fase finale.
  3. ^ a b Grande Maestro
  4. ^ a b c Maestro Internazionale

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi