Olimpiadi degli scacchi del 1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Olimpiadi degli scacchi del 1988 si tennero, come quattro anni prima, a Salonicco, in Grecia, dal 12 al 30 novembre. Comprendevano un torneo open[1] e uno femminile.

Torneo open[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo open vide la partecipazione di 107 squadre (la Grecia, in quanto paese ospitante, ne schierò due, mentre il Cile, sebbene iscritto, non arrivò) di al più sei giocatori, di cui quattro titolari e due riserve: in totale i partecipanti furono 616. Come i precedenti, il torneo si giocò con il sistema svizzero, sulla lunghezza di 14 turni.

Il torneo vide la facile vittoria dell'Unione Sovietica, guidata da Kasparov e Karpov (che vinsero anche le medaglie d'oro individuali per la prima e la seconda scacchiera, nonché l'oro e l'argento nella classifica per prestazione Elo), che prese la testa della classifica dopo il quarto turno e non perse neppure una partita contro le altre squadre. La Svezia, dopo due vittorie per 3-1 contro la Danimarca e l'Ungheria, si pose al secondo posto al settimo turno, riuscendo poi a pareggiare con i sovietici; una sconfitta contro l'Inghilterra la fece tuttavia scendere in classifica. La lotta per la medaglia d'argento coinvolse allora, oltre agli inglesi, gli Stati Uniti, l'Olanda e l'Ungheria, con la prima che conservò, fino ad un turno dal termine, un punto di vantaggio sulle altre.

All'ultimo turno, Stati Uniti e Ungheria pareggiarono, mentre gli inglesi persero per 1,5-2,5 contro gli olandesi; questi ultimi li raggiunsero quindi come punteggio, ma il bucholz gli assegnò il bronzo.

Risultati a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Giocatori Elo[2] Punti
Gold medal.svg URSS URSS GM[3] Garry Kasparov, GM Anatolij Karpov, GM Artur Jusupov, GM Aleksandr Beljavskij, GM Jaan Ehlvest, GM Vasyl' Ivančuk 2694 40,5
Silver medal.svg Inghilterra Inghilterra GM Nigel Short, GM Jonathan Speelman, GM John Nunn, GM Murray Chandler, GM Jonathan Mestel, William Watson 2635 34,5
Bronze medal.svg Paesi Bassi Paesi Bassi GM John Van der Wiel, GM Gennadi Sosonko, MI[4] Paul Van der Sterren, GM Jeroen Piket, Marinus Kuijf, Rudy Douven 2513 34,5
4 Stati Uniti Stati Uniti GM Yasser Seirawan, GM Boris Gulko, GM Joel Benjamin, GM Larry Christiansen, GM Sergey Kudrin, GM Nick De Firmian 2580 34
5 Ungheria Ungheria GM Lajos Portisch, GM Zoltán Ribli, GM Gyula Sax, GM József Pintér, GM András Adorján, GM István Csom 2604 34
6 Jugoslavia Jugoslavia GM Ljubomir Ljubojević, GM Predrag Nikolić, GM Petar Popović, GM Dragoljub Velimirović, GM Ivan Sokolov, GM Vlatko Kovačevi 2574 33,5
7 Filippine Filippine GM Eugenio Torre, MI Rico Mascariñas, MI Ruben Rodríguez, Antoni oRogeilo jr, Eric Gloria, Rogelio Barcenilla 2435 33
8 Cina Cina Xu Jun, MI Ye Jiangchuan, Wang Zili, Lin Ta, Ye Rongguang, Tan Chengxuan 2441 33
9 Cuba Cuba GM Jesús Nogueiras, GM Amador Rodríguez Céspedes, GM Guillermo García Gonzáles, Juan Borges Mateos, MI Reynaldo Vera González, GM Román Hernández 2540 33
10 Argentina Argentina MI Daniel Hugo Campora, GM Oscar Panno, MF[5] Gerardo Barbero, MI Jorge Alberto Rubinetti, MF Pablo Ricardi, MI Jorge Gómez Baillo 2486 33

Risultati individuali[modifica | modifica wikitesto]

Miglior prestazione Elo[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Scacchiera Punti Partite Elo iniziale Prestazione
Gold medal.svg GM[3] Garry Kasparov URSS URSS 1 8,5 10 2760 2877
Silver medal.svg GM Anatoly Karpov URSS URSS 2 8 10 2725 2800
Bronze medal.svg GM Lajos Portisch Ungheria Ungheria 1 8,5 11 2630 2767

Prima scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GM Garry Kasparov URSS URSS 8,5 10 85
Silver medal.svg GM Lajos Portisch Ungheria Ungheria 8,5 11 77,3
Bronze medal.svg MF Suat Atalik Turchia Turchia 7,5 10 75

Seconda scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GM Anatoly Karpov URSS URSS 8 10 80
Silver medal.svg MI António Palacios Venezuela Venezuela 7 9 77,8
Bronze medal.svg Mike Senkiewicz Isole Vergini britanniche Isole Vergini britanniche 9 12 75
MI Mirza Shahzad Isole Vergini britanniche Isole Vergini britanniche 9 12

Terza scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg Rodrigo Reyes Guatemala Guatemala 7,5 10 75
Silver medal.svg GM John Nunn Inghilterra Inghilterra 8,5 12 70,8
Bronze medal.svg Gustavo Hernández Rep. Dominicana Rep. Dominicana 9 13 69,2
MI Mihail Marin Romania Romania 9 13
Glaszlo Tapaszto Venezuela Venezuela 9 13

Quarta scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg MF Suchart Chaivichit Thailandia Thailandia 8 9 88,9
Silver medal.svg Gorgui Gueye Senegal Senegal 9,5 12 79,2
Bronze medal.svg Husein Battikhi Giordania Giordania 7 9 77,8
MF Ronald Weemaes Belgio Belgio 7 9

Quinta scacchiera (prima riserva)[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg MI Ennio Arlandi Italia Italia 5,5 7 78,6
Eduardo Vásquez Spagna Spagna 5,5 7
Bronze medal.svg Najib Mohamed Saleh Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 10,5 14 75
Renato Cappello Antille Olandesi Antille Olandesi 6 8

Sesta scacchiera (seconda riserva)[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg MF Tahmidur Rahman Bangladesh Bangladesh 6 7 85,7
MI Jorge Gómez Baillo Argentina Argentina 6 7
Bronze medal.svg Costas Perdikis Cipro Cipro 6,5 8 81,3

Torneo femminile[modifica | modifica wikitesto]

56 squadre (tra cui due greche) parteciparono al torneo femminile, per un totale di 221 giocatrici (quattro per squadra, tre titolari ed una riserva). Come il torneo open, anche quello femminile si svolse con il sistema svizzero, lungo 14 turni.

Il torneo fu dominato dall'Ungheria e dall'Unione Sovietica, che rimasero al primo e secondo posto fin dai primi turni, mantenendo un margine di almeno un paio di punti sulle altre squadre. Lo scontro diretto fu vinto dalle ungheresi al quinto turno per 2-1, ma le due nazionali si scambiarono spesso la testa della classifica, mantenendo un distacco di non più di mezzo punto l'una dall'altra, fino ad arrivare appaiata prima dell'ultimo turno, nel quale erano previste le sfide Ungheria-Svezia e Unione Sovietica-Olanda. L'oro fu vinto dalle ungheresi grazie ad una vittoria per 2-1, mentre le sovietiche non andarono oltre il pareggio 1,5-1,5. Fu la prima volta (ad eccezione delle Olimpiadi del 1976, cui non parteciparono) che le scacchiste sovietiche non vinsero l'oro.

Il bronzo fu vinto dalla Jugoslavia, che mantenne il terzo posto solitario per la maggior parte del torneo, difendendolo dall'attacco della Cina (che pure vinse 2-1 lo scontro diretto).

Risultati a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Giocatrici Elo[6] Punti
Gold medal.svg Ungheria Ungheria Zsuzsa Polgár, Judit Polgár, MIF[7] Ildikó Mádl, Zsófia Polgár 2400 33
Silver medal.svg URSS URSS GMF[8] Maia Chiburdanidze, GMF Elena Akhmilovskaya, GMF Irina Levitina, Marta Litinskaya 2455 32,5
Bronze medal.svg Jugoslavia Jugoslavia MFF[9] Alisa Marić, MIF Gordana Marković, MIF Suzana Maksimović, Vesna Bašagić 2300 28
4 Cina Cina GMF Liu Shilan, Xie Jun, Peng Zhaoqin, Wang Miao 1962 27
5 Bulgaria Bulgaria GMF Margarita Voiska, MIF Pavlina Angelova, MIF Stefka Savova, Evgenia Peicheva 2275 24
6 Romania Romania GMF Margareta Mureşan, MIF Gabriela Olăraşu, GMF Elisabeta Polihroniade, Cristina Bădulescu 2267 24
7 Grecia Grecia Marina Makropoulou, MIF Eva Kondou, Aspasia Giaidzi, Anna-Maria Botsari 2207 24
8 Cuba Cuba MIF Asela De Armas, MIF Zirka Frometa, MIF Vivian Ramón Pita, Maritza Arribas Robaina 2170 24
9 Stati Uniti Stati Uniti Anna Akhsharumova, MIF Diane Savereide, Inna Izrailov, Dolly Teasley 2278 23,5
10 Paesi Bassi Paesi Bassi Jessica Harmsen, GMF Alexandra Van der Mije, MFF Heleen De Greef, Mariëtte Drewes 2203 23,5

Risultati individuali[modifica | modifica wikitesto]

Miglior prestazione Elo[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Nazione Scacchiera Punti Partite Elo iniziale Prestazione
Gold medal.svg Judit Polgár Ungheria Ungheria 2 12,5 13 2365 2699
Silver medal.svg GMF[8] Pia Cramling Svezia Svezia 1 12,5 14 2425 2566
Bronze medal.svg Zsuzsa Polgár Ungheria Ungheria 1 10,5 14 2490 2497

Prima scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatrice Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg GMF Pia Cramling Svezia Svezia 12,5 14 89,3
Silver medal.svg GMF Tatjana Lematschko Svizzera Svizzera 9,5 12 79,2
Bronze medal.svg Zsuzsa Polgár Ungheria Ungheria 10,5 14 75

Seconda scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatrice Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg Judit Polgár Ungheria Ungheria 12,5 13 96,2
Silver medal.svg GMF Elena Akhmilovskaya URSS URSS 8,5 9 94,4
Bronze medal.svg Mairéad O'Siochru Irlanda Irlanda 8,5 11 77,3

Terza scacchiera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatrice Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg Maria Horvath Austria Austria 9 12 75
Peng Zhaoqin Cina Cina 10,5 14
Bronze medal.svg Emeh Etowoko Nigeria Nigeria 9,5 13 73,1

Quarta scacchiera (riserva)[modifica | modifica wikitesto]

Giocatrice Nazione Punti Partite Percentuale
Gold medal.svg Y. Begum Bangladesh Bangladesh 6,5 8 81,3
Silver medal.svg Marta Litinskaya URSS URSS 9,5 12 79,2
Bronze medal.svg Vesna Bašagić Jugoslavia Jugoslavia 7 9 77,8

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Parteciparono ad entrambi i tornei:

Parteciparono al solo torneo open:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunemente chiamato maschile, era in realtà aperto a giocatori di entrambi i sessi.
  2. ^ Media dei quattro giocatori con elo più alto.
  3. ^ a b Grande Maestro
  4. ^ Maestro Internazionale
  5. ^ Maestro FIDE
  6. ^ Media del punteggio delle tre giocatrici con Elo più alto.
  7. ^ Maestro Internazionale Femminile
  8. ^ a b Grande Maestro Femminile
  9. ^ Maestro FIDE Femminile
  10. ^ Squadra unificata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi