Movimento artistico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con la locuzione movimento artistico si indica una tendenza problematica nell'arte (o nelle varie arte) sufficientemente estesa, cioè dotata di un livello di confluenza maggiore rispetto al gruppo. Esistono movimenti artistici di tipo organizzato, come futurismo e surrealismo, dotati di manifesti, programmi, leader, ecc., e movimenti configuratisi di fatto in ambito storiografico come l'Informale o l'Art Nouveau. Un movimento artistico di fatto è tale quando se ne definiscono in modo sufficiente area, consistenza, confini problematici e quando è possibile descriverne la poetica in ambito storico-critico, intesa come convergenze espressive e linguistiche, intenzionali o meno. L'identità di un movimento inoltre è spesso configurata attraverso quelle personalità, o aggregazioni di personalità, che ne costituiscono gli elementi fondamentali di ricerca o tendenza.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Crispolti 2000, pp. 58-63.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Arte